2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: carburazione  (Letto 7787 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ludo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 32144
  • molto spesso mi perdo e non voglio ritrovarmi
Re: carburazione
« Risposta #30 il: 20 Dicembre 2013, 18:53:00 pm »
Io, credo, che quel filetto sia studiato in modo che il getto avvitato si trovi in una certa posizione, a combaciare con fori e/o passaggi.

Chissà, e aggiungo, forse, nei vari maneggiamenti e smontaggi, a forza di stringere, visto che è alluminio, la posizione finale abbia variato , seppur di poco, ed ecco quello che è successo ad Herald (nonso)

Intendiamoci, è solo una mia supposizione,neh?

Quello che so per certo, avendola provata tempo fa e messa dentro il Ludo antro qualche giorno addietro è che è un orologio sfizzero quel motorello ;D
« Ultima modifica: 20 Dicembre 2013, 18:54:48 pm da Ludo »
La stupidità divora facce e nomi senza storia

Offline Herald

  • Colonna
  • ****
  • Post: 767
Re: carburazione
« Risposta #31 il: 20 Dicembre 2013, 19:00:08 pm »
E' quel che intendevo io!
Io ci ho aggiunto un OR (calzano perfettamente sul bordino) per avere un po' di attrito per tenerlo ben fermo in sede.
Eraldo
"Ci vuole scienza, ci vuol costanza, ad invecchiare senza maturità.."
2cv6 Special 1990

Ritchie

  • Visitatore
Re: carburazione
« Risposta #32 il: 20 Dicembre 2013, 19:05:31 pm »
io credo che sia tutta una questione di...  (muoio)

Offline MVO

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1675
Re: carburazione
« Risposta #33 il: 21 Dicembre 2013, 10:22:19 am »
Buongiorno a tutti, se avete dei problemi con il carburatore, per fare una buona regolazione dovete fare così :
Prima di tutto pulire la reticella di ottone che c’è all’arrivo del tubo benzina (chiave da 14”) meglio sarebbe se viene tolta del tutto (spesso la reticella si rompe ed entrano nel carburatore dei pezzetti molto piccoli che lo intasano) montare un fispino e metterlo tra tra la pompa benzina e il carburatore, attenzione al tubo che passa vicino al collettore scarico, magari mettere una coibentazione (guaina che regge il calore) intorno al tubo benzina.
Se il carburatore è pulito all’interno ed è stato soffiato o sostituito tutti gli ugelli, controllare anche la valvola a spillo che appoggia sul galleggiante carburatore (questa non deve rimanere bloccata, ma deve scorrere liberamente, magari metterla una nuova).
Controllare la guarnizione che c’è sul coperchio carburatore, che non presenti screpolature o rotture, in quel caso deve essere sostituita con una usata (buona) o nuova , attenzione perché in commercio esistono diversi tipi di kit guarnizioni carburatore (doppio corpo a seconda del modello, e di marca Solex e Weber), si deve comprare il kit giusto per il carburatore che abbiamo sotto montato (es, per  il kit per carburatore con frizione centrifuga , la guarnizione coperchio carb. è diversa nella foratura e se si monta una guarnizione sbagliata il carburatore non và bene).
Controllare che la bachelite sotto al carburatore àragno o collettori, sia montata nel senso giusto e non alla rovescia (nel caso di bachelite usata), questo si vede dalla forma che rimane impressa , vedere la parte sotto il carburatore, la bachelite che è rettangolare, è stondata su tre lati, la parte squadrata (ad angolo di 90°) deve essere montata nella parte , lato alternatore.
Nella parte di accoppiamento tra carburatore e ragno collettori è bene mettere due guarnizioni di carta per guarnizioni, questa è già prevista nel Kit, altrimenti si può fare da noi  ritagliandola su un pezzo di carta  per guarnizioni motore.
Stringere bene i quattro dadi (chiave da 12”) sotto il carburatore, meglio con una chiave chiusa  piegata ad L ed assottigliata a 5 mm., esiste una chiave specifica citroen, ma si puo farla da soli.
A seconda del carburatore doppio corpo montato, nella parte SX, lato alternatore c’è un blocchetto di regolazione aria automatica , questa, ha all’interno una membrana ed una molla, la levetta deve scorrere liberamente nella sua posizione iniziale, e questo blocchetto  deve essere avvitato nel suo alloggiamento con le due piccole viti, spesso si svita con le vibrazuioni del motore , oppure si stacca completamente e si perde, in questo modo rimangono due fori che fanno entrare aria dentro il carburatore , causando dei problemi con il  minimo ecc.ecc.. 
Per una buona messa in fase, controllare che i  due collettori di aspirazione sulle due teste, non prendono aria, quando si monta il collettore è una buona cosa di spalmare sulle guarnizioni, meglio se nuove, del sigillante in pasta per motori, tipo rosso o nero, alta temperatura.
Controllare se il filtro dell’aria non è rotto o la gommapiuma presenta delle tracce di spaccature o sgretolature, quando il  motore è in moto, il carburatore la potrebbe risucchiare se deteriorata, e questa entrerebbe in contatto con le valvole.
Il galleggiante dentro il carburatore doppio corpo deve essere posizionato a 18,5 -->19mm circa.
Controllare il filo dello starter che scorra libero nella sua guaina (oppure mettere una guaina/filo nuovo) e sia posizionato in modo che la farfalla carburatore rimanga aperta nel modo giusto, c’è anche una piccola  molla (tipo da penne biro a scatto), spesso si rompe o si perde e la farfalla vibra.
Quando si regola la carburazione si deve fare così :
Controllare la vite di registrazione dell’aria o vite di ricchezza (svitandola completamente, attenzione perché ci sono due piccole rondelle ed una piccola molla che deve essere riposizionata nello stesso senso)spesso lo spillo si piega o si spezza, attenzione perché quello spillo non è uguale per tutti i carburatori, cambia la filettatura soffiatelo  o pulitelo e rimontatelo nel suo alloggiamento.
A motore caldo , stringere la vite (chiamata vite di ricchezza) fino in fondo, poi si svita di 3 giri e mezzo, poi agire (avvitare /svitare con un cacciavite piano) sulla vite (gas)del pedale dell’accelleratore fino a fare in modo che il minimo è regolare, di solito dovrebbe essere intorno a 750-800 giri, lo sentite ad orecchio, oppure se avete montato un contagiri …….. è meglio, eventualmente agire sulla vite di ricchezza  aprendola o stringendola di più e sulla vite del gas stringendola od aprendola.
Per una buona partenza a freddo è una buona cosa di NON avere il tubo di gomma tra filtro ariaà carburatore, screpolato o rotto, da li entra l’umidità nella notte ed il motore parte male.
Quando si mette in moto si dà un paio di pedalate al pedale accelleratore in modo da far spruzzare un poco di benzina, poi si tira l’aria  e si procede all’accensione, il  motore dovrebbe partire subito, quando il motore è caldo, dopo quache minuto si butta giù l’aria.
Se la macchina non parte ai primi colpi, questo potrebbe dipendere anche da altri fattori :
Cattiva messa in fase o puntine che scaricano a massa o regolate male, o sfondate, candele non alla gradazione dovuta o sporche o che scaricano, cavetti candele difettosi o che scaricano, bobina difettosa o che scarica a massa, valvole che sono registrate male, cavetti della batteria ossidati o batteria quasi scarica, oppure contato accensione (chiave) ossidato o che non fa il contatto al  momento giusto,  ma questa è un’altra storia.
Buona Feste
Marcello  citroen.friends.sos@alice.it

Offline scanner79

  • Colonna
  • ****
  • Post: 11172
    • http://digilander.libero.it/scanner79/nuova_pagina_1.htm
Re: carburazione
« Risposta #34 il: 21 Dicembre 2013, 10:52:26 am »
sono di nuovo qui con il mio non-problema :(
dopo aver controllato il livello galleggiante e messo a 19,5 (prima era a 21)
controllato le varie cose sopra descritte la macchina sembra andare molto meglio l'unico problema che mi rimane e la messa in moto .
dopo un paio di giorni che non uso la macchina l'unica per metterla in moto
è tirare appena l'aria ( diciamo un quarto di più o meno non si accende) metto in moto e per circa 2 minuti non devo toccare ne acceleratore ne aria altrimenti la macchina si spegne ,questa rimane al minimo abbastanza instabile
dopo qualche minuto devo dare un colpetto all'acceleratore e da quel momento inizia ad alzare il minimo dovuto dal tiraggio aria per poi iniziare a funzionare bene.
ho provato ad avviarla con acceleratore tutto giù aria più o meno tirata ma niente non da segni di accensione o si spegne qualsiasi operazione io provi a fare   :( :( :(
di sicuro non si comporta come nel filmato gentilmente postato da coio3.
se a qualcuno viene in mente cosa posso ancora controllare grazie
approfitto per fare gli auguri a tutti di buone feste   

tranquillo non tutte le 2cv sono uguali. Qualcuno ci mete di più qualcuno di meno ...

io credo che l'indicazione migliore sia scritta sul manuale "uso e manutenzione":

Motore freddo
* Non toccare il pedale acceleratore.
* Tirare a fondo il comando starter. La spia incorporata dovrà illuminarsi.
* Azionare il motorino d'avviamento. Non appena il motore gira abbassare progressivamente il comando
   starter, fino ad abbassarlo completamente quando il motore ha raggiunto la giusta temperatura. Lasciare
   girare il motore in folle per qualche istante senza "imballarlo".

 
di solito funziona  ;)

questo vale se le regolazioni sono state fatte in fabbrica o da personale più che competente ...

Ognuno deve trovare il modo più consono per mettere in moto.

Nel mio caso la uso sporadicamente e mi succede spesso che la benzina nel carburatore evapore e devo fare girare un pò il motorino per riempire la vaschetta prima di partire.

Se invece la uso spesso no problem parte al primo colpo sempre.

Poi a secondo della temperatura esterna ci mette più o meno tempo per andare a regime.

 (felice) (felice)
Certe volte è meglio tacere e passare per idioti che parlare(scrivere) e dissipare ogni dubbio!!!

Offline toroloco

  • Residente
  • ***
  • Post: 114
Re: carburazione
« Risposta #35 il: 21 Dicembre 2013, 10:59:49 am »
grazie a tutti per i suggerimenti e la spiegazione completa di MVO
volevo un chiarimento su questa parte
"A motore caldo , stringere la vite (chiamata vite di ricchezza) fino in fondo"

 io non l'ho smontata ma avvitandola il minimo si abbassa sempre di più ma la vite continua a girare come se fosse una "vite senza fine" quindi fino in fondo significa chiusa che non gira più ??
Val.

Offline Ludo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 32144
  • molto spesso mi perdo e non voglio ritrovarmi
Re: carburazione
« Risposta #36 il: 21 Dicembre 2013, 12:13:45 pm »
esiste il fondo, non è senza fine.

Tu devi avvitarla fino a che il motore non tende a spegnersi e poi tornare indietro ;)
La stupidità divora facce e nomi senza storia

Offline haiede

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1378
Re: carburazione
« Risposta #37 il: 21 Dicembre 2013, 23:04:23 pm »
Quella vite regolerebbe il Co al minimo............andrebbe regolata con lo strumento di lettura Co che ha anche il contagiri...........quando si individua il punto di funzionamento migliore del motore (velocità di rotazione e limitati squotimenti) anche piccolissime variazioni di 1/4 di giro della suddetta vite pur non facendo cambiare "suono" al bicilindrico fanno cambiare in modo rilevante il Co..........
Spesso lo spillo-vite e/o sede della stessa nel carburatore usurati, non consentono più la regolazione stabile con continui borbotti e squotimenti al minimo......se deve essere tolto il carburatore, è sempre opportuno verificarne la planarità della base e della relativa bakelite che fa da ponte termico: nell'uscita del venturi inferiore NON devono esserci assolutamente bave che possano condensare la miscela generando goccioline..........
Parere personale
 (felice)
Dodo

Offline COIO3

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6566
  • prima parlate ai miei sottoposti
Re: carburazione
« Risposta #38 il: 22 Dicembre 2013, 19:21:54 pm »
di sicuro non si comporta come nel filmato gentilmente postato da coio3.


Se e' per questo neanche la mia si comporta come quella del filmato, ma e' anche vero che la mia la neve non l'ha mai vista  (sorpreso)  una o due volte glielo fatta calpestare, ma ho dovuto portarcela, dopo averla "mascherata" ovviamente  (appl)


Nel filmato si vede chiaramente fumo nero dalla marmitta quando il tizio accellera, e' quello e' chiaro sintomo di miscela grassa, quindi aria tirata, era solo per quello  ;D



I miei inverni non prevedono temperature sotto i 10°  (sorpreso)  e quindi non posso dare indicazioni universalmente valide, pero' gia a 10° neanche io riesco a toccare l'accelleratore, il motore si strozza subito, in verita' va in moto senza problemi e borbotta al minimo senza tentennamenti, pero' se non tiro il pomello dell'aria di almeno 1/3 non riesco a fargli prendere i giri.


A temperature piu' rigide il motore sicuramente si comporta in maniera differente, magari dovrebbe parlare qualcuno di quelli che patiscono condizioni metereologiche peggiori (??)  piu' che proporre il filmato io non potevo  ;D



 (felice) Mimmo.
Whatever Works ;)

Offline 10nico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 18482
Re: carburazione
« Risposta #39 il: 22 Dicembre 2013, 20:44:34 pm »
esiste il fondo, non è senza fine.

Tu devi avvitarla fino a che il motore non tende a spegnersi e poi tornare indietro ;)

Hai ragione, sembra solo senza fine, ma ben prima di raggiungere il fondo corsa ti accorgi che il motore sta morendo e allora sai che devi tornare indietro.

In effetti il metodo che uso io (devo averlo letto da qualche parte in rete... (?) ) è quello di regolare prima il minimo con la vite dell'aria, e poi cercare con la vite della miscela (o del CO, sempre quella è  ;D ) la posizione in cui il minimo è più alto, dopodichè inizia a scendere di nuovo, allora arretro un pelo fino a dove era più veloce e la lascio lì; al limite se il minimo a 'sto punto è troppo alto , lo abbasso un pochino con la vite dell'aria.

Certo, con la macchina che misura il CO come dice Haiede è il non plus ultra...ma qui siamo barbari!  (muoio)

Ciaooo!  (felice)

Lunga vita e poppa (vecchio)

10nico

Live long and prosper

Offline haiede

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1378
Re: carburazione
« Risposta #40 il: 22 Dicembre 2013, 21:03:34 pm »
Non è tanto per fare i "fighi"...........quanto per il fatto che potrebbe passare una norma che impone la registrazione nei dati inviati in mctc durante la revisione, che chiede proprio che la macchina sia almeno entro la finestra di Co prevista altrimenti bisogna trovare il modo di far si che ci arrivi almeno per i pochi minuti necessari alla registrazione della prova.............diversamente  (giu) non ti passano il test.........per ora c'è ancora tolleranza ma già è stata introdotta ed in attesa di decreto attuativo l'analisi della composizione dei fumi diesel dove prima vi era solo l'opacità ed il Co........non spaventatevi ehhhhhh, si va con cacciavitino in tasca e la paura passa.........ma almeno se sai prima cosa fare e come ed in quale direzione muoverti e la cosa diventa una formalità di qualche minuto............
Parere personale
 (felice)
Dodo

Offline 10nico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 18482
Re: carburazione
« Risposta #41 il: 22 Dicembre 2013, 21:14:11 pm »
Ca22arola non la sapevo questa Haiede, grazie della dritta!

Certo che ogni anno ne inventano una nuova eh... vabbè, ma se è a fin di bene ambientale ci può anche stare...basta che non sia la solita trovata per spennarci!  (police1)

Lunga vita e prosperità (vecchio)

10nico
Live long and prosper