2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: L'angolo dell'innominabile  (Letto 294 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22031
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
L'angolo dell'innominabile
« il: 04 Ottobre 2019, 16:19:08 pm »
Oggetto: Apertura di un angolo dedicato alle innominabili vetturette


L'ASPIRANTE MODERATORE SUPPLENTE


Premesso che:


 - ci sono attualmente molti forumisti che sono felici possessori di bicilindriche e di innominabili vetturette
 - che gli euro 0 tenderanno a sparire


Considerato che:


 - ultimamente il forum è sempre meno frequentato
 - quei pochi che passano si concentrano principalmente nell'area tecnica


Considerato inoltre che:


 - Aspes posta poco e magari non legge neppure certi post


Ritenuto per quanto esposto, necessario che il Forum si doti di apposito angolo dedicato


Visti:

 - gli articoli del forum che non vietano l'utilizzo di immagini e documenti inerenti ad altre vetture di importanza storica


Su proposta dell'Aspirante Moderatore Supplente


    Viste tutte le motivazioni a favore e il grande entusiasmo di molti forumisti legati a tale vettura inominabile


DELIBERA


   Che da oggi 4 ottobre 2019 qualunque foto relativa alle innominabili vetturette trovi decorosa accoglienza in tale 3D



Così è deciso, la corte si ritira  (computer)






W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22031
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #1 il: 04 Ottobre 2019, 16:25:10 pm »
 (ura) grazie Aspitante Moderatore Supplente, ci voleva un posto dove postare liberamente le innominabili vetturette  (appl)


Inizio io con una che ha percorso tutta l'America dalla terra del Fuoco all'Alasca senza nessuno problema ed in compagnia di 5 belle figliole  (sorpreso)


W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22031
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #2 il: 08 Ottobre 2019, 16:07:59 pm »
La foto pubblicata sopra mi ha incuriosito e cercando in rete sono riuscito a trovare diverse informazioni che vorrei condividere qui con voi in quest'angolo innominabile  ;D


Innanzitutto mi correggo, non erano in cinque ma solo in 4  (inchino) e quello che fecero è davvero un'impresa fuori dal comune su cui fare i complimenti (adoraz).... anche se fatta con due innominabili vetturette  (guid)


les    4 "ELLE"
EXPEDITION Michèle RAY
TERRE DE FEU - ALASKA


Correva l'anno 1965 e la Régie volava pubblicizzare la resistenza del suo modello innominabile partecipando a rally in paesi estremi, non so dirvi se l'idea venne a loro o all'ex modella Michèle Ray, ma fatto sta che in quell'anno venne realizzata un'impresa unica che vide due R4L attraversare da sud a nord tutta l'America  (guid)





Le quattro protagoniste furono la capitana Michèle Ray, Eliane Lucette, Elisabette (Betty) Gerard e Martine Libersart, il percorso prevedeva ben 40.000 chilometri partendo dalla Terra del Fuoco e risalendo le americhe fino ad arrivare in Alaska, questo itinerario non era una novità in quanto nel 1952 una Renault Colorale aveva già fatto un simile percorso impiegando 9 mesi




La partenza avvenne da Ushuaia l'11 giugno del 1965 e scordatevi l'immagine di copertina posta all'inizio, perchè fin dall'inizio le 4 "ELLE" furono un tuttuno con le condizioni estreme dei posti che attraversarono  (sorpreso)






Il percorso prevedeva la risalita dell'Argentina, il passaggio per il Paraguay, l'ingresso in Brasile con attraversamento del Mato Grosso, la risalita verso gli altopiani Boliviani e Peruviani, il passaggio dall'Equator e la colombia, la risalita per l'America centrale e poi Messico, Stati Uniti e Canadà, per giungere nuovamente nel 49° stato americano dell'Alaska.




Benchè si trattassero di due normalissime auto "innominabili" di produzione, incidenti meccanici non ne capitarono se non minimi..




... non parlo delle forature, ma di un componente del cambio, bloccatosi per 20000 km, un parabrezza rotto a causa di una pietra a 1500 km dall'arrivo, e per assurdo un serio incidente occorso dopo l'arrivo durante il trasferimento verso Montreal, dove la R4L di Michèle Ray nel tentativo di evitare un camion su una strada ghiacciata rovinò due dei quattro semiassi delle ruote facendo si che l'ingresso in città avvenne con la vettura che circolava diagonalmente come fosse un granchio (??)





Il 29 ottobre giungevano ad Ancorage, capitale dell'Alaska dopo un viaggio avventuroso in poco più di 4 mesi  (appl)




Il rientro in Francia su un cargo TWA



ed il 25 novembre i festeggiamenti sugli Champ-Elysées davanti al presidente Pierre Dreyfus, le 4 donne (4 "ELLE") acclamate come eroine  (urra)



(spett) notare il cappellino con tanto di modellino innominabile, che sciccheria  (appl)



Delle due innominabili ne rimane solo una, vista recentemente al Retromobile di Parigi.




 (felice)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline tiotio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 5182
  • iscritto al registro italiano 2cv!
    • Registro Italiano 2cv
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #3 il: 08 Ottobre 2019, 17:22:47 pm »
 (matto) (giu) (giu)

Registro Italiano 2cv: www.registroitaliano2cv.it

Offline Skassamakkinen

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9773
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #4 il: 08 Ottobre 2019, 21:06:31 pm »
E, da subito, l' innominabile si rivela essere il catafalco cacciapalle che è..

Camminava in diagonale per aver piegato due..

..dei quattro semiassi!!! (?) (?) (?) (?)

E' successo anche a un mio Maggiolino di grippare uno dei suoi 16 cilindri..

Una si è salvata? Peccato! Speravo le mollassero in mare, dall aereo..

Un pensiero contrito per le quattro povere donne..
La fretta è spreco.
Spreco, è ciotola spaccata che non avra MAI riso.

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22031
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #5 il: 08 Ottobre 2019, 22:04:18 pm »
(noncicredo) incredibile cosa può fare un'innominabile vetturetta, non postavano da mesi e due forumisti storici hanno risposto in questo 3D  (stupid)

Per finire un modellino dell'innominabile




e un video con foto storiche ed immagini della 4 "ELLE"  durante la conferenza stampa e in alcune tratte del rally (superok)

W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline bibino59

  • Colonna
  • ****
  • Post: 501
  • ...
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #6 il: 09 Ottobre 2019, 08:19:31 am »

Camminava in diagonale per aver piegato due..

..dei quattro semiassi!!! (?) (?) (?) (?)



Ecco perchè ce l'hanno fatta....erano state trasformate in 4x4 in gran segreto! (sorpreso) (sorpreso) (sorpreso)

PS qualcuno sa se è ancora in vita il cappellino? (sborserei una cifra cospicua per averlo!)
Uno che si diverte a guidare una 2cv NON PUO' essere cattivo.

La cosa più preziosa che abbiamo in assoluto è il tempo. I soldi vanno e vengono, se ce li rubano li possiamo anche rifare; il tempo va solo e non ritorna. E soprattutto nessuno di noi può' sapere quanto ne ha a disposizione.  R.G.

Offline tiotio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 5182
  • iscritto al registro italiano 2cv!
    • Registro Italiano 2cv
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #7 il: 09 Ottobre 2019, 09:30:59 am »
buongiorno,
volevo solo ricordare al "pistino" watson che una sezione per l'innominabile già c'era e non serviva aprirne un'altra, trovo che si tratti di una grave violazione del regolamento e se dipendesse da me 90 gg di ban sarebbero pochi, ma tant'è che ultimamente tutto è permesso...  (nonso)

 (muro)
Registro Italiano 2cv: www.registroitaliano2cv.it

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22031
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #8 il: 09 Ottobre 2019, 09:32:38 am »
PS qualcuno sa se è ancora in vita il cappellino? (sborserei una cifra cospicua per averlo!)


Magari in qualche museo della moda "innominabile", neh  ;D





Da un articolo apparso sul 4L Magazine dell'epoca



All’ occorrenza, la capitana della squadra che tornò vittoriosa dalla spedizione “ Terra di Fuoco “ raccolse legittimamente le lodi che Pierre Dreyfusdestino loro, in quel 25 Novembre 1965.

Poiché il meno che poteva dire, fu che Michele Ray e le sue tre compagne riuscirono a sfoggiare un’ audacia ammirabile e un temperamento ben forgiato. Michele, che aveva vissuto cinque anni in Africa prima di ritrovarsi modella per chanel a Parigi per più due anni, lanciandosi poi nella sfida per il gusto dell’ azione, della scoperta della guida su tutti i terreni. Perché una attraversata delle due americhe? Perché aveva voglia di calcare le terre a lei sconosciute e perché la sua precedente idea, quella di una spedizione Parigi-Pechino, si rivelò troppodifficile da realizzare. L’Africa? Lei aveva già solcato migliaia di chilometri al volante di varie vetture. No, deve fare qualcosa di nuovo, d’inedito, di concreto.Si tratterà dunque di una attraversata completa da sud a nord dei due continenti americani. L’ itinerario tuttavia non fu del tutto ineditoper il passaggio delle automobili. Nel 1951m infatti, l’esploratore Jean Raspail e la sua squadra avevano collegato anch’essi la Terra del fuoco e l’Alaska con due valorose renault Colorale ma ci impiegarono più di nove mesi petr completare il tragitto .

No, decisamente, quelle che ardentemente riuscirono ad effettuare queste quattro ragazze non ricorda nulla di conosciuto.
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22031
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #9 il: 11 Ottobre 2019, 11:04:23 am »
Questa la trovo molto bella  (appl)




Dalla foto si capisce che sono in Cile, e probabilmente sul confine essendoci il cartello

l'anno è il 1971

c'è uno sponsor che è la città di Grasse (dove fanno la Route d'Or)

uno slogan "L'Amerique et l'Occident"

e i nomi dei due protagonisti (anche se non riesco a leggerli  (nonso))


OK ci sono così tanti elementi che se trovo materiale lo condividerò con voi prossimamente  (felice)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #10 il: 11 Ottobre 2019, 14:44:07 pm »
mi pare di leggere Jean Pierre Leleux e Dominique Goby.
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22031
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #11 il: 11 Ottobre 2019, 17:56:33 pm »
Grazie Tad  (appl) , il primo nome lo avevo decifrato, su wikipedia corrisponde ad un senatore francese che è stato sindaco di Grasse e nel 1971 aveva 24 anni  (sorpreso)

praticamente è lui, anche se non scrivono nulla di questa avventura con l'innominabile.....  ;D


... e ci mancherebbe uno che ha fatto il sindaco della città che ospita la Route d'Or non può avere un sumile passato  (stupid) (muoio)


Ma poi un colpo di fortuna mi ha fatto scoprire "ufficiosamente" tutto il progetto innominabile  (sorpresa)


non è facile cercare in rete, specialmente se cerchi documentazione francese visto che google ti trova tutti in italiano  (muro)

ma dei particolari ed un pizzico di fortuna ed ecco che ho scoperto l'arcano  (ura)

Iniziamo da un'altra foto dei due giovani francesi in giro non per il Cile, ma per l'intero Sud America (guid)




lo si capisce dalla cartina geografica che nella foto precedente era parzialmente occultata


Da qui ho compreso che c'era un disegno dietro a queste innominabili vetturette, perchè anche le quattro ragazze avevano dei colori e scritte simili (??)


E dopo questo dubbio ecco un'altra con una con la scitta Equipe Oiseaux d'Iran et d'Afghanistan, anno 1978....




... e sulla portiera questo adesivo (noncicredo)




Ed ecco che alla fine si è chiarito tutto, perchè ho trovato non propio il sito dove se ne parla ma qualche accenno a questa iniziativa:


Dotation Les Routes du Monde


In collaborazione con la Società degli esploratori e dei viaggiatori francesi , Renault lanciò nel 1966 la " Dotazione delle strade del mondo ". Questa operazione doveva consentire ai giovani studenti di partire per un'avventura alla guida di una Renault 4 per un viaggio tematico in qualsiasi parte del mondo. I veicoli sono stati prestati da Renault per una durata variabile (da 1 mese a 1 anno) a seconda dei progetti selezionati.


Quindi posso immaginare che nel 1965 provarono con le 4 ragazze a fare un raid con l'innominabile e poi visto il successo organizzarono un'operazione in grande stile fino al 1984

da Le Monde

I giovani vincitori della dotazione "Strade del mondo", fondata dalla Renault per "contribuire a una migliore conoscenza del nostro pianeta da parte dei giovani francesi, facilitando il loro primo documentario e viaggio sportivo in paesi lontani e di difficile accesso" , ha ricevuto mercoledì 4 Renault, alla presenza di Pierre Dreyfus, direttore generale del consiglio di amministrazione, e di François Missoffe, ministro della gioventù e dello sport.

I temi delle spedizioni scelti dai vari gruppi di giovani sono molto diversi: l'esplorazione delle caverne delle caverne in Turchia, il problema dell'alimentazione nella valle del Gange, la vita del Tharus in Nepal, la scoperta della fauna selvatica e la flora a Capo Nord, lo studio della lingua afgana attraverso Kabul, Kamdesh, Beirut, ecc.






Per concludere, vi prometto che non cercherò tutte le avventure con le innominabili fatte in quei 18 anni, neh  :P

ma posto il video in francese a colori dell'impresa delle 4 "ELLE" , quattro donne che compirono veramente una grande impresa visti gli anni in cui avvenne  (appl) (abbraccio)






W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22031
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:L'angolo dell'innominabile
« Risposta #12 il: Ieri alle 17:54:57 »
Oggi 16 ottobre è la Giornata Mondiale dell'Alimentazione




 ;D (felice)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi