2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Una curiosa Dyane SpÚcial  (Letto 22532 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #60 il: 14 Marzo 2012, 10:30:04 am »
Scusatemi se insisto su questo punto:

In altri topic del forum, ho letto che la 2CV4 non Ŕ stata importata in Italia nel periodo 1970-75.
Questo esemplare immatricolato nel Settembre 1975, come Ŕ arrivato in Italia?
C'era un importatore "parallelo"? Se nei primi anni Settanta, un automobilista italiano, avesse
voluto acquistare una 2CV4, cosa avrebbe dovuto fare? Andare in Francia?
 (felice)

Una risposta a questo quesito potrebbe districare la matassa ....

Ovvio che c'era un importatore parallelo. E magari ce ne era ben pi¨ di uno.
Ma questo non districa nulla.
Probabilmente non hai idea di cosa significa cambiare una scocca e un motore trasformando una Dyane in 2cv e viceversa.
Foss'anche che l'importatore ha a disposizione una scocca completamente montata e le due macchine una di fianco all'altra, con le scocche e tutto il resto a posto, meno di 10 ore di un operaio  specializzato non ci vogliono a fare quel trasbordo. Figuriamoci se un importatore si mette a farlo.
Quello invece che pu˛ essere stato fatto Ŕ un operazione di "copia/incolla" del numero di omolognazione che trovi (dovresti trovare) sul telaio.
Controlla quel numero, controllane i dintorni, anche risalendo prima e dopo parecchi centimetri, e guarda se non si ciano delle saldature.
Ammesso e non concesso che il numero che troverai (se lo troverai) sia uguale a quello stampigliato nel libretto.

Se non trovi il numero su quel longherone, in alcune auto provenienti da non so dove, il numero stampigliato da mamma citronica era nel pavimento di fianco alla guida del sedile passeggero. Ma non credo sia il tuo caso.
« Ultima modifica: 14 Marzo 2012, 10:31:41 am da Lu »
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline Manug75

  • Colonna
  • ****
  • Post: 606
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #61 il: 14 Marzo 2012, 10:33:02 am »
Parlo di 2CV4 non di Dyane !!!

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3445
  • The show must go on
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #62 il: 14 Marzo 2012, 10:35:48 am »
Di certo Citroen Italia non importava ufficialmente la 2cv nel periodo 1967/75: non era in listino. E' per˛ vero che ricordo bene di aver visto delle 2cv4/6 con targa quadrata, specialmente nelle grandi cittÓ (come Roma e Milano); questo mi fa pensare che in quei luoghi vi fosse in effetti qualche importatore parallelo e di essi mi pare vi fosse la pubblicitÓ negli annunci di compravendita della rivista "Quattroruote". Non so invece se la 2cv venisse importata da Citroen Italia su richiesta (credo di no...).
 (felice)
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #63 il: 14 Marzo 2012, 10:40:07 am »
Parlo di 2CV4 non di Dyane !!!

Anch'io parlo di 2cv4.
La Dyane era normalmente importata da mamma citronica.
Ma tu hai un libretto di Dyane e carrozzeria di 2cv, quindi una Dyane trasformata in 2cv.
La cosa che mi sembra pi¨ probabile Ŕ che qualcuno abbia sostituito l'omologazione per accorciare i problemi burocratici.
Dubito fortemente che qualcuno si sia messo a fare un trasbordo di pezzi.
« Ultima modifica: 14 Marzo 2012, 10:55:11 am da Lu »
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline Manug75

  • Colonna
  • ****
  • Post: 606
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #64 il: 14 Marzo 2012, 10:47:36 am »
Non vorrei che quelle pochissime 2CV importate nel periodo 1967/75 fossero in realtÓ da un punto di vista documentale tutte delle Dyane ...
 (nonso)

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #65 il: 14 Marzo 2012, 10:55:56 am »
No, e non sono pochissime.
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3445
  • The show must go on
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #66 il: 14 Marzo 2012, 10:59:57 am »
Potrebbe essere che in Italia possano aver confuso il nome commerciale, ma non Ŕ possibile confondere le sigle di omologazione perchŔ esse vengono date in fabbrica: in pratica Citroen France avrebbe dovuto omologare delle 2cv come Dyane: non ha senso, sono 2 auto diverse. Piuttosto non afferro perchŔ ti impegni  a cercare appigli per poter trasformare quell' auto in una 2cv: Ŕ una Dyane con libretto e omologazione Dyane, nulla di pi¨ lineare restaurarla lasciandola cosý, tanto pi¨ che cercavi una Dyane e la Dyane 4 del 1975 Ŕ molto rara!

 (felice)
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #67 il: 14 Marzo 2012, 11:04:21 am »
Piuttosto non afferro perchŔ ti impegni  a cercare appigli per poter trasformare quell' auto in una 2cv: Ŕ una Dyane con libretto e omologazione Dyane

Sergio... Ŕ una 2cv4 con il libretto di una Dyane. ;-)
Praticamente un ibrido.
Sarei pronto a scommettere che quando andrÓ a controllare il numero di telaio si troverÓ spiacevoli sorprese.
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3445
  • The show must go on
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #68 il: 14 Marzo 2012, 11:09:32 am »
Salve ragazzi!!!
Da qualche tempo, mi sta girando in testa l'idea di acquistare una Dyane per fare compagnia alla mia 2CV e per utilizzarla nei miei spostamenti quotidiani.
Proprio ieri nel pomeriggio sono andato a vedere una Dyane6 verde apparentemente abbandonata in una carrozzeria.
Il titolare di quest'ultima, mi ha detto che la vettura Ŕ unico proprietario, Ŕ stata immatricolata nel 1976 e che in realtÓ Ŕ una 2CV.
Quando ho sentito queste parole sono andato in confusione: stavo trattando una Dyane o una 2CV?
Secondo il carrozziere, quindici anni fa circa, il proprietario dell'auto (suo cliente) dopo aver subito un incidente, ha provveduto a modernizzare la vettura sostituendo completamente la scocca della 2CV con quella pi¨ moderna della Dyane.
Secondo voi Ŕ pura immaginazione, oppure sono davanti ad un mostro di auto?
A quei tempi, era cosý semplice fare queste trasformazioni? A livello burocratico, non sarei un fuorilegge ad acquistare e a circolare con una vettura del genere?
Grazie degli eventuali consigli che mi vogliate dare.
Buona giornata!

No Luca,  sopra ho riportato il primo post di Manug75: come vedi quell' auto ha scocca Dyane, dunque non vedo grossi problemi (se Manug  voleva una Dyane, ovviamente)!
 (felice)
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #69 il: 14 Marzo 2012, 11:15:38 am »
Allora non ho capito unka io... visto che mi si rimbrotta se nomino malattie... sarÓ demenza giovanile la mia.
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline Manug75

  • Colonna
  • ****
  • Post: 606
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #70 il: 14 Marzo 2012, 11:19:22 am »
Ŕ una Dyane con libretto e omologazione Dyane, nulla di pi¨ lineare restaurarla lasciandola cosý, tanto pi¨ che cercavi una Dyane e la Dyane 4 del 1975 Ŕ molto rara!
(felice)

A questo punto, sarebbe molto pi¨ semplice per me  (su)
Accertato che si tratta di una Dyane originale, non dovrei nemmeno cambiare la scocca!!!
Scusatemi, ma sono un patito dell'originalitÓ a tutti i costi e a volte esagero nelle mie elucubrazioni mentali ...
(Anche se molti discorsi non mi tornano ...  :( )
« Ultima modifica: 14 Marzo 2012, 11:21:32 am da Manug75 »

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3445
  • The show must go on
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #71 il: 14 Marzo 2012, 11:51:41 am »
Essendo un patito dell' originalitÓ allora non ti resta che lasciarla Dyane! In fondo la cosa probabilmente Ŕ pi¨ semplice di quanto si pensi.
Ad esempio, potrebbe essere che il primo proprietario comper˛ la Dyane4 perchŔ la 2cv non era ancora importata ufficilmente in Italia, anche se gli piaceva di pi¨; dopo qualche anno trov˛ una scocca 2cv4 in ottime condizioni e la sostituý a quella della Dyane 4 (che comunque conserv˛) ottenendo con pochi spiccioli l' auto che desiderava  (e fece la foto che hai visto). Una quindicina di anni fa (e siamo giÓ quasi negli anni 2000) in seguito a incidente rimise la vecchia scocca ritonando alle "origini". Lo so, sono solo supposizioni, ma credo abbastanza realistiche...
 (felice)
« Ultima modifica: 14 Marzo 2012, 12:06:04 pm da 2cvami »
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #72 il: 14 Marzo 2012, 11:52:42 am »
Sono andato a rileggermi il thread, effettivamente non avevo capito unka io.
Mi ha tratto in inganno la frase riportante "foto con fari rettangolari".

Adesso Ŕ una Dyane, il libretto Ŕ una Dyane... bene cosý.
« Ultima modifica: 14 Marzo 2012, 11:59:12 am da Lu »
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #73 il: 14 Marzo 2012, 12:18:43 pm »
Quello che non ti torneranno saranno i conti...
Come non tornano a tutti quelli che si mettono a restaurare una bicilindrica (ultimamente questo discorso vale anche per le 2cv).
Ovvero: se prendi un rottame, anche poco che lo comperi spendi 200 euro. Ma proprio a star scarsi.
Se porti a rattoppare il rottame, spendi un migliaio di euro per i vari rattoppi e pezzi di ricambio.
Poi aggiungi la verniciatura... e ci lasci un altro paio di migliaia di euro.
Poi ti metti a ripristinare qua e la la meccanica... e un altro migliaio di euro se ne vanno.
Senza contare lo sbattimento micidiale per fare tutti i lavori, l'occupazione del garage, l'acquisto di materiali di consumo e attrezzature varie....

E siamo a 4.000 euro mal contati...
Poi ti guardi intorno e vedi che nel forum, sono giÓ apparse ben 2 Dyane a 2.000 euro pronte da usare, tutto sommato messe anche bene (la rossa era molto bella e quella di Adyanico mi sembra di aver capito fosse pronta a girare).

In questo caso trattasi di una "dianina", un po' pi¨ rara... ma i numeri non cambiano un granchŔ.
Eppure non sei il primo e non sarai l'ultimo a sognare il restauro.
Anch'io sono fra gli "sperperatori" con la mia brava dianina in attesa di tornare a correre (seppure i suoi passi li muove abitualmente).
Ho scelto un pezzo parecchio raro, ma m˛ c'Ŕ da sudare...
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline ggiovane matteo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1063
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #74 il: 14 Marzo 2012, 13:06:21 pm »
Eppure non sei il primo e non sarai l'ultimo a sognare il restauro.

teniamoci almeno i sogni!

io nel mio piccolo investo parecchio tempo a sistemarmi e sistemare vecchi catorci a pedali. catorci che non valgono il prezzo di un pacchetto di figurine.
e tra pezzi (di recupero ma anche nuovi) e soprattutto tempo che ci dedico, a fare una stima finale risulterei clamorosamente in rosso.

ma non mi interessa.
mi diverto a lavorarci, provo grande soddisfazione nel salirci in sella quando sono pronte e soprattutto se penso che ho dato una seconda opportunitÓ a un pezzo di ferro che era destinato alla discarica sento di aver fatto un favore a loro (e a chi le ha realizzate a suo tempo) ma soprattutto a chi si troverÓ un rifiuto in meno tra i piedi!


meglio una dyane fra 5 anni che una Freemont oggi!  ;D ;D
- non esco mai di casa, ma quando esco.. Uh¨¨¨¨¨¨¨¨¨!! -  D.
- ragazzi, tutto quello che vi ho detto questa sera.. DIMENTICATELO! - M. 
tutto quello che non c'Ŕ non pu˛ rompersi

Offline bulŔ

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6539
  • www.2cvclubitalia.com
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #75 il: 14 Marzo 2012, 15:05:07 pm »
Amen fratello!

 ;D

Offline Manug75

  • Colonna
  • ****
  • Post: 606
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #76 il: 19 Marzo 2012, 09:19:48 am »
In settimana, andr˛ a ritirare la mia "ibrida"!
Tuttavia, non avendo a disposizione per il momento, un posto auto coperto, dovrei conservarla all'aperto.
Il che non sarebbe un gran problema, se non fosse che essa Ŕ priva di capote!
Per questo dovrei in breve tempo trovare un hard-top per fare in modo che, montandolo, almeno si possa salvare quel poco che rimane degli interni dell'auto.
Sapete darmi qualche dritta in proposito?
 (felice)

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #77 il: 19 Marzo 2012, 09:52:05 am »
Una lastra di compensato e un telone in nylon sopra fissato alla bellemeglio con elastici da portapacchi... come fanno tutti.
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3445
  • The show must go on
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #78 il: 20 Marzo 2012, 11:18:34 am »
In settimana, andr˛ a ritirare la mia "ibrida"!

PerchŔ un' ibrida? Al punto in cui siamo arrivati direi che Ŕ una Dyane4,  mi pare non vi siano pi¨ dubbi!  

 (felice)
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline Manug75

  • Colonna
  • ****
  • Post: 606
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #79 il: 21 Marzo 2012, 10:09:53 am »
Ieri, mattinata dedicata al recupero della Dyane4, si fa per dire ...
Giunto sul posto, ho cercato di fare pulizia all'interno dell'abitacolo mettendo ulteriormente in luce i numerosi danni che gli interni hanno subito negli ultimi 25 anni di fermo della vettura (ultimo bollo pagato 1984).
E' incredibile come la vettura sia stata abbandonata dopo meno di 10 anni di utilizzo in condizioni decisamente buone.
Lo testimonia il fatto che a parte i fondi, la carrozzeria nonostante le intemperie degli ultimi 25 anni, sia ancora in buone condizioni.
Facendo un primo esame obiettivo dell'esterno dell'auto, ho notato alcune particolaritÓ che riporto qui di seguito per condividerle con voi ed eventualmente correggerle se non originali:
partendo dall'anteriore, si pu˛ notare la calandra in plastica bianca a listelli cromati con il logo posto al centro; le frecce anteriori sono bianche, mentre i ripetitori laterali sono identici a quelli delle Fiat 500; la targa anteriore Ŕ sostenuta da una placca metallica nero opaco fissata nella parte inferiore della scocca.
All'interno del vano motore trova spazio un filtro dell'aria di colore chiaro e di piccole dimensioni posto lateralmente al carburatore. La batteria si trova in basso sulla sinistra a lato del cambio. Pensavo di trovare la ruota di scorta, invece non c'Ú nemmeno il supporto che dovrebbe sorreggerla, forse la "4" montava la ruota di scorta nel bagagliaio? Inutile dire che i freni sono a tamburo. La targhetta identificativa dei numeri di motore e telaio si trova rivettata a fianco di quest'ultimo sul longherone destro. Osservando le fiancate si trovano le maniglie esterne in plastica bianca e la mancanza del dado centrale dei cerchi per il fissaggio delle borchiette. Nel posteriore troneggia il brutto portatarga quadrato con luci incorporate che, tra l'altro, occulta la simpatica modanatura che unisce i due gruppi ottici. I paraurti sono entrambi cromati con parte centrale in gomma. Quel che rimane della capote, Ŕ in tinta con la carrozzeria (bleu petrel). A proposito, potrei montare un hard-top dello stesso colore dei cerchi, oppure non sarebbe "storicamente" corretto? Gli interni prevedono il classico volante monorazza  (in gomma) che si Ŕ praticamente sciolto come un gelato, la strumentazione essenziale che prevede anche un quarto pedale a sinistra della frizione (pompa lavavetri?), e un pedale dell'acceleratore "a tavoletta" che nella parte inferiore completamente sbriciolata dalla ruggine, non presenta pi¨ la cerniera. I sedili sono composti da due panchette rivestite in similpelle nera traforata e dei pannelli essenzialissimi in cartone pressato rivestito di plastica nera con due aperture rettangolari in corrispondenza delle maniglie (!?!?!). Le cinture di sicurezza sono senza arrotolatore mentre il bagagliaio non Ŕ ricoperto da alcuna cappelliera. I tappetini sono in gomma identici a quelli delle 2CV SpÚcial del periodo successivo.
Spero vogliate darmi delle indicazioni circa l'originalitÓ dei particolari elencati ma soprattutto supporto morale circa l'impresa che st˛ cercando di intraprendere per salvare un esemplare forse raro ma seriamente compromesso dagli anni e dalla "malaconservazione".
Grazie e buona giornata!
 (felice)
« Ultima modifica: 21 Marzo 2012, 10:14:04 am da Manug75 »

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3445
  • The show must go on
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #80 il: 21 Marzo 2012, 10:47:11 am »
Manug sei fortunato (a parte il gran lavoro da fare per restaurarla...), tutto quel che hai elencato Ŕ roba originale Dyane4 del 1975  (sorpreso)!
RIguardo la capote, essa deve essere in tinta con la carrozzeria; puoi anche montare un  hard-top, in fondo Ŕ uin accessorio "after-market", per˛ perderesti il piacere di viaggiare a tetto aperto durante la bella stagione! Il volante monorazza della Dyane4 post 1973 (colore marrone) Ŕ in effetti delicatissimo e piuttosto raro: infatti ha un diametro maggiore e un tappo centrale diverso dal classico monorazza della 2cv charleston.
Non mi resta che augurati buon restauro e farti i comolimenti per l' acquisto di un' auto davvero rara e completa di tutti i suoi particolari!
 (felice)
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #81 il: 21 Marzo 2012, 11:42:50 am »
l'hard top non Ŕ mai stato commercializzato da mamma citronica.
Qualsiasi monti, NON Ŕ originale.
Come tale lo puoi costruire anche artigianalmente tu che non cambia nulla.
E lo puoi verniciare del colore che pi¨ ti aggrada.

Il resto mi sembra "normale" per la tua macchina.

La calandra dovrebbe essere nera e non bianca, ma il tempo pu˛ averla scolorita.
Le frecce anteriori sono effettivamente identiche a quelle della 500.
Le vedi bene qui:


La targa Ŕ sotto il paraurti.
Qui la vedi su un esemplare pi¨ recente del tuo:



Dubito le frecce siano realmente bianche e non invece sbiancate dal tempo. Le frecce sono arancioni, saltuariamente ho visto delle frecce bianche ma sono rarissime.
Il filtro che citi Ŕ quello tipico della 400. Ho visto per˛ applicarlo anche a delle 600.
La batteria Ŕ nella posizione giusta.
Dovrebbe esserci una barra che tiene la ruota di scorta, forse l'hanno smontata e mai piu' rimontata o forse se la sono rubata. La ruota di scorta di TUTTE le Dyane Ŕ nel motore (ma ci sta anche nel baule)
I freni sono a tamburo, i dischi sono stati introdotti nel 77.
Le maniglie sono grigiochiaro, forse le ha sbiancate il tempo.
Nelle ruote ci dovrebbero essere le borchiette cromate e relativo dado a tenerle strette al cerchione. Ovviamente i cerchioni non hanno il tappo di plastica su quel buco.
Il portatarga Ŕ quello che veniva montato in quegli anni, essendoci la targa quadrata. Credo sia di derivazione 500 anche quello.
Il monorazza marrone che cita Sergio Ŕ questo:

http://www.ebay.de/itm/2-CV-AK-Mehari-Dyane-Lenkrad-braun-NOS-RAR-/230763319046?pt=Automobilia_DE&hash=item35ba90cf06

A tal proposito, se ti interessa riportare la macchina allo stato originale, ti suggerisco di non farti sfuggire quell'asta perchŔ io quel volante lý non l'ho mai visto in vendita in altri annunci. E' realmente raro e questo viene dichiarato "nuovo".

Il pedale del gas Ŕ a tavoletta, incernierato in basso, come in tutti i motori dotati di carburatore singolo corpo.
A sx c'e' il fungo in gomma dello spruzzino.
I sedili sono appunto panchette. Ma dipende un po' dagli allestimenti, potresti trovare panchette come asimmetrici.
I pannelli li ho visti in cartone pressato, ma mi sembra molto strano. Erano originali solo nella "luxe" prodotta nel '67 con il volante in ferro. Dopo ho sempre visto i pannelli in plasticaccia. Nella blu dovrebbero essere neri.
Le cinture di sicurezza potresti avere le ventrali. Erano comunque un accessorio aftermarket.
I tappetini sono anch'esso un accessorio aftermarket,, vale la regola di cui sopra.

Supporto morale? La vedo grigia... come tutti i sognatori hai preso un rottame sperando di farlo rinascere.
Se hai tempo (tanto) e voglia di sbatterti (tantissimo) e soldi da buttare (di pi¨!) allora avrai a fine restauro un giocattolo che ti gonfierÓ il petto dall'orgoglio. Ma per arrivare a quel punto avrai una strada in salita tipo Everest.
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline bcn

  • Assiduo
  • **
  • Post: 20
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #82 il: 21 Marzo 2012, 11:43:08 am »
Discussione molto interessante.
Anche se non capisco come possa essere una Dyane se poco tempo dopo averla comprata ha scattato una foto in cui Ŕ 2 cv, e se Ŕ vero che Ŕ stata usata per circa 10 anni, mi pare folle cambiare la scocca ad una auto nuova, ma la gente Ŕ strana quindi potrebbe essere possibile.
E in ultimo dopo tutti questi mesi una foto accidenti a te, non la potresti mettere?  :)
Ci fai morire di curiositÓ

Offline Ludo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 31722
  • molto spesso mi perdo e non voglio ritrovarmi
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #83 il: 21 Marzo 2012, 11:54:16 am »
Eppure non sei il primo e non sarai l'ultimo a sognare il restauro.

teniamoci almeno i sogni!

io nel mio piccolo investo parecchio tempo a sistemarmi e sistemare vecchi catorci a pedali. catorci che non valgono il prezzo di un pacchetto di figurine.
e tra pezzi (di recupero ma anche nuovi) e soprattutto tempo che ci dedico, a fare una stima finale risulterei clamorosamente in rosso.

ma non mi interessa.
mi diverto a lavorarci, provo grande soddisfazione nel salirci in sella quando sono pronte e soprattutto se penso che ho dato una seconda opportunitÓ a un pezzo di ferro che era destinato alla discarica sento di aver fatto un favore a loro (e a chi le ha realizzate a suo tempo) ma soprattutto a chi si troverÓ un rifiuto in meno tra i piedi!


meglio una dyane fra 5 anni che una Freemont oggi!  ;D ;D

Sempre meglio che spenderli passando i pomerii o le sere al bar ;D

io sono tra quelli che ne butta parecchi sui catorci, ...ma quanto mi diverto ;)
« Ultima modifica: 21 Marzo 2012, 12:00:26 pm da Ludo »
La stupiditÓ divora facce e nomi senza storia

Offline Manug75

  • Colonna
  • ****
  • Post: 606
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #84 il: 21 Marzo 2012, 12:40:54 pm »
Caro Lu, le tue osservazioni sono, come sempre, molto interessanti e ne vorrei analizzare alcuni aspetti.
Il tempo passato alle intemperie ha rovinato quasi in maniera irrecuperabile alcune parti della vettura, tuttavia
nÚ la calandra nÚ tantomeno le frecce anteriori hanno subito una perdita di colore; sono proprio bianche entrambe!
Forse sono state sostituite con altre non originali? Nella prima foto che hai postato si nota la calandra nera che fa pendant con le maniglie anch'esse nere. Nella mia Ŕ tutto bianco. Inoltre sono presenti dei profili cromati sugli sportelli lungo le fiancate che invece nella foto non si vedono. Il supporto per la ruota di scorta non c'Ú ma non ci sono nemmeno i fori che permettono il suo montaggio ...  Cosý come non ci sono i dadi per il bloccaggio delle borchie al centro dei cerchi ma solo un tappo in plastica del colore del cerchio stesso ... (nonso) Anche il portatarga anteriore Ŕ diverso da quello postato in quanto fissato al telaio da sotto il paraurti a m˛ di bull-bar; quello posteriore Ŕ simile a quelli montati sulle DS.
Gli interni inoltre, sono tutti neri, sia il rivestimento dei sedili (traforato), sia i pannelli porta, sia il volante, esattamente identico a quello in vendita ma di colore nero!
Credo, tutto sommato, che le foto postate rappresentino dei modelli pi¨ recenti di Dyane.
Il mistero della sostituzione della scocca rimane tale e forse da esso potrÓ dipendere qualche particolare non originale montato attualmente sulla carrozzeria Dyane. Siccome, per restaurare l'auto si impone l'obbligo di sostituire l'attuale scocca oramai irrecuperabile, st˛ valutando l'acquisto sia di una scocca Dyane4 che di una scocca 2CV4. Le avrei trovate entrambe ma ho ancora molti dubbi su quale strada intraprendere: quella della totale originalitÓ (Dyane4) che mi ha sempre contraddistinto anche in altri restauri, oppure quella di una maggiore "elasticitÓ" (2CV4) seppur in linea con le caratteristiche dei modelli '75
Le foto? Non le ho ancora fatte e non credo di riuscire mai ha postarne qualcuna, con il PC sono proprio scarso ... :(
Anch'io ho buttato parecchi soldi in questi "pezzi di ferro", ma che ci volete fare, Ŕ la mia passione ... !
 (felice)
« Ultima modifica: 21 Marzo 2012, 12:49:53 pm da Manug75 »

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #85 il: 21 Marzo 2012, 13:24:06 pm »
Le maniglie erano grige dopo il '73 credo (prima erano di alluminio) e sono diventate nere da un certo anno in poi, non ricordo esattamente quale.
Nel 73 hanno cambiato anche la mascherina, passandola da metallo a plastica. Io ricordavo fosse nera, magari mi sbaglio e all'inizio era plastica grigia.

Sulle frecce "bianche" la vedo proprio improbabile. Normalmente eran arancioni e rarissimamente le ho volte trasparenti. Bianche mai. In un thread passato si Ŕ parlato di tali frecce trasparenti. Io ho una Dyane4 ed ha le frecce arancioni.
Sull'aftermarket... tutto Ŕ possibile.
I profili cromati ci sono anche sulla foto che ho messo, semplicemente si confondono con la bassa qualitÓ della foto stessa. I profili cromati sono nella Dyane fin dal primo modello.
Il supporto della ruota di scorta nel vano motore Ŕ di progetto fin dalla prima versione della Dyane. Non ricordo precisamente gli attacchi, ma se guardi meglio li vedi, non Ŕ detto debbano esserci i buchi. Se non riesci a fartene una ragione sabato in garage fotografer˛ la mia. Ripeto: Ŕ su tutte.
Se al centro del cerchio hai un tappo di plastica, allora gli hanno messo un cerchio di 2cv. La Dyane fin da subito esce con le coppette cromate. Nessun modello escluso.

Citazione
Anche il portatarga anteriore Ŕ diverso da quello postato in quanto fissato al telaio da sotto il paraurti a m˛ di bull-bar; quello posteriore Ŕ simile a quelli montati sulle DS.

Fotografa l'anteriore e postalo. La Dyane francese non l'aveva proprio, nelle prime addirittura la targa era verniciata sulla carrozzeria (come nella mia). Quelle italiane erano "adattate" per l'omologazione italiana e potrebbe essere stato aggiunto in un secondo tempo.
Quello posteriore era anch'esso aggiunto per il solo mercato italiano e non vedo stranezze nell'uso da parte di mamma citronica dello stesso oggetto usato sulla DS. E' da considerarsi "originale".

Ripeto, i pannelli porta dovrebbero essere di plastica sagomata e mi sembra strano siano lisci e in cartone. Non mi risulta siano dell'allestimento Dyane4, non saprei dirti di pi¨. La mia Ŕ un '68 ed ha anch'essa i pannelli plastici sagomati. Posta una foto...

Il volante non lo conosco bene, magari lo hanno fatto anche nero. Ne ho visti pochissimi esemplari e sempre solo in foto.

Le foto, se segui le istruzioni che trovi in piu' punti del forum le riesci a mettere anche tu.. Ŕ abbastanza banale farlo.
« Ultima modifica: 21 Marzo 2012, 13:29:55 pm da Lu »
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #86 il: 21 Marzo 2012, 13:44:07 pm »
Se guardi in altro thread vedi Mycael che ha salvato una Dyane4 ed ha fatto un po' di foto.
Dichiara essere una '72, Ŕ un pelo diversa dalla tua ma in alcuni particolari coincide.

http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?topic=2715.0

Ci sono anche i famosi pannelli lisci. Magari erano cosý anche nella tua.
Io li ho sempre visti sagomati... ma forse in Italia c'erano quelli lý.
In quella di Michael trovi la calandra e le maniglie in alluminio (la calandra pi¨ bella comparsa sulle Dyane!), il volante vecchio tipo (credo anch'esso specifico per Dyane) e il cruscotto "secondo" tipo, ovvero quello con indicatore benza e voltmetro (la mia non ha il voltmetro). Non saprei dire com'Ŕ il tuo, ma probabilmente Ŕ come quello.
Non noti le borchie alle ruote, ma ci sono i bulloni corti e il foro a centro ruota.
Ci sono i profili cromati come da te, ma c'e' anche il supporto ruota nel vano motore.
Si notano anche le frecce arancioni.
Quella ha la cappelliera, ma Ŕ una cosa aggiunta nel 70, con l'avvento del terzo vetro. Quelle prima non avevano nemmeno i supporti laterali. Se hai i supporti laterali allora la cappelliera Ŕ stata semplicemente tolta.
Se non ci sono i supporti laterali potrebbero essere stati tolti anch'essi (io li smontai da una demolita per metterli sulla mia che non li aveva) nel qual caso dovresti trovare un buchetto poco sotto la mezzeria del finestrino laterale, ci dovrebbe essere un risvolto di lamiera in qual punto.

In un altra foto (francese) ho visto la barra per la ruota di scorta. Non ci sono fori specifici ma e' attaccata ai bulloni del parafango.
Su un altra ancora ho notato la mascherina grigia anteriore, indi Ŕ possibilissimo sia cosý da originale.
« Ultima modifica: 21 Marzo 2012, 13:55:19 pm da Lu »
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Tot˛)

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3445
  • The show must go on
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #87 il: 21 Marzo 2012, 15:17:31 pm »
 Vediamo di fare un po' di chiarezza. Ribadisco che la Dyane4 di Manug75 ha quasi tutti i particolari d' origine. infatti la mascherina deve essere grigia in quanto quest' ultima Ŕ stata adottata nel marzo 1974 per essere sostituita da quella nera nel luglio 1977; le maniglie sono in plastica grigia da setttembre 1972, verranno sostituite da quelle nere a luglio 1977; la Dyane4 non ha mai avuto le borchie alle ruote (solo la Dyane6 le aveva), il foro centrale del cerchione era occultato dal tipico tappino grigio; mi risulta che solo la Dyane6 avesse il supporto anteriore per la ruota di scorta, la Dyane4 ne era sprovvista; le frecce bianche abbinate a quelle laterali della fiat 500 sono corrette: erano messe appositamente per il mercato italiano (per esigenze del codice della strada). Nel 1976 il codice cambi˛ in favore delle frecce arancio, che furono abbinate a quelle laterali "zigrinate", dunque mettere le frecce anteriori arancio su un modello pre-76 sarebbe un anacronismo.
Mi sembra di ricordare che fino al 1975 le dyane italiane avessero una lamiera nera anteriore che partiva da sotto il motore e fungeva anche da portatarga, dunque torna pure questo (anche se ci˛ era caratteristico della Dyane6, la Dyane4 non lo aveva); i pannelli porta semplificati sono stati montati su tutta la produzione Dyane4, anche in questo ci siamo.
Non mi tornano gli interni neri, in quanto essi (plancia, pannelli e volante) furono prodotti a partire dal settembre 1976; come ho detto in un post precedente il volante del 1975 Ŕ un monorazza marrone di grande diametro, usato solo da marzo 1973 a agosto 1975.
 (felice)
« Ultima modifica: 21 Marzo 2012, 15:19:46 pm da 2cvami »
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3445
  • The show must go on
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #88 il: 21 Marzo 2012, 15:23:30 pm »
Manug75, il tuo portatarga Ŕ tipo questo?
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline sert

  • Moderatore
  • Colonna
  • ****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: Una curiosa Dyane SpÚcial
« Risposta #89 il: 21 Marzo 2012, 15:24:08 pm »
i dettagli anno per anno si trovano qui

http://www.citroendyane.nl/

saluti>>L