2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Novità per il RIASC  (Letto 26901 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline CDSC

  • Colonna
  • ****
  • Post: 900
  • Centro Doc. Storica Citroën
    • Centro Documentazione Storica Citroën
Novità per il RIASC
« il: 16 Giugno 2014, 10:15:26 am »
Nella riunione dei Presidenti dei Club aderenti al RIASC tenutasi a Milano lo scorso maggio, sono state prese alcune importanti decisioni.

Per prima cosa, il Club eXtreMe, XM Club Italia, entra a far parte della compagine e presto sarà attivata una sezione del Registro dedicata all'ammiraglia Citroën degli anni '90.
Le richieste di iscrizione al RIASC da parte di possessori di XM ultraventennali fioccavano da tempo ed era ora che un'associazione dedicata a questo modello entrasse nel Registro.

Per contrasto, i Presidenti hanno preso atto della cessazione dell'attività del Club DS/SM Sicilia, ribadita dal suo presidente Agostino Parisi, che i Presidenti ringraziano per tutti questi anni di attività e che resterà personalmente nella compagine del Registro.
Tuttavia, i Soci del Club siciliano, per mantenere lo status di "iscritto RIASC" (anche ai fini assicurativi) dovranno necessariamente aderire ad un altro dei Club che compongono il RIASC, scegliendone uno tra quelli che accettano il modello Citroën in loro possesso.

C'è poi una grande, importante novità: è stata calendarizzata per il prossimo dicembre la prima sessione della Commissione Tecnica del RIASC per l'esame delle vetture dei Soci e la loro iscrizione nel registro d'eccellenza del RIASC.
A regime, la commissione si riunirà due volte all'anno: una volta a Milano ed una a Roma, ed esaminerà le auto dei Soci per classificarne le condizioni in base ai criteri FIVA ed iscriverle al cosiddetto "albo d'oro" del Registro.
Criteri, modalità ed ogni informazione saranno resi noti in occasione della prossima fiera di Padova dove il RIASC sarà presente con un suo stand.

Tenete d'occhio il sito del Registro per ogni aggiornamento su questi temi.

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3460
  • The show must go on
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #1 il: 16 Giugno 2014, 14:36:14 pm »
Eccoci qua, anche il RIASC si uniforma all' ASI-sistema creando "caste": ci saranno Citroen "Eccellenti" e citroen dei "disperati"... Mi immagino raduni RIASC nei quali saranno ammesse solo le "eccellenze" da albo d' oro. Che tristezza...
 (nonso)
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline CDSC

  • Colonna
  • ****
  • Post: 900
  • Centro Doc. Storica Citroën
    • Centro Documentazione Storica Citroën
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #2 il: 16 Giugno 2014, 15:25:01 pm »
La domanda che sorge spontanea è: ma cos'è che ti fa scrivere una roba del genere partendo da quello che ho scritto io?

Dell'albo d'oro (o come si chiamerà) del RIASC si parla sin dal 1995, quando l'ente fu presentato per la prima volta al pubblico.
Nessuno ha parlato mai obbligatorietà: la classificazione si fa su richiesta del proprietario della vettura, è onerosa e viene fatta a spese di chi la richiede. Tu non vuoi che nessuno giudichi la tua auto? No-problem: ti basta non chiederlo.

Poi i criteri FIVA (come ripetuto circa sedici milioni di volte) classificano TUTTO: dal catorcio all'auto immacolata, dalla vettura restaurata come mamma l'ha fatta alla 2CV che è diventata un Maggiolone perché il proprietario, della bicilindrica, ha tenuto solo il volante.

Certificare ciò che è ben fatto o ben conservato è uno dei compiti di un Registro ed il fatto che il RIASC stia occupandosene oggi, a quasi vent'anni dalla sua nascita è una colpa.

Offline Papillon

  • Colonna
  • ****
  • Post: 575
  • "Omm s' nasc, Brigant s' more"
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #3 il: 16 Giugno 2014, 15:26:24 pm »
Eccoci qua, anche il RIASC si uniforma all' ASI-sistema creando "caste": ci saranno Citroen "Eccellenti" e citroen dei "disperati"... Mi immagino raduni RIASC nei quali saranno ammesse solo le "eccellenze" da albo d' oro. Che tristezza...
 (nonso)

Noi risponderemo con i raduni citroen iscritte al registro italiano 2cv e derivate, quelle delle lamiere storte.... (superok)  (muoio)
Essere superstiziosi è da ignoranti ma non esserlo porta male.....

Offline bulè

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6574
  • www.2cvclubitalia.com
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #4 il: 16 Giugno 2014, 15:47:37 pm »
... Mi immagino raduni RIASC nei quali saranno ammesse solo le "eccellenze" da albo d' oro. Che tristezza...
 (nonso)

Sergio, non corri un po' troppo con la fantasia?


In fondo la classificazione Fiva è l'unica che ha un valore a livello europeo. (Lo avrebbe anche in italia se ci fosse un po' meno corruzione e/o ristrettezza di vedute riguardo l'asi) E, si spera, sarà la classificazione per le future leggi in materia di veicoli storici....

 (felice)

Offline Paolon

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3603
  • paolon
Re: Novità per il RIASC: SCUSATE: tenetevele
« Risposta #5 il: 16 Giugno 2014, 17:23:23 pm »
Rispetto ma non mi interessano
Targhe, Diplomi, Archivi

Ne ho più che a sufficienza dell'iscrizione a Due Club 2CV

Spero che arrivando ad un raduno di 2CV
nessuno mai, come fino ad oggi succede,
mi chiederà una targa o un attestato.

Ah, dimenticavo e mi resta un dubbio:
Le Migliaia di 2CV che si vedono ai mondiali
pattinate o nella maggior parte Stralunate, Stravaganti, Strassonate,
Arrugginite ed Arrapate
     ma Vive, Vissute, Vivaci
saranno mai inscritte ad Archivi,
  targate e valutate da Registri? (sorpreso) (nonso)

Tutto questo Pattinato da appena uscita da Fabbrica è sempre più e solo Italiano? (?)





« Ultima modifica: 16 Giugno 2014, 17:26:09 pm da PaoloDòCavaj »
FORUM:ormai parte della "Nostra Storia"
Tenerlo in vita, scrivere, collaborare, è anche dire"grazie" a chi lo ha progettato, realizzato, migliorato, difeso in tutti questi anni

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3460
  • The show must go on
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #6 il: 16 Giugno 2014, 17:43:31 pm »
C'è poi una grande, importante novità: è stata calendarizzata per il prossimo dicembre la prima sessione della Commissione Tecnica del RIASC per l'esame delle vetture dei Soci e la loro iscrizione nel registro d'eccellenza del RIASC.
A regime, la commissione si riunirà due volte all'anno: una volta a Milano ed una a Roma, ed esaminerà le auto dei Soci per classificarne le condizioni in base ai criteri FIVA ed iscriverle al cosiddetto "albo d'oro" del Registro.
Maurizio, non è che tutti abbiano ben in mente i criteri della FIVA; leggendo il tuo post avevo percepito che  il RIASC alle fine aveva scelto di percorrere le solite, scontate strade. Possibile che non si riesca mai ad uscire da questo modo di pensare? Oddio, nulla di nuovo, tutto il mondo “collezionistico” va così, sembra sia necessario seguire dei regolamenti per sentirsi accettati, la necessità di essere certificato da qualcuno che giudica la tua passione.  La cosa non mi stupisce e non ce l’ ho col RIASC, prima o poi temevo che questa presa di posizione avvenisse...  Finchè  le cose erano fatte in maniera informale come è avvenuta fino adesso andava bene tutto, ma quando si deve “fare sul serio” ecco comparire classifiche e sedute davanti ad esperti che stabiliranno se il tuo mezzo “vale” o meno. Pensando a quanto da te riportato alla fine devo ammettere di essere d' accordo con i criteri FIVA: dopo l' albo d' oro dei mezzi restaurati (molto probabile)/conservati (più difficile) mi aspetto si costituisca l' "albo di ruggine" per i catorci, ma qualcosa mi dice che sarà di più difficile realizzazione, per lo meno qua in Italia... Mi piacerebbe si aprissero nuove strade battendosi per la dignità di ogni mezzo evitando “regolamenti copia e incolla ASI”: se il RIASC proverà a percorrerle avrà la mia massima stima/appoggio.
 (felice).

Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline CDSC

  • Colonna
  • ****
  • Post: 900
  • Centro Doc. Storica Citroën
    • Centro Documentazione Storica Citroën
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #7 il: 17 Giugno 2014, 12:41:25 pm »
Ma in effetti siamo mille miglia lontani dal voler discriminare e per questo si sono scelti dei criteri che classificano in diverse categorie ma che registrano tutto: dal catorcio alla macchina con tre chilometri percorsi da quando era nuova. Passando per le personalizzazioni ben fatte, per quelle fatte meno bene, per quelle fatte all'epoca e quelle fatte ieri.

Nessuno giudicherà "inammissibile" alcuna modifica, quello è un compito che spetta alla Motorizzazione oppure a chi deve revisionare un mezzo.

Allora a cosa serve tutto questo?

Serve a fare quel passo avanti necessario sia per rispondere alle compagnie assicurative che alle future legislazioni, perché (cerchiamo di ficcarcelo nella zucca anche se non ci piace) il futuro è fatto di limitazioni alla circolazione per i mezzi più vecchi, più inquinanti e meno sicuri.

E' vero che una DS nel 1955 era probabilmente l'auto più sicura al mondo, ma non lo è più nel 2014 perché frena più lungo, perché è meno resistente agli urti di una Panda attuale e perché non è dotata nemmeno di punti d'attacco delle cinture di sicurezza che (va detto) salvano la vita a chi le indossa.

Quindi, presto o tardi ma comunque nell'orizzonte di una decina d'anni, la "Carta Torino" (andate a leggervela, vale la pena) che si chiama così perché è uscita dalle sale di Villa Rey a Torino, sede dell'ASI, ci cadrà addosso e noi dovremo essere pronti a dimostrare che le nostre auto non sono dei catorci perché sono vecchie, ma che rispettano i criteri (leggete anche quelli e sarete più sereni) per essere giudicate dei veicoli di interesse storico perché testimoni di un'epoca. Che questo ci piaccia o meno.

Bisogna essere coscienti che il sentimento popolare è contro di noi. La gente non capisce per quale ragione deve pagare bollo ed assicurazione "regolari" su auto che sono meno inquinanti e più sicure delle nostre, mentre noi ce ne andiamo in giro tutti i giorni con delle vecchiette arrugginite e speterchianti che spesso hanno il telaio che sta su con una putrella.

Insisto: l'avete vista, vero, la puntata di Report?

Quindi dobbiamo essere pronti, su base VOLONTARIA ed ovviamente senza poi fare alcuna discriminazione interna (e chi ha mai pensato di farne?) ad essere dei SERI certificatori, in grado di dire con precisione COSA è l'auto che viene VOLONTARIAMENTE sottoposta dal proprietario ad una qualificata commissione tecnica.

Spero d'essermi spiegato, se avete dubbi chiedete.

Ritchie

  • Visitatore
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #8 il: 17 Giugno 2014, 14:22:21 pm »
Insisto: l'avete vista, vero, la puntata di Report?

http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?topic=11302.msg330129#msg330129

se è quello che ho visto io, si...  (muro)

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3460
  • The show must go on
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #9 il: 17 Giugno 2014, 14:37:59 pm »
Spero d'essermi spiegato, se avete dubbi chiedete.

Per me ti sei spiegato benissimo, finalmente un sistema che possa tutelare tutti i mezzi storici  (su) .

 (felice)
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline Manug75

  • Colonna
  • ****
  • Post: 610
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #10 il: 19 Giugno 2014, 13:23:22 pm »
Carissimo Maurizio ...  (nonso)
... non hai ancora imparato la lezione ...  (mart)

http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?topic=10372.0

Tutto il tuo splendido discorso ...

Nella riunione dei Presidenti dei Club aderenti al RIASC tenutasi a Milano lo scorso maggio, sono state prese alcune importanti decisioni.
Per prima cosa, il Club eXtreMe, XM Club Italia, entra a far parte della compagine e presto sarà attivata una sezione del Registro dedicata all'ammiraglia Citroën degli anni '90.
Le richieste di iscrizione al RIASC da parte di possessori di XM ultraventennali fioccavano da tempo ed era ora che un'associazione dedicata a questo modello entrasse nel Registro.
Per contrasto, i Presidenti hanno preso atto della cessazione dell'attività del Club DS/SM Sicilia, ribadita dal suo presidente Agostino Parisi, che i Presidenti ringraziano per tutti questi anni di attività e che resterà personalmente nella compagine del Registro.
Tuttavia, i Soci del Club siciliano, per mantenere lo status di "iscritto RIASC" (anche ai fini assicurativi) dovranno necessariamente aderire ad un altro dei Club che compongono il RIASC, scegliendone uno tra quelli che accettano il modello Citroën in loro possesso.
C'è poi una grande, importante novità: è stata calendarizzata per il prossimo dicembre la prima sessione della Commissione Tecnica del RIASC per l'esame delle vetture dei Soci e la loro iscrizione nel registro d'eccellenza del RIASC.
A regime, la commissione si riunirà due volte all'anno: una volta a Milano ed una a Roma, ed esaminerà le auto dei Soci per classificarne le condizioni in base ai criteri FIVA ed iscriverle al cosiddetto "albo d'oro" del Registro.
Criteri, modalità ed ogni informazione saranno resi noti in occasione della prossima fiera di Padova dove il RIASC sarà presente con un suo stand.
Tenete d'occhio il sito del Registro per ogni aggiornamento su questi temi.

... non incarna affatto lo
"SPIRITO DUECAVALLISTICO" !!!
 
(stupid)

Offline i love mafalda

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1307
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #11 il: 19 Giugno 2014, 13:51:14 pm »
per risolvere la questione auto vecchia auto storica basterebbe obbligare a far istallare la box  che verifica l'effettivo chilometraggio un'auto d'epoca non dovrebbe percorre + di 5000 all'anno oltre il vicolo d' eta'
massimo

Ritchie

  • Visitatore
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #12 il: 19 Giugno 2014, 15:31:02 pm »
nonostante sia capibile l'intento non mi parrebbe una buona trovata...

Offline COIO3

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6554
  • prima parlate ai miei sottoposti
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #13 il: 19 Giugno 2014, 20:16:30 pm »
Carissimo Maurizio ...  (nonso)
... non hai ancora imparato la lezione ...  (mart)


Da questa parte dello schermo... e' come se tu dicessi a maurizio di smettere di lavare la testa all'asino  ;D  perche' si finisce per buttare via tempo e sapone  (appl)


O magari volevi dire un'altra cosa  (nonso) o forse davvero come gruppo ti abbiamo fortemente deluso (??)
Whatever Works ;)

Offline Manug75

  • Colonna
  • ****
  • Post: 610
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #14 il: 20 Giugno 2014, 13:42:42 pm »
Ciao!
Hai ben interpretato il mio pensiero e,
allo stesso tempo, colto il mio stato d'animo.
Si, devo ammettere che il "gruppo" ...
... mi ha (in parte) deluso ... 
(piango)

Offline toni c

  • Residente
  • ***
  • Post: 248
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #15 il: 01 Agosto 2014, 22:09:55 pm »
per risolvere la questione auto vecchia auto storica basterebbe obbligare a far istallare la box  che verifica l'effettivo chilometraggio un'auto d'epoca non dovrebbe percorre + di 5000 all'anno oltre il vicolo d' eta'

Nooooooooooooooo............... Dopo io come faccio  (giu) (giu) (giu) in un anno e mezzo ne ho fatti più di 15.000  (stupid) (stupid) (stupid) (stupid) (stupid)

Offline claudyane6

  • Colonna
  • ****
  • Post: 7507
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #16 il: 02 Agosto 2014, 10:08:09 am »
concordo parzialmente con Mafalda; il vincolo dei km non deve essere tassativo ma conveniente nella polizza assicurativa.

io ho un'auto in uso a mio padre che, da poco tempo, è dotata di questo dispositivo e sotto i 3000 km annui pagherò circa 280 euro per il primo anno poi scalerà secondo i l kilometraggi effettivamente percorso. questa polizza è conveniente fino a 6/7000 km, chi ne fa di più paga di più e questo mi sembra che sia equo o no

mi spiace per toni c che fa un sacco di km
ho interpellato un'altra agenzia per un preventivo per la dyane come fosse un'auto normale, senza agevolazioni e la cifra richiesta è stata di 295 euro e fai tutti i km che vuoi e la usi come e quando vuoi

Offline toni c

  • Residente
  • ***
  • Post: 248
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #17 il: 02 Agosto 2014, 19:20:42 pm »
concordo parzialmente con Mafalda; il vincolo dei km non deve essere tassativo ma conveniente nella polizza assicurativa.

io ho un'auto in uso a mio padre che, da poco tempo, è dotata di questo dispositivo e sotto i 3000 km annui pagherò circa 280 euro per il primo anno poi scalerà secondo i l kilometraggi effettivamente percorso. questa polizza è conveniente fino a 6/7000 km, chi ne fa di più paga di più e questo mi sembra che sia equo o no

mi spiace per toni c che fa un sacco di km
ho interpellato un'altra agenzia per un preventivo per la dyane come fosse un'auto normale, senza agevolazioni e la cifra richiesta è stata di 295 euro e fai tutti i km che vuoi e la usi come e quando vuoi

 (su) (su) E' circa la cifra annuale che attualmente pago io con una assicurazione "normale" (felice) (felice) (felice)

Offline CDSC

  • Colonna
  • ****
  • Post: 900
  • Centro Doc. Storica Citroën
    • Centro Documentazione Storica Citroën
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #18 il: 24 Marzo 2015, 19:49:16 pm »
Cari tutti, sabato scorso ad Assago, nello studio di Michele Lemme, si è tenuta la riunione periodica dei Presidenti R.I.A.S.C. durante la quale sono state rinnovate le cariche direttive del Registro che erano state definite tre anni fa sempre in concomitanza con Milano Autoclassica.

Michele Lemme è stato confermato Direttore del Registro, così come Luca Giaccardi è stato confermato nella carica di Segretario.
Il precedente tesoriere, Daniele Brocero non si è ricandidato e la tesoreria passa quindi a Manuela Lanzoni, che è iscritta all'IDéeSse Club.
Anche il sottoscritto non si è ricandidato e per il momento il ruolo di responsabile della comunicazione del R.I.A.S.C. è stato assunto ad interim da Michele che svolgerà anche la funzione di secondo delegato italiano presso l'Amicale Citroën Internationale.
Formulo sentiti auguri al team che amministrerà il RIASC nel prossimo triennio.

 (felice)

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #19 il: 24 Marzo 2015, 23:19:40 pm »
Mi associo negli auguri.
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Totò)

Offline gabriele2cv

  • Moderatore
  • Colonna
  • ****
  • Post: 1126
  • http://toleorobiche.spaces.live.com
    • Tole Orobiche - 2CV Bergamo 2006
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #20 il: 25 Marzo 2015, 08:08:26 am »
buon lavoro e buona strada...
...toglietemi tutto tranne il superfluo... oscar wilde
...i fiori che hai dentro non farli morire ma lascia che si aprano ai raggi del sole... nomadi
...bisogna essere duri senza perdere la tenerezza... ernesto "che" guevara de la serna

Offline Tarlo 61

  • Colonna
  • ****
  • Post: 833
Re: Novità per il RIASC
« Risposta #21 il: 25 Marzo 2015, 08:25:18 am »
Buon lavoro
Cerco di consumare il meno possibile e mi infastidisce lo spreco. Quando compro qualcosa non la compro con i soldi ma con il tempo che ci ho messo per guadagnarli!