2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Roma - Parigi  (Letto 828 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Stefano.c

  • Residente
  • ***
  • Post: 191
Roma - Parigi
« il: 11 Maggio 2020, 19:55:38 pm »
Ebbene sì , la ragazza cresce e farà l’erasmus , Parigi la città designata ,ovviamente si pone la possibilità di compiere quel viaggio prefissato tanto tempo fa , conquistare Parigi andando con la 2 Cv . Quanti giorni ci vorranno ? Qualcuno sicuramente lo ha fatto il viaggio ... consigli ?
Resisto a tutto tranne che alle tentazioni

Offline bibino59

  • Colonna
  • ****
  • Post: 539
  • ...
Re:Roma - Parigi
« Risposta #1 il: 12 Maggio 2020, 10:44:01 am »
Beh, io l'ho fatto.... (sorpreso) 40 anni fa (agosto 1980)  ;D ;D

ero con la Eola (ora ho la Eola II.a) , una 602 che all'epoca aveva meno di 2 anni di età e quasi 40.000 km sul groppino.
Eravamo in quattro + bagaglio,  macchina appoppata e via!
1.o giorno = Napoli - Susa, dove pernottammo.
2.o giorno, partenza  prima  dell'alba, via valico Moncenisio (2000 slm circa, se ricordo bene) - Lanslebourg- Modane per evitare di viaggiare in mezzo ai TIR nel tunnel per 20 Km . Alba sui tornanti, uno spettacolo indimenticabile, salita tutta in seconda, mai  dovuto scalare in prima neanche sui tratti peggiori  (sorpreso) (sorpreso), anche grazie al livello del traffico pari a zero. Arrivo a Parigi alle 17.

Alla fine del viaggio, ritorno a Napoli stessa via e senza problemi, consumo medio generale 17,5 Km/l .

Questo è l'essenziale che ricordo.   



PS. dopo due anni, con la stessa 2cv, mia sorella ha fattoin ottobre  viaggio di nozze (Napoli/Parigi/lussemburgo/svizzer/Napoli) senza problemi, tranne taaanta pioggia sui piedi  ;D
Uno che si diverte a guidare una 2cv NON PUO' essere cattivo.

La cosa più preziosa che abbiamo in assoluto è il tempo. I soldi vanno e vengono, se ce li rubano li possiamo anche rifare; il tempo va solo e non ritorna. E soprattutto nessuno di noi può' sapere quanto ne ha a disposizione.  R.G.

Offline Stefano.c

  • Residente
  • ***
  • Post: 191
Re:Roma - Parigi
« Risposta #2 il: 12 Maggio 2020, 16:36:38 pm »
Meglio il Moncenisio dunque , anche se poi si va sulle montagne ?
Resisto a tutto tranne che alle tentazioni

Offline claudyane6

  • Colonna
  • ****
  • Post: 7389
Re:Roma - Parigi
« Risposta #3 il: 12 Maggio 2020, 21:09:54 pm »
anch'io avrei voluto andare a Parigi, a trovare mia figlia, con la dyane rossa ma i lavori sono ancora sospesi....  >:( ci sarei andato senza fare autostrada, con mooolta calma, impiegandoci almeno 3 o 4 giorni, partendo dal lago maggiore (quindi avvantaggiato rispetto a te) per godermi il viaggio

ultimamente vado spesso a Lione, la figlia si è trasferita, faccio quasi sempre il Frejus (che è 13 km con limite a 70) , con l'abbonamento di 8 passaggi mi costa 13 euro circa a tratta, ma andata e ritorno in 7 giorni costa quasi 60 euro, vale la pena quindi fare i valichi non per i tir che non sono poi così tanti ; io il Moncenisio non l'ho ancora fatto ma ho fatto il Monginevro molto bello.

buona strada



Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22903
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:Roma - Parigi
« Risposta #4 il: 12 Maggio 2020, 21:48:54 pm »
Ciao Stefano, io a Parigi non ci sono mai stato ma un viaggio con la 2cv percorrendo le strade secondarie con tanto tempo a disposizione sarebbe davvero il massimo  (appl)

Mi raccomando informati prima se nella Ville Lumière le nostre bicilindriche possano circolare, perché avevo letto qualcosa sul divieto di circolazione degli euro 0  ???

(police1) programma poi il viaggio quando sarà consentita la libera circolazione in Italia ed in Francia.


Invece sui tempi di percorrenza guarda cosa hanno impiegato questi temerari che sono andati al conservatorie nel 2018  (guid)

Mercoledì 25/04/2018
ore 10:00 – Ritrovo e accoglienza equipaggi presso l’Autogrill Gran Bosco Salbertrand Est (Autostrada A32 Bardonecchia-Torino, KM 55);
– Partenza ore 10:30 direzione Francia attraverso il Traforo internazionale del Frejus – dopo il tunnel seguire indicazioni per la strada statale, NO autostrada, uscita n. 30 Chambery/Albertville par R.N.

Organizzatevi per il pranzo al sacco.

Arrivo al campeggio entro l'ora di cena - cena libera

 
Giovedì 26/04/2018
ore 9:00, partenza dal campeggio in direzione Parigi!
ore 12:30, pausa pranzo al sacco “sortie de coffre” con possibilità di visita della caratteristica cittadina di Gien;
ore 18:30 circa, arrivo al Camping-Village Paris Est.

Loro sono passati dal tunnel del Frejus, io ho fatto spesso il colle del Moncenisio, non è difficile però calcola un'ora abbondante in più per la salita visto che si arriva a 2083 metri e per l'aumento dei chilometri, ma se la giornata è bella lo spettacolo del lago e delle montagne vale la pena.

Aggiungi la tappa Roma - Susa e vedi se in tre giorni si possa fare  ;)


Ma se ti interessa c'è pure m.real che è riuscito non so come a rientrate da Parigi a Milano in sole 12 ore  (sorpreso)

(felice) Felicemente tornato ieri sera da Parigi dopo 12 ore di viaggio .
In attesa di un vero fotoracconto ,vedo di raccontare un po come ho vissuto questo viaggio.

W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline claudyane6

  • Colonna
  • ****
  • Post: 7389
Re:Roma - Parigi
« Risposta #5 il: 12 Maggio 2020, 21:55:14 pm »
ps
nel traforo del Frejus gli euro 0 non potrebbero transitare ma se ci sono passati in carovana.... mi sa che chiudono 3 occhi

ah mi sono dimenticato di dire che ci volevo andare più di 5 anni fa, ora vanno verificati i limiti di circolazione (stanno elettrificando le cv turistiche)

Offline m.real

  • Colonna
  • ****
  • Post: 4572
Re:Roma - Parigi
« Risposta #6 il: 12 Maggio 2020, 22:31:45 pm »
 (felice) Si al ritorno dal viaggio al Conservatoire ,io e Stefano \Corbi ,con soste varie tipo mangiare pausa caffè e bisogni vari Parigi ,Milano 12 0re ,Parlando dopo con Pacifico mi diceva che  aveva impiegato più o meno lo stesso tempo. tutta autostrada e passando per il frejus
« Ultima modifica: 12 Maggio 2020, 22:34:47 pm da m.real »
in fondo al tunnel ce sempre una luce

Offline bibino59

  • Colonna
  • ****
  • Post: 539
  • ...
Re:Roma - Parigi
« Risposta #7 il: 13 Maggio 2020, 09:52:01 am »
I consigli che mi sento di darti sono più di ordine filosofico che tecnico.

- scegli la stagione giusta e informati sulle limitazioni al traffico per le auto storiche in  Francia, ma sopratutto a Parigi;

- prenditi tutto il tempo, cioè programma il viaggio quando hai molti giorni liberi;

-senza alcun dubbio valico e non tunnel: la bellezza di un viaggio del genere è il viaggio stesso, non la meta, o  il tempo in  cui riesci a fare Roma - Parigi o Parigi Roma:VIAGGIA SENZA GUARDARE L'OROLOGIO!... cioè fermati spesso, goditi il paesaggio, mangia quando hai fame e dormi quando sei stanco  ;D ;D. L'ideale sarebbe  viaggiare senza prenotare alberghi lungo il tragitto, ma decidere estemporaneamente dove e quando fermarti (quando faccio così, soprattutto in Francia, mi diverto di più,, mi rilasso e mi godo il viaggio perchè mi sento libero da orari e orologio). Naturalmente tieni conto anche della stagione: a ferragosto è piu difficile trovare da dormire all'ultimo momento, senza prenotazioni....

-tecnicamente, pochi consigli da parte mia: macchina in ordine e POCHI  leggeri ricambi ma  essenziali (regolatore di tensione,bobina,puntine,due candele due lampadine e due fusibili...) se la macchina è già - ripeto - "in ordine"
Uno che si diverte a guidare una 2cv NON PUO' essere cattivo.

La cosa più preziosa che abbiamo in assoluto è il tempo. I soldi vanno e vengono, se ce li rubano li possiamo anche rifare; il tempo va solo e non ritorna. E soprattutto nessuno di noi può' sapere quanto ne ha a disposizione.  R.G.

Offline SCARABEO

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1465
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
Re:Roma - Parigi
« Risposta #8 il: 13 Maggio 2020, 14:56:36 pm »
ps
nel traforo del Frejus gli euro 0 non potrebbero transitare ma se ci sono passati in carovana.... mi sa che chiudono 3 occhi

ah mi sono dimenticato di dire che ci volevo andare più di 5 anni fa, ora vanno verificati i limiti di circolazione (stanno elettrificando le cv turistiche)

Gli Euro 0 che non possono transitare sono solo i mezzi pesanti:

A) Traforo del Frejus – Divieto di transito per i veicoli Euro "0"

La SITAF - società di gestione del Frejus - ha reso noto che i veicoli Euro "0" non potranno più transitare attraverso tale traforo, secondo quanto stabilito dall'articolo 3 del Regolamento di Circolazione approvato dalla Commissione Intergovernativa il 5 luglio 2002, Ordinanza n.9.

Tale divieto entra in vigore in fasi successive, secondo la tipologia dei veicoli,
· a partire dall'8 ottobre 2002 : per i veicoli sopra i 3,5 e fino a 19 tonn;
· a partire dal 13 novembre 2002 : oltre 19 tonn, esclusi i veicoli a 4 assi;
· a partire dal 25 dicembre 2002: per i veicoli a 4 o più assi.
www.citroen.page.tl  -  Ottimista è colui che vede nella grandine l'inizio di un grande Mojito - Franco

Offline claudyane6

  • Colonna
  • ****
  • Post: 7389
Re:Roma - Parigi
« Risposta #9 il: 13 Maggio 2020, 15:17:17 pm »
avevo visto solo il cartello all'ingresso senza specifiche (adoraz) (adoraz)

Offline Stefano.c

  • Residente
  • ***
  • Post: 191
Re:Roma - Parigi
« Risposta #10 il: 13 Maggio 2020, 18:46:08 pm »
Grazie a tutti delle informazioni , vorrei evitare i tunnel per mia moglie , non li ama molto , mi preoccupa anche salire a 2000 metri con un 2 cv 😁
Questa cosa delle 2 cv elettriche sarebbe da approfondire anche per Roma
Resisto a tutto tranne che alle tentazioni

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22903
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:Roma - Parigi
« Risposta #11 il: 13 Maggio 2020, 19:25:57 pm »
Ciao, guarda che le nostre bicilindriche salgono senza problemi a 2000 metri, se cerchi sul forum dove si parla del cimento autunnale vedrai che siamo arrivati fino a quasi 3000  ;D

Io l'ho fatto spesso e non ci sono grossi problemi a parte il primo tratto della salita dove si usa anche la 1°, diciamo che per la salita non mi preoccuperei, invece percorrerlo in discesa (dal colle a Susa) é più problematico....

...ricordati di non usare troppo i freni, ma il freno motore altrimenti rischi veramente di prenderti un brutto spavento (paura)

Ma tornando al viaggio verso Parigi tu che parti da Roma mica dei passare per le Alpi così a nord (police), hai la possibilità di passare dalla liguria ed entrare in Francia da Ventimiglia, poi ti fai tutta la provenza e risalirai verso la meta percorrendo tutta la valle del Rodano  (su)

Non allunghi più di tanto e transiti in posti molto belli che sicuramente ti faranno progettare una vacanza nel sud della Francia  (su)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline bibino59

  • Colonna
  • ****
  • Post: 539
  • ...
Re:Roma - Parigi
« Risposta #12 il: 14 Maggio 2020, 11:44:51 am »
Ottimo il suggerimento di Watson.

 Per lo scollinamento dei passi, non so che macchina hai, ma di sicuro no problem col 602 (non ho esperienza di 435) soprattutto  se siete in due (noi eravamo in 4, giovani e magri , ma sempre  adulti! ).

Per  il discesone, ovvio usare freno motore, ma  no problem de hai gli anteriori a dischi. io lo feci coi tamburi ( era l'ultima serie del 6 Special a tamburi) e non ebbi nessun problema.
 Coi tamburi necessaria  perizia di guida ed attenzione  ;)
Uno che si diverte a guidare una 2cv NON PUO' essere cattivo.

La cosa più preziosa che abbiamo in assoluto è il tempo. I soldi vanno e vengono, se ce li rubano li possiamo anche rifare; il tempo va solo e non ritorna. E soprattutto nessuno di noi può' sapere quanto ne ha a disposizione.  R.G.