2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Certificato di rilevanza storico  (Letto 2459 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline salbifulco

  • Colonna
  • ****
  • Post: 7237
Certificato di rilevanza storico
« il: 13 Luglio 2015, 09:41:42 am »
Un amico mi chiede che cos'è il certificato di rilevanza storico, glielo ha chiesto l'assicurazione, equivale a dire ASI?  ???
Grazie per le risposte  (felice)
sdeghedè sdeghedè

Offline ginin

  • Colonna
  • ****
  • Post: 962
  • Salve a tutti
Re: Certificato di rilevanza storico
« Risposta #1 il: 13 Luglio 2015, 09:51:39 am »
Un amico mi chiede che cos'è il certificato di rilevanza storico, glielo ha chiesto l'assicurazione, equivale a dire ASI?  ???
Grazie per le risposte  (felice)

Già già

E' il piu semplice da ottenere, chiaramente serve iscrizione ASI. (stupid)
Tutto quello che non c'è non può guastarsi.

Golf

  • Visitatore
Re: Certificato di rilevanza storico
« Risposta #2 il: 13 Luglio 2015, 11:01:10 am »
A me l'assicurazione,tra l'altro appena cambiata spendendo ancora meno,chiede e ha sempre chiesto solo la tessera ASI.

Il CRSC l'ho fatto per mia scelta,e riassume le principali caratteristiche del veicolo (dati tecnici sia di meccanica che di carrozzeria).

Ottenuto senza la visione del veicolo,solo qualche foto e la compilazione di un libretto da loro fornito.

Attesa circa 6 mesi,costo non mi ricordo piu'.

 (felice)


Offline salbifulco

  • Colonna
  • ****
  • Post: 7237
Re: Certificato di rilevanza storico
« Risposta #3 il: 13 Luglio 2015, 12:05:10 pm »
A me l'assicurazione,tra l'altro appena cambiata spendendo ancora meno,chiede e ha sempre chiesto solo la tessera ASI.

Il CRSC l'ho fatto per mia scelta,e riassume le principali caratteristiche del veicolo (dati tecnici sia di meccanica che di carrozzeria).

Ottenuto senza la visione del veicolo,solo qualche foto e la compilazione di un libretto da loro fornito.

Attesa circa 6 mesi,costo non mi ricordo piu'.

 (felice)


Quindi dopo aver fatto quello ASI  (sorpreso)
sdeghedè sdeghedè

Golf

  • Visitatore
Re: Certificato di rilevanza storico
« Risposta #4 il: 13 Luglio 2015, 13:32:50 pm »
Adesso il crs o crsc  penso sia il minimo per iscrivere un veicolo ASI.

Io avevo il vecchio certificato di storicita' formato A5 plastificato,ed andava bene a tutti gli effetti.

Ora questo documento non viene piu' rilasciato a favore del crs che sono 2 fogli A4 fronte retro.

Avendo il vecchio non ero obbligato a farlo,ma l'ho richiesto pensando al"non si sa mai".......


Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1457
Re: Certificato di rilevanza storico
« Risposta #5 il: 13 Luglio 2015, 13:45:25 pm »
per quanto ne so io (questo è quanto mi ha detto il commissario ASI del mio Club auto storiche circa un anno fa) le certificazioni ASI sono diverse:

1° livello: Attestato ASI - diciamo che vale poco, ma ad alcune assicurazioni (quindi non tutte) basta per stipulare una polizza per auto storiche. E' quel tagliandino che si vede di solito nelle foto degli annunci di auto dichiarate certificate ASI. Leggo adesso che Golf dice che non lo fanno più, può darsi. In ogni caso se vuoi il CRSC non ti interessa più.

2° livello: Certificato di Rilevanza Storica e Collezionistica (CRSC) - devi compilare un modulo (che trovi presso un qualsiasi club associato ASI .... perchè devi ovviamente pagare anche l'iscrizione all'ASI ... questo anche per l'attestato) con i dati tecnici e diverse foto della macchina, sul modulo c'è scritto come devono essere fatte le foto. Il CRSC è sufficiente per tutte le assicurazioni che stipulano polizze per auto storiche. Nel mio caso (credevo che fosse la prassi, ma vedo che Golf ha scritto diversamente) per avere il CRSC ho dovuto fare anche vedere la macchina ad un commissario incaricato dall'ASI. Il commissario, che apparteneva al mio Club Auto Storiche e non è particolarmente preparato sulle 2cv, ha scritto una relazione sul veicolo e l'ha inviata all'ASI. L'ASI ti invia a casa un certificato cartaceo di 4 paginette e finisce la storia.

3° livello: carta di identità ASI - è il massimo livello, tutto deve essere conforme all'originale, colore carrozzeria, tessuti ecc. (ad un mio collega, per una 500 giardiniera, hanno fatto cambiare anche i cavi delle candele, perchè non erano del giusto colore). La visita della macchina credo che venga fatta da 2 commissari ASI esterni al Club di appartenenza, che comunque conoscono bene l'auto da certificare. Con questa certificazione ti rilasciano anche quella targhetta dorata da applicare sul veicolo. Il commissario ASI del mio Club mi ha detto che questa è l'unica certificazione che ti garantisce la riparazione completa dell'auto in caso di incidente (ovviamente senza colpa), altri mi hanno detto che basta il CRSC, probabilmente questo dipende molto dal perito della compagnia di assicurazione.

 (felice)
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1457
Re: Certificato di rilevanza storico
« Risposta #6 il: 13 Luglio 2015, 13:53:25 pm »
A proposito, credo che il vecchio attestato ASI (quello in formato A5), se fatto entro il 2010 (mi sembra) avesse la stessa valenza dell'attuale CRSC. Io invece avevo l'attestato datato 2011 e quindi ho fatto anche il CRSC. In ogni caso la mia attuale assicurazione avrebbe voluto il CRSC, indipendentemente dalla datazione dell'attestato.
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)