2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Il mio 2CV al banco dinamometrico  (Letto 847 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fabrizio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 708
Il mio 2CV al banco dinamometrico
« il: 09 Maggio 2020, 18:51:18 pm »
Per non tediarvi con i copia-incolla dei vari topic e post sulle cose che ahimè devo proprio fare sul mio 2CV ed altre che mi piacerebbe fare già che ci sto, faccio un drastico riassunto delle domande e dei dubbi che ho sparpagliato per tutto il forum.
  • Devo mettere mano al telaio.
  • La "ciclistica" ha bisogno di interventi.
  • A Roma senza ecologizzazioni non puoi circolare.
I punti 1. e 2. mi impongono di "stelaiare".
Il punto 3. mi sta da tempo spingendo verso la metanizzazione.


Ora è notorio che la metanizzazione prevede normalmente violenz interventi sulla carrozzeria che, grazie ad un coscienzioso, comprensivo e consapevole installatore saranno risibili. Stelaiando c'è quindi la possibilità di prevedere e approntare staffe, passaggi e supporti per l'impianto in modo da occultare il più possibile la conversione.

La conseguenza dell'istallazione del metano è che il motore si "siederà".
Avendo letto il topic sulla Burtonizzazione ed avendo Guido portato ivi la sua testimonianza (già molto convincente di suo), mi è venuta l'idea che ciò che verrà tolto col metano in termini di potenza potrebbe essere restituito grazie al Signor Burton con il suo bel kit 652.

Ma quanta potenza si perde col metano?
La letteratura indica una perdita tra il 10 e il 14%. Si scende nel peggiore dei casi a 24 cavalli a metano.

Quanta se ne guadagna col kit 652? Non saprei.
Facendo bovinamente le proporzioni, il kit Burton – con i suoi 50 cm cubi in più – darebbe un quasi 9% di potenza in più. Si arriverebbe a 31 cavalli a benzina. Ma se lo alimento a metano arrivo a 26 cavalli. Quindi, teoricamente, il kit Burton non compensa completamente il metano.

Ma soprattutto, quanta potenza ho ora?
Non ci è voluto molto. Tre telefonate e alla fine, ieri mattina per ieri pomeriggio, ho prenotato una “visita”.
All'ingresso dell'officina il capo meccanico, capelli folti e bianchi, fisico asciutto e aspetto “piacione”, l'ho visto tra lo scettico e l’intimamente divertito.
Ha fatto legare la macchina (“Allora prendo le cinghie rinforzate, eh? Hai visto mai che quelle di serie me le strappa?”)

Poi ha fatto tutti i run di prova. E’ sceso dalla macchina, ha guardato i dati, ha guardato me, ha guardato il 2CV e ha cambiato espressione.
In silenzio si è guardato per un po' i grafici.
- Mi scusi, quanto dichiara la Casa?
- 29 cavalli. Perchè?
Ecco il referto:









Ad essere sincero mi aspettavo un risultato attorno ai 23 cavalli alla ruota e aver letto quei valori mi ha colto alla sprovvista, considerando che il motore “ricambio standard Citroen” inizia ad avere 50.000 km e considerando soprattutto quanto la macchina stia giù di ciclistica e quanto il cambio ogni tanto si faccia sentire con qualche leggero fruscio... Il meccanico ci ha tenuto tantissimo inoltre a dirmi che la vera lettura della potenza è quella secondo la norma DIN, ovvero quella normalizzata a condizioni standard di temperatura, pressione atmosferica e umidità, che restituirebbe addirittura qualcosa in più (al centro della foto in altro, vicino la freccia del cursore).
Poi mi ha detto che mentre era in macchina, e il grafico pare confermarlo, gli è risultato evidente un calo sulla curva della potenza (curva gialla) a 5000 giri, da lui imputabile agli emulsionatori da pulire, e non ai getti, visto che più su il motore ha ricominciato a salire bene.

Poi mi ha confermato che le gomme sono pentagonali, fattore rilevato anche dal grafico rosso (potenza dissipata) che a partire dai 4500 giri presenta delle evidenti oscillazioni. Durante i run di prova ho notato che le ruote girando presentavano una evidentissima e imbarazzante precessione, accompagnata da un rumore di rotolamento all'altezza di un Caccia dell'Impero di Guerre Stellari: credo che dei cuscinetti in mogano, dei perni fusi in frassino e delle testine in rovere darebbero prestazioni migliori in tutti i sensi.
Il tachimetro Jaeger si è confermato uno strumento che potrebbe essere serenamente installato su un vettore Saturno 5 perché ha mostrato uno scarto di meno di 2 km/h tra la velocità di 120 km/h segnata sul cruscotto e quella rilevata dai rulli (118,7).

E quindi?

Chi con la Dyane riesce ad andare a 140km/h viaggia parecchio in fuori giri visto che a 118,7 km/h il mio motore stava a 6000 giri puliti puliti. Facendo di nuovo bovinamente le proporzioni, i CentoquarantaDyanisti frullerebbero a 7200 giri....

Scherzi a parte, prima di Burtonizzare Guido raccomanda prioritariamente di investire in avantreno, sospensioni e sterzo – e tutto ciò già mi tocca – poi rammenta che il banco debba essere in buone condizioni. Una “rullata” al dinamometro può essere indicativa della salute del motore?
Buon sabato.
 (felice)




"Legge di Hofstadter: ci vuole sempre molto più tempo di quanto si pensi, anche tenendo conto della legge di Hofstadter"

Offline oxi883

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1220
  • ... MAI dire MAI ...
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #1 il: 10 Maggio 2020, 00:15:36 am »
Quanto costa burtonizzare un motore da un professionista? nel senso ti porto soltanto il motore, me lo burtonizzi e me lo vengo a riprendere, poi a rimontarlo, a sistemare l'avantreno, lo sterzo ci penso io. Penso questa sia la domanda che si pongono un pò tutti quelli che vorrebbero qualche cv in più, credo che senza tutte le spese accessorie che spesso fanno desistere dal farlo, sia il modo più realistico di valutare se ne valga la pena.

Offline fabrizio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 708
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #2 il: 10 Maggio 2020, 09:02:38 am »
Chiarissimo; la domanda che pongo è se per una stima dello stato del motore sul quale vorrei fare la modifica possano essere indicativi i dati che ho ricevuto con la prova dinamometrica. Buona parte dei lavori li farò in proprio cercando quindi di fare economie sulla mano d'opera ma su alcuni aspetti preferisco fare intervenire chi è del mestiere e cercando di valutare preventivamente se lo stato del motore sia adatto alla modifica: ovviamente aprire il carter, verificare albero motore e cammes darebbe tutte le risposte...
"Legge di Hofstadter: ci vuole sempre molto più tempo di quanto si pensi, anche tenendo conto della legge di Hofstadter"

Offline 10nico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 18361
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #3 il: 10 Maggio 2020, 09:45:37 am »
Innanzitutto complimenti, il tuo è il primo bicilindrico che ho visto misurato al banco  (superok)  (compl)


Chi con la Dyane riesce ad andare a 140km/h viaggia parecchio in fuori giri visto che a 118,7 km/h il mio motore stava a 6000 giri puliti puliti. Facendo di nuovo bovinamente le proporzioni, i CentoquarantaDyanisti frullerebbero a 7200 giri....


Non ti dimenticare che il cambio Dyane è più lungo  ;)

Comq secondo me col Burton è più importante la coppia che guadagni rispetto alla potenza; motore più elastico, meno necessità di usare il cambio, guida più rilassante.

Buon proseguimento e complimenti ancora per il motorello arzillo!  (felice)  (appl)

Live long and prosper

Offline fabrizio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 708
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #4 il: 10 Maggio 2020, 12:19:40 pm »
Innanzitutto complimenti, il tuo è il primo bicilindrico che ho visto misurato al banco  (superok)  (compl)


Chi con la Dyane riesce ad andare a 140km/h viaggia parecchio in fuori giri visto che a 118,7 km/h il mio motore stava a 6000 giri puliti puliti. Facendo di nuovo bovinamente le proporzioni, i CentoquarantaDyanisti frullerebbero a 7200 giri....


Non ti dimenticare che il cambio Dyane è più lungo  ;)

Comq secondo me col Burton è più importante la coppia che guadagni rispetto alla potenza; motore più elastico, meno necessità di usare il cambio, guida più rilassante.

Buon proseguimento e complimenti ancora per il motorello arzillo!  (felice)  (appl)

Per la causa e il per il mondo bi-equino questo e altro!

Ma io HO il cambio Dyane... ;D

Sulla coppia ho un'altra domanda: a me hanno misurato (sui rulli) 36,4 N/m (v. foto) e nel video del Signor Burton, al loro banco la misura (all'albero) è 37...

"Legge di Hofstadter: ci vuole sempre molto più tempo di quanto si pensi, anche tenendo conto della legge di Hofstadter"

Offline fabrizio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 708
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #5 il: 15 Maggio 2020, 19:49:55 pm »
Credo che l'argomento «metano» associato al termine «2CV» faccia scappare a gambe levate lo Stato Maggiore Guru del forum e quindi tutta l'area Milano ovest  (muoio) (muoio)
"Legge di Hofstadter: ci vuole sempre molto più tempo di quanto si pensi, anche tenendo conto della legge di Hofstadter"

Offline m.real

  • Colonna
  • ****
  • Post: 4678
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #6 il: 15 Maggio 2020, 20:31:05 pm »
Credo che l'argomento «metano» associato al termine «2CV» faccia scappare a gambe levate lo Stato Maggiore Guru del forum e quindi tutta l'area Milano ovest  (muoio) (muoio)
Concordo (superok)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

Offline fabrizio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 708
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #7 il: 15 Maggio 2020, 21:36:44 pm »
Credo che l'argomento «metano» associato al termine «2CV» faccia scappare a gambe levate lo Stato Maggiore Guru del forum e quindi tutta l'area Milano ovest  (muoio) (muoio)
Concordo (superok)
Suvvia, esisterà pure una qualche eccezione!
"Legge di Hofstadter: ci vuole sempre molto più tempo di quanto si pensi, anche tenendo conto della legge di Hofstadter"

Offline M@urizio

  • Residente
  • ***
  • Post: 101
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #8 il: 16 Maggio 2020, 15:10:46 pm »
Sicuramente non sono aggiornato ma un tempo le auto raffreddate ad aria non si potevano "metanizzare" è cambiato qualcosa?   (?)

Offline fabrizio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 708
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #9 il: 16 Maggio 2020, 15:49:03 pm »
A GPL non più per via dell'aggiornamento di una direttiva sull'uso del riscaldamento per il ri-gassificatore; il metano, rimanendo comunque sempre in fase gassosa, non ha bisogno di riscaldamento e quindi di nessuna modifica dell'impianto di climatizzazione dell'abitacolo e quindi ancora si può fare. Per questo mi voglio sbrigare...!
"Legge di Hofstadter: ci vuole sempre molto più tempo di quanto si pensi, anche tenendo conto della legge di Hofstadter"

Offline M@urizio

  • Residente
  • ***
  • Post: 101
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #10 il: 16 Maggio 2020, 17:56:54 pm »
A GPL non più per via dell'aggiornamento di una direttiva sull'uso del riscaldamento per il ri-gassificatore; il metano, rimanendo comunque sempre in fase gassosa, non ha bisogno di riscaldamento e quindi di nessuna modifica dell'impianto di climatizzazione dell'abitacolo e quindi ancora si può fare. Per questo mi voglio sbrigare...!
Io mi riferivo all'impianto di "climatizzazione  (muoio)", molti anni fà doveva essere eliminato per impedire in caso di guasti, l'ingressso di gas nell'abitacolo.

La tecnica ha fatto passi da gigante e sicuramente non sarà più cosi...  (felice)

Offline fabrizio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 708
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #11 il: 16 Maggio 2020, 19:57:18 pm »
Io mi riferivo all'impianto di "climatizzazione  (muoio)", molti anni fà doveva essere eliminato per impedire in caso di guasti, l'ingressso di gas nell'abitacolo.

La tecnica ha fatto passi da gigante e sicuramente non sarà più cosi...  (felice)

Anche io sapevo così, ma l'installatore mi ha fatto vedere proprio un 2CV omologato. Prima che cambi qualcosa, come detto, vorrei fare la conversione.
"Legge di Hofstadter: ci vuole sempre molto più tempo di quanto si pensi, anche tenendo conto della legge di Hofstadter"

Offline fabrizio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 708
Re:Il mio 2CV al banco dinamometrico
« Risposta #12 il: 17 Maggio 2020, 15:13:25 pm »
Buona domenica a tutti,
il topic langue, il cielo è coperto, qui a Roma fa parecchio caldo... e quindi giocherò un po' di azzardo ;D mi autoconvincerò che la prova al banco sia moooolto indicativa di un motore in oooottima salute e che reggerà il kit di Burtonizzazione...
 (felice)
"Legge di Hofstadter: ci vuole sempre molto più tempo di quanto si pensi, anche tenendo conto della legge di Hofstadter"