2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Stop alle auto euro 0 dal 2019  (Letto 20934 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22147
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #90 il: 02 Agosto 2018, 16:07:09 pm »
(vecchio) piccolo sfogo personale

Io capisco che chi ci governa a livello locale sia più vicino alle problematiche del cittadino di quanto non lo sia da Roma, bisogna insegnare a questi "ignoranti" automobilisti che usare il mezzo pubblico è più salutare, che prendere la bici è più ecologico e se proprio bisogna usare l'auto che almeno la si riempa completamente.

Peccato che poi ti aumentano il prezzo dei mezzi pubblici e ne diminuiscano l transiti, peccato che per favorire le bici abbiano riempito le strade di bici in affitto che ormai te le trovi dappertutto specialmente sui marciapiedi, peccato che quando uno si muove in gruppo come cavolo fa a trovare tre imbecilli che facciano il tuo stesso tragitto, il tuo stesso orario e non puzzino come caproni!!


Ora ditemi quanto inquina un euro 0 che già con le norme dello scorso inverno poteva circolare nei 6 mesi invernali solo dalle 20 alle 8 del mattino e che ora improvvisamente si troverà a non potersi più muovere come se l'uso indiscriminato serale e notturno di tutti quegli automobilisti che lo scorso inverno hanno usato un'auto euro 0, abbiano contribuito ad aumentare l'effetto serra in val padana  (sorpreso)

Ma dico stiamo parlando tra persone adulte, o stiamo parlando a dei bambini (noi che abbiamo gli euro 0)


Ora per scoraggiare l'uso delle auto vecchie si era pensato di aumentare il bollo dell'auto, così più ti intestardivi a circolare e più pagavi, ora che tutti questi "catorci inquinanti" hanno superato la 30ina o quasi e pagano una sciocchezza ecco che arriva il divieto totale, tanto ormai quanto potevano incassare le regioni dai nostri veicoli?


Il blocco vedrete passerà qui a Torino, ma visto che le centraline che misurano il pm10 (il parametro che controlla l'Europa e che userà per multarci) vengono monitorate in rete, sarò curioso di controllare quanto diminuiranno gli inquinanti con questa drastica eliminazione degli sporcaccioni, voglio propio vedere che scuse troveranno quando i valori rimarranno uguali allo scorso inverno  (muro)


Vorrà dire che ci inventeremo i raduni virtuali come già infelicemente pronostica Watson.

Grazie Pierangelo, io ormai ci sono abituato, mi dispiace per voi che lo subirete prossimamente  (stupid)

 (felice)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22147
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #91 il: 02 Agosto 2018, 18:37:00 pm »
Una tabella riepilogativa del parco circolante nel 2017  (guid)


...totale...euro 0% su totale
Italia...38.520.321...3.768.213...10

Solo a benzina

...totale...euro 0% su totale% benzina
Italia...18.186.256...2.931.926...1678
-
Nord-Ovest.....5.226.582......581.216...1120
Nord-Est.....3.329.836......368.479...1113
Centro.....3.640.460......551.010...1519
Sud.....3.771.943......955.976...2533
Isole.....2.217.435......475.245...2116


Il 10 % delle vetture circolanti è Euro 0

Il 78 % è a benzina (5% gpl, 1% metano, 15 % gasolio)

In base alla percentuale di veicoli circolanti divisi per macro-regioni, notiamo come il sud e le isole hanno il 25% e 21 % di Euro 0 a benzina

La metà (49%) degli euro 0 a benzina si trova al sud e nelle isole



Per curiosità Trento ha l'1% di veicoli Euro 0 circolanti (3.823 veicoli)
Napoli ne ha il 28 % (151.767)

Torino l'8% (49.206)



Tutto ricavato dalle tabelle ACI, fate voi le riflessioni che volete.
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline COIO3

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6420
  • prima parlate ai miei sottoposti
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #92 il: 02 Agosto 2018, 18:41:54 pm »
sarò curioso di controllare quanto diminuiranno gli inquinanti con questa drastica eliminazione degli sporcaccioni, voglio propio vedere che scuse troveranno quando i valori rimarranno uguali allo scorso inverno  (muro)



mi sembra sia proprio questa la tragedia, gli inquinanti non diminuiranno nemmeno di uno zero virgola. ciò non toglie che politiche di rigore debbano trovare applicazione.

giusto per parlare di rino (che mi sembra il meno incazzoso del gruppo) se mancassero dieci anni alla sua pensione, dovendo decidere se derogare alle norme in favore di una qualche categoria di inquinatori, credo lui sosterrebbe di derogare in favore del trasporto su gomma piuttosto che in favore dei veicoli storici.

io proprio non riesco a immaginare una officina che possa rinunciare alle forniture della materia prima e alla distribuzione del prodotto finito. di cosa camperebbe? come pagherebbe le maestranze? e una volta disoccupato quando matureresti la tua pensione?

il semplice fatto che l'aria che ci tiene in vita ci avveleni lentamente e inesorabilmente dovrebbe spingerci a interrogarci su come faremo a sopravvivere in queste condizioni.

leggere la vostra indignazione per il fatto che non riusciremo a divertirci come prima è una cosa che mi lascia leggermente interdetto.
Whatever Works ;)

Offline COIO3

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6420
  • prima parlate ai miei sottoposti
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #93 il: 02 Agosto 2018, 18:54:11 pm »
per curiosità: l'etna inquina molto più di tutti i siciliani, solo che lo fa a venti kilometri di quota e in un areale di cento e passa mila kilometri quadrati  (appl)

giusto come si firmava patatacotta (è ancora in vita (??)): 'è la dose che fa il veleno' (vecchio)
Whatever Works ;)

Offline mario55

  • Colonna
  • ****
  • Post: 2567
  • Carrara, 31.08.1979
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #94 il: 02 Agosto 2018, 18:56:30 pm »
Come oramai avrete capito io sono un Po il bastian contrario, la persona che dice quello che pensa, è senza peli sulla lingua, ed anche adesso voglio dire la mia, per quello che vale.

A noi Italiani piace essere presidenti e/o amministratori di qualcosa, del condominio, della squadra di calcetto, del circolo ricreativo ..... insomma pur che sia va tutto bene.

Però nel campo delle auto storiche, che in Italia senz'altro conterà diverse centinaia di migliaia di appassionati, la divisione in migliaia di club non porta altro che all'attuazione del detto "dividi ed impera".

Il governo, attuale, passato e futuro è ben contento di questa divisione,  porta acqua al suo mulino è lascia noi a parlar male dell' ASI, del RISC, del club 500, del club auto vecchio della Valle buia di Pantelleria,  senza concludere niente di positivo.

Non è che io abbia la soluzione, ci mancherebbe non sono così pretestuoso, ma secondo me un unico club di auto storiche a livello nazionale con milioni di iscritti, che faccia la voce grossa con il governo è l'unica strada da percorrere.

Ovviamente deve essere un club riconosciuto dalle attuali leggi, è l'unico al momento attuale, che può raccogliere dalla Ford T, fino alla Citroen XM, dalla Indiana del 1914 al Ciao del 1990, è  l'ASI.

Molti so che sorgeranno il naso, ma vogliamo, non dico vincere questa guerra, ma almeno partecipare con le forze giuste, la strada è questa.

Altrimenti chiudiamo i nostri ferriavecchi in garage e poi svendiamoli all'estero.

Ovviamente questo mio penserò è rivolto a coloro che sono presidenti di qualche associazione sopra menzionata ed anche delle altre.

Mario55
Mario da Bientina, con la sua DS 21 Confort

"non ti curar di loro, ma guarda e passa"

Offline m.real

  • Colonna
  • ****
  • Post: 4230
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #95 il: 02 Agosto 2018, 20:08:48 pm »
 (felice) @ Mimmo ,te lo dico in tutta onestà ,concordo con te in ogni tua parola  (abbraccio) ,però in questo momento della mia vita ,con altrettanta fermezza non cambio di una virgola di tutto quello che ho scritto.
(felice)@ Giorgio,dai fino a meta ci sei arrivato ,vedrai che arriverai anche tu alla fine  ;)
(felice)@Elena come sempre gran bell'articolo (appl) (appl)
(felice)@Pier ti ricordi l'altra sera al telefono si parlava che il forum era un po spento , dai con questo argomento si e un po riacceso
in fondo al tunnel ce sempre una luce

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22147
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #96 il: 02 Agosto 2018, 21:49:36 pm »

il semplice fatto che l'aria che ci tiene in vita ci avveleni lentamente e inesorabilmente dovrebbe spingerci a interrogarci su come faremo a sopravvivere in queste condizioni.

leggere la vostra indignazione per il fatto che non riusciremo a divertirci come prima è una cosa che mi lascia leggermente interdetto.

Caro Mimmo, io capisco che ci sono  delle condizioni climatiche che se non controllare possono influire negativamente alla salute, per esempio c'è stata un'indignazione spontanea esagerata quando obbligarono a pagare 5 centesimi il sacchetto dell'ortofrutta per eliminare la plastica che uccide i pesci nei mari, eppure la plastica continuiamo a produrla ugualmente

e non ricordi quando si producevano materiali con la fibra d'amianto impiegata ovunque, chissà quanti sono morti di mesiotelioma e quante coperture in eternit ci sono ancora oggi senza che nessuna legge ne abbia obbligato lo smaltimento

ma tornando all'inquinamento dell'aria siamo poi sicuri che nel tempo non sia diminuito e che fermando per sempre un 10% di veicoli l'aria tornerà fresca e respirabile !!


Non sono indignato perché non potrò più giocare con il mio giocattolo euro 0 ma perché la soluzione trovata non risolverà nulla visto i numeri piccoli delle persone coinvolte, sapendo anche che qui al nord sono in pochi ad avere solo un'auto euro 0 utilizzata quotidianamente, quindi la soluzione è solo un palliativo per dire che si occupano di ambiente



Inoltre mi chiedo, ma se io posso circolare senza limitazione nel restante 80 % di territorio italiano come potrò farlo senza violare la legge visto che dalla mia città non ne potrò mai più uscire secondo questa normativa?

Certo posso affittare un box a Vinovo e quando vorrò "giocare" con la 2cv mi sposterò con un altro mezzo da casa in modo da seguire le regole dei miei incompetenti amministratori (che poi manco lì ho votati)


P. S.  scrivere con il cell è un casino bestiale  (stupid)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Astor Mingus

  • Residente
  • ***
  • Post: 222
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #97 il: 02 Agosto 2018, 22:17:12 pm »
Ho rimesso in strada la 2Cv grazie all'aiuto di molti appassionati frequentatori di questo forum e ciò è successo meno di 30 giorni fa.  (guid)

Quest'auto è parte integrante della mia storia personale. L'ho acquistata con i risparmi dei miei primi 5 mesi di stipendio quando avevo 20 anni, ci ho portato in giro la mia fidanzata con cui ho viaggiato in lungo e in largo per tutta l'Europa nel corso degli anni, quando poi ella divenne mia moglie.
Ora che sono rimasto solo la 2CV è il mio unico legame con il percorso che ha fatto di me ciò che sono diventato, e non esiste un solo istante della mia intera vita di adulto, ora che sto per compiere 55 anni, che non sia legata in qualche modo alla mia bicilindrica.

L'auto era rimasta immobilizzata due piani sotto terra per 11 mesi durante i quali ho potuto usare solo la biciletta e, ovviamente, esclusivamente per i piccoli spostamenti urbani.
Non sono, quindi, uno di quelli che usa l'auto per andare a comprare il giornale, ma la impiego esclusivamente per esigenze che non potrebbero essere soddisfatte altrimenti, a partire dalla frequente necessità di portare i miei anziani familiari a visite mediche o presso ospedali vari.


Aggiungo che la revisione è stata superata al primo colpo a seguito di un doppio controllo, tra gli altri, dell'emissione dei particolati inquinanti, risultati molto al di sotto dei limiti, eseguita prima dal carburatorista e dopo dal revisionatore. La mia Dorothy è risultata rispettosissima delle leggi.

Conclusione: mi rifiuto di considerarmi causa di un qualsiasi problema inquinante, nemmeno quando attraverso i 5 km di circonvallazione alberata di Alessandria passando sotto le abitazioni di non meno di 40.000 alessandrini, districandomi tra corriere a gasolio e le emissioni delle molte carrozzerie ancora ubicate dentro o in prossimità di edifici di civile abitazione.

Per motivi di lavoro opero in full immersion nella scuola e nella sanità pubblica, i cui comparti sono stati oggetto, negli ultimi 10 anni, di leggi che solo in Piemonte sono valide e che in vari casi contrastano con quelle nazionali. Questo è solo l'ultimo di tali esempi, in ordine di apparizione.

Siamo passati dagli innumerevoli staterelli del XIX secolo, al Regno di Sardegna contro tutti gli altri, all'unità d'Italia...per ritornare al Regno di Sardegna contro tutti gli altri.

Volevo andare a trovare Guido, ma non vorrei che nel frattempo non abbiano fatto un editto padano che abbia imposto il passaporto per uscire dai confini del Regno sabaudo ed entrare nel Lombardo - Veneto.  (muro) Io, il passaporto, non ce l'ho.

Scusate lo sfogo, ma 'sta cosa mi ha fatto davvero inca..are come una bestia.

Stefano
« Ultima modifica: 02 Agosto 2018, 22:19:56 pm da Astor Mingus »
Music Is My Escape And My 2CV Is My Time Machine

Offline Astor Mingus

  • Residente
  • ***
  • Post: 222
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #98 il: 02 Agosto 2018, 23:02:34 pm »
Ad integrazione di quanto fin qui pubblicato, ho reperito questi due interessanti documenti su quanto disposto in materia di veicoli d'epoca o di interesse storico:

https://www.leggioggi.it/2017/09/08/auto-storiche-o-epoca-cosa-prevede-normativa-circolazione-stradale/

https://www.sicurauto.it/news/la-bufala-delle-auto-euro-0-da-rottamare-ecco-i-veicoli-vietati-dal-2019.html

La mia auto fu iscritta tra quelle che, al luglio 2005, rientravano tra quelle che, con più di 20 anni e a seguito di ispezione da parte di un club di auto storiche convenzionato con l'ente pubblico (credo) che ne verificasse l'originalità, potevano pagare una tassa di circolazione di 30 euro, invece del bollo a prezzo pieno.

Ora come ora desisdererei sapere come fare per annullare tale registrazione e tornare a pagare quello che pagano di bollo le 2CV come auto normali.
Music Is My Escape And My 2CV Is My Time Machine

Offline Ettore

  • Assiduo
  • **
  • Post: 53
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #99 il: 02 Agosto 2018, 23:09:10 pm »
Salve amici,
un grazie ad Elena (appl) (appl) (appl) per il suo articolo, ne ho stampato due copie, una per averla a casa e una per tenerla in ufficio come una preghiera per esorcizzare le opinioni dei quotidiani CAVALIERI DEL NULLA in sella allo smartphone. Il sogno d'avere una 2CV l'ho realizzato da poco e stasera son passato dal garage a spupazzarmela in attesa che mi arrivi la certificazione ASI per assicurarla e finalmente godermela. Ancora non ci credo che sia mia.
Grazie ancora, anche a Rino  (su) (su) (su)che mi ha commosso perché lo penso mio coetaneo e nella difficoltà e nella sofferenza saper di avere un sogno esaudito in garage alla nostra età poco non è. Per ora, per motivi familiari non posso muovermi da Palermo ma spero di conoscervi un giorno per sbevazzare insieme una roba buona delle vostre parti e ne avete, a cominciare dal riso.
Felice notte a tutti,
Ettore da Palermo

Offline Astor Mingus

  • Residente
  • ***
  • Post: 222
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #100 il: 02 Agosto 2018, 23:29:28 pm »
Ancora un esaustivo link che porta ad una chiara spiegazione sulla differenza di trattamento, ai fini del pagamento del bollo, tra Auto d'Epoca e di interesse collezionistico  e le Auto storiche, quelle di età compresa tra i 20 e i 30 anni  (anche semplicemente chiamate "auto vecchie")

https://www.investireoggi.it/fisco/esenzione-bollo-differenza-auto-storiche-depoca/

E qui un altro interessante documento sulle norme per la revisione:

https://www.automobile.it/magazine/burocrazia/guida-revisione-auto-2756

Quando un'auto NON passa la revisione è implicitamente accertata come insicura per la sicureza di chi la guida e di la incrocia per strada, oppure come eccessivamente inquinante (uso il termine "eccessivamente" e non la definizione "non inquinante" perchè un motore a combustione interna a ciclo otto, per funzionamento, non può non inquinare, qualunque sia la sua età).

Quando un'auto supera i controlli della revisione è certificata come idonea alla circolazione e con emissioni inquinanti entro i limiti delle norme vigenti SULL'INTERO TERRITORIO NAZIONALE.
Punto.
Non ci dovrebbe essere altro da aggiungere, a questo punto.
Music Is My Escape And My 2CV Is My Time Machine

Offline m.real

  • Colonna
  • ****
  • Post: 4230
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #101 il: 03 Agosto 2018, 00:06:41 am »
 (felice)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

Offline COIO3

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6420
  • prima parlate ai miei sottoposti
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #102 il: 03 Agosto 2018, 06:32:16 am »
@ Mimmo ,te lo dico in tutta onestà ,concordo con te in ogni tua parola  (abbraccio) ,però in questo momento della mia vita ,con altrettanta fermezza non cambio di una virgola di tutto quello che ho scritto.

con affetto ti dico che quello che scrivi si traduce in francese: apres nous le deluge (muro) e mi spiace vedertelo scrivere, essenzialmente perchè, prima o poi, finirò per scriverlo anche io (stupid) perchè, pur barricati nelle nostre individualità, finiamo tutti per vivere esistenze assimilabili per tradizione e cultura, e più che altro stanche consuetudini.
Whatever Works ;)

Offline COIO3

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6420
  • prima parlate ai miei sottoposti
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #103 il: 03 Agosto 2018, 06:50:54 am »
la soluzione è solo un palliativo per dire che si occupano di ambiente

l'ambiente in cui vivi tu e la maggioranza degli amici che scrivono si chiama megalopoli padana, siete stipati come pulci sulla groppa di un randagio, un ambiente talmente modificato e artificiale da rendere assurdo e utopico ogni tentativo di renderlo eco compatibile.

direi che tocca a voi decidere come vivere nel vostro ambiente  ;D dico soltanto che non vorrei essere nei panni dei vostri amministratori, ho letto e sentito cacciatori che argomentavano molto meglio di voi (nonso)

è molto divertente che tocchi proprio a me offrirvi questa mezza cucchiaiata di contraddittorio, io vivo in mezzo agli alberi (appl)
Whatever Works ;)

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22147
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #104 il: 03 Agosto 2018, 10:13:07 am »

La mia auto fu iscritta tra quelle che, al luglio 2005, rientravano tra quelle che, con più di 20 anni e a seguito di ispezione da parte di un club di auto storiche convenzionato con l'ente pubblico (credo) che ne verificasse l'originalità, potevano pagare una tassa di circolazione di 30 euro, invece del bollo a prezzo pieno.

Ora come ora desisdererei sapere come fare per annullare tale registrazione e tornare a pagare quello che pagano di bollo le 2CV come auto normali.

Ciao Astor Mingus, non capisco perchè vorresti pagare il bollo conil prezzo pieno, non ho trovato indicazioni che se lo fai puoi circolare, viceversa leggendo la delibera di Alessandria ho visto che come per Torino tra le eccezioni al blocco, lo scorso anno, c'era sia quella di viaggiare in tre (car-pooling) , sia per i veicoli di interesse storico e collezionistico iscritti agli appositi registri

Leggendo il Protocollo padano si comprende che quanto stanno facendo riguarda da un lato la salute dei cittadini, ma anche le infrazioni contestate dallìEuropa che siamo costretti a pagare se non diminuiscono i livelli di inquinamento

ma quali sono questi inquinanti che tengono d'occhio, il PM10 aalora mi chiedo ma è dimostrato che anche gli euro 0 a benzina producono particolato come un diesel  (?)

Su un sito ho trovato questi valori
https://www.autopareri.com/forums/topic/21602-emissioni-pm10-confronto-diesel-benzina

L’analisi è contenuta in un documento dell’Arpa presentato in un convegno sullo sviluppo sostenibile. Nella relazione c’è una tabella che mette a confronto le emissioni dei motori dal 1973 a oggi. Il paradosso salta all’occhio immediatamente: un motore diesel di ultima generazione (Euro 4, anno 2006) emette 30 microgrammi di Pm10 per ogni chilometro percorso in città (dato che sale a 48 per i diesel Euro 3, anni 2001-2005). Il confronto: un’auto a benzina pre-Euro, immatricolata tra il 1984 e il ’92, emette 23 microgrammi al chilometro. Per completare il quadro bisogna dire che nelle macchine a benzina con motore Euro (da metà anni ’90) l’emissione si ferma a 0,8. Conclusione: tra le auto oggi sul mercato, il diesel inquina 30 volte più del motore a benzina

Perchè i nostri amministratori locali invece di aver il coraggio di fermare le auto inquinanti se la prendono con un 10% scarso di Euro 0  (muro)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Pier Le Blanc

  • Colonna
  • ****
  • Post: 798
  • Via col vento
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #105 il: 03 Agosto 2018, 11:03:33 am »
Perchè i nostri amministratori locali invece di aver il coraggio di fermare le auto inquinanti se la prendono con un 10% scarso di Euro 0  (muro)

la soluzione è solo un palliativo per dire che si occupano di ambiente

Come vedi Watson ti sei già risposto da solo. Io vorrei tanto potermi fidare delle reali intenzioni di tutelare l'ambiente, ma purtroppo nutro scarsa  fiducia in chi detiene le leve del potere e anche in chi dovrebbe regolarlo dal basso.

 (felice)
"Non c'è nulla come la fretta che faccia perdere tempo"
"Non rompere le scatole a chi è felice"

Offline COIO3

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6420
  • prima parlate ai miei sottoposti
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #106 il: 03 Agosto 2018, 12:06:31 pm »
e voi perchè parlate solo del pm10 (??)

gli euro zero emettono idrocarburi incombusti a ogni colpo d'accelleratore e ossidi d'azoto quanto più il motore riscalda, per non parlare del letale monossido di carbonio, ogni volta che levi il piede per rallentare ne emette tanto da ammazzare sul colpo un bovino adulto.

certo, sono tutti composti chimici che una volta raggiunti gli strati alti dell'atmosfera vengono bersagliati da uv e radiazioni cosmiche e disgregati e scomposti nei loro composti base, C N H O.

e se invece non riuscissero a raggiungere gli strati alti? se pm10 e condizioni climatiche sfavorevoli li sequestrassero negli strati bassi dell'atmosfera? se andassero ad arricchire quel cocktail comunemente chiamato smog?

ma perchè di questa vostra tragedia continuate a raccontarvi solo la parte che vi piace (nonso)
Whatever Works ;)

Offline 10nico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 17784
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #107 il: 03 Agosto 2018, 12:24:08 pm »
e voi perchè parlate solo del pm10 (??)

gli euro zero emettono idrocarburi incombusti a ogni colpo d'accelleratore e ossidi d'azoto quanto più il motore riscalda, per non parlare del letale monossido di carbonio, ogni volta che levi il piede per rallentare ne emette tanto da ammazzare sul colpo un bovino adulto.

certo, sono tutti composti chimici che una volta raggiunti gli strati alti dell'atmosfera vengono bersagliati da uv e radiazioni cosmiche e disgregati e scomposti nei loro composti base, C N H O.

e se invece non riuscissero a raggiungere gli strati alti? se pm10 e condizioni climatiche sfavorevoli li sequestrassero negli strati bassi dell'atmosfera? se andassero ad arricchire quel cocktail comunemente chiamato smog?

ma perchè di questa vostra tragedia continuate a raccontarvi solo la parte che vi piace (nonso)

 (sorpreso)

Forse è meglio andare in bicilcletta!

Anzi no, a piedi, perchè se no Scarabeo si inca##a  ;D

Oppure ancora meglio, ognuno sta a casa sua sullo stuoino da yoga, e mediante la concentrazione si separa dal suo corpo e si muove come puro spirito  (stupid) (muro)
Live long and prosper

Offline Astor Mingus

  • Residente
  • ***
  • Post: 222
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #108 il: 03 Agosto 2018, 13:40:45 pm »

La mia auto fu iscritta tra quelle che, al luglio 2005, rientravano tra quelle che, con più di 20 anni e a seguito di ispezione da parte di un club di auto storiche convenzionato con l'ente pubblico (credo) che ne verificasse l'originalità, potevano pagare una tassa di circolazione di 30 euro, invece del bollo a prezzo pieno.

Ora come ora desidererei sapere come fare per annullare tale registrazione e tornare a pagare quello che pagano di bollo le 2CV come auto normali.

Ciao Astor Mingus, non capisco perchè vorresti pagare il bollo con il prezzo pieno, non ho trovato indicazioni che se lo fai puoi circolare, viceversa leggendo la delibera di Alessandria ho visto che come per Torino tra le eccezioni al blocco, lo scorso anno, c'era sia quella di viaggiare in tre (car-pooling) , sia per i veicoli di interesse storico e collezionistico iscritti agli appositi registri

Leggendo il Protocollo padano si comprende che quanto stanno facendo riguarda da un lato la salute dei cittadini, ma anche le infrazioni contestate dallìEuropa che siamo costretti a pagare se non diminuiscono i livelli di inquinamento


Hai ragione, Watson, ma avevo scritto quella dichiarazione poco prima di reperire nuovamente la normativa che conferma quello che poi hai scritto, solo che lo avevo già inviato.

Quanto alla quantità e alla qualità degli inquinanti emessi dagli autoveicoli, essi sono oggettivamente certi, ma ricordo che i limiti attuali sono quelli che sono stati via via alzati negli anni anche, ma non solo, per incentivare l'acquisto di nuove auto, così che chi si era adeguato anni fa comprando un veicolo Euro 1, 2, 3,4, etc, ora si trova ad avere lo stesso veicolo, con le stesse caratteristiche di allora, usato nel medesimo modo e perfettamente in regola con i limiti di legge al controllo della carburazione, con la differenza che un editto lo ha messo di colpo fuorilegge.

Non si può non essere d'accordo con chi cerca di tutelare la salute pubblica, ma qui non siamo in una nazione in cui i trasporti pubblici funzionano bene (e meno che mai in Piemonte e nella mia zona, sia su terra che su rotaia!) e l'alternativa alla mobilità privata, semplicemente, non esiste! Provate a pensare alle migliaia di persone che vivono fuori dai grandi centri urbani non serviti dal treno e con orari delle corriere centrati (quando va bene) sugli orari di lavoro: Quando hanno necessità di spostarsi fuori orario cosa fanno? (Ricordo che qui, in estate si superano i 38 gradi e in inverno si scende regolarmente sotto i 10 gradi sottozero, per non parlare delle piogge da novembre in poi)
A scuola, nelle superiori, vivo questo problema ogni santo giorno con gli studenti che arrivano da fuori città e so benissimo di dire la verità e non un principio teorico.

Inoltre, e qui credo che servano pochi conti, quando anche gli attuali veicoli ora "a norma" diventeranno fuorilegge, chi spiegherà ai cervelloni della nostra burocrazia (oltre che agli integralisti dell'ecologia) che una Fiat Panda non costa meno di 11.000 euro e che tale cifra sono pochi a poterla sganciare da un momento all'altro senza doversi indebitare con un finanziamento?

Ognuno, poi, fa i conti con quello che sa di poter avere in tasca, ma non credo di essere l'unico a dover escludere di acquistare un auto nuova, così, di botto, come lavoratore dipendente monoreddito, mono auto, mono bicicletta, casa in affitto, spesso pendolare per lavoro (zero agevolazioni tariffarie e zero ticket restaurant da usare).

La salute pubblica non si difende in questo modo, ma si deve operare su più fronti, a cominciare da un trasporto pubblico decente e sostenibile, per arrivare ad una diffusione di sistemi di riscaldamento e di produzione di energia che non contemplino al 100% i derivati dal petrolio e del carbone, se no non se ne uscirà mai.
Music Is My Escape And My 2CV Is My Time Machine

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22147
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #109 il: 03 Agosto 2018, 14:45:05 pm »
Ti quoto pienamente Astor Mingus, come avevo accennato nei primi post, se la giunta di Torino ha pensato a queste manovre restrittive per favorire l'uso dei mezzi pubblici, contemporaneamente ha aumentato il prezzo del biglietto da 1,50 a 1,70, giusto perchè sa che tutti quelli che verranno appiedati e non hanno un'altra auto meno vecchia dovranno per forza usare i mezzi e quindi sperano anche di incassare di più  (stupid)

Io sono il primo a dire se ci fosse un sistema efficente di mezzi pubblici lascerei a casa l'auto, ma ho notato che invece che potenziarli stanno solo distruggendo tutto, a partire dalla bella idea di togliere molte linee ferroviarie perchè ritenute rami secchi e mettere autobus che come minimo inquinano il triplo di un treno elettrico  (muro)


e voi perchè parlate solo del pm10 (??)

[...]

ma perchè di questa vostra tragedia continuate a raccontarvi solo la parte che vi piace (nonso)


(vecchio) perchè è così che parlano le autorità regionali della valle padana

CONSIDERATO  che,  presso  diverse  zone  ed  agglomerati  del  territorio  nazionale,  si  registrano superamenti dei valori limite di qualità dell’aria per il materiale particolato PM10 ed il biossido diazoto;

CONSIDERATO che, con la sentenza del 19 dicembre 2012 (causa C-68-11), la Corte di Giustizia dell’Unione  europea  ha  condannato  l’Italia  per  non aver  provveduto,  negli  anni  2006  e  2007,  ad assicurare  che  le  concentrazioni  di  materiale  particolato  PM10  rispettassero  i  valori  limite  fissati dalla direttiva 1999/30/CE in numerose zone e agglomerati del territorio italiano;

CONSIDERATO che la Commissione europea ha avviato due procedure di infrazione nei riguardi dell’Italia per la non corretta applicazione della direttiva 2008/50/CE, in riferimento ai superamenticontinui e di lungo periodo dei valori limite del materiale particolato PM10 e del biossido di azoto sul territorio italiano;

CONSIDERATO che, nonostante i positivi effetti prodotti dall’Accordo di Programma del 2013 e dal Protocollo di  Intesa  del 2015, in un arco temporale caratterizzato da una progressiva  riduzione del numero delle zone di superamento dei valori limite e dell’entità dei superamenti per il materiale particolato  PM10  e  per  il  biossido  di  azoto,  le  procedure  di  infrazione  avviate  dalla  Commissione europea sono pervenute  ad una fase  avanzata (“Parere motivato” per le violazioni dei valori limite del biossido di azoto e materiale particolato PM10)



Poi te ne dico un'altra, per accertare gli sforamenti si controllano i valori delle centraline di rilevamento, ecco qui c'è ne sono tre in città ed una poco fuori, una di queste tre si trova in una piazza in cui si può circolare anche con i blocchi stradali, quindi risulatava sempre oltre la soglia e faceva partire il conteggio per il blocco

dopo che i comuni della cintura si sono lamentati, hanno deciso di fare la media fra tre di queste quattro.....

... lo sai che con il nuovo sistema di calcolo spesso non si superava il limite !!



Perchè ci devono prendere in giro e dire che se si superano i valori in un posto X tutta larea ha valori sopra la media !!!!


Che ci sia un'area inquinata qui in pianura padana è evidentissimo, l'hanno fotografata dal satellite, ma dire che bloccando gli euro 0 inizieranno a migliorarla è dura da digerire, vorrà dire che diventerò anch'io uno dei tanti furbetti girerò qualche volta con la mia 2cv (nella bella stagione) e se mi beccheranno pagherò la multa, in fin dei conti sono ancora fortunato ad avere un'altra auto (solo che l'ho comprata diesel  (muro)) e circolare riuscirò ancora per un'altro anno...

... sai cosa ci servirebbe, un avvocato bicilindrico che incazzato come molti di noi riuscisse a smontare queste disposizioni inique ed eliminare questo futuro BLOCCO TOTALE degli euro 0 (a volte succedono di questi miracoli).
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Pier Le Blanc

  • Colonna
  • ****
  • Post: 798
  • Via col vento
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #110 il: 03 Agosto 2018, 15:07:22 pm »
ma perchè di questa vostra tragedia continuate a raccontarvi solo la parte che vi piace (nonso)

Intanto questa nostra tragedia, se mi permetti, non è solo nostra ma anche tua.

E' vero che ognuno tende a raccontarsi la parte che più gli piace, ma i diversi tasselli delle nostre opinioni, messi a confronto, dovrebbero aiutarci a formarci  nuove consapevolezze e quindi a distinguere ciò che è attendibile da ciò che, invece, è strumentale.

 (felice)
"Non c'è nulla come la fretta che faccia perdere tempo"
"Non rompere le scatole a chi è felice"

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3446
  • The show must go on
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #111 il: 03 Agosto 2018, 15:13:10 pm »
e voi perchè parlate solo del pm10 (??)

gli euro zero emettono idrocarburi incombusti a ogni colpo d'accelleratore e ossidi d'azoto quanto più il motore riscalda, per non parlare del letale monossido di carbonio, ogni volta che levi il piede per rallentare ne emette tanto da ammazzare sul colpo un bovino adulto.

certo, sono tutti composti chimici che una volta raggiunti gli strati alti dell'atmosfera vengono bersagliati da uv e radiazioni cosmiche e disgregati e scomposti nei loro composti base, C N H O.

e se invece non riuscissero a raggiungere gli strati alti? se pm10 e condizioni climatiche sfavorevoli li sequestrassero negli strati bassi dell'atmosfera? se andassero ad arricchire quel cocktail comunemente chiamato smog?

ma perchè di questa vostra tragedia continuate a raccontarvi solo la parte che vi piace (nonso)

Visto che probabilmente tutti lo pensano ma nessuno osa scriverlo te lo dico io, con affetto e stima ma te lo dico: Mimmo, da che parte stai? Sei appassionato o no di bicilindriche?  Leggendo quanto hai scritto è spontaneo avere dei dubbi sul tuo interesse verso l' automobile storica o "vecchia" che sia. Secondo te bloccare le auto euro zero risolverebbe i problemi di inquinamento? Mi rifiuto di crederci, sei troppo intelligente per pensare veramente a questo. E' lampante che i nostri amministratori colpendo una minoranza vanno sul sicuro impegnandosi poco o nulla, fanno (o sperano di fare) bella figura e non mettono i bastoni tra le ruote ai potenti. Inoltre, come ha sottolineato Mario55 in un precedente post, questa minoranza non è nemmeno unita, dunque ha ancora meno voce in capitolo per poter  far valere le sue ragioni.  Leggendo le varie risposte non posso che trovarmi d' accordo con Astor Mingus: ho comperato un' auto omologata, è regolarmente revisionata per cui posso circolare ovunque senza limiti. Questo deve essere sacrosanto, non ci deve essere alcun dubbio. Mi auguro vivamente che nel Torinese non attuino queste misure perchè inutili ed ingiuste. 

 (felice)
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline SCARABEO

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1284
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #112 il: 03 Agosto 2018, 16:25:36 pm »
e voi perchè parlate solo del pm10 (??)

gli euro zero emettono idrocarburi incombusti a ogni colpo d'accelleratore e ossidi d'azoto quanto più il motore riscalda, per non parlare del letale monossido di carbonio, ogni volta che levi il piede per rallentare ne emette tanto da ammazzare sul colpo un bovino adulto.

.......


Intanto il CO (monossido di carbonio) è diminuito del settemila per cento.
Un'auto anni 60/70 viaggiava sui3/5 5 di CO. La mia Traction alla revisione era a 7.
La mia CX, che non è modernissima, ma è già ad iniezione, non catalitica, ha il CO misurato a 0.01.
Vedi un pò tu.

www.citroen.page.tl  -  Ottimista è colui che vede nella grandine l'inizio di un grande Mojito - Franco

Offline COIO3

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6420
  • prima parlate ai miei sottoposti
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #113 il: 03 Agosto 2018, 16:50:35 pm »
che domande mi fai, sergio (sorpreso) sto dalla parte del vecchio e dello storico (guid)

sono pienamente consapevole del fatto che bloccare la circolazione di automezzi a carburatore non sposterà di uno zero virgola la percentuale di inquinanti che ammorba l'aria delle zone più esposte al fenomeno. l'ho scritto sopra e tu l'hai sicuramente letto :)

gli amministratori colpiscono le minoranze per evitare di dover sparare sulla folla. io non so immaginare cosa significhi trascorrere un inverno al buio e al freddo nel vostro nord, immagino benissimo la reazione della gente.

concordo con mario, la nostra nazione è talmente divisa che un solo audace a capo d'un manipolo d'arditi potrebbe impadronirsi del potere e insegnarci quanto è bello stare con due piedi in una scarpa.

astor, mi piace il nostro nuovo amico, se non altro sta imparando a correggere il tiro, non ero daccordo con lui quando ipotizzava illuminato l'amministratore pubblico che scoperchia case e spegne le caldaie alle palazzine, a vantaggio del 2cvallista romantico.

mica lo so più cosa è sacrosanto a questo mondo, so però che hai pensato e hai osato e non sei morto. non me le scrivere più queste cose che magari non le merito.

fatti 'sta cosa dolce (felice)

Whatever Works ;)

Offline Astor Mingus

  • Residente
  • ***
  • Post: 222
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #114 il: 03 Agosto 2018, 17:21:47 pm »
Bellissima la scelta della canzone di Faber!  (felice)

Premetto, e non l'ho scritto prima, che ho un passato poco tranquillo (non è certo un vanto, ma non me lo posso nascondere) di ecologista. Qualcuno forse si ricorda gli agguati tesi da Greenpeace, Gianna Nannini in testa, ai mezzi della Montefluos di Spinetta Marengo per beccarli con i clorofluorocarburi quando erano proibiti da anni...beh...ero lì.

Sono, però, anche consapevole che gli ideali vanno perseguiti senza mai perdere di vista la solida realtà con cui dobbiamo fare i conti.

Ad esempio trovo "incoerente e poco logico"  tale divieto ipotetico se esteso anche alle auto a GPL...  (sorpreso). Qui ci sarebbe da aprire un ulteriore dibattito sulle competenze tecniche di chi ci rappresenta, ma tant'è....  (nonso)

...ok, le vetture a GPL funzionano con combustibile derivato dalla lavorazione del petrolio, ma sono sempre state considerate vetture da imitare ai fini della bassa soglia di emissioni nocive, molte meno di ogni altro propellente, escludendo il metano e l'elettricità.

Se tutti vivessimo in areee urbane (Dio ce ne scampi e fortunatissimi coloro che lo possono evitare) e nei pressi del posto di lavoro, le critiche sarebbero relativamente poche (sì, ok, resterebbe il problema di non potere uscire dal recinto cittadino con il proprio mezzo per altri motivi), ma non è così.

Se tutti potessimo vivere in campagna, o in montagna, o in luoghi di mare e campare del solo frutto dei raccolti, della pastorizia o della pesca, o del commercio non ci sarebbe bisogno di muoverci ogni giorno per guadagnarci il denaro con cui pagarci la pagnotta, ma non è così.

Se i nostri filgi potessero studiare vicino a casa per tutti i 13/16 anni del loro percorso scolastico e fosse loro garantito per tutto tale periodo uno scuolabus che li prelevasse nei pressi di casa e li depositasse davantio a scuola non ci sarebbe bisogno di scarrozzarli di corsa in auto per sopperire ai frequenti scioperi dei ferrotranvieri, ai blocchi causa maltempo, alle soppressioni improvvise e immotivate dell'ultimo momento del treno pendolare, ma non è così.

Se non avessero chiuso molti ospedali minori (in Piemonte è stata fatta una tabula rasa generalizzata) e ci fossero ancora un ospedale e un pronto soccorso raggiungibili entro una distanza ragionevole da ogni piccolo o grande centro abitato, non ci sarebbe bisogno di garantirsi un mezzo proprio per le emergenze mediche, ma non è così.

Se ci fossero ancora tanti piccoli negozi sparsi in ogni quartiere delle città e dei paesini non ci sarebbe bisogno di un'auto per raggiungere il primo supermercato distante 7 km (intorno ad Alessandria le distanze di questo tipo sono anche maggiori, per molti paesotti), ma non è così e li hanno chiusi quasi tutti per concentrarli ai limiti delle città (dove spesso non fanno arrivare nemmeno i bus urbani!).  (muro)

E' triste, ma la realtà in cui viviamo in questo 21esimo secolo non è più quella di quando ero bimbo io, tra gli anni 60 e '70, quando eravamo in 4 in famiglia, con 4 bici, un motorino, pattini a rotelle, uno skateboard...e zero automobili!  :)
Music Is My Escape And My 2CV Is My Time Machine

Offline Astor Mingus

  • Residente
  • ***
  • Post: 222
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #115 il: 03 Agosto 2018, 17:33:04 pm »
COIO3 ha super ragione sull'analisi che fa relativamente alla strategia ricorrente di chi, politico, deve "operare per il bene comune nel rispetto delle direttive europee": produrre una legge fa tanto "carta che canta e non mente" e può essere brandita come uno scudo per difendersi da critiche di inadepienza. Inoltre, se la norma va a toccare una rappresentanza minoritaria rispetto ad una maggioranza di potenziali elettori furibondi, ecco che il danno prodotto alla propria immagine di candidati politici diventa accettabile e gestibile.  :(
Music Is My Escape And My 2CV Is My Time Machine

Offline AndreaT

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1154
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #116 il: 03 Agosto 2018, 20:32:12 pm »
Come fanno a fermare una 2cv è il simbolo della libertà/ felicità!! Bloccare una 2cv è come eliminare le api o scogliere  l’ ultimo Pezzo di calotta polare... non. Voglio crederci
Andrea

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3446
  • The show must go on
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #117 il: 03 Agosto 2018, 22:09:32 pm »
Andrea, non si tratta di bloccare la 2cv, non va bloccata nessuna auto storica/vecchia, al massimo si può limitarne la circolazione. Una personale opinione sull' ASI:  sarà ben contenta che vengano attuati provvedimenti del genere, sono pronto a scommettere che verranno emesse delle deroghe ai veicoli storici (iscritti ai famosi club riconosciuti ASI, FMI, Registro Italiano Fiat.... e aggiungiamoci anche le Ferrari, mica si possono fermare quelle!) per recarsi a raduni, con conseguente aumento del numero di iscritti, costretti a farlo per poter usare almeno una volta ogni tanto la loro amata vettura..... Questa associazione non pensa neanche lontanamente di lottare per l' uso libero di una Uno o, per rimanere in ambito Citroen, una AX!

  (nonso)
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline AndreaT

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1154
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #118 il: 03 Agosto 2018, 22:20:22 pm »
Andrea, non si tratta di bloccare la 2cv, non va bloccata nessuna auto storica/vecchia, al massimo si può limitarne la circolazione. Una personale opinione sull' ASI:  sarà ben contenta che vengano attuati provvedimenti del genere, sono pronto a scommettere che verranno emesse delle deroghe ai veicoli storici (iscritti ai famosi club riconosciuti ASI, FMI, Registro Italiano Fiat.... e aggiungiamoci anche le Ferrari, mica si possono fermare quelle!) per recarsi a raduni, con conseguente aumento del numero di iscritti, costretti a farlo per poter usare almeno una volta ogni tanto la loro amata vettura..... Questa associazione non pensa neanche lontanamente di lottare per l' uso libero di una Uno o, per rimanere in ambito Citroen, una AX!

  (nonso)
(sorpreso) (sorpreso) io stavo scherzando !sono del parere che l’asi non permetterà  mai certi limiti di circolazione altrimenti lei potrebbe anche chiudere, io comunque circolo, circolo e ricircolo
Andrea

Offline Astor Mingus

  • Residente
  • ***
  • Post: 222
Re:Stop alle auto euro 0 dal 2019
« Risposta #119 il: 30 Settembre 2018, 00:40:24 am »
Ecco...è successo davvero:

http://www.regione.piemonte.it/pinforma/ambiente/2325-le-misure-antismog-per-l-autunno-inverno-2018-19.html

...con una temporanea deroga:

http://www.ansa.it/piemonte/notizie/2018/09/29/slittano-in-piemonte-le-misure-anti-smog_26328c24-eac7-4616-9cc4-210a4a6aea33.html

Ho speso non poco per rimettere a posto come si deve la mia 2CV (molto meno di quanto mi costerebbe un'auto usata) e ho ancora parecchi ricambi in garage (gli interni da rifare) pronti da montare.
Sono a terra. Non ho un'altra auto (non ne ho mai avuto bisogno) e non ho di che comprare un'auto di seconda mano (Euro 5, magari, che tra poco sarà fermata pure lei) e men che meno un'auto nuova.
Possibile che uno stato a cui ho sempre pagato ogni sorta di tassa e a cui dedico giornalmente ogni mia energia fisica e mentale (sono insegnante) possa esercitare una tale violenta azione su ciò che possiedo per muovermi, procurandomi un danno da migliaia di euro in un attimo?

Non discuto la necessità di fare qualcosa per migliorare la qualità dell'aria, ma contesto l'idea secondo cui fermare 24 ore su 24 veicoli così vetusti, ma tenuti bene come la mia auto, significa operare su numeri risibili, in confronto al parco auto circolanti, ottenendo benefici marginali se non addirittura quasi nulli.

Faccio inoltre presente che tale divieto viene messo in atto nei comuni che per loro incapacità storica non sono riusciti a intervenire nel precedente triennio per tenere bassi i particolati in aria, e che ora fanno pagare la loro inadeguatezza ai cittadini che, a loro, hanno invece sempre pagato ogni sorta di contributo fiscale.

PS: per ironia della sorte, oggi pomeriggio, in pieno centro ad Alessandria, c'è stato un evento oraganizzato da commercianti locali a cui sono intervenuti i vari club Ferrari con parecchie Rosse Euro 0 - 1 - 2 - 3: chi lo spiega a quei facoltosi possessori di agognate supercar che ora sono ridotte alla stregua di una bicilindrica di latta, in quanto a possibilità di circolare?
« Ultima modifica: 30 Settembre 2018, 00:44:51 am da Astor Mingus »
Music Is My Escape And My 2CV Is My Time Machine