2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma  (Letto 14124 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Lara

  • Visitatore
consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« il: 04 Febbraio 2015, 13:12:45 pm »
Ciao a tutti, sono nuova del forum e spero di non sbagliare nel scegliere la sezione in cui aprire questa discussione. Da circa un anno ormai vi seguo, leggo i post sui vari argomenti e sto cercando di farmi un'idea sui pro e contro di questa mia scelta: acquistare una 2cv.
Vi chiedo un grande aiuto, ho bisogno di chiarirmi le idee....vi spiego la situazione.
Da qualche anno sto pensando seriamente a prendere una 2cv, so che è una scelta particolare, in famiglia ne abbiamo già avuta una che rimpiangiamo e per me sarebbe un piccolo sogno nel cassetto. Quindi, ho racimolato un pò di soldini, ne ho visionate alcune e in questi mesi il sogno sembrava davvero si stesse realizzando....poi....mi sono imbattuta sui discorsi inquinamento, divieto di circolazione e sono ritornata nel baratro del dubbio.
Voglio sottolineare che per me la 2cv sarebbe l'unica macchina, non potrei assolutamente permettermi un'altra auto e vivo a Roma, da quello che ho letto sul sito del comune di Roma mi è sembrato di capire che non potrei circolare all'interno dell'anello ferroviario (ovvero dentro Roma!) quindi sarebbe come non averla, anche se non ho intenzione di usarla quotidianamente mi potrebbe sempre servire farlo di tanto in tanto. Siccome anche il discorso inquinamento per me è molto importante sarei disposta (anzi mi piacerebbe l'idea) di trasformarla in una macchina un pò più ecologica attraverso l'istallazione di un impianto  gpl o metano (ho letto degli impianti di Grosso, di quelli a metano effettuati su Roma), ma dalle varie cose lette non capisco se poi mi omologherebbero l'impianto, mi permetterebbero di circolare e quanto sarebbe sicuro.
Insomma vi supplico chiaritemi un pò le idee perchè sto impazzendo nel cercare di capire la scelta più giusta.
Grazie mille a tutti e complimenti per questo splendido forum.

Offline tiotio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 5194
  • iscritto al registro italiano 2cv!
    • Registro Italiano 2cv
Re: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« Risposta #1 il: 04 Febbraio 2015, 13:33:12 pm »
ciao benvenuta!
Non sono in grado di risponderti perchè la situazione è piuttosto complessa, mentre un tempo si poteva circolare a gas senza problemi, ora pare che il mezzo deve avere comunque una classificazione ambientane Euro qualcosa, che la 2cv non potrà avere anche se a installi l'impianto.
Ne consegue che è giusto racimolare le informazioni, magari anche sentendo l'officina che installa l'impianto, e scaricandoti l'ordinanza del comune dove viene specificato chi può circolare.

Per l'installazione dell'impianto comunque non ci dovrebbero essere particolari controindicazioni, lo stesso installatore si occuperà di farlo omologare, basta chiedere conferma allo stesso.

Ciao!

 (felice)
Registro Italiano 2cv: www.registroitaliano2cv.it

Offline salbifulco

  • Colonna
  • ****
  • Post: 7216
Re: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« Risposta #2 il: 04 Febbraio 2015, 13:53:41 pm »
ciao e benvenuta. aspettiamo che risponda qualcuno di Roma che ne sa di più. sei originaria del salernitano?  (felice)
sdeghedè sdeghedè

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« Risposta #3 il: 04 Febbraio 2015, 13:56:43 pm »
Tioneeeeeee!! Sempre pensato che a te le donne facessero male! (muoio)
Lara parla di Roma, non di Torino. E' a Torino che Fassino ha parificato i divieti sia per le vetture a gas che a benzina.
A Roma ancora non si è fatto (come nel resto d'Italia)

A tutti gli effetti, per sapere cosa prescrive la normativa, basta leggersi..... la normativa! :D

http://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/ordinanza28marzo2014.pdf

Nella fattispecie, in terza pagina, sotto alla fatidica parola "ORDINA" basta scorrere ancora qualche riga e c'è scritto:
"Dal suddetto divieto di circolazione veicolare sono derogate le seguenti categorie:
[...]
4. Veicoli alimentati a metano e a GPL"

Quindi Lara, stà tranquilla, c'e' ancora una via da percorrere per realizzare il tuo sogno.
Adesso tutto sta a trovare l'officina che ti installa e omologa l'impianto a metano.
Ti parlo espressamente di metano perchè per omologare il GPL ci sono problemi a non finire, mentre per il metano è già più semplice.
Con il GPL devi prevedere un impianto di riscaldamento supplementare, che è l'effettivo costo maggiore.
A GPL infatti ho sentito parlare di oltre 3.000€ mentre a metano si parla di spendere la metà.

Al posto tuo io inizierei a telefonare a TUTTI gli installatori di impianti a gas di Roma e provincia sentendo da loro se si può fare o non fare e a che costo.
Dopodik avrai la risposta che serve.
La raccomandazione è di non scoraggiarti, perchè è certo che qualcuno su Roma installa l'impianto a metano.
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Totò)

Lara

  • Visitatore
Re: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« Risposta #4 il: 04 Febbraio 2015, 14:17:13 pm »
Grazie mille delle risposte, mi avete rincuorato un pò!
Ho trovato delle info interessanti sull'Officina Corsini in Via della magliana, specializzati in 2cv, pensavo di farci un salto.
Ciao salbifulco, si sono della provincia di Salerno (come l'hai capito?) e lì ho trovato la 2cv che vorrei acquistare.
Grazie Lu per la normativa, ora me la leggo bene...io avevo trovato solo un sunto sul sito muoversiaroma dove si vieta la circolazione alle macchine euro0 anche se storiche e non capivo se tale restrizione si estendesse anche alle euro0 a gas, ma effettivamente dal punto 4 pare proprio di no :)

Offline tiotio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 5194
  • iscritto al registro italiano 2cv!
    • Registro Italiano 2cv
Re: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« Risposta #5 il: 04 Febbraio 2015, 17:35:18 pm »
Ottimo  (superok)

Ricordavo bene, qualcuno aveva vietato la circolazione anche delle auto a gas, ma non ricordavo chi... sempre avanti i piemuntes quando si tratta di vessare gli automobilisti, anche se la fiat... pardon "fca"
non ha più sede a torino ha comunque mantenuto gli agganci giusti e ha convinto il sindaco a farvi cambiare l'auto...  (stupid)

ormai non ci sono più scuse, lara ha da divenire duecavallista!!   (appl)

 (felice)

P.S. Lu hai ragione, a me le donne fanno Male!!  (muro)
Registro Italiano 2cv: www.registroitaliano2cv.it

Offline Ami8

  • Residente
  • ***
  • Post: 166
Re: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« Risposta #6 il: 05 Febbraio 2015, 11:57:00 am »
Spezzo una lancia a favore del GPL.

Ho sentito un installatore di Verbania in merito alla possibilità di mettere a GPL la mia furgonetta e mi ha detto che non ci sono particolari problemi di omologazione e di costi nonostante sia raffredata ad aria e tra GPL e Metano il costo di installazione cambierebbe di circa 100 Euro in più.

Anche a me farebbe comodo per un discorso di divieti di circolazione visto che a Milano i veicoli Euro 0, anche se storici, non possono entrare in Area C.

Il GPL rispetto al metano ha i seguenti vantaggi.

1) Maggior numero di distributori (fondamentale)
2) Durata e peso della bombola.
3) Tempi di rifornimento.

Ed anche sul costo del carburante, mentre prima il metano era più conveniente, ora come ora si equivalgono...

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« Risposta #7 il: 05 Febbraio 2015, 12:31:01 pm »
Ho sentito un installatore di Verbania in merito alla possibilità di mettere a GPL la mia furgonetta e mi ha detto che non ci sono particolari problemi di omologazione e di costi nonostante sia raffredata ad aria e tra GPL e Metano il costo di installazione cambierebbe di circa 100 Euro in più.

In passato si è disquisito più e più volte sugli impianti a gas per le raffreddate ad aria.
E' un fatto scientifico che il GPL è un gas più pesante dell'aria e quindi che tende a stare dentro la macchina mentre il metano è più leggero e quindi tende ad uscire e disperdersi.
Tant'è che nelle autorimesse sotterranee, le auto alimentate a metano possono entrare da sempre, mentre quelle a GPL è poco tempo che hanno accesso e comunque solo quelle con impianti di ultima generazione (cosa non fattibile sulla 2cv).

Questo fatto che il GPL tende a "stagnare" fa si che in caso di perdita di GPL, il gas potrebbe -attraverso l'impianto di riscaldamento- passare nell'abitacolo ed essere quindi respirato dagli occupanti del veicolo.
Con gli impianti a GPL ho sentito anche di prescrizioni scritte a libretto del tipo "tenere l'impianto di riscaldamento chiuso".
L'impianto omologato da Grosso costa un bel po' di soldi perchè include un riscaldatore Webasto, proprio per avere un riscaldamento in abitacolo nonostante il GPL.
Credo inoltre che la motorizzazione abbia emesso una circolare in merito, dove appunto non si omologano più impianti a GPL per vetture raffreddate ad aria (come la 2cv e la GS/GSA). Purtroppo tale circolare non sono mai riuscito a trovarla.

Stessa cosa non si può dire con impianti a metano, dove in caso di perdita il gas fuoriesce dal veicolo.
Il problema in questo caso sta nel tipo di polmone, che pare debba essere diverso da quelli attualmente montati sulle vetture e che sia diventato difficilmente reperibile.

Detto tutto ciò, il problema rimane la motorizzazione. causa la farragginosità delle normative e delle circolari, ogni ispettore della motorizzazione fa un po' come gli pare. Ci sono motorizzazioni che omologano anche le cose più impensabili (tipo una 2cv con telaio Suzuki SJ e motore Suzuki Swift) e quelle dove non passa nemmeno lo specchietto non di serie.

Se a Verbania sanno di poter omologare il GPL -nonostante i problemi tecnici che esistono e sono incontrovertibili- ben venga anche il GPL. Io però, prima di lanciarmi nell'installazione di un impianto a GPL, un saltino in motorizzazione a parlare con l'ispettore che farà l'omologazione lo farei.
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Totò)

Offline Ami8

  • Residente
  • ***
  • Post: 166
Re: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« Risposta #8 il: 05 Febbraio 2015, 17:56:58 pm »
I problema maggiore del Metano è l'assoluta mancanza di distributori salvo qualche isola felice come l'Emilia. Fare metano in autostrada è come vincere la lotteria.

Questo causa anche una fila pazzesca in quei pochi che ci sono (che sono pure lenti). Un caro amico che ha un Mercedes Vito a metano, maledice la scelta.

Offline Lu

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9002
Re: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« Risposta #9 il: 05 Febbraio 2015, 19:16:44 pm »
Non sono i distributori che sono lenti... è il processo di inserimento del gas che lo è!!  (muoio)
Il GPL entra nelle bombole a meno di 8 bar e una pompa che lavori a quella pressione non è nulla di speciale.
Il metano viene stoccato a 220 bar e una pompa che arriva a quelle pressioni è sempre tirata per il collo... ha i suoi tempi.
Il metano è scomodo se devi viaggiare, ma nemmeno poi così tanto. Solitamente ci sono i distributori poco fuori l'autostrada ed a Roma ce ne sono 5 o 6.
Qui a Bologna siamo un po' piu' fortunati, ne abbiamo altrettanti pur essendo una città 10 volte piu' piccola.

Il metano serve appunto in ambito cittadino, e se hai il distributore a non troppo lontano sei a cavallo.
Anche per le bombole c'e' un distinguo.
La bombona del GPL non si revisiona, si sostituisce. E costa 500 euro.
Mentre la bombola del metano la revisioni e quando la sostituisci ne prendi una revisionata. C'è oltretutto un nonricordobene consorzio che sponsorizza la revisione delle bombole. Praticamente per ogni kg di metano che comperi, X euro vanno a quel consorzio. E ti ritornano nel momento in cui devi cambiare la bombola.

Certo, il GPL è più veloce, le bombole sono piu' leggere, ci sono più distributori, c'e' anche in autostrada.
Ma nei sotterranei non ci vai. E per l'appunto l'impianto crea problemi sulle raffreddate ad aria.

Ogn'uno dei due ha pro e contro.
Al singolo utilizzatore la valutazione di tutti gli aspetti e la scelta.
www.registroitaliano2cv.it
Quello che vuoi per me, il doppio lo auguro a te (Totò)

Offline ricca

  • Colonna
  • ****
  • Post: 354
Re: consiglio su acquisto 2cv e circolazione a Roma
« Risposta #10 il: 08 Aprile 2015, 19:34:03 pm »
Certo, il GPL è più veloce, le bombole sono piu' leggere, ci sono più distributori, c'e' anche in autostrada.
Ma nei sotterranei non ci vai.

Una precisazione: io ho due garage e una punto a gpl.
In uno posso parcheggiare (primo piano interrato), nell'altro no (secondo piano interrato). Si può parcheggiare con i moderni impianti gpl fino al primo piano interrato:

http://www.eni.com/it_IT/faq/refining-marketing/carburanti/faq-si-puo-parcheggiare-veicolo-alimentato-GPL-garage-interrato.shtml

Nei successivi interrati: secondo, terzo... non si può.