2CV Club Italia - Forum

Varie e OT => Off Topics => Topic aperto da: obel-ic - 09 Febbraio 2007, 10:29:30 am

Titolo: La biblioteca
Inserito da: obel-ic - 09 Febbraio 2007, 10:29:30 am
Vicino al Bar Freccia non poteva mancare una biblioteca, un posto ove discorrere delle nostre letture e scambiarsi i titoli dei libri più emozionanti.
Via con le proposte!  :D (superok)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Elena MeM - 09 Febbraio 2007, 10:32:05 am
 (su) Ottima idea.... anche se io non leggo molto!

Immancabile in libreria e da leggere anche più di una volta!

IL PICCOLO PRINCIPE di Antoine de Saint-Exupéry
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: obel-ic - 09 Febbraio 2007, 10:53:17 am
«Dobbiamo andare e non fermarci finché non siamo arrivati»
«Dove andiamo?»
«Non lo so, ma dobbiamo andare»

 (Jack Kerouac - On the road)

Libro entusiasmantemozionante imprescindibile  (superok) (superok)
 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 09 Febbraio 2007, 10:57:59 am
Io in onore dell'autore di questo interessante thread parlei di uno dei tanti libri che raccontano quella fantastica difesa dall'invasore romano (antico) di un paesino dell'Armonrica

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/978/9788804459781g.jpg)
[size=08pt]dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: scanner79 - 09 Febbraio 2007, 11:16:49 am
(su) Ottima idea.... anche se io non leggo molto!

Immancabile in libreria e da leggere anche più di una volta!

IL PICCOLO PRINCIPE di Antoine de Saint-Exupéry

Bellissimo libro, ma quando sono arrivato alla fine non ho letto + altri libri per un pò di tempo. E' troppo triste come finisce! (piango) (piango)

Io invece ho appena finito di leggere il "Dottor Zivago" molto bello come libro che consiglio.
Ti colpisce sopratutto le dscrizione dei posti sembra di essere la affianco a lui quando racconta di un posto, e poi ti fa riflettere su tante cose.
Bello veramnte Bello

Poi ho letto un libro che se be è parlato un pò di tempo fa sul vecchio forum. Preso da curiosità.
"Guida Intergalattica per autostoppisti" consigliato da LucaJack ed ho letto anche la continuazione: Bel libro molta fantasia. Diciamo che devi essere pronto a tutto per leggerlo
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: obel-ic - 09 Febbraio 2007, 11:23:45 am
ecco tre titoli che non ho ancora letto! provvederò una volta finita la lettura dei libri di Pansa e della biografia del Che Geuvara che mi sto leggendo per acculturarmi su un periodo storico che avevo analizzato solo a grandi linee.
 (felice) (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 09 Febbraio 2007, 11:29:35 am
Un libro speciale scritto da una ragazza sorprendentemente brava  :) è il mio preferito...

Kitchen di Banana Yoshimoto
   

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Aspes - 09 Febbraio 2007, 11:53:01 am
Saro' banale, ma ho appena letto " Non ti muovere " e mi e' piaciuto moltissimo .....

p.s. : bella idea questa della biblioteca ..



[allegato eliminato dall\'amministratore]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 09 Febbraio 2007, 12:08:10 pm
"1984", il capolavoro di Orwell che non stanca mai..

ho trovato molto carino, tra gli ultimi letti, "un posto nel mondo" di Fabio Volo

altro favoloso ma difficile da trovare: "l'amore degli insorti" di Stefano Tassinari, storia di un brigatista "borghesizzato"

 (felice)



Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: marlen - 09 Febbraio 2007, 12:16:02 pm
ultimi libri letti:

"EMILIA PARABOLICA" di massimo zamboni; :o
"RACCONTI" di edgar allan poe; (paura)
"UN UOMO" di oriana fallacci; (piango)

in lettura,non per mia volonta:

"DON CHISCIOTTE" di cervantes  (inc) ...sono a pag.659...
mi tocca muovermi se no all'esame.. (out)

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 09 Febbraio 2007, 12:21:08 pm
[..] ho trovato molto carino, tra gli ultimi letti, "un posto nel mondo" di Fabio Volo....


 (appl)
So che Fabio Volo non viene considerato un grande scrittore, ma ho letto i suoi tre libri e mi sono piaciuti molto.... "un posto nel mondo" contiene frasi semplici ma bellissime .....
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: marlen - 09 Febbraio 2007, 12:24:49 pm
quello di Fabio Volo infatti e il prossimo libro che voglio leggere.... ;)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: obel-ic - 09 Febbraio 2007, 12:26:50 pm
 :D :D
Grande Fabietto! sapete che è figlio del fornaio di vicino a P.le Arnaldo a Brescia, un gran casinista scroccatore di sigarette  ;D
 (ciao)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 09 Febbraio 2007, 12:28:18 pm
[..] ho trovato molto carino, tra gli ultimi letti, "un posto nel mondo" di Fabio Volo....


 (appl)
So che Fabio Volo non viene considerato un grande scrittore, ma ho letto i suoi tre libri e mi sono piaciuti molto.... "un posto nel mondo" contiene frasi semplici ma bellissime .....

esco a fare due passi (praticamente un elogio al sesso orale) non mi ha entusiasmato...

...ma l'ultimo è tutt'altra cosa...  (su)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 09 Febbraio 2007, 12:30:05 pm
:D :D
Grande Fabietto! sapete che è figlio del fornaio di vicino a P.le Arnaldo a Brescia, un gran casinista scroccatore di sigarette  ;D
 (ciao)

el forner? quando abitavo a brescia andavo sempre lì a prendere il pane... fa anche delle pizzette favolose..  (mang)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 09 Febbraio 2007, 12:30:44 pm

esco a fare due passi (praticamente un elogio al sesso orale) non mi ha entusiasmato...

...ma l'ultimo è tutt'altra cosa...  (su)

... ecco perchè mi sono piaciuti molto !  ahahah   (muoio) ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 09 Febbraio 2007, 12:39:24 pm

esco a fare due passi (praticamente un elogio al sesso orale) non mi ha entusiasmato...

...ma l'ultimo è tutt'altra cosa...  (su)

... ecco perchè mi sono piaciuti molto !  ahahah   (muoio) ;D

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 09 Febbraio 2007, 12:40:44 pm
c'è un altro libro che mi è rimasto nel cuore è Senza perdere la tenerezza.... bellissimo....

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 09 Febbraio 2007, 12:44:10 pm
Quando ho visto il film al cine ho fatto come fanno molti ignorantoni come me  (piango), sono andato in libreria e mi sono comprato il libro, l'ho letto mi è piaciuto e sono ritornato per comprare anche gli altri  (appl)

J.R.R. Tolkien

La compagnia dell'anello
Le due torri
Il ritorno del re
(Il signore degli Anelli)
Lo Hobbit
Il Silmarillion
Racconti incompiuti
Racconti perduti
Racconti ritrovati

 (felice) monotono come interessi letterari  (nonso)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 09 Febbraio 2007, 12:48:30 pm
già che siamo in tema di classici....

Il lupo della steppa, di H.H.

e

buskashi, del grande Gino Strada
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 09 Febbraio 2007, 13:06:53 pm
già che siamo in tema di classici....

Il lupo della steppa, di H.H.

e

buskashi, del grande Gino Strada

l'ho letto anni fa e dato che non trovavo più il libro me lo sono ricomprato...bellissimo Hermann Hesse

ora lo rileggo e poi posto ispirandomi a lui  (muoio)

dimenticavo se parliamo di classici italiani rileggete il sempre bello ma struggente

La luna e i Falò di Cesare Pavese  (piango)

(da far venir una crisi di nostalgia)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GattoKea - 09 Febbraio 2007, 13:43:49 pm
Chi mi conosce può comprendere come mai il mio libro preferito è questo.....
infatti, prima di GattoKea, il mio fedele compagno di avventure è stato il ConiglioBlu.

Comunque è un libro di favole, storie semplici, con riferimento alla vita reale.... ideale per rilassarsi e concedersi il giusto tempo per meditare.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: obel-ic - 09 Febbraio 2007, 15:50:44 pm
già che siamo in tema di classici....

Il lupo della steppa, di H.H.

e

buskashi, del grande Gino Strada

Il lupo della steppa lo lessi anni fa ma lo trovai davvero molto affascinante, ottima proposta!
 (superok) (su)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: skippy - 09 Febbraio 2007, 17:58:13 pm
 (muro) BASTA LIBRI  (muro)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: orsomaki - 09 Febbraio 2007, 19:48:01 pm
E questa signorina ..nessuno la conosce?
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: LAVVOCATO - 09 Febbraio 2007, 20:07:33 pm
...io trovo il quart'ultimo a destra un libro veramente interessante e "salato"... (muoio)(http://)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: sert - 09 Febbraio 2007, 20:51:48 pm
bravo ico per avere inaugurato questo angolo di letteratura.....

questo mese ero in forma e ho letto assai...
a partire da uno dei miei autori preferiti:

Stefano Benni, ho letto in ritardo: "margherita dolcevita" favola contemporanea (in puro stile dell'ultimo Benni) con finale a sorpresa (ma non troppo) e con un pò di amaro.
Universale economica feltrinelli

Giuseppe Culicchia, "il paese delle meraviglie"
la storia di un'amicizia tra due adolescenti in un paese della provincia italiana nel 1977.
Lo sfondo ovviamente è dato dalla storia drammatica dell'italia di quell'anno.
garzanti

Irvine Welsh  "tolleranza zero"
Libro strano, storia strana...il protagonista è in coma ma sente tutto quello che gli succede intorno...sembra sempre che si svegli  ma riesce ad andare + a fondo e si avventura in un sogno-redenzione e nei ricordi di una vita...
guanda.

a presto con nuove letture....
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: er duca - 09 Febbraio 2007, 21:06:47 pm
J.R.R. Tolkien

La compagnia dell'anello
Le due torri
Il ritorno del re
(Il signore degli Anelli)
Lo Hobbit
Il Silmarillion
Racconti incompiuti
Racconti perduti
Racconti ritrovati

 (felice) monotono come interessi letterari  (nonso)


 (su) idem x me + tutta la saga di Narnia di Lewis (in lingua originale)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 09 Febbraio 2007, 21:23:38 pm
Visto che oggi ho avuto una interessante discussione con il nostro storico Obeli-ic  (felice1) inserisco tra i miei libri preferiti due ambientati nel nostro Medioevo  (muoio)

Il nome della Rosa di Umberto Eco

ambientato in un monastero benedettino intorno al 1300 due monaci francescani sono coinvolti in una serie di omicidi causati all'obbligo di non far scoprire un libro vietato...

(http://www.sindacatoscrittori.net/comunicazione/libri/eco2.jpg)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.sindacatoscrittori.net[/size]

I pilastri della terra di Ken Follet

ambientato in Inghilterra nel 1150 circa, parla della costruzione di una cattedrale (interessante per futuri architetti  (muoio))

(http://www.ken-follett.com/images/it/it_pilastri_della_terra.gif)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.Ken-follet.com[/size]

Medioevo e Terra di mezzo connubio davvero interessante  (appl)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 09 Febbraio 2007, 21:28:13 pm
J.R.R. Tolkien

La compagnia dell'anello
Le due torri
Il ritorno del re
(Il signore degli Anelli)
Lo Hobbit
Il Silmarillion
Racconti incompiuti
Racconti perduti
Racconti ritrovati

 (felice) monotono come interessi letterari  (nonso)


 (su) idem x me + tutta la saga di Narnia di Lewis (in lingua originale)

 (spett) cavolo anch'io, ma in italiano  (muoio) però non abbiamo le stesse idee politiche ma in fatto di libri ci assomigliamo  (appl)

(http://www.lollymagic.it/public/img/big/foto_libro_cronache_%20di_%20narnia(1).jpg)
[size=08pt]tratto dal sito www.lollymagic.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: er duca - 09 Febbraio 2007, 21:53:27 pm
J.R.R. Tolkien

La compagnia dell'anello
Le due torri
Il ritorno del re
(Il signore degli Anelli)
Lo Hobbit
Il Silmarillion
Racconti incompiuti
Racconti perduti
Racconti ritrovati

 (felice) monotono come interessi letterari  (nonso)


 (su) idem x me + tutta la saga di Narnia di Lewis (in lingua originale)

 (spett) cavolo anch'io, ma in italiano  (muoio) però non abbiamo le stesse idee politiche ma in fatto di libri ci assomigliamo  (appl)

(http://www.lollymagic.it/public/img/big/foto_libro_cronache_%20di_%20narnia(1).jpg)
[size=08pt]tratto dal sito www.lollymagic.it[/size]
una delle cose che mi sono piaciute di piu' sono il personaggio di Tom Bombadil + Goldberry (Baccadoro) che "naturalmente" nel film sono stati eliminati... (mart)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 09 Febbraio 2007, 22:21:37 pm
io ho visto solo la versione cinematografica, in quella con la versione extend, non l'hanno percaso inserito?  (?)

A giustificazione del regista penso che inserire tutto sarebbe stato un gran casino, come al solito leggere un libro è sempre meglio che vederlo al cinema  (su)

per quanto riguarda i libri, le avventura di Tom Bombadil non l'ho comprato perchè sono una raccolta di poesie (non mi piacciono le poesie  (piango))

P.S. se non erro per Golbderry intendi Baccador che vive nella casa di Bombadil  (?)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: er duca - 09 Febbraio 2007, 22:37:53 pm
esatto, baccador la figlia del fiume...
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: scanner79 - 09 Febbraio 2007, 23:55:54 pm
Un degli autori che non leggerò mai + è John Grishamn oqualcosa del genere.

Ho letto il fuggitivo. Qualcuno di voi l'ha letto? Anche se era solo il libro gliene ho dette talmente tante alla protagonista che non avete proprio idea.

 (inc) (inc) (inc) (inc) (inc) (inc) (inc)

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Antodeuche89 - 10 Febbraio 2007, 16:47:00 pm
un mesetto fa ho comprato "RIVERGINATION" della Littizzetto.........è simpatico! ma dopo un pò ho perso l'entusiasmo...gira che ti rigira stiamo sempre la....

il prossimo che compro è un giallo!!!! (magari ambientato a parigi!)  ;D
chi sa consigliarmi?  (aiuto)

(salut) (eli) ciao a tutti!!  (ciao)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: su.piu - 10 Febbraio 2007, 17:52:02 pm
 (ciao)

Colgo l'occasione per segnalare un libro, l'ultimo che ho letto: I Giacimenti Del Potere di Guido Rampoldi Ed. Mondadori;  (post)

Forse un Libro inchiesta non è proprio avvincente come un romanzo, ma il proposito dell'autore di divulgare su uno degli argomenti che purtroppo influenzano direttamente l'equilibrio mondiale, odierno ma soprattutto futuro, a mio avviso lo rende non meno interessante.  :o

http://www.liberonweb.com/asp/libro.asp?ISBN=8804558075

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GattoKea - 10 Febbraio 2007, 22:36:19 pm
Chi mi conosce può comprendere come mai il mio libro preferito è questo.....
infatti, prima di GattoKea, il mio fedele compagno di avventure è stato il ConiglioBlu.

Comunque è un libro di favole, storie semplici, con riferimento alla vita reale.... ideale per rilassarsi e concedersi il giusto tempo per meditare.



La mia ballata preferita:

"Nel paese blu,"

Nel paese blu
nel paese verde
della mia infanzia
andrò a raccogliere
primule
e felci,
là, ne paese blu,
nel paese verde
della mia infanzia.
Nel paese blu,
nel paese verde
della mia infanzia
andrò a raccogliere
le ginestre dorate
dopo l'aurora,
là, nel paese blu,
nel paese verde
della mia infanzia.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Pacifico - 10 Febbraio 2007, 22:49:09 pm
Io per rilassarmi leggo di astronomia anche se ormai è più astrofisica.
Qualsiasi problema personale guardato con occhi "astronomici" assume sempre dimensioni irrilevanti e questo mi tranquillizza sempre.   ;D

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 11 Febbraio 2007, 18:54:46 pm
un mesetto fa ho comprato "RIVERGINATION" della Littizzetto.........è simpatico! ma dopo un pò ho perso l'entusiasmo...gira che ti rigira stiamo sempre la....

il prossimo che compro è un giallo!!!! (magari ambientato a parigi!)  ;D
chi sa consigliarmi?  (aiuto)

(salut) (eli) ciao a tutti!!  (ciao)

non è un gran che, ma all'inizio è ambientato a Parigi, sono nel Louvre ed in giro per Parigi, ma poi si trasferiscono a Londra e terminano troppo velocemente (brutta la fine, interessanti le ideee sul matrimonio di Gesù)

Il Codice da Vinci di Dan Brown

(http://www.unilibro.it/find_buy/view_image_zoom.asp?NameImage=8804523417g.jpg)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.unilibro.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: patatacotta - 11 Febbraio 2007, 19:15:29 pm
Non so se vi piacciono i libri classici di narrativa ottocentesca a me molto BelAmi, mi sembra anche molto attuale di  Maupassant, la capacità di questo scrittore è quella di descrivere in modo molto minuzioso e particolareggiato l'ambiente l'atmosfera della Parigi nell'800
Il libro parla di un'arrampicatore sociale, amato dalle donne e per questo soprannominato BelAmi ect...... Consiglio (su)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: sert - 11 Febbraio 2007, 19:41:00 pm

il prossimo che compro è un giallo!!!! (magari ambientato a parigi!)  ;D
chi sa consigliarmi?  (aiuto)


potrei suggerirti un'altro "thriller storico" ambientato a parigi nel 1855...

Guillaume Prevost
"jules verne e il mistero della camera oscura"
sellerio editore palermo...

il corpo di un famoso spiritista inglese ucciso con due pallottole ( una per occhio), un apperecchio fotografico e l'indagine di due giovani giornalisti....
un'avventura giovanile per jules verne ..sullo sfondo la  Parigi che precede la prima esposizione universale......


se ti interessi anche di fotografia...la fotografia quasi pionieristica potrebbe essere un libro azzeccato...
saluti>>L
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 12 Febbraio 2007, 13:16:26 pm
Dopo aver letto il post di Pacifico sugli spider (http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Crawler&oldid=6069435), penso che dobbiate leggere questo libro  (paura)

Terminale uomo di Michael Crichton

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/042/9788811680420g.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

non vi spaventate se un giorno sentirete degli stimoli dal cervello a fare azioni che poi non ricordate... tipo far fuori Watson che vi rompe dappertutto anche oggi che è in ansia e non stà bene  (matto)

 (nonso)  (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: scanner79 - 12 Febbraio 2007, 14:29:37 pm
Chi il cane o il padrone???
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 12 Febbraio 2007, 14:54:53 pm
entrambi, io per motivi famgliari, Watson perchè ieri ha rosicchiato un succulento osso, e oggi la fa a pallini duri come noci....

si vede che soffre da come si sforza (scusate se non descrivo altro ma non credo apprezziate discorsi di popò)

P.S. non l'ho ancora comprato, ma forse è un'idea per un regalo

Come vivere con un cane nevrotico di Sthephen Baker

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/100/9788817861007g.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]


ciao,ciao  (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 12 Febbraio 2007, 16:56:03 pm
uh, sempre a proposito di nevrosi:

"Come Smettere di Farsi le Seghe Mentali e Godersi la Vita"

di Giulio Cesare Giacobbe
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: obel-ic - 12 Febbraio 2007, 16:58:00 pm
Letto! e già lo consigliai in lista. Secondo me è fenomenale, una volta letto ragioni in maniera dfferente.
 (superok) (muoio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: patatacotta - 12 Febbraio 2007, 17:01:55 pm
Watson perchè ieri ha rosicchiato un succulento osso, e oggi la fa a pallini duri come noci....

si vede che soffre da come si sforza (scusate se non descrivo altro ma non credo apprezziate discorsi di popò)ciao,ciao  (felice)

restando in argomento  ;D per non rischiare di andare in ot, vi dico che anche Margot ,abituata a rubare carta in giro per casa ed a divorarsela in particolare pacchetti di scottex per il naso, oggi a fatto la pupù a spruzzo all'eucalipto (stupid) non dico di più  :-X altro che 2cv al cioccolato  ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Bocco - 12 Febbraio 2007, 17:03:38 pm
Watson perchè ieri ha rosicchiato un succulento osso, e oggi la fa a pallini duri come noci....

si vede che soffre da come si sforza (scusate se non descrivo altro ma non credo apprezziate discorsi di popò)ciao,ciao  (felice)

restando in argomento  ;D per non rischiare di andare in ot, vi dico che anche Margot ,abituata a rubare carta in giro per casa ed a divorarsela in particolare pacchetti di scottex per il naso, oggi a fatto la pupù a spruzzo all'eucalipto (stupid) non dico di più  :-X altro che 2cv al cioccolato  ;D



 (police1) (ot) (ot) (punizione) (combat) (clava) (angel) (felice1) (angel) O0

Che c'entra coi libri?!?

Ciauuu!
 (birra) (birra)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: patatacotta - 12 Febbraio 2007, 17:08:43 pm
 (birra)
alcune faccine sono inquietanti  (?)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: lucajack2cv - 12 Febbraio 2007, 18:02:18 pm
ecco, torno in topico e neanche tanto OT che mi sembra pericoloso..

lettura avvincente, rapida e per una volta in italiano.. (sorpresa)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GattoKea - 12 Febbraio 2007, 18:05:39 pm
ecco, torno in topico e neanche tanto OT che mi sembra pericoloso..

lettura avvincente, rapida e per una volta in italiano.. (sorpresa)

Letto tutto... la cosa più bella è come l'autore collega la storia agli avvenimenti dell'epoca, rara dote!
Bravo.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Bocco - 13 Febbraio 2007, 10:19:44 am
(birra)
alcune faccine sono inquietanti  (?)

In effetti alcune tipo (ot) sono un po'splatter, ma opportunamente miscelate con altre più tranquillizzanti tipo (angel) o  (dance) fanno la loro figura!


Non ho ancora postato nulla in questo 3d per invidia, volevo aprirlo iooooo (muro)!!! (su) ;D

Adesso sto leggendo, anzi, rileggendo, "il sergente nella neve", di Mario Rigoni Stern; penso sia superfluo dire che racconta "dal basso" l'eperienza della ritirata di Russia.

Me ne è venuta voglia l'altro giorno riascoltando il disco "Sputi", di Marco Paolini con i Mercanti di liquore; c'è una canzone intitolata come il libro e ispirata dal libro.

"-Sergentmagiùr, ga 'riverem a baita?
 - Io gli dicevo di sì. Gli dicevo, sempre, di sì."


(birra) (birra)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: lucajack2cv - 13 Febbraio 2007, 15:32:30 pm
ecco, torno in topico e neanche tanto OT che mi sembra pericoloso..

lettura avvincente, rapida e per una volta in italiano.. (sorpresa)

Letto tutto... la cosa più bella è come l'autore collega la storia agli avvenimenti dell'epoca, rara dote!
Bravo.

..Come il piccolo andrè che, orfano di padre, ne adottò due nella sua parigi fin de siècle: Jules Verne e Gustave Eiffel!!

..E la crisi economica dei primi anni trenta, che affrontò col consueto slancio aerodinamico stagliato verso l'avvenire.. e cadde per essersi troppo proteso! ("giocò tutto e perse tutto")..

..Gli avvenimenti della seconda guerra mondiale gli furono fortunatamente risparmiati, ma en passant a riguardo consiglio calorosissimamente il film BLACK BOOK adesso nelle sale, molto istruttivo e che tra l'altro trabocca di Traction e U23 svolgendosi nell'Olanda occupata dai nazisti..

lj
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 13 Febbraio 2007, 16:07:46 pm
Per chi è romantico...ma non lo dice...  (bevuta)

per chi ama la Francia... ma non c'è mai stato...  (sicilia)

per chi crede nella magia.... ma quella dolce....  (ura)

per chi leggendo pensa di vedere Johnny Deep o Juliette Binoche...  (ballo)

leggetelo, perchè se il film vi è piaciuto, il libro è molto più bello,
e poi perchè la parte del moralista è giustamente recitata dal prete  (appl)

Chocolat di Joanne Harris

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/023/9788811680239g.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 19 Febbraio 2007, 12:08:32 pm
Non per farmi gli affari miei... ma siete la mia famiglia  (muoio) e di norma bisogna raccontare tutto alla propria famiglia  (sicilia).....
...come stavo dicendo noi due (watson legge solo i fumetti  (appl)) abbiamo due letture differenti, azione e spionaggio io, sentimentali e biografie lei, ma spesso ci scambiamo le letture  (su), così alcuni mesi addietro mi è toccato (dopo molti suoi suggerimenti (blabla)) di leggere quasi tutta la bibliografia di Joanne Harris....


Può interessare sapere che essendo nata in Inghilterra da padre english e madre francese (si dice anche di una nonna strega  (vecchio)), ha avuto il vantaggio di farsi conoscere sia nel modo anglosassone che in quello francese, inoltre i suoi libri ambientati in Francia sono eccezionali (li ho letti quasi tutti..obbligato  (disp)), qualcuno di voi storcerà il naso, ma vi assicuro che se desiderate immergervi in un passato con rimandi esoterici (che parolona  (matto)) in un ambiente da favola (la provenza e la bretagna  (superok)) e volete leggere qualcosa scritto da una donna (sensibilità e visione opposta alla nostra di maschietti spaziali  (combat))... Harris fa per voi (grazie per il 0.0000000001% che mi passa l'autrice  (post))

Interessante per chi abbia visto il film "Un'ottima annata" di Ridley Scott, leggere il libro della Harris

Vino, patate e mele rosse di Joanne Harris

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/898/9788811678984g.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

parla della vicenda di un giovane scrittore inglese che si trasferisce in una tenuta in francia dove conoscerà una ragazza di origine zingara (come in Chocolat ma l'inverso), ma nel mezzo c'è il personaggio migliore di tutto il racconto, un amico adulto della sua gioventù, conosciuto in un villagio dell'inghilterra post industriale, che gli appare come un fantasma e che finalmente riesce a trasmettergli lo spirito della vita.... da leggere e da riflettere e poi tutti a Grasse a rivivere il panorama dei luoghi descritti  (muoio)

P.S. vi svelo un mezzo segreto...siamo quasi coetanei con la Harris, solo che lei è mooooolto più famosa di me  (bast)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 19 Febbraio 2007, 12:50:12 pm
Grazie Watson, ottimo consiglio, questo è proprio il libro che fa per me  :) spero di comprarlo presto... per ora sto finendo un libro pazzerello (matto) ma divertentissimo, è questo:
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: scanner79 - 19 Febbraio 2007, 13:43:47 pm
Di che parla????
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 20 Febbraio 2007, 11:08:09 am
Concludo la mia personale biblioteca-suggerimento con un'ultimo libro della scrittrice dello Yorkshire, premetto che gli ultimi la Paola non li ha ancora comprati quindi io non ho avuto ancora l'obbligo di leggerli  (muoio).

Tralasciamo "La donna alata"
(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/813/9788811678137g.jpg)
una storia ambientata nel medioevo e qui mi fermo altrimenti il grande  (adoraz) Obel-ic mi strapazza  (muoio)...

tralasciamo anche "Cinque quarti d'arancia"
(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/550/9788811685500g.jpg)
bellissima storia ambientata durante l'occupazione nazzista, in un periodo che speriamo non torni mai più....

e suggeriamo

La spiaggia rubata di Joanne Harris

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/782/9788811677826g.jpg)
[size=08pt]tutte le foto tratte dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

la storia non è più ambientata in Provenza ma in Bretagna, qui il vento soffia con la sua forza, le onde si abbattano sulla costa e le maree con il loro ritmo preciso e costante segnano la vita dell'isola Le Devin.... ma ancora più importante è la corrente, ma altro non posso dirvi...
Anche qui la protagonista è una donna Mado, divisa tra i ricordi della sua infanzia a Les Salants, il paese di suo padre, e Les Houssinières il paese del sindaco Brismad (e vi assicuro sembrerà di vedere il conte del film Chocolat, che nel libro è il curato (vecchio)), anche qui c'è il bel tenebroso inglese, ma la cosa che vi prenderà è l'atmosfera.....

..sembrerà di essere in Bretagna e di vedere il mare sbuffare, il vento soffiare, sentire il calore del sole sulla spiaggia, c'è anche un piccolo bunker, c'è il traghetto..manca una 2CV  (guid), bisognerà dirglielo all'autrice la prossima volta che scrive....

Ciao, ciao e mi raccomando leggete, leggete quello che volete ma leggete, solo così potrete migliorare e non omologarvi con la massa...
 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 20 Febbraio 2007, 11:46:17 am
Di che parla????
parla di un giovane aspirante musicista paranoico alla continua ricerca di risposte di ogni genere (la pantera rosa è maschio o femmina ??) .. la conoscenza di una donna (molto strana) gli darà involontariamente le risposte che cerca. Protagonisti della storia: il sesso, la musica e ...i supereroi dei fumetti  ;D

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 20 Febbraio 2007, 12:29:04 pm
non ho resistito  (lingua), ma sono andato a leggere la recensione del libro sul sesso  (wan) della pantera rosa e guardate cosa ha scritto questo autore...  (mang)

Efraim Medina  Reyes, nato a Cartagena nel 1964  (appl) ma vive a Bogotà, ha diretto anche un film, i suoi libri sono:

Sarah e le balene
C'era una volta l'amore ma ho dovuto ammazzarlo
Tecniche di masturbazione fra Batman e Robin
La sessualità della Pantera rosa

ora non vorrei fare la battuta, ma vi vedete andare il libreria e chiedere quel libro sulla mas********* e rimanere seri davanti alla commessa  (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GattoKea - 20 Febbraio 2007, 23:23:55 pm
non ho resistito  (lingua), ma sono andato a leggere la recensione del libro sul sesso  (wan) della pantera rosa e guardate cosa ha scritto questo autore...  (mang)

Efraim Medina  Reyes, nato a Cartagena nel 1964  (appl) ma vive a Bogotà, ha diretto anche un film, i suoi libri sono:

Sarah e le balene
C'era una volta l'amore ma ho dovuto ammazzarlo
Tecniche di masturbazione fra Batman e Robin
La sessualità della Pantera rosa

ora non vorrei fare la battuta, ma vi vedete andare il libreria e chiedere quel libro sulla mas********* e rimanere seri davanti alla commessa  (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)


Ohhhh....
Pensa se il prossimo libro s'intitolasse "Watson non ha capito un c..zo", ovvero "ragionamenti a c..zo di cane"
 (muoio) (muoio) (muoio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 21 Febbraio 2007, 08:34:24 am
troppo forte, pensare ad una biblioteca canina, si potrebbe richiedere le paturnie di  (gatto) Kea e mettersi a ridere come delle iene ridens  (matto)
 (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)
 (appl) (appl) (appl)
 (felice) (felice)
 (compl)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 21 Febbraio 2007, 10:17:11 am
ora non vorrei fare la battuta, ma vi vedete andare il libreria e chiedere quel libro sulla mas********* e rimanere seri davanti alla commessa  (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)

Io l'ho fatto!  ;D   
ma purtroppo non ce l'aveva  :(
 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 21 Febbraio 2007, 17:40:41 pm
ora non vorrei fare la battuta, ma vi vedete andare il libreria e chiedere quel libro sulla mas********* e rimanere seri davanti alla commessa  (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)

Io l'ho fatto!  ;D   
ma purtroppo non ce l'aveva  :(
 (felice)

...mito...!!  (su)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 09 Marzo 2007, 16:04:14 pm
Oggi è la giornata dedicata alla Sicilia, terra di contrasti e di bellezze invidiabili.

Uno scrittore a cui sono molto affezionato e Camilleri, i suoi libri sul commissario Montalbano li ho letti quasi tutti, ma anche altri libri sulla immaginaria Vigata, uno di questi mi è piaciuto molto per la sua doppia storia, il solito omicidio di mafia e dopo la storia fascinosa e romantica di due fidanzatini  (dance) ritrovati cadaveri in una grotta con accanto due cani di terracota a guardia del loro amore  (cane).

(http://www.vareseweb.it/libri2/montalbano-camilleri/foto/cane.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.vareseweb.it[/size]

Bellisima è l'indagine non ufficiale che Montalbano svolge con un gruppo di vecchietti, che ricordano il fatto tragico avvenuto cinquantanni prima al tempo dello sbarco degli americani, un racconto del passato scritto in modo magistrale, potrebbe essere un ricordo di Aspes se non fosse che lui è molto più giovane di Camilleri  (muoio)

Watson il lettore istruito O0
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 27 Marzo 2007, 09:18:06 am
Ieri ero un pò strano dicevo che non ho mai amato la Dyane e che la r4 è stata il mio primo pensiero di auto da comprare (??).... forse la pioggia, forse queste giornate grigie con quell'atmosfera di autunno anche se siamo in primavera  (?), il passeggiare sotto l'acqua l'osservare il mondo che ti circonda, la vita frenetica, la paura che ti accompagna ovunque...

(ieri mattina entrando a lavoro nel corridoio ero subito dietro una collega che non conosco, ho percepito il suo disagio, lei camminava ma voleva sapere chi c'era dietro, io pensavo e non guardavo...ma all'improvviso la testa l'ha girata e uno sguardo me l'ha dato  :o, curiosità, paura, fastidio, terrore  (?) ... non so colpa del passo veloce, avrei dovuto lasciare almeno cinque metri tra di noi, ma forse era solo curiosità...)

Da ragazzo ho letto questo romanzo di Pavese, ne sono rimasto sconvolto... vorse bisogna leggerlo da adulti con diversi anni sulle spalle, Pavese è particolare, la sua malinconia è come queste giornate piovose d'autunno  (stupid) primavera.

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/419/9788806174194g.jpg)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

La trama è semplice, il ritorno nei luoghi d'origine di un trovatello Anguilla emigrato in America, la ricerca dei vecchi amici ormai scomparsi, ecceto Nuto,  i ricordi di un passato e la scoperta di un'altro orfano Cinto che abita nella stessa casa la Gaminella dove ha vissuto lui...... i luoghi descritti sono le langhe del dopoguerra

Watson e i sui ricordi da adolescente senza 2cv O0
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: bulè - 27 Marzo 2007, 09:49:50 am
Di "Luna e i Falò" mi ricordo molto meglio il Barbera, che il libro.

 (bevuta)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: marlen - 27 Marzo 2007, 10:56:36 am
ora sto leggendo: "Cervelli verdi fritti" di Jacopo Fo.... che ridere!!! ;D ;D
e moolto carino...
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 30 Marzo 2007, 16:10:52 pm
Ho appena scoperto in internet un libro che potrebbe fare la felicità degli amanti dei fumetti ed in particolare delle vecchie auto nei fumetti  (guid)

Lo ha scritto Thierry Dubois, un ragazzo del 1963, esso descrive le varie strade nazionali francesi N7, 8, 9 e Route Blue che da Parigi portano a Menton.

Ci sono  240 foto e 70 illustrazioni per un totale di 160 pagine, la prima volta che vado in francia proverò a cercarlo e se il prezzo non è proibitivo lo compro  (appl)

(http://perso.orange.fr/nationale7/doc/images/livreN7-couv1.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito perso.orange.fr[/size]

Watson il curiosone O0
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: anna - 30 Marzo 2007, 17:45:52 pm
Se volete capire un pò di più quello che sta succedendo in Irak e in Afganistan sopratutto dal punto di vista femminile, vi consiglio di leggere "Il libraio di Kabul" scritto da una giornalista danese ( adesso non ricordo il nome devo vedere a casa) che arriva a Kabul dopo l'arrivo degli americani e vive più di un anno con una famiglia del posto.
Altro consiglio "L'altro Islam " di Lilli Gruber, adesso sto leggendo sempre della Gruber "Chador" poi vi informerò.
Mentre se volete qualcosa di più leggero "Un anno in Provenza" di Peter Mayle, un libro a mio parere molto "duecavallistico"
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: mafalda88 - 01 Aprile 2007, 15:43:00 pm
Anch'io voglio segnalarvi un paio di letture. Premetto che sto leggendo in particolar modo i saggi, perchè li preferisco e perchè mi servono per la preparazione della tesina  (piango)!!! Una lettura di piacere è stata "Ribelli" di Marco Sommariva, non so quanto sia facile trovarlo, in quanto è pubblicato da lla piccola editoria indipendente; se volete sapere la storia dell' Iww, se non ricordate chi è Bernardi, se avete voglia di "ripassare" la storia del "Che", o di qualche anarchico, ma anche dei Pirati, insomma se volete sapere qualche nome di ribelli, che hanno cercato di modificare l'assetto polito e sociale della storia, vi consiglio di leggerlo.

un altro libro, che ho dovuto leggere per motivi scolastici  (inc), ma molto bello è "Il corpo dell'Inglese di G. Simi. Il genere è noir, ambientato fra Viareggio, Pisa e Firenze, il filo conduttore è il poeta Shelley con le sue poesie, l'inglese annegato e ritrovato pochi giorni dopo a Viareggio. Non voglio dirvi di più, non voglio distruggervi il piacere di una lettura avvincente, cupa ma molto interessante.

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 04 Aprile 2007, 16:05:30 pm
Un ponte per Terrabithia di Paterson Katherine

Non ho letto il libro, ma ho visto il film quindi penso che il libro sia migliore  ;D...
la storia è per ragazzi, ma chi di noi non è stato ragazzo nella sua vita  (appl), c'è il solito liceo americano con il solito scuolabus e i soliti ragazzi, però il protagonista è speciale, ha una bella fantasia galoppante e conoscerà a scuola una ragazzina che lo batte in tutto ma che diventata sua amica lo aiuta a vincere le sue paure ed a riscoprire i propi talenti...

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/473/9788804564737g.jpg)  (dance)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

"chiudi gli occhi e tieni ben aperta la mente"

è il consiglio che Leslie da a Jess il film scorre lentamente, il mondo fantasy che si creano è carino e non spettacolare, ma il film e credo anche il libro raccontano un'altra storia.... c'è un fatto che accadrà più avanti, un evento che molti di noi ancor oggi non sono preparati ad affrontare ma che la scrittrice è abile a descrivere e a darci una possibile soluzione....

Watson che si è emozionato nel vederlo O0
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: mafalda88 - 04 Aprile 2007, 20:49:35 pm
Per Watson (watson): Svogliato!!! Leggi il libro! Non sai che leggere fa bene?  :D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 04 Aprile 2007, 21:47:08 pm
Qualche mese fa ho letto un bel libro, un pò thriller e ambientato in Francia, in parte a Parigi, in parte a Grasse.
Il titolo è Il profumo di Patrick Suskind
Il libro è avvincente.  (appl)  (appl)
 So che è uscito anche il film al cinema e ho sentito pareri molto discordanti in merito, ma io purtroppo non l'ho visto  (nonso)  (nonso)  (nonso)

"Gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all’orrore, e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti. Ma non potevano sottrarsi al profumo. Poiché il profumo è fratello del respiro. Con esso penetrava gli uomini, a esso non potevano resistere, se volevano vivere. E il profumo scendeva in loro, direttamente al cuore e la distingueva categoricamente la simpatia dal disprezzo, il disgusto dal piacere, l’amore dall’odio. Colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini." …
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 04 Aprile 2007, 21:49:10 pm
Ho trovato un bel cartello da appendere sulla porta della nostra biblioteca virtuale:



"... le biblioteche non appartengono al mondo reale. Sono posti separati, ricettacoli del pensiero puro."
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Antodeuche89 - 04 Aprile 2007, 21:59:25 pm
mmm thriller? parigi? grasse? ok!!! corro in libreriaaaaaaaaaaaaa!!! (ura)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 05 Aprile 2007, 09:08:35 am
Per Watson (watson): Svogliato!!! Leggi il libro! Non sai che leggere fa bene?  :D

 8) ho 6 anni e vado per i sette, non so ancora leggere, ma capisco i miei padroni, specialmente quando dicono ... pappa...  ;D

scherzi a parte leggo discretamente, almeno uno o due libri al mese, il problema semmai è che non vario gli autori, sono fedele agli stessi  (nonso), in questi giorni stò leggendo un libro di Patricia Cornwell - Ritratto di un assassino

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/564/9788804525646g.jpg) (paura)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

è il racconto della ricerca dell'autrice sui casi di Jack the Ripper, conosciuto in Italia come:

Jack lo squartatore

interessante è leggere come vivevano le porsone povere nella Londra del 1888, la povertà estrema, il non vivere, la superficialità nel risolvere un caso che nessuno è riuscito a chiudere, l'autrice indica un colpevole in Walter Sickert un pittore di origine tedesca ma famoso nell'Inghilterra vittoriana.

Non lo consiglio a chi non sopporta la vista del sangue, ma è un libro che si può leggere.

Watson (watson) che si firma con una X e legge Rin Tin Tin O0
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: anna - 06 Aprile 2007, 13:23:12 pm
Sicuramente sapete che Guccini é anche uno scrittore di libri gialli, scritti con la collaborazione di Loriano Machiavelli, il primo " Macaronì " l'ho letto in tre ore tanto era avvincente, bello anche il secondo "Un disco dei Platters" e il terzo con un titolo difficile che non ricordo bene, in seguito sò che ne sono usciti altri due qualcuno per caso li ha letti ?

Un altro libro molto bello sulla condizione delle donne islamiche é "La terrazza proibita" di Fatima Mernissi, vi consiglio di leggerlo
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 06 Aprile 2007, 13:42:17 pm
Un altro libro molto bello sulla condizione delle donne islamiche é "La terrazza proibita" di Fatima Mernissi, vi consiglio di leggerlo

 (nonso) mi spiace sarà da egoisti, ma almeno quando leggo ho voglia di leggere storie e racconti che facciano stare bene...
maltrattamenti, prigionie, ingiustizie etc etc... volente o nolente, li sento e li leggo ogni volta che sento un tg o apro un giornale. Sono comunque cosciente che bisognerebbe saperne di più su alcune realtà.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: anna - 06 Aprile 2007, 15:01:14 pm
Allora ti consiglio proprio di leggere " La terrazza proibita" é scritto da una scrittrice marocchina che adesso vive in Francia ( fra l'altro una mia amica per motivi di lavoro, insegna arabo, l'ha conosciuta dice che é una persona spendida) ma torniamo al libro racconta la sua infanzia e in un certo senso sfata tutti i miti delle donne maltrattate nel mondo islamico e sopratutto racconta le cose da dentro e non come molti scrittori occidentali che scrivono dell'islam senza conoscerlo.
E non ti nascondo che per certi versi forse sono più considerate che da noi, che in fondo viviamo una finta parità dei sessi.
Se vieni a Lodi ne possiamo parlare.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 06 Aprile 2007, 15:12:38 pm
Allora ti consiglio proprio di leggere " La terrazza proibita" é scritto da una scrittrice marocchina che adesso vive in Francia ( fra l'altro una mia amica per motivi di lavoro, insegna arabo, l'ha conosciuta dice che é una persona spendida) ma torniamo al libro racconta la sua infanzia e in un certo senso sfata tutti i miti delle donne maltrattate nel mondo islamico e sopratutto racconta le cose da dentro e non come molti scrittori occidentali che scrivono dell'islam senza conoscerlo.E non ti nascondo che per certi versi forse sono più considerate che da noi, che in fondo viviamo una finta parità dei sessi.
Se vieni a Lodi ne possiamo parlare.

OK! allora è un altro discorso .... diventa interessante... pensavo che fosse il solito libro che parla dell'oriente come un posto dal quale stare lontani se si vuole rimanere vivi! Io adoro l'oriente e penso che sia giusto rispettare le loro tradizioni senza pretendere di "civilizzare" posti che per certi versi sono molto più civili dei nostri!
Mi spiace, non vengo a Lodi  :(  sarebbe bello parlare di questa cosa con te  (abbraccio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 06 Aprile 2007, 15:16:57 pm
Un buon libro che parla di donne, anzi di una sola, ma è divertente e piacevole è quello di Jorge Amado - Dona Flor e i suoi due mariti

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/204/9788811682042g.jpg)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

La storia è semplice, Dona Flor rimasta vedova di un marito violento morto durante il carnevale in dolce compagnia  ;D, si trova sola e si butta nell'arte culinaria, gli amici le cercheranno un nuovo marito diverso dal precedente in tutto, ma la presenza del defunto, grazie all'aiuto della magia, risulterà alla fine ad appagare il desiderio sensuale con il rispetto della gente  (dance).

Bello e da leggere  (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GattoKea - 07 Aprile 2007, 23:29:33 pm
----
Mi spiace, non vengo a Lodi  :(  sarebbe bello parlare di questa cosa con te  (abbraccio)

Citazione


Come non vieni a Lodi?  non c'è nemmeno la possibilità di un volo low cost?
Per vitto & alloggio, offre (gattokea).

Dai, mi piacerebbe conoscerti di persona.

CIAO e buona Pasqua

G.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 10 Aprile 2007, 08:54:40 am
----
Mi spiace, non vengo a Lodi  :(  sarebbe bello parlare di questa cosa con te  (abbraccio)

Citazione


Come non vieni a Lodi?  non c'è nemmeno la possibilità di un volo low cost?
Per vitto & alloggio, offre (gattokea).

Dai, mi piacerebbe conoscerti di persona.

CIAO e buona Pasqua

G.

 >:( guarda che anche a (watson) piacerebbe conoscere una francopalerbresciana... e non pensare di fare come per l'incontro di Mantova dove hai bigiato per qualla donna sposata  >:(

en garde o vile gattaccio  (scherma)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GattoKea - 10 Aprile 2007, 10:32:31 am
----
Mi spiace, non vengo a Lodi  :(  sarebbe bello parlare di questa cosa con te  (abbraccio)

Citazione


Come non vieni a Lodi?  non c'è nemmeno la possibilità di un volo low cost?
Per vitto & alloggio, offre (gattokea).

Dai, mi piacerebbe conoscerti di persona.

CIAO e buona Pasqua

G.

 >:( guarda che anche a (watson) piacerebbe conoscere una francopalerbresciana... e non pensare di fare come per l'incontro di Mantova dove hai bigiato per qualla donna sposata  >:(

en garde o vile gattaccio  (scherma)


Come dice il noto proverbio,
Tira più un pelo di fi** che un raduno di 2cavalli.....

 ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 10 Aprile 2007, 11:55:03 am
Sicuramente sapete che Guccini é anche uno scrittore di libri gialli, scritti con la collaborazione di Loriano Machiavelli, il primo " Macaronì " l'ho letto in tre ore tanto era avvincente, bello anche il secondo "Un disco dei Platters" e il terzo con un titolo difficile che non ricordo bene, in seguito sò che ne sono usciti altri due qualcuno per caso li ha letti ?


io ho questo qua che gira in casa da un bel po' ma non ho ancora provato ad aprirlo...  (nonso)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: anna - 12 Aprile 2007, 14:21:55 pm

[/quote]

io ho questo qua che gira in casa da un bel po' ma non ho ancora provato ad aprirlo...  (nonso)

[/quote]


questo non lo conosco anche se oltre ai libri gialli ne ho letti altri, anche se non ricordo i titoli
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: bubbo - 12 Aprile 2007, 22:00:23 pm
Un buon libro che parla di donne, anzi di una sola, ma è divertente e piacevole è quello di Jorge Amado - Dona Flor e i suoi due mariti

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/204/9788811682042g.jpg)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

La storia è semplice, Dona Flor rimasta vedova di un marito violento morto durante il carnevale in dolce compagnia  ;D, si trova sola e si butta nell'arte culinaria, gli amici le cercheranno un nuovo marito diverso dal precedente in tutto, ma la presenza del defunto, grazie all'aiuto della magia, risulterà alla fine ad appagare il desiderio sensuale con il rispetto della gente  (dance).

Bello e da leggere  (felice)

E' stato girato anche un film, credo che si intitoli allo stesso modo del libro, la produzione e' brasiliana e Donna Flor e' interpretata dalla Bella Sonia Braga.
Il libro non l'ho letto, ma gira per casa mia da anni, il film non e' bello, anzi vedendolo sembra proprio una grande ca....ta, pero' sono anni che l'ho visto e non l'ho mai dimenticato in quanto e' ambientato in un atmosfera veramente surreale.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 13 Aprile 2007, 08:55:49 am
immagino che sia un ragionamento che un pò tutti fanno, ma di solito un libro è sempre più bello del film tratto dal libro  (ballo)


Se ti capita di leggere prima il libro  (post) scoprirai che al cinema molte cose non sono fedeli, ci sono dei tagli, alcune scene che la tua fantasia aveva immaginato in un modo tu le vedi rappresentate diversamente e molte volte rimani deluso (nonso)


Viceversa se ti capita di vedere prima il film e poi leggere il libro (mi raccomando non leggere i libri tratti dalla sceneggiature dei film  (vecchio) ...sono orrendi) scoprirai che nel libro c'è sempre qualcosa in più, però ti capiterà che invece di immaginarti i personaggi e le ambientazioni con la tua fantasia  (zz), vedrai le situazioni che stai leggendo con le immagini del film  :( , a volte diventa ridduttivo.


L'importante è leggere, fa bene alla fantasia, allo spirito e all'italiano.... ma andate anche al cinema perchè anche esso è un'arte da non sottovalutare  (felice)

Watson che da piccolo voleva fare il regista cinematografico O0
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: su.piu - 13 Aprile 2007, 15:44:01 pm
Se ti capita di leggere prima il libro  (post) scoprirai che al cinema molte cose non sono fedeli, ci sono dei tagli, alcune scene che la tua fantasia aveva immaginato in un modo tu le vedi rappresentate diversamente e molte volte rimani deluso (nonso)

Se siete in vena di vedere brillanti interpretazioni filmiche di una storia , anzi sarebbe più appropriato: della storia, consiglio il "filmone" 300  (stupid)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: scanner79 - 14 Aprile 2007, 11:49:54 am
Bellissimo sono andato avederlo ... anche se non sempre rispecchia la verità storica.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 16 Aprile 2007, 11:53:35 am
----
Mi spiace, non vengo a Lodi  :(  sarebbe bello parlare di questa cosa con te  (abbraccio)

Citazione


Come non vieni a Lodi?  non c'è nemmeno la possibilità di un volo low cost?
Per vitto & alloggio, offre (gattokea).

Dai, mi piacerebbe conoscerti di persona.

CIAO e buona Pasqua

G.

 >:( guarda che anche a (watson) piacerebbe conoscere una francopalerbresciana... e non pensare di fare come per l'incontro di Mantova dove hai bigiato per qualla donna sposata  >:(

en garde o vile gattaccio  (scherma)


Come dice il noto proverbio,
Tira più un pelo di fi** che un raduno di 2cavalli.....

 ;D


 (muoio) VOI SIETE PAZZI!!!  (muoio)

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 16 Aprile 2007, 16:47:33 pm
Bellissimo sono andato avederlo ... anche se non sempre rispecchia la verità storica.

diciamo che il film  (su) "300" rispecchia fedelmente il fumetto di Frank Miller che vi ricordo ha disegnato il nuovo Batman, Daredevil oltre a Sun City (altro film da vedere  (su)), la storia è solo un pretesto, vi sconsiglio di leggervi il libro al limite compratevi il fumetto  ;D

(http://www.comixconnection.com/uploaded_images/300-707925.jpg)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.comixconnection.com[/size]

"Spartani! Godetevi la colazione, perchè stanotte cenerete nell'Ade."
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: su.piu - 16 Aprile 2007, 16:54:57 pm
...sono andato avederlo ... anche se non sempre rispecchia la verità storica.

diciamo che il film  (su) "300" rispecchia fedelmente ...

"Spartani! Godetevi la colazione..."


 (pom) (pom) (pom) (pom) (pom) (pom)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 16 Aprile 2007, 16:59:48 pm
 ???  (pom) ('')

"Ricordatevi questo giorno, uomini, perchè sarà vostro per l'eternità."

A me è piaciuto come film, se poi qualcuno ci vede della retorica o della politica... io non l'ho considerata......

.. e poi da bambino tifavo spartani  ;D

"Questa è follia." ; "Follia? Questa è Sparta."
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: su.piu - 16 Aprile 2007, 17:06:22 pm
... e poi da bambino tifavo spartani  ;D

Io invece la Dinamo di Kiev  (muoio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 23 Aprile 2007, 12:45:56 pm
Oggi ho terminato di leggere la prima parte del libro di Rigoni Stern

Il sergente nella neve

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/732/9788806177324g.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

il libro è da leggere, il racconto della ritirata in russia è descritto con semplicità, all'inizio se non fosse per il luogo e le condizioni climatiche sembrerebbe quasi una vacanza in riva al Don, dopo c'è la lunga marcia verso casa, ma il "sergentmagiu" Rigoni non è un imboscato e in quasi tutto il suo ripiegamento rimane un soldato legato al suo reparto ai suoi uomini, ai suoi amici......

... ma il 26 gennaio del 1943 avviene la svolta, la fuga verso casa subisce un drammatico capovolgimento e se prima quasi pensavi che tutto si sarebbe risolto come nei film in un lieto fine.... ora capisci che quello che stai leggendo è la guerra vera, non quella dei romanzi o dei film, ma quella che ha portato milioni di persone ad ammazzarsi per nulla  (matto) (vecchio)

Sergentmagiù, ghe rierem a baita?
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: mafalda88 - 25 Aprile 2007, 23:00:26 pm
ma secondo voi questo libro trattano davvero di 2cv o no?  (nonso)

da quanto ho capito dovrebbe trattarsi di un viaggio in 2cv, forse! non riesco a documentarmi su 'sto libro, sniff!  (muro)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 26 Aprile 2007, 14:40:45 pm
Per Mafalda88  (nonso) mi dispiace ma il danese non lo capisco, ho cercato in rete notizie su questo libro e ho trovato solo queste informazioni:

I to Citrôn 2-CV-er kører Hjalte Tin og Nina Rasmussen [color=redsammen med et[/color] par venner på en eventyrlig opstigning over verdens tre mægtigste bjergkæder.

tradotto alla meglio (solo i testi in rosso viene:

I to Citrôn 2-CV-er kører Hjalte LATTA ED Nina Rasmussen [color=redINSIEME CON UN[/color] par AMICIZIA DA UN eventyrlig opstigning ATTRAVERSO TRE CONTINENTI mægtigste bjergkæder.

N.B. Nina Rasmussen è il fotografo che ha scritto il libro

Deve essere il racconto fatto con la 2cv per l'altopiano del tibet o per il nepal o su di la  (guid)

guarda la foto  :o

(http://www.ninaoghjalte.dk/img/banners/himalaya.jpg)
(http://www.ninaoghjalte.dk/img/banners/links.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.ninaoghjalte.dk[/size]

Il cane savoiardo  (sorpresa) sempre a disposizione delle belle bimbe  ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GattoKea - 26 Aprile 2007, 22:12:59 pm
Il cane savoiardo ???

Ah, sì, è il biscotto che (watson) mangia al mattino!  (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)


(gattokea)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: mafalda88 - 27 Aprile 2007, 14:25:02 pm
merci  (cane)!!!  (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Bocco - 27 Aprile 2007, 14:42:19 pm




Non ho ancora postato nulla in questo 3d per invidia, volevo aprirlo iooooo (muro)!!! (su) ;D

Adesso sto leggendo, anzi, rileggendo, "il sergente nella neve", di Mario Rigoni Stern; penso sia superfluo dire che racconta "dal basso" l'eperienza della ritirata di Russia.

Me ne è venuta voglia l'altro giorno riascoltando il disco "Sputi", di Marco Paolini con i Mercanti di liquore; c'è una canzone intitolata come il libro e ispirata dal libro.

"-Sergentmagiùr, ga 'riverem a baita?
 - Io gli dicevo di sì. Gli dicevo, sempre, di sì."


(birra) (birra)





Oggi ho terminato di leggere la prima parte del libro di Rigoni Stern

Il sergente nella neve



Sergentmagiù, ghe rierem a baita?




 (birra) (birra)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: viveladeuche - 27 Aprile 2007, 14:47:35 pm
Oggi ho terminato di leggere la prima parte del libro di Rigoni Stern

Il sergente nella neve

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/732/9788806177324g.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

il libro è da leggere, il racconto della ritirata in russia è descritto con semplicità, all'inizio se non fosse per il luogo e le condizioni climatiche sembrerebbe quasi una vacanza in riva al Don, dopo c'è la lunga marcia verso casa, ma il "sergentmagiu" Rigoni non è un imboscato e in quasi tutto il suo ripiegamento rimane un soldato legato al suo reparto ai suoi uomini, ai suoi amici......

Sergentmagiù, ghe rierem a baita?


Magnifico libro! Da non perdere assolutamente anche il suo romanzo "Storia di Tönle"! Narra della vita di un pastore che rimane nei suoi monti dell'Altopiano di Asiago nonostante l'avvicinarsi del fronte e che dalla sua baita non volle andar via nemmeno quando i cannoni austriaci seminavano distruzione nei Sette Comuni..
Vita in poesia, poesia in prosa.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 27 Aprile 2007, 15:05:34 pm
 (birra)  (abbraccio)

ho terminato ieri la seconda parte "Ritorno sul Don"

devo dire che è diversa, si vede che ha elaborato meglio il discorso, non è stata scritta di getto, (ricordo che Sergente nella neve l'ha scritto nel 1944 in un lagher tedesco) ma i concetti sono gli stessi....

... è solo diviso per brevi racconti che spaziano dalla ritirata di russia al paese natale con i partigiani e la comunità di ebrei sfollati da altre nazioni su nelle dolomiti

"Nelle sere d'inverno, in osteria, ho sentito parlare di loro. Ma non sono più in tanti, ormai, a ricordarli; e nemmeno tanti, in paese, sanno che il tetto della chiesa è ancora quello aggiustato da Gùnter, che tante grondaie sono suoi lavori;....."

Toccante è anche l'ultimo racconto, quello del viaggio che fece nel 1973 per rivisitare i luoghi di guerra del Don, c'è lui e la moglie che lo segue ovunque e incomincia a capire cosa prova dopo molti anni il suo uomo...

"Prima di sedermi al tavolo mi avvicino al banco per comperare qualcosa per il viaggio perchè prevedo una cena molto lontana: - Sono un italiano, - dico alla donna che mi serve. Vedo il suo viso trasfigurarsi: implallidire, arrossire, gli occhi illuminarsi e inumidirsi; sorridere, infine.
Non riusciamo a parlarci. Questa donna che per l'emozione non è capace di avvolgere il pacchetto, allora avrà avuto vent'anni. Mi dice: - Dasvidània! - E poi in italiano: - Arrivederci!_. E nient'altro"

 
 (vecchio) se avete solo mezzora di tempo libero sfruttatelo e leggetelo, male non fa e poi in una settimana lo finite... ma dentro vi rimarranno molte storie del passato che oggi non ricordiamo più e facciamo finta di non ricordare...

W il 25 aprile  (felice1)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: viveladeuche - 27 Aprile 2007, 16:13:04 pm
 (su)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: obel-ic - 27 Aprile 2007, 17:34:27 pm
E bravo Watson! le nostre diatribe storiche ti hanno spinto a leggere fonti vere ed attendibili. Anch'io iniziai uno dei miei percorsi di studio da quei libri, se ti interessa vado a rispolverare i vari libri e ti passo i titoli. Okkio che lasciano un groppo allo stomaco notevole "la meglio gioventù..sotto terra" per cosa??
Ciao vecio
 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: karmann - 30 Aprile 2007, 18:58:05 pm
«Dobbiamo andare e non fermarci finché non siamo arrivati»
«Dove andiamo?»
«Non lo so, ma dobbiamo andare»

 (Jack Kerouac - On the road)

Libro entusiasmantemozionante imprescindibile  (superok) (superok)
 (felice)

...mi piace molto leggere...permettetemi di approfittare dell'ottima segnalazione del semprevedere "On the road" per suggerire un altro emozionantissimo libro di Kerouac: "I vagabondi del Dharma"...da togliere il fiato, assolutamente da leggere, talmente bello - secondo me - che se provassi a descriverlo in poche parole renderei nemmeno un milionesimo delle emozioni che può suscitare...
Mi limito a ricordare una massima zen che viene spesso citata dai protagonisti del romanzo e che è una delle mie frasi preferite....
"Quando arrivi in cima alla montagna, continua a salire"

ciao

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 07 Maggio 2007, 12:29:39 pm
In questi giorni stò leggendo un libro particolare, racconta i fatti storici  (vecchio) che sono avvenuti in determinati luoghi della stupenda Parigi  (ole)

L'autore Augias si sofferma non sull'architettura dei luoghi ma su quello che è avvenuto in quel posto... e un pò come vedere i fantasmi che alloggiana in casa tua e capirne il dramma della loro vita passata (??)

I segreti di Parigi di Corrado Augias

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/576/9788804415763g.jpg)  (spett)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

Il libro è diviso in 18 racconti (io sono a metà  ;D), ma un racconto mi ha molto colpito perchè in esso c'è un cane  (piango) (ed io sono un (cane)  (muoio)), il racconto si chiama "il duca deve morire" e parla di un delitto politico che Napoleone ordinò o ispirò su un povero >:D di duca che viveva in esilio....

... la parte che mi ha commosso non è la sua morte (tanto di duchi c'è ne sono a dozzine  (muoio)), ma quella del suo cane Mohilof (cane) che lo segue dal rapimento avvenuto in germania nel granducato di Baden, attraversa il Reno e giunge fino alla prigione di Parigi, nel castello di Vincennes (500 km) per poi rimanere con lui nel castello e....

"In mezzora tutto è finito. Resta solo Mohilof (ci sono parecchie incisioni che ritraggono la scena) a raspare il tumolo fresco, ululando"  (piango)

Watson che si commuove solo per le storie sui (cane) e per il resto...CICCIA O0
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: viveladeuche - 24 Maggio 2007, 16:34:57 pm
Uno "strano frutto" pende dal monumentale ficus magnolides dello storicoorto botanico. Un professore si improvvisa detective in una Palermo soffocata dal dio Scirocco. Il tempo, come rallentato dall'afa, è scandito dal susseguirsi di vecchi vinili suonati su una bella terrazza affacciata sul centro storico, da ricordi (disillusi) di una giovinezza ribelle e da improvvisate escursioni sul lungomare alla ricerca di un po' di frescura notturna. Un'inchiesta condotta tra i sotterfugi e gli ozi del potere baronale dell'università, mentre sotto i bagliori dei fuochi del "Festino" si intrecciano strane amicizie tra i potenti della città e loschi, rispettati individui...

Un noir da leggere tutto d'un fiato, tracannando caraffe di acqua e "zammù".

Santo Piazzese: "I delitti di via Medina-Sidonia" (Sellerio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 30 Maggio 2007, 17:03:20 pm
copio e incollo in questo 3D che forse così non si perde  (su)

Roberto PETRINI

Il declino dell'italia

ed. Laterza

Purtroppo è già un po' datato, 2003 mi pare, io ne ho scoperto tardi l'esistenza  e inoltre la mia libreria di fiducia ci ha messo un anno per farmelo arrivare.. ed è quella di fiducia!

Interessanti le categorie merciologiche in cui l'italia figura all'avanguardia: piastrelle, lampadari, lucchetti.. La cina ne fa un sol boccone quando gli pare! Ahhamm!!



(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/143/9788842071433g.jpg)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 30 Maggio 2007, 17:10:02 pm
copio e incollo in questo 3D che forse così non si perde  (su)

Roberto PETRINI

Il declino dell'italia

ed. Laterza

Purtroppo è già un po' datato, 2003 mi pare, io ne ho scoperto tardi l'esistenza  e inoltre la mia libreria di fiducia ci ha messo un anno per farmelo arrivare.. ed è quella di fiducia!

Interessanti le categorie merciologiche in cui l'italia figura all'avanguardia: piastrelle, lampadari, lucchetti.. La cina ne fa un sol boccone quando gli pare! Ahhamm!!



(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/143/9788842071433g.jpg)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

Dev'essere un libro molto interessante!!! (su)
Grazie!!!  :D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 30 Maggio 2007, 17:26:34 pm
Ma io non lo sapevo ke quì c'era pure la biblioteca!!!Ke bello!!!  (appl) (appl)
Ho dato un'okkiata alle pagine precedenti,ho letto molti dei libri ke avete citato,ke bello!!!  (superok)
Adoro leggere!!! :D
Ultimamente sto leggendo "La pecora ed il pastore" di A. Camilleri, lo adoro!!!
Ho letto quasi tutti  i suoi libri, è un grande!!!  (su)
Tra gli autori classici adoro Proust, sto cercando di leggere "Alla ricerca del tempo perduto"è un libro bellissimo!!!Ci sono delle descrizioni spettacolari!!!L'unico problema e ke la versione ke ho è scritta con caratteri moooooooooolto piccoli ed ho un pò di difficoltà a leggerlo, essendo miope  (piango), e così lo sto dividendo ma i volumi sono 7...  (piango)
Se vado avanti così forse tra un 20ina d'anni riucirò a finirlo, ke tristezza!!!  (piango)

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 31 Maggio 2007, 11:55:27 am
Anch'io ho letto quasi tutti i libri di Camilleri, specialmente quelli del commisario Montalbano  (su), ma ho trovato che è bravo anzio fenomenale  (felice1) quando scrive della Vigatà di fine ottocento.

Ha un modo di raccontare che ti avvolge e ti fa realmente sentire dentro la storia  (appl), vorrei segnalare invece un libro che ho trovato molto strano e molto particolare, non ricordo di altri autori che abbiano scritto in questo modo  (nonso)...

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788804484127)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.internetbookshop.it/[/size]

La storia è semplicissima, un ragioniere di fine ottocento, durante una rappresentazione teatrale sparisce dalle scene e nessuno ne saprà più niente....

... la particolarità  (ole) stà nel fatto che il racconto è un insieme di ritagli di giornali, di lettere, di verbali che insieme raccontano questa storia senza che nessuno scriva nulla, come vedere un dossier in tv..... è particolare e personalmente mi è piaciuto.

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 31 Maggio 2007, 16:10:14 pm
Miiiiiiiiiiiiiii, Montalbano sono!!!  (sicilia)  (muoio) (muoio)

A casa ho "La scomparsa di Tatò", ma non l'ho ancora letto;a volte compro  i libri attratta dalla loro copertina o dal titolo, è mi capita di leggerli dopo tanto tempo,nel frattempo, però, leggo altro. (caffe)
Mi è capitato così con il libro "Cinque quarti d'arancia", l'avevo ricevuto in regalo,avevo già letto "Chocolat" e "Vino, patate e mele rosse"della stessa autrice, ma in un primo momento non mi attirava più di tanto, l'ho letto dopo circa un anno e mi è piacuto antissimo!!!  :D

Poikè mi hai incuriosito, appena termino il libro(sempre di Camilleri!!! (sicilia))passerò alla "Scomparsa di Tatò"e ti farò sapere!!!   :)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 31 Maggio 2007, 16:12:20 pm
Patò.... e non Tatò....ho sbagliato... (adoraz)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 31 Maggio 2007, 17:00:55 pm
Oggi, sarà pr la pioggia o il tempo nuvolo, ma sono un pò nostalgica delle letture passate a cui sono più affezionata.

Un libro in particolare, scritto nel 1945 e premiato con il nobel per la letteratura nel 1961:

IL PONTE SULLA DRINA (Na Drini cuprija) di IVO ANDRIC

400 anni di storia, di un ponte che divide i drammi e le gioie della vita degli uomini che vivono in una Bosnia romantica e tormentata. Il ponte di Visegrad è la testimonianza di fusione di due mondi costantemente antagonisti che convivono alla belle meglio. E' l'orgoglio e l'anima di un popolo, è quasi più di una bandiera. E' diviso in tanti racconti con alcuni riferimenti che sono fissi con la funzione di filo conduttore.

Sicuramente la mia descrizione non rende, ma vi assicuro che vale la pena
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Incureable - 31 Maggio 2007, 19:05:34 pm
uh, sempre a proposito di nevrosi:

"Come Smettere di Farsi le Seghe Mentali e Godersi la Vita"

di Giulio Cesare Giacobbe

Me l'hanno regalato anni fa... e devo ancora leggerlo... ma mi farebbe proprio bene cominciare.

Invece sto leggendo (ed è "spesso", nel vero senso della parola...  :() BERLINO, la caduta. Prima di questo, avevo letto vari libri sulle Brigate Rosse  :(. Prima di quelli, ero di nuovo incentrata sul nazismo....  (muro)

....

Forse ci starebbero un paio di libri un po' piu leggerini ora...   (abbraccio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 01 Giugno 2007, 10:36:46 am
uh, sempre a proposito di nevrosi:

"Come Smettere di Farsi le Seghe Mentali e Godersi la Vita"

di Giulio Cesare Giacobbe

Me l'hanno regalato anni fa... e devo ancora leggerlo... ma mi farebbe proprio bene cominciare.

....

Forse ci starebbero un paio di libri un po' piu leggerini ora...   (abbraccio)


allora questo è quello giusto!!! bè proprio leggero non lo è, nel senso che richiede un po' di concentrazione,  però è molto divertente, soprattutto la prima metà  (su)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 01 Giugno 2007, 10:40:55 am
 (zz) solo per completare con un'immagine  ;D

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/844/9788879288446g.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 01 Giugno 2007, 10:52:18 am
visto che a qualcuno piace leggere anche i libri storici, io mi sono fermato a questo, volevo capire di un dramma che ha colpito tanti italiani alla fine della seconda guerra mondiale, ma che è stato coperto da tutti, nascosto e dimenticato  (giu)

Foibe di Oliva Gianni

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/584/9788804515845g.jpg) (piango)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

immaginate cosa possono aver provato i civili che sono passati dalla gioia della fine della guerra all'orrore di morire in un buco sotto terra   (giu) solo 60 anni fa ma così attuale oggi in altre parti del mondo  >:(
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 01 Giugno 2007, 11:48:29 am
Il libro che consiglio oggi è molto particolare, sia per l'argomento, sia per come è strutturato il libro. La cosa interessante, oltre ai contenuti, è che è fatto a "dizionario" appunto....quindi, lo si può leggere come un normale libro (dall'inizio alla fine), per definizione (aprendo le pagine a caso, scegliendo la lettera che ci piace di più....insomma, in ordine sparso) o seguendo i riferimenti  indicati a lato delle parole chiave (lo si legge  guidati da stelle, lune e croci ). Io l'ho letto in tutti e tre i modi e l'impressione che dava era di tre storie diverse...bellissimo...


Il dizionario dei Chazari

Nel 1987 Garzanti pubblicava Il dizionario dei Chazari di Milorad Pavic. Si tratta di un romanzo lessico realizzato in duplice versione: maschile e femminile. Il Dizionario è, insieme, romanzo d’avventura, d’amore, storico, collezione di versi poetici e di racconti, manuale cabalistico, giallo, gioco enigmistico. E’ composto da un libro cristiano, uno islamico e uno ebraico (all'interno dello stesso volume). Si può leggerlo dal principio alla fine ma anche a partire da un qualsiasi capitolo. 

 Nel 1689, durante la Guerra serbo turca, si incontrano il serbo Avram Brankovic, il liutista turco Jusuf Masud e l’ebreo Samuel Coen. Vistisi in sogno, si sono cercati a lungo e, nell’attimo in cui si incontrano, perdono la vita. Dopo trecento anni, a Istanbul, si incontrano tre scienziati che, come i loro predecessori secenteschi, si occupano di Chazari, mettendo insieme un dizionario chazaro.

I Chazari, popolo turco stanziatosi sulle rive del Mar Caspio tra i VII e il X secolo, hanno lasciato pochissime tracce. Si convertirono a una delle tre grandi religioni: secondo i cristiani al Cristianesimo, secondo i musulmani all’Islam e secondo gli ebrei all’Ebraismo.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 07 Giugno 2007, 14:57:47 pm
Il lbro che vi suggerisco oggi è uno di quelli che mi hanno regalato a Natale e che purtoppo non sono ancora riuscita a finire per ragioni di tempo... (piango)
Questa volta, si tratta di un romanzo fantasy:
CUORE D'INCHIOSTRO di CORNELIA FUNKE

Sulla quarta di copertina è riportata una frase:

"La sua voce magica muta le parole in velluto, in seta pura, in carne e ossa."
Leggi questo libro a voce alta, se ne hai coraggio...

E' la storia di Mo, un restauratore e rilegatore di libri (era un regalo un tantino mirato  (muoio)) che vive con la figlioletta Meggie. I due viaggiano spesso a causa del lavoro del padre(furbi i restauratori di una volta...invece di farsi un laboratorio, vagabondavano a casa dei propri clienti girando l'Europa  (su) )
Tutto (essendo circa a metà, non conosco tutto, ma vado un pò anche a intuizione)gira intorno ad un "dono" che possiede Mo, cioè di rendere reali cose o personaggi dei libri che legge ad alta voce e, tra i personaggi a cui ha dato vita, è conosciuto col nome di "Lingua di fata" . I problemi sono essenzialmente 2: il primo è che lui non può decidere a cosa dar vita, quindi a volte è un personaggio buono altre volte invece si tratta di un cattivo; secondo, quando si "anima" qualcosa, ne scompare necessariamente un'altra (e se ne accorse quando gli sparì la moglie!  (?) ).
I personaggi dal canto loro, mantengono le caratteristiche che gli aveva assegnato lo scrittore, ma devono scontrarsi col mondo reale (non era ovviamente previsto questo incontro quando la storia è stata scritta)...
Come andrà a finire ??? Lo scoprirete leggendolo (e io arrivando finalmente alla fine della storia)

E' comunque leggero, carino, intrigante e curato nei particolari, anche nella descrizione dei personaggi.

Noticina: L'anno scorso la Walt Disney ne ha girato il film (ambientato in Baviera) direttamente ad Entracque, località turistico-montana del cuneese (dove tra l'altro andavo in colonia da bimba) impacchettando completamente il paese e i paesani...
mi sa che quando uscirà andrò a vederlo...
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GattoKea - 07 Giugno 2007, 15:12:28 pm
Noticina: L'anno scorso la Walt Disney ne ha girato il film (ambientato in Baviera) direttamente ad Entracque, località turistico-montana del cuneese (dove tra l'altro andavo in colonia da bimba) impacchettando completamente il paese e i paesani...
mi sa che quando uscirà andrò a vederlo...

Walt Disney è stata - da sempre - specializzata in film per tutti, in particolare per i bimbi....
 8) sono quasi sicuro che il nuovo film sarà alla tua statura.... prenota il posto in prima fila, sennò non vedi...  (stupid)


 (muoio) (muoio) (muoio) (gattokea) il (gatto) malefico  (muoio) (muoio) (muro) (muro) (muro) (muro)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 07 Giugno 2007, 15:13:35 pm
Noticina: L'anno scorso la Walt Disney ne ha girato il film (ambientato in Baviera) direttamente ad Entracque, località turistico-montana del cuneese (dove tra l'altro andavo in colonia da bimba) impacchettando completamente il paese e i paesani...
mi sa che quando uscirà andrò a vederlo...

Walt Disney è stata - da sempre - specializzata in film per tutti, in particolare per i bimbi....
 8) sono quasi sicuro che il nuovo film sarà alla tua statura.  (stupid)

Altezza....si dice altezza....per cosa ti ho mandato a scuola a fare?  (muoio) (muoio) (muoio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GattoKea - 07 Giugno 2007, 15:17:00 pm


Walt Disney è stata - da sempre - specializzata in film per tutti, in particolare per i bimbi....
 8) sono quasi sicuro che il nuovo film sarà alla tua statura.  (stupid)

Altezza....si dice altezza....per cosa ti ho mandato a scuola a fare?  (muoio) (muoio) (muoio)


Noi (gatto) (gatto) mangiamo i toPi, non i toMi.... escusasse l'ignoransa!

 (appl)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 07 Giugno 2007, 15:19:50 pm


Walt Disney è stata - da sempre - specializzata in film per tutti, in particolare per i bimbi....
 8) sono quasi sicuro che il nuovo film sarà alla tua statura.  (stupid)

Altezza....si dice altezza....per cosa ti ho mandato a scuola a fare?  (muoio) (muoio) (muoio)


Noi (gatto) (gatto) mangiamo i toPi, non i toMi.... escusasse l'ignoransa!

 (appl)
ottima idea dal momento che ci sono già i toPi che ci pensano a divorare i toMi... (muoio) (muoio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 07 Giugno 2007, 15:24:52 pm
sono passato per caso e mi imbatto in questa discussione tra un (gatto) (??) e una grande lettrice e amante dei libri  (felice1).....

... che dire, pussa via malefico gattaccio >:D che c'è (watson) che ti morde il post...eriore  (muoio)

P.S. per la precisione allego le immagini dei due libri postati da Ci  (vecchio)

(http://www.damonart.com/linkimages/l_khazardictionary.jpg)  :o
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.damonart.com[/size]

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/354/9788804563549g.jpg)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

P.S.2 ma a Cremona hanno girato il film il gatto a nove code di Dario Argento  (?)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 07 Giugno 2007, 15:28:11 pm
Grazie Warson per aver postato le foto. Io l'avrei fatto (e in realtà ci ho anche provato), ma senza risultati  (stupid) ...dovrò allenarmi un pò... (muro) (muro)
Ti  (abbraccio) e ti do 1kp
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 07 Giugno 2007, 15:53:58 pm
merçi e ricambio  (abbraccio)

Alcuni anni addietro invece mi misi a leggere un libricino che dal titolo promette chissà quali risposte..... interessante anche se penso che la generazione di oggi non sia più quella descritta nel libro  (nonso)

Perché le donne non sanno leggere le cartine e gli uomini non si fermano mai a chiedere?, di Allan e Barbara Pease

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/164/9788845421648g.jpg) (guid)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

nel libro si spiega perche l'uomo è diverso dalla donna  ;D e devo dire che molte cose non le conoscevo... sono ignorante  (nonso)

dopo averlo letto ho capito perchè non chiedo mai indicazioni e perchè Paola come navigatrice è negatissima  (piango)... ah poi ho capito anche perchè quando vedo un'altra donna mi giro sempre a guardarla  :o... è tutto scritto, è perchè sono un maschietto ed è nella mia natura  ;D

P.S. Paola non ha voluto credere alla spiegazione e ogni tantouna sberla me la molla....  (muro) sgunt non ha letto il libro lei  (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: er duca - 08 Giugno 2007, 21:07:55 pm
In questi giorni stò leggendo un libro particolare, racconta i fatti storici  (vecchio) che sono avvenuti in determinati luoghi della stupenda Parigi  (ole)

L'autore Augias si sofferma non sull'architettura dei luoghi ma su quello che è avvenuto in quel posto... e un pò come vedere i fantasmi che alloggiana in casa tua e capirne il dramma della loro vita passata (??)

I segreti di Parigi di Corrado Augias

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/576/9788804415763g.jpg)  (spett)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

Il libro è diviso in 18 racconti (io sono a metà  ;D), ma un racconto mi ha molto colpito perchè in esso c'è un cane  (piango) (ed io sono un (cane)  (muoio)), il racconto si chiama "il duca deve morire" e parla di un delitto politico che Napoleone ordinò o ispirò su un povero >:D di duca che viveva in esilio....

... la parte che mi ha commosso non è la sua morte (tanto di duchi c'è ne sono a dozzine  (muoio)), ma quella del suo cane Mohilof (cane) che lo segue dal rapimento avvenuto in germania nel granducato di Baden, attraversa il Reno e giunge fino alla prigione di Parigi, nel castello di Vincennes (500 km) per poi rimanere con lui nel castello e....

"In mezzora tutto è finito. Resta solo Mohilof (ci sono parecchie incisioni che ritraggono la scena) a raspare il tumolo fresco, ululando"  (piango)

Watson che si commuove solo per le storie sui (cane) e per il resto...CICCIA O0

devo morire?  (scara)

 oh augias (salut)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 09 Giugno 2007, 18:14:40 pm
 ;D

forse il prossimo libro lo scriverà sui misteri di Roma...... chissa se ci sarà anchi qui una storia su er duca  :o

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Elena MeM - 26 Giugno 2007, 11:17:10 am
Libro GRANDIOSO per grandi e piccini!

IL GRANDE LIBRO DELLE PICCOLE COSE.

Keith Haring lo creò come regalo di compleanno per la figlia di un amico.

Sul retro di copertina si legge: "Dal genio della pop art, un regalo d'autore per tutti i bambini e una rarità da collezionare per gli appassionati d'arte"

E' un libro da riempire, colorare, personalizzare! DA AVERE!!

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Incureable - 29 Giugno 2007, 14:48:19 pm
Riprendo per annunciare ufficialmente di aver finito la lettura di BERLINO 1945 - LA CADUTA, veramente pesante per il carico di emozioni forti e violente che ti lascia... E visto che non guarisco, in attesa di leggere STALINGRADO dello stesso autore (Anthony Beevor), che riguarda l'assedio e la mancata conquista di Stalingrado da parte dei Tedeschi nel 39 (mi sembra), ne leggo uno piu leggero per recuperare le forze:
AUSCHWITZ SPIEGATO A MIA FIGLIA.
Per lo meno, essendo scritto per una ragazza di 13 anni, non è cruento come l'altro... anzi, gli altri, perchè mi sa che Stalingrado terrà abbondantemente il passo di Berlino.

Aneddoto: sabato scorso siamo andati in giro per librerie per cercare questo Stalingrado, che faticavo a trovare, e con l'occasione volevo appunto cercare un libro leggero per inframezzare i due tomi.
Sono uscita dalla libreria con tre libri sul nazismo, e con la ripromessa di passare nuovamente alle Brigate Rosse, di cui ho visto alcuni titoli che ancora non ho....

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: sert - 30 Giugno 2007, 14:49:00 pm
 (spett) stalingrado un pò dopo....fine 1942....... e inizio della disfatta.....


cosa hai letto sulle BR? per curiosità che vorrei un pò approfondire l'argomento.......


 (felice)>>L
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Incureable - 02 Luglio 2007, 13:35:04 pm
cosa hai letto sulle BR? per curiosità che vorrei un pò approfondire l'argomento.......

...se vuoi tutti i titoli me li segno e te li porto. Ho letto varie autobiografie di ex terroristi e molti libri-documenti sul rapimento di Moro, ma i titoli non li ricordo tutti.
E' un argomento che mi interessa tanto quanto il nazismo.
Io comunque parlo delle vecchie BR, non di quelle nuove. Anche tu?
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: sert - 02 Luglio 2007, 14:54:32 pm
cosa hai letto sulle BR? per curiosità che vorrei un pò approfondire l'argomento.......

...se vuoi tutti i titoli me li segno e te li porto. Ho letto varie autobiografie di ex terroristi e molti libri-documenti sul rapimento di Moro, ma i titoli non li ricordo tutti.
E' un argomento che mi interessa tanto quanto il nazismo.
Io comunque parlo delle vecchie BR, non di quelle nuove. Anche tu?

si certo per le br mi riferivo a quelle storiche non alle cellule "rinate" con dei ventenni.........

devo ritrovare alcuni libri sulla raf (non royal air force  ;D ) che avevo preso dalla scarto della bibblioteca del mio paisiello.....quando li ritrovo ti dò comunicazione.........


frattanto ho terminato di leggere

"l'amore non guasta" di Jonathan Coe  ed economica feltrinelli...

non è un romanzo rosa, c'è dell'amore ma sofferto-sognato-raccontato anche attraverso 4 brevi racconti del protagonista...racconti che per certi versi risultano + incisivi della vita del protagonista stesso....un universitario un pò fuoricorso alle prese con una tesi mai iniziata ed un cullarsi in un ambiente universitario che non è più il suo.......

accipicchia è la mia storia!!  ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Incureable - 02 Luglio 2007, 15:50:26 pm
Io invece nel frattempo ho finito "AUSCHWITZ SPIEGATO A MIA FIGLIA", molto bello, veramente. Spiegato con parole semplici e senza crudeltà "gratuite", non cruento insomma, giusto i fatti, e bon.
In due volte l'ho finito, molto veloce da leggere, e molto chiaro.
Immancabile in ogni libreria di casa...
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Incureable - 03 Luglio 2007, 10:28:45 am


Ecco la lista dei libri BR che ho io (non li ho ancora letti tutti, me ne mancano un paio)

NON ANCORA LETTI:

Aldo Moro - Ultimi scritti
Valerio Morucci - Ritratto di un terrorista da giovane


LETTI:

Giovanni Branconi - MI dichiaro prigioniero politico

Anna Laura Braghetti - Il Prigioniero (molto bello, forse il migliore: autobiografia di AL Braghetti, libro fatto molto bene di cui ho pubblicato una recensione su una LdL, non ricordo se l'ultima di Mattia o la prima o seconda di Elena)

Renato Curcio - A viso aperto

Sergio Flamigni - La tela del Ragno, il delitto Moro (una specie di saggio storico, forse il più completo, molto ben fatto ma meno discorsivo del Prigioniero)

Alberto Franceschini - Mara Renato e io (il primo che ho letto, tipo dieci/dodici anni fa, parla degli albori della nascita delle BR, molto molto bello)

Silvana Mazzocchi - Nell'anno della tigre (biografia di Adriana Faranda, molto interessante)

Mario Moretti - Brigate Rosse, una storia italiana

Vincenzo Tessandori - BR imputazione: banda armata (se non sbaglio questo è una raccolta di documenti, dei volantini che divulgavano le BR in quel tempo, quindi non è molto discorsivo, ANZI, infatti non penso di aver finito di leggerlo e ne ho ricordi moltoconfusi)

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 04 Luglio 2007, 10:10:40 am
E' bello quando incontri un libro per caso  (?) (sarà veramente un caso  (nonso)).
Ieri ero a Torino e sono passata in biblioteca nazionale a salutare i miei ex colleghi. Tutto bene, tutto bello...etc....stavo per andarmene dal laboratorio, quando butto l'occhio su un tavolo a me caro (era dove lavoravo io  :)) e vedo 2-3 libri nuovi  che stonavano rispetto ai manoscritti antichi in attesa di restauro, o forse no, magari semplicemente saltavano all'occhio :o...
Comunque, prendo il primo che aveva un titolo che mi attirava ( sentivo quasi la voce del libro che mi chiamava) e chiedo carta e penna per scrivermi il titolo....dovevo leggerlo assolutamente...e la mia amica molto candidamente mi ha risposto "Prendilo, l'ho comprato da poco, ma in questo periodo non ho tempo di leggerlo...così poi hai la scusa per tornare presto a trovarmi  (su)".
Tutta contenta, me ne vado in stazione col libro tra le mani e, non vedevo l'ora di salire sul treno per iniziare a leggerlo.

Il libro in questione è "La maga delle spezie di Chitra Banerjee Divakaruni.
Chi mi conosce, ha già capito perchè mi sono sentita subito attratta da questo libro....io sono un'amante delle spezie e la mia cucina spesso profuma di curry o pepe o cannella, perchè adoro i piatti speziati...

Ma torniamo a noi  :o, questo libro è una favola di fragranze, di aromi, di pirati, di isole arcane e di un amore proibito. E, soprattutto, di una magia che si annida nel più quotidiano e violento dei mondi possibili. E' la storia di questa donna che accetta e sceglie il suo destino di maga, ma al contempo è un libro di cucina e un racconto di premonizioni e magie. Si mescola tutto all'interno di una vecchia e buia bottega di spezie dalla quale la protagonista, che si presenta come una vecchia e rugosa indiana, non può uscire. Ogni capitolo porta il nome di una spezia diversa ed è il mezzo che lei ha per aiutare le persone che entrano, per fare la spesa, nel suo negozio.
Per ora sono solo a pagina 55...ma la sua magia l'ha già fatta...era tanto che non riuscivo più a leggere qualcosa a letto, prima di andare a dormire.  (zz)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 04 Luglio 2007, 10:37:43 am
 (vecchio) solo perchè sono pestino  ;D

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/318/9788806173180g.jpg) (mang1)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: orsomaki - 04 Luglio 2007, 10:51:26 am
Sto (ri)leggendo in questi giorni "Il gabinetto delle meraviglie di mr Wilson"
Di Lawrence Weschler...
Un libro per persone curiose
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 04 Luglio 2007, 11:11:02 am
Sto (ri)leggendo in questi giorni "Il gabinetto delle meraviglie di mr Wilson"
Di Lawrence Weschler...
Un libro per persone curiose

La copertina mi ispira un sacco, quasi quasi quando finisco quello che sto leggendo... (??)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: orsomaki - 04 Luglio 2007, 11:40:27 am
E per chi desidera farsi prendere a pugni nello stomaco da un libro, consiglio...
Angeli a pezzi di Dan Fante
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: mafalda88 - 04 Luglio 2007, 16:12:48 pm
Mmmh, credo che adesso dovreste leggere il nuovo best seller: "Gramsci e la fondazione del PCd'I"... (LA MIA TESINA)  ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: lucajack2cv - 18 Luglio 2007, 14:12:45 pm
Io la tua tesina la leggo volentieri mafalda.. se fai ancora a tempo giramela che me la porto con me nelle monarchie socialdemocratiche scandinave..

Oggi per una felice combinazione (anzi una serie di felici combinazioni, a riprova che dio evidentemente esiste e ci ricompensa delle nostre fatiche..) mi è tornato in mente un libro che un amico mi aveva suggerito esattamente dieci anni fa, ed esattamernte pochi giorni prima che partissi per la mia vacanza in repubblica ceca con la dyane di un altro amico che ora vive lontano.

Non posso che consigliarlo a tutti voi, specie a suggello del restauro barbarico della furgonetta Oregon..

Buona estate a tutti!!!

lucaj.

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Bocco - 18 Luglio 2007, 14:29:35 pm
Ahh, "Lo Zen e l'Arte della manutenzione della Motocicletta", mi ricordo che lo misi nella borsa da serbatoio della moto ancora nel suo cellophane, e lo scartai in una gasthaus in Germania la prima sera del mio viaggio a Capo Nord...
Mi accompagnò per tutto il viaggio.

Un po'delirante in certi punti, prende lo spunto da un viaggio in motocicletta negli States per parlare di qualità, di diversità, e di argomenti nei quali in fondo ognuno di noi "automobilisticamente strani" potrà identificarsi...
Coi proventi (inaspettati) del libro lo scrittore si comprò una barca a vela e iniziò a girovagare qua e là per gli Stati Uniti.

La barca si chiamava Lila, che è anche il titolo e in parte la protagonista del suo secondo e forse anche più strano libro, in cui narra mi sembra del suo incontro con Mr R.Redford, che voleva acquistare i diritti dello "Zen" per farci un film...

 (superok) (birra) (birra)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 02 Agosto 2007, 16:20:10 pm
Non resisto a inserire la copertina del libro che ha postato Voldenuit su "Avvistamenti cartacei"

L'ultima spiaggia di Roberto Innocenti

(http://www.alisrl.com/servizi-mi/img/8887169659.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.alisrl.com[/size]

questi sono libri per tutti, anche per (watson)  ;D

Nel bel libro "L'ultima spiaggia", illustrato dal grande Roberto Innocenti, il protagonista (lui stesso, "il pittore") guida una R 4, ma una 2CV compare durante il tragitto che lo conduce ad un misterioso hotel. Durante il viaggio di ritorno si vede anche una Dea.

(http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?action=dlattach;topic=904.0;attach=8710;image)


N.B. notate quanto è bella l'auto rossa  :o  (muoio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 02 Agosto 2007, 18:24:15 pm
a me piace molto com'è realizzato il disegno...beh, visti i soggetti poi acquista ancora più valore... (muoio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 10 Agosto 2007, 16:51:20 pm
bene bene bene...si avvicinano le vacanze e cosa c'è di meglio che portarsi dietro un bel libro?  ;D
Beh, anche se sei in mezzo a un'orda di barbarici 2cvllisti, può capitare che uno possa aver voglia di starsene un pò tranquillo per i fatti suoi e leggersi magari in santa pace qualcosa...  :o
bene...allora le mie scelte sono cadute sulle letture consigliate nella biblioteca del forum e, precisamente:

- l'ultima spiaggia
- Angeli a pezzi
e...quell'altro libro proposto da Maki con un titolo lungo.....

Risultato...in libreria non ho trovato nulla e ho dovuto prenotarli, ma fin verso fine mese niente....

però...non mi sono arresa e, quasi rassegnata ad uscire a mani vuote, giro gli occhi e....toh...un libro di cui avevo visto il film un paio d'anni fa, ma che avrei voluto leggere, così esco trionfante.

"Buona notte!" gli gridò. E si avvio per il vialetto di casa sua. Quindi parve ricordarsi improvvisamente di qualcosa e tornò verso di lui, fissandolo pieno di curiosità e di stupore: " Siete felice?" domandò.
" Che cosa? Sono che?" gridò lui di rimando.
Ma la ragazza se n'era già andatw, si allontanava correndo nel chiaro di luna. ...
" Mi ha domandato se sono felice! Che razza di assurdità"
L'uomo smise di ridere. ... "Certo che sono felice. Che cosa crede? che non lo sia?" domandò alle pareti silenziose intorno...


Tratto da "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury il mio libro delle vacanze e un film sensazionale.

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: kaneda03 - 10 Agosto 2007, 17:40:03 pm
io come libro delle vacanze mi sto rileggendo una collana di libri di fantascienza sovietici degli anni 60/70.
pero' consiglio a tutti il ciclo ,stesso genere ma inglese e con molto humor, della "guida galattica per autostoppisti", sicuramente una delle mie letture preferite.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Incureable - 10 Agosto 2007, 18:33:56 pm
io come libro delle vacanze mi sto rileggendo una collana di libri di fantascienza sovietici degli anni 60/70.
pero' consiglio a tutti il ciclo ,stesso genere ma inglese e con molto humor, della "guida galattica per autostoppisti", sicuramente una delle mie letture preferite.

Lo cercherò sicuramente!!

Tratto da "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury il mio libro delle vacanze e un film sensazionale.

Uno dei piu bei libri che io abbia mai letto... era prima che io cominciassi con la dipendenza dai libri sul nasizmo...  :(
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: su.piu - 10 Agosto 2007, 19:23:52 pm
...stesso genere ma inglese e con molto humor, della "guida galattica per autostoppisti", sicuramente una delle mie letture preferite.

Letto: l'ho trovato molto gradevole. Sono assai curioso di vedere, prima o poi, la trasposizione cinematografica...
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: kaneda03 - 10 Agosto 2007, 20:06:50 pm
lascia perdere
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: sert - 10 Agosto 2007, 21:11:21 pm
bene bene bene...si avvicinano le vacanze e cosa c'è di meglio che portarsi dietro un bel libro?  ;D
Beh, anche se sei in mezzo a un'orda di barbarici 2cvllisti, può capitare che uno possa aver voglia di starsene un pò tranquillo per i fatti suoi e leggersi magari in santa pace qualcosa...  :o
bene...allora le mie scelte sono cadute sulle letture consigliate nella biblioteca del forum e, precisamente:

- l'ultima spiaggia
- Angeli a pezzi
e...quell'altro libro proposto da Maki con un titolo lungo.....

Risultato...in libreria non ho trovato nulla e ho dovuto prenotarli, ma fin verso fine mese niente....

però...non mi sono arresa e, quasi rassegnata ad uscire a mani vuote, giro gli occhi e....toh...un libro di cui avevo visto il film un paio d'anni fa, ma che avrei voluto leggere, così esco trionfante.

"Buona notte!" gli gridò. E si avvio per il vialetto di casa sua. Quindi parve ricordarsi improvvisamente di qualcosa e tornò verso di lui, fissandolo pieno di curiosità e di stupore: " Siete felice?" domandò.
" Che cosa? Sono che?" gridò lui di rimando.
Ma la ragazza se n'era già andatw, si allontanava correndo nel chiaro di luna. ...
" Mi ha domandato se sono felice! Che razza di assurdità"
L'uomo smise di ridere. ... "Certo che sono felice. Che cosa crede? che non lo sia?" domandò alle pareti silenziose intorno...


Tratto da "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury il mio libro delle vacanze e un film sensazionale.




ottima scelta

forse il libro ti piacerà ancor + della trasposizione cinematografica di truffaut che comunque rende magistralmente le atmosfere del libro......

per completare un terzetto di libri sui futuri possibili (ed in certi aspetti probabili) potresti anche leggerti (ma credo che l'avrai già fatto)

"1984" di Orwell
 e il meno conosciuto
"il mondo nuovo e ritorno al mondo nuovo" di Aldous Huxley

entrambi editi da mondadori.

ciaociao>>L
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: ezechiele - 11 Agosto 2007, 10:26:40 am
un libro di viaggio in un Italia che sognavo, che forse esisteva, esiste. Tra le pieghe dell' appennino da nord a sud ed una topolino. Lo consiglio vivamente. Mi viene in mente  "Strade blu" di Heat Moon, vorrei avere il coraggio di azzerare le autostrade e muovermi solo su provinciali e via discorrendo. Piccola riappropriazione del territorio !!!!!!!
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 11 Agosto 2007, 10:51:12 am
Letto: l'ho trovato molto gradevole. Sono assai curioso di vedere, prima o poi, la trasposizione cinematografica...
il film è insipidino ma ha i suoi momenti...
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Antodeuche89 - 12 Agosto 2007, 22:07:24 pm
(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788818016482)
alla fine ci sono riuscito e l'ho comprato!
madame bovary di gustave flaubert!
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: laura2cv - 12 Agosto 2007, 22:32:53 pm
Se me lo dicevi io ne avevo tre..... (stupid)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: bubbo - 13 Agosto 2007, 16:55:19 pm


Ecco la lista dei libri BR che ho io (non li ho ancora letti tutti, me ne mancano un paio)

NON ANCORA LETTI:

Aldo Moro - Ultimi scritti
Valerio Morucci - Ritratto di un terrorista da giovane


LETTI:

Giovanni Branconi - MI dichiaro prigioniero politico

Anna Laura Braghetti - Il Prigioniero (molto bello, forse il migliore: autobiografia di AL Braghetti, libro fatto molto bene di cui ho pubblicato una recensione su una LdL, non ricordo se l'ultima di Mattia o la prima o seconda di Elena)

Renato Curcio - A viso aperto

Sergio Flamigni - La tela del Ragno, il delitto Moro (una specie di saggio storico, forse il più completo, molto ben fatto ma meno discorsivo del Prigioniero)

Alberto Franceschini - Mara Renato e io (il primo che ho letto, tipo dieci/dodici anni fa, parla degli albori della nascita delle BR, molto molto bello)

Silvana Mazzocchi - Nell'anno della tigre (biografia di Adriana Faranda, molto interessante)

Mario Moretti - Brigate Rosse, una storia italiana

Vincenzo Tessandori - BR imputazione: banda armata (se non sbaglio questo è una raccolta di documenti, dei volantini che divulgavano le BR in quel tempo, quindi non è molto discorsivo, ANZI, infatti non penso di aver finito di leggerlo e ne ho ricordi moltoconfusi)



Anche io ho letto delle cose sulla fine del Nazismo e sulla II guerra mondiale in generale, e credo infatti che Stalingrado non sia meno tragico della caduta di Berlino. Anche se quest'ultima la supera sicuramente per le violenze sui civili.
come filone invece ho approfondito l'attentato di via Rasella ed il seguente eccidio delle fosse Ardeatine leggendone tre pubblicazioni.
In merito ai gruppi terroristi ho letto A MANO ARMATA  che narra delle vicissitutinui dei NAR. Non sapevo ceh le BR avesser scritto anceh dei libri. Mi interessano e ti ringrazio della segnalazione.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Antodeuche89 - 14 Agosto 2007, 10:24:21 am
Se me lo dicevi io ne avevo tre..... (stupid)
ops!!
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 28 Agosto 2007, 10:29:19 am
durante le ferie ho letto un altro libro del grande Pino Cacucci

"in ogni caso, nessun rimorso"

francia, tra la fine del 19° e l'inizio del 20° secolo, la storia dell'anarchico Jules Bonnot.
anche questo è basato su fatti realmente accaduti e personaggi realmente esistiti

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 29 Agosto 2007, 10:20:17 am

Mi fa venire in mente un libro di Stefano Benni in cui c'è un indicatore di paura della popolazione che viene rilevato costantemente e opportunamente "regolato", in modo che non sia troppo o troppo poco; si inventano guerre e buone notizie a seconda del caso, e il giornalista che le commenta e annuncia si chiama FIDO...!

Il titolo non me lo ricordo, ma fa venire un nervoso...!

Buona giornata...!

 (birra) (birra)

spero di averlo trovato su quell'archivio enorme che è internet....

Elianto di Stefano Benni
(http://tecalibri.altervista.org/B/I/BENNI_elianto0.gif)
[size=08pt]foto tratta dal sito http://tecalibri.altervista.org[/size]

citazione dal medesimo sito

- Buongiomo cittadini della Nova Repubblica, e siate maggioranza! A voi un sincero augurio di azzeccare il sondaggio odierno. Oggi la svanzika vale 3,12 markodollari, niente male quindi. Prima di presentarvi la domanda, ecco le notizie della mattina. Non vi daremo deprimenti resoconti su lontani inevitabili massacri e stolide faide etniche, ma informazioni riguardanti i fondamentali problemi del nostro amato paese. Sono notizie scelte direttamente dal Zentrum e vogliono far sì che la vostra Paura sia equilibrata, in modo che possiate passare la giornata nelle migliori condizioni di spirito e vigilanza.

- Prima notizia: quattro barche di profughi botswanici che cercavano di raggiungere un porto del nostro paese sono affondate a poche miglia dalla costa. I morti sono circa seicento, metà annegati, metà divorati dagli sgombri. La notizia è triste, ma almeno ci verrà risparmiato lo spettacolo miserevole di altri seicento profughi affamati e nullafacenti nelle nostre strade.

Sullo schenno apparve la freccia verde che indicava l'abbassamento del livello di Paura dei cittadini, rilevazione effettuata attraverso speciali sensori chimici inseriti sotto la pelle di diecimila volontari, e dentro alle otturazioni dentarie di diecimila ignari.



Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Bocco - 29 Agosto 2007, 10:26:46 am
Bravo Watson!

 (su)


 (birra) (birra)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: bulè - 03 Settembre 2007, 17:23:15 pm
E' arrivato domenica col corriere,

una reliquia al pari della lingua di san badagu, l'originalissimo trentaquattrenne libro del responsabile relazioni pubbliche della citroen negli anni d'oro.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 04 Settembre 2007, 17:06:04 pm
Alla fine l'ho letto.... da ragazzo mi era sfuggito, forse la professoressa di italiano non lo aveva messo tra i libri da leggere, forse non era destino che lo leggessi...

... oggi ho terminato l'ultimo capitolo, è stato difficile finirlo... troppe coincidenze mi hanno portato a ricordare un'altra persona (piango), ma il libro è molto bello e toccante...

... i dettagli non vengono tralasciati, chi è debole di stomaco difficilmente potrà sopportarlo, ma è un libro da leggere per la sua forza descrittiva di un periodo che per me sembra molto lontano e che per un giovincello di oggi neanche credo sappia sia esistito...

... ci sono le pagine drammatiche ma anche i giorni di spensieratezza e di gioia (bellissimo il capitolo della cantina nel paesino bersagliato dagli inglesi), preciso invece nella descrizione dell'ospedale (piango) e così reale...

Per chi non lo avesse mai letto... leggetelo, per chi lo conosceva già e la segnalato...grazie.  (felice)

Niente di nuovo sul fronte occidentale di Erich Maria Remarque

(http://www.kultvirtualpress.com/Public/img/RemarqueEM_NienteDiNuovo.jpg)  (ole)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.kultvirtualpress.com[/size]

Egli cadde nell'ottobre 1918, in una giornata così calma e silenziosa su tutto il fronte, che il bollettino del Comando Supremo si limitava a queste parole: "Niente di nuovo sul fronte occidentale".
Era caduto con la testa in avanti e giaceva sulla terra, come se dormisse. Quando lo voltarono si vide che non doveva aver sofferto a lungo: il suo volto aveva un'espressione così serena, quasi fosse contento di finire così.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: anna - 05 Settembre 2007, 11:49:40 am
Alla fine l'ho letto.... da ragazzo mi era sfuggito, forse la professoressa di italiano non lo aveva messo tra i libri da leggere, forse non era destino che lo leggessi...

... oggi ho terminato l'ultimo capitolo, è stato difficile finirlo... troppe coincidenze mi hanno portato a ricordare un'altra persona (piango), ma il libro è molto bello e toccante...

... i dettagli non vengono tralasciati, chi è debole di stomaco difficilmente potrà sopportarlo, ma è un libro da leggere per la sua forza descrittiva di un periodo che per me sembra molto lontano e che per un giovincello di oggi neanche credo sappia sia esistito...

... ci sono le pagine drammatiche ma anche i giorni di spensieratezza e di gioia (bellissimo il capitolo della cantina nel paesino bersagliato dagli inglesi), preciso invece nella descrizione dell'ospedale (piango) e così reale...

Per chi non lo avesse mai letto... leggetelo, per chi lo conosceva già e la segnalato...grazie.  (felice)

Niente di nuovo sul fronte occidentale di Erich Maria Remarque

(http://www.kultvirtualpress.com/Public/img/RemarqueEM_NienteDiNuovo.jpg)  (ole)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.kultvirtualpress.com[/size]

Egli cadde nell'ottobre 1918, in una giornata così calma e silenziosa su tutto il fronte, che il bollettino del Comando Supremo si limitava a queste parole: "Niente di nuovo sul fronte occidentale".
Era caduto con la testa in avanti e giaceva sulla terra, come se dormisse. Quando lo voltarono si vide che non doveva aver sofferto a lungo: il suo volto aveva un'espressione così serena, quasi fosse contento di finire così.



Mi hai fatto venire voglia di rileggerlo, l'ho letto che avevo 15 anni, mi era piaciuto anche perché tutto quello che riguarda la storia e sopratutto la Grande Guerra mi appassiona molto ma sinceramente non me lo ricordo.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: bubbo - 05 Settembre 2007, 12:16:39 pm
una delle mie professoresse non l'ho dimentico': Lessi anche io il libro di remarque piu' o meno quando avevo 15 anni. Ne vidi anche il film girato negli anni 30 credo; bello anche lui. Non ho mai dimenticato ne il libro nel film.
non dimenticai nemmeno un altra lettura adolescienziale e obbligatoria: "RAGAZZO NEGRO"  ambientato negli USA degli anni 30.
l
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 05 Settembre 2007, 12:56:08 pm
Mi fa piacere aver spinto persone adulte a rileggere un libro che quasi tutti lessero quando erano ragazzini (eccetto io  (nonso)), però penso che se l'avessi letto allora forse non mi avrebbe colpito come oggi....

... il dramma della guerra vissuta in prima persona è una lettura che fa riflettere, i tempi oggi sembrano diversi, ma se ci guardiamo intorno scopriamo che domani un'altra guerra con chi ora vediamo oggi come intruso, diverso.... potrebbe anche scoppiare...


...chissa se leggendo un libro scritto dai reduci dell'iraq o dell'afghanistan le parole e le sensazioni di orrore si confonderebbero con quanto scritto da Remarque nel 1915  ???


(zz) chissa che un giorno non si possa organizzare un bel giro bicilindrico-storico-culturale nei posti dove molti ragazzi diedero la loro giovane vita per degli ideali che reputavano giusti .... magari proprio a Ypres o Verdun (zz)


solo perchè sono pistino e mi piace postare  ;D inserisco l'immagine del libro indicato da bubbo  (su)

Ragazzo negro
di Richard Wright

(http://www.libreriauniversitaria.it/data/images/BIT/518/9788806185183g.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.libreriauniversitaria.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fender - 11 Settembre 2007, 10:22:39 am
Best before - Preparati al peggio

secondo l'autore l'accento si può porre sulla "a" che si vuole...

un analisi inquietante, forse pessimista, forse realista, dello scenario socio-politico-economico-climatico mondiale... sicuramente interessante e verosimile.

questi i capitoli:
CAP 1 - No oil, no party: il picco di produzione del petrolio;
CAP 2 - Preparati al peggio: la fine del turbocapitalismo;
CAP 3 - USA ed Arabia Saudita: la coppia che scoppia;
CAP 4 - Chi ti assicura che sei assicurato?
CAP 5 - Addio Bel Paese: storia di un paradiso perduto;

il petrolio ha raggiunto a quanto pare il suo picco massimo, ora se ne estrarrà sempre di meno, ma la richiesta continua ad aumentare. cosa succederà?
l'autore, Eugenio Benetazzo, laureato in economia, è un giovane trader indipendente.
critica autorevole di un operatore del settore
(degno di nota che il pensiero politico dello stesso non sia orientato a sx, anzi. non si può dire che sia di parte)

 
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 11 Settembre 2007, 11:02:32 am
mi ispira un sacco...bene bene, appena finirò i libri delle vacanze (le vacanze sono finite da mò  (stupid) e i libri che avevo prenotato sono arrivati dopo, per cui li sto ancora leggendo  ;D) mi sa che lo cerco...grazie
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 12 Ottobre 2007, 11:30:09 am
Dato che qui in mezzo a noi si nascondono veri e propri artisti........

Faccio la SPIONA  ;D  !!!!   e  vi segnalo un link molto interessante  ;)

http://www.lulu.com/browse/book_view.php?fCID=1288775&fBuyItem=5 (http://www.lulu.com/browse/book_view.php?fCID=1288775&fBuyItem=5)

Qui potrete trovare un'antologia di racconti brevi scritti dai membri del forum XScrivere ( http://www.nannib assetti.com/xscrivere (http://www.nannib assetti.com/xscrivere) ), un forum davvero carino e molto interessante dove gli scrittori esordienti (e non) si incontrano e si scambiano pareri, consigli e soprattutto pensieri.

Ma la MataHari che c'è in me cosa c'entra in tutto questo?   (bb)

A parte che è un libro molto piacevole.... ci sono alcuni racconti del nostro:

 (http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?action=dlattach;attach=4400;type=avatar)
ALEX  (sorpresa)   in arte caruso.pascosky (appl)

Il libro si può acquistare o scaricare in formato PDF (GRATIS)  :)

p.s. consiglio il racconto intitolato IL GIRASOLE ispirato dalle nostre amatissime bicilindriche.  :D

BUONA LETTURA.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: roxie - 12 Ottobre 2007, 12:40:34 pm
correggo il link del forum : http://www.nannibassetti.com/xscrivere (http://www.nannibassetti.com/xscrivere)

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Antodeuche89 - 14 Ottobre 2007, 11:11:52 am
correggo il link del forum : http://www.nannibassetti.com/xscrivere (http://www.nannibassetti.com/xscrivere)

 (felice)
il racconto è bellissimo !!  :)  (abbraccio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: patatacotta - 14 Ottobre 2007, 11:29:42 am
correggo il link del forum : http://www.nannibassetti.com/xscrivere (http://www.nannibassetti.com/xscrivere)

 (felice)
il racconto è bellissimo !!  :)  (abbraccio)
Ops  (?) ero su TOC TOC ... permesso? ho cliccano su di un'indirizzo e lo startgate mi ha ricatapultato quì!?  bè che dire ciao e complimenti a Caruso paskoski (di padre polacco)  ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: bulè - 15 Novembre 2007, 10:03:18 am
Ieri mio fratello mi ha regalato questo libro:

(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10024/luca-masali-perla-fine-mondo.jpg)

Premesso che non l'ho ancora letto, (ecciccredo, me l'ha regalato ieri) la trama inizia così....


Primavera del 1924. Al Casinò di Montecarlo le serate si trascorrono tra orchestrine charleston, cocktail dal sapore esotico e meravigliose spogliarelliste che giocano col potenziale erotico di un oriente arabeggiante tanto mitizzato quanto poco conosciuto: il favoloso Nordfrica letterario di Pierre Loti  e Benoit.

André Citroën, magnate della nascente industria automobilistica, ha creduto di sfruttare la moda dell’esotico a scopi pubblicitari organizzando raid trans-sahariani a bordo delle autochenille, automobili cingolate derivate da torpedo di serie.

Durante i viaggi una di queste, lo Scarabée d’Or, scompare misteriosamente. Louis Renault sfrutta l’accaduto per costringere Citroën ad accettare una pericolosa scommessa: questa volta sarà lui in persona a dover attraversare il deserto. La mancanza di tempo lo costringe l’industriale a raccogliere un equipaggio di fortuna tra i dipendenti del Casinò. Con lui partiranno Matteo Campini, ex aviatore in profonda crisi depressiva, Corinne Dufour, stupenda spogliarellista laureata in lingua araba e Monsieur Raoul, che ha trasformato la preparazione dei cocktail in un’arte maggiore........



Direi che è un ottimo inizio.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 19 Novembre 2007, 11:13:50 am
Ieri mio fratello mi ha regalato questo libro:

(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10024/luca-masali-perla-fine-mondo.jpg)

Premesso che non l'ho ancora letto, (ecciccredo, me l'ha regalato ieri) la trama inizia così....


Primavera del 1924. Al Casinò di Montecarlo le serate si trascorrono tra orchestrine charleston, cocktail dal sapore esotico e meravigliose spogliarelliste che giocano col potenziale erotico di un oriente arabeggiante tanto mitizzato quanto poco conosciuto: il favoloso Nordfrica letterario di Pierre Loti  e Benoit.

André Citroën, magnate della nascente industria automobilistica, ha creduto di sfruttare la moda dell’esotico a scopi pubblicitari organizzando raid trans-sahariani a bordo delle autochenille, automobili cingolate derivate da torpedo di serie.

Durante i viaggi una di queste, lo Scarabée d’Or, scompare misteriosamente. Louis Renault sfrutta l’accaduto per costringere Citroën ad accettare una pericolosa scommessa: questa volta sarà lui in persona a dover attraversare il deserto. La mancanza di tempo lo costringe l’industriale a raccogliere un equipaggio di fortuna tra i dipendenti del Casinò. Con lui partiranno Matteo Campini, ex aviatore in profonda crisi depressiva, Corinne Dufour, stupenda spogliarellista laureata in lingua araba e Monsieur Raoul, che ha trasformato la preparazione dei cocktail in un’arte maggiore........



Direi che è un ottimo inizio.

leggi leggi...che poi mi sa che te lo chiedo in prestito  ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 22 Novembre 2007, 09:46:38 am
Copio e incollo visto che qui potrebbe non andar perso (angel)

chi vuole, consiglio questo libro: Un catalogo di desideri - Viaggio in Bretagna  di Rosa Anna Riemma  editore Cda e Vivalda Editori. Un viaggio un po' diverso per chi ha nel cuore la Bretagna, quella meno turistica, quella magica quella dei ricordi.
Ezek

Un catalogo di desideri
di Rosa Anna Riemma
(http://www.cdavivalda.it/Products/img_db/634.jpg)
[size=08pt]foto tratta dal sito www.cdavivalda.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: scanner79 - 23 Dicembre 2007, 11:55:58 am
Ecco un libro da prendere per conoscere meglio un nostro assiduo frequentatore del forum!! (muoio) (muoio) (muoio)

(https://www.deastore.com/covers_13/978/888/751/batch3/9788887517217.jpg)

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 31 Dicembre 2007, 12:29:57 pm
Questo è in assoluto la migliore invenzione che ci sia stata sul forum (esageriamo  (muoio)), è un'idea che molti avrebbe voluto avere...

,,, barvo Obel-ic  (su)

Quale può essere l'ultimo libro che posso segnalarvi  (?)

... quasi quasi vi segnalo questo in cui si parla del capro-espiatorio...  :o ma si parla di Watson (ura)

Il Paradiso degli Orchi di Daniel Pennac

(http://tecalibri.altervista.org/P/I/PENNAC-D_paradiso0.gif)
[size=08pt]immagine tratta dal sito http://tecalibri.altervista.org[/size]


la storia è ambientata nel quartiere parigino di Belleville  :o si quello del cartone animato con l'inseguimento delle 2cv  (guid), Benjamin Malaussène lavora in un supermercato ed è un capro espiatorio del magazzino, tutte le colpe devono per contratto ricadere su di lui.....


... leggetelo, ma se non vi interessa questo titolo (vecchio) leggette qualunque cosa, ma fatelo  (su)

Buona lettura a tutti  (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Elena MeM - 18 Gennaio 2008, 18:02:55 pm
 :D Me l'hanno appena regalato.

Ve lo segnalo!

Trattasi di fumetti.


Gentes - Gud - Tunué (titolo - autore - casa editrice)

 (abbraccio) (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GattoKea - 18 Gennaio 2008, 21:57:27 pm
Il mio superstrapreferito:


RACCONTI DEL CONIGLIO BLU

Genere: Libri - per bambini e per adulti con il cuore da bambini
 
Editore: LITO
Pubblicazione: 08/1999
Prezzo: € 13,43
EAN: 9786000918583
Disponibilità: Normalmente disponibile in 10 giorni (http://www.hoepli.it/libro.asp?ty=&ib=9786000918583&pc=000000000000000&mcs=0)


Facile da leggere!  ogni storia è lunga, al massimo, una pagina.
187 pagine, ben leggibili anche senza occhiali, arricchite da originali disegni.


Miao


(gattokea)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 10 Marzo 2008, 17:07:11 pm
Ma come il più grosso eroe della mia adolescenza ci ha lasciato per cavalcare le pagine della storia....

... dove sei finito o compagno di Asterix amico di Ideflix e amante di Falpalà ???

Ma nessuno legge più qualcosa in questo mondo di bicilindrici  :(

Colgo l'occasione per segnalarvi un libro che potrebbe essere la mia prossima lettura....

.... potrebbe solo perchè devo ancora finire tutti i libri che mi sono comprato in questi mesi invernali (non ve ne consiglio neppure uno, tanto non li leggereste...)

Questo è invece un'idea del mio omologo del sud, un eremita con la passione della lettura, un libro che solo dal titolo dovrebbe farvi venire una sana e decisa curiosità....

... non sono impazzito, sono solo 10 giorni che sono stato resuscitato e le dita iniziano ad assaporare il gusto dell'incoscenza


DOVRO' FARE QUALCOSA PER FERMARLE

Michail Bulgakov - Il Maestro e Margherita

(http://copy-riot.org/IMG/cache-200x324_arton126-200x324.jpg)
[size=08pt]immagine tratta dal sito http://copy-riot.org[/size]

estratto dal medesimo sito, un commento di Eugenio Montale

"Il Diavolo e il piu appariscente personaggio del grande romanzo postumo di Bulgakov. Appare un mattino dinanzi a due cittadini, uno dei quali sta enumerando le prove dell’inesistenza di Dio. Il neovenuto non e di questo parere...Ma c’e ben altro: era anche presente al secondo interrogatorio di Gesu da parte di Ponzio Pilato e ne da ampia relazione in un capitolo che e forse il piu stupefacente del libro... Poco dopo, il demonio si esibisce al Teatro di varieta di fronte a un pubblico enorme. I fatti che accadono sono cosi fenomenali che alcuni spettatori devono essere ricoverati in una clinica psichiatrica... Un romanzo-poema o, se volete, uno show in cui intervengono numerosissimi personaggi, un libro in cui un realismo quasi crudele si fonde o si mescola col piu alto dei possibili temi: quello della Passione? E qui che Bulgakov si congiunge con la piu profonda tradizione letteraria della sua terra: la vena messianica, quella che troviamo in certe figure di Gogol e Dostoevskij e in quel pazzo di Dio che e il quasi immancabile comprimario di ogni grande melodramma russo. Un miracolo che ognuno deve salutare con commozione."
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: COIO3 - 11 Marzo 2008, 13:14:11 pm

Michail Bulgakov - Il Maestro e Margherita


PARTE PRIMA

".... dunque chi sei?"
"Sono una parte di quella forza che
 eternamente vuole il male ed eternamente
 opera il bene."

(Goethe, Faust).
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 25 Marzo 2008, 15:03:48 pm
Vicino al Bar Freccia non poteva mancare una biblioteca, un posto ove discorrere delle nostre letture e scambiarsi i titoli dei libri più emozionanti.
Via con le proposte!  :D (superok)

... ogni tanto è piacevole ricordare che ci sono dei topic molto interessanti aperti da chi, per una scelta che non posso condividere perchè ignorante, ha deciso di non permetterci più di ascoltare i suoi suggerimenti letterari.

C'è un luogo che ha fortemente attratto il mio interesse in questi ultimi 20 anni, prima una curiosità solo storica, poi una ricerca più approfondita sulle cause e le responsabilità, infine un pellegrinaggio per assorbire direttamente il dolore che quanto provocato dall'avidita di uomini  ha generato su altri uomini e donne....

.... questo luogo si chiama Vajont  (http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?topic=2205.msg64283#msg64283) ed è il luogo di una delle tante stragi provocata dall'uomo e non dalla natura come si disse in quel lontano 1963...

Il libro che vi consiglio non è quello di Paolini, con la sua versione televisiva molto istruttiva, questo è il libro dell'unica donna che ebbe il coraggio di denunciare quanto si stava facendo su quelle montagne e che non venne ascoltata, anzi dopo la tragedia l'olocausto lei e il suo giornale verranno accusati di sciacallaggio solo per il fatto che saranno gli unici a gridare di voler giustizia e verità.

Sulla pelle viva
Come si costruisce una catastrofe - Il caso del Vajont di Tina Merlin

(http://www.vampzaga.com/new/Libri/sulla_viva.jpg)"Oggi tuttavia non si può soltanto piangere,è tempo di imparare qualcosa", Tina Merlin
[size=08pt]immagine tratta dal sito http://www.vampzaga.com[/size]

Rispetto al libro di Paolini la Merlin racconta anche la farsa del processo che si svolse dopo che i fatti vennero alla luce, racconta su come si insabbio il tutto e su come i poteri dello stato e l'avidità degli uomini fecero dimenticare una storia classificata come sciagura naturale non prevedibile.

Vi consiglio la lettura e poi se vorrete anche voi recarvi nei luoghi per comprendere meglio non abbiatene paura.

P.S. Ringrazio Obel-ic per avermi consigliato la lettura di un classico tra i tanti non letti nella mia fanciullezza (Jack Kerouac - On the road), ma riscoperto grazie a questo topic  (abbraccio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: scanner79 - 28 Marzo 2008, 22:26:39 pm
Cari amici,

se amati i gialli, ma non libri pesanti vi consiglio questo

" un mese con montalbano"

(http://tecalibri.altervista.org/C/I/CAMILLERI-A_mese0.gif)

Sono piccole storie, ma molto belle e ben scritte.

Il libro è molto bello!

unica cosa è scritto in italo-siciliano, ma si riesce a capire(tranne qualcosa che mi sa che prima o poi telefono a siciliani per chiedere spiegazioni!!)

P.S. Qualcun altro la letto??
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 31 Marzo 2008, 08:39:31 am
Cari amici,

se amati i gialli, ma non libri pesanti vi consiglio questo

" un mese con montalbano"


Sono piccole storie, ma molto belle e ben scritte.

Il libro è molto bello!

unica cosa è scritto in italo-siciliano, ma si riesce a capire(tranne qualcosa che mi sa che prima o poi telefono a siciliani per chiedere spiegazioni!!)

P.S. Qualcun altro la letto??


Si, Io!!! ;D ;D ;D ;D ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 31 Marzo 2008, 12:05:42 pm
Io l'ho letto, sono diverse storie di facile lettura e anche se spesso usa il dialetto siciliano, credo che non sia difficile da capire  ;)

Anzi lo consiglierei a chi non ha mai letto Montalbano, così può avvicinarsi alla lettura di camilleri che oltre a questo personaggio ha scritto anche romanzi interessanti ambientati in una Vigata del passato.

Mi viene in mente questo libro in cui tutto il racconto è fatto da ritagli di giornali, telegrammi, rapporti di polizia....

La scomparsa di Patò di Andrea Camilleri

(http://www.scanner.it/libri/images/CamillPato.jpg)[size=08pt]immagine tratta dal sito http://www.scanner.it[/size] ;) ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 31 Marzo 2008, 14:14:51 pm
la classifica di balasso   ;D

[youtube=425,350]XYNa666WWsM[/youtube]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 31 Marzo 2008, 14:48:26 pm
Mutande annodate al primo posto  :o :o
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 01 Maggio 2008, 10:01:01 am
un uso alternativo del libro :  la poesia dorsale  (http://img172.imageshack.us/img172/5057/cann9jj1mj1.gif)

(http://farm2.static.flickr.com/1225/1463123427_3000e3383b.jpg)

http://www.poesiadorsale.it/ (http://www.poesiadorsale.it/)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 02 Maggio 2008, 16:59:35 pm
un'altra hi hi

(http://img219.imageshack.us/img219/5682/poesiadorsaleve1.jpg)

La convocazione

Il bar sotto il mare,
oceano mare.
All'una e trentacinque circa
chiedi alla polvere
mille e una notte..
Ovunque proteggi
il tempo e la felicità.
Come un romanzo
non si muore tutte le mattine.

http://cartapennacalamaio.spaces.live.com/blog/cns!5916AD5CE55755DC!3210.entry
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Elena MeM - 02 Maggio 2008, 17:39:32 pm
 (?)

Urka!!

MERAVIGLIOSO!!!!

 (abbraccio) (abbraccio) (abbraccio) (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 26 Maggio 2008, 16:07:19 pm
Non avevo mai letto un libro di Mauro Corona, ma da poco ho colmato questa grande laGuna  ;D

Cavolo c'è troppo da leggere e troppo poco tempo per farlo.

Ma tornando a Corona, lo spunto è stato la visione di uno spettacolo teatrale che abbiamo visto in occasione di una mostra sul Vajont....

.. mi sono chiesto chi fosse questo strano personaggio, famoso scultore, bravo sportivo e ottimo arrampicatore (non sociale, neh  ;)), autore di libri e testi teatrali  :o

quindi ho comprato due volumi ed il primo che ho appena terminato vorrei consigliarvelo se vi piacciono le letture dei ricordi di un tempo passato che non tornerà mai più.

I fantasmi di pietra di Mauro Corona

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788804555438)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.ibs.it[/size]

Il racconto si divide nelle quattro stagioni, partendo dall'inverno per terminare con l'autunno e con quel grande omicidio che fu la tragedia del Vajont 9 ottobre 1963

Leggendolo sembrerà di sentire il nostro Aspes con i suoi ricordi (qui però non c'è nessuna giallina) e si vivranno credenze e episodi di un mondo contadino ormai scomparso e dimenticato ai nostri giorni.


P.S. se poi avete intenzione di farci un salto per vedere il paese di Erto, vi consiglio di leggerlo e di portarvelo dietro quando percorrerete le sue "particolari" stradine

(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10023/Vajont_Erto_02_ott07.JPG)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 04 Giugno 2008, 15:17:24 pm
Qualcuno di voi ha mai sentito parlare di Chomolangma o di Sagaramāthā  (?)

immagino di no, ma se vi parlassi di Everest  (felice1).....

... il 29 maggio del 1953 unalpinista Sir Edmund Hillary e lo sherpa Tenzing Nogary raggiunsero la cima della più alta vetta del pianeta, si fermarono a 8840 metri ed osservarono per la prima volta il panorama da lassù  :o

Alcuni obbietteranno che forse nel lontano 1924 due alpinisti inglesi George Mallory e Andrew Irvine furono i primi a raggiungere la vetta, ma la loro morte durante la discesa non permise al mondo di autenticare l'impresa  (nonso)

... ma tutto questo cosa centra con i libri ?

10 maggio 1996 questa data cosa potrebbe dirvi  (?)

no non è la conquista matematica dello scudetto al Napoli  ;D

nel 1996 sulle pendici della grande montagna si compiva una tragedia che coinvolgeva 9 persone suddivise tra due spedizioni commerciali più una terza di taiwan, in tutto in quella stagione maledetta furono in 12 a non ritornare, statisticamente neanche poi tanti visto che in media 1 su quattro ci rimane....

... sono stati scritti diversi libri, il più famoso è quello di Ktrakauer (lo stesso del film e libro Nelle terre estreme), ma anche la guida russa Bukreev come la danese GammelGaard (altra sopravvisuta)

In questi giorni ho finito di rileggere il libro Aria Sottile, l'ho riletto dopo aver letto Everest 1996, era doveroso per capire e comprendere quanto scritto da due dei "protagonisti" di quella tragedia, (il terzo lo cercherò e poi vi dirò)

Aria Sottile di Jon Krakauer e Everest 1996 di Anatolij Bukreev e Weston DeWalt + Il mio Everest di Lene GammelGaard

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788879722681)  (http://www.racine.ra.it/cailugo/recensioni/99-12/everest96a.jpg)  (http://www.bellisaribookshop.com/images/stories/copertine/883844938.jpg)
[size=08pt]foto tratte dai siti www.ibs.it , www.racine.ra.it , www.bellisaribookshop.com[/size]


Questi due libri + eventualmente il terzo li consiglio solo a chi è così pazzo di credere che raggiungere la cima dell'Everest sia il sogno di una vita, il desiderio incoscio di raggiungere gli estremi del nostro pianeta.

Buona lettura  (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 16 Giugno 2008, 15:25:21 pm
Il lbro che vi suggerisco oggi è uno di quelli che mi hanno regalato a Natale e che purtoppo non sono ancora riuscita a finire per ragioni di tempo... (piango)
Questa volta, si tratta di un romanzo fantasy:
CUORE D'INCHIOSTRO di CORNELIA FUNKE

Sulla quarta di copertina è riportata una frase:

"La sua voce magica muta le parole in velluto, in seta pura, in carne e ossa."
Leggi questo libro a voce alta, se ne hai coraggio...

E' la storia di Mo, un restauratore e rilegatore di libri (era un regalo un tantino mirato  (muoio)) che vive con la figlioletta Meggie. I due viaggiano spesso a causa del lavoro del padre(furbi i restauratori di una volta...invece di farsi un laboratorio, vagabondavano a casa dei propri clienti girando l'Europa  (su) )
Tutto (essendo circa a metà, non conosco tutto, ma vado un pò anche a intuizione)gira intorno ad un "dono" che possiede Mo, cioè di rendere reali cose o personaggi dei libri che legge ad alta voce e, tra i personaggi a cui ha dato vita, è conosciuto col nome di "Lingua di fata" . I problemi sono essenzialmente 2: il primo è che lui non può decidere a cosa dar vita, quindi a volte è un personaggio buono altre volte invece si tratta di un cattivo; secondo, quando si "anima" qualcosa, ne scompare necessariamente un'altra (e se ne accorse quando gli sparì la moglie!  (?) ).
I personaggi dal canto loro, mantengono le caratteristiche che gli aveva assegnato lo scrittore, ma devono scontrarsi col mondo reale (non era ovviamente previsto questo incontro quando la storia è stata scritta)...
Come andrà a finire ??? Lo scoprirete leggendolo (e io arrivando finalmente alla fine della storia)

E' comunque leggero, carino, intrigante e curato nei particolari, anche nella descrizione dei personaggi.

Noticina: L'anno scorso la Walt Disney ne ha girato il film (ambientato in Baviera) direttamente ad Entracque, località turistico-montana del cuneese (dove tra l'altro andavo in colonia da bimba) impacchettando completamente il paese e i paesani...
mi sa che quando uscirà andrò a vederlo...

Finalmente un libro che andrebbe letto anche a quarant'anni (vecchio)....

.... basta sentirsene una trentina di meno e avere una fantasia galoppante  (guid)

Allora ho terminato di leggerlo è l'ho trovato molto carino....

c'è il cattivo Basta con il suo capo Capricorno, poi il misterioso Dita di Polvere con la mortola e il piccolo ma svelto Farid...

.. per non parlare di lingua di Fata e di Meggie, con l'ingombrante zia Elinor....

... e poi nella descrizione del covo del sud mi è sembrato di vederci Bussana vecchia  :o

anche a voi (per chi lo ha letto)  (?)

(http://www.librimondadori.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/578e259d-9f47-11dc-b4d3-5f6ad20b0ff7/Cover_GRA.jpg)  (http://www.librimondadori.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/1b19bd85-9f3f-11dc-b4d3-5f6ad20b0ff7/Cover_GRA.jpg)
[size=08pt]immagini tratte dal sito www.librimondadori.it[/size]

solo la fine non mi è completamente piaciuta, ed ho scoperto il perchè...

 >:( fa parte di una trilogia e quindi non c'è una vera fine, sgrunt

quindi vi suggerisco e mi suggerisco di comprare il secondo libro che è:

Veleno d'inchiostro di Cornelia Funke

in cui Meggie scoperta la sua dote deve vedersela con la situazione opposta della prima avventura  (post)

«Il padre di Meggie possiede un meraviglioso talento: leggendo a voce alta può portare in vita i personaggi di un libro. Ma esiste anche la possibilità di far finire nel mondo del libro chi appartiene alla vita reale. Chiunque apra queste porte tra le lettere compie un atto rischioso, perché le parole scritte "su misura"possono essere sbagliate, e tornare indietro può diventare molto difficile... Meggie sta per scoprirlo, perché ha usato lo stesso dono del padre per aiutare l'amico Farid a ritrovare il maestro Dita di Polvere, tuffandosi con lui e rimanendo intrappolata nel mondo d'inchiostro. Amici, nemici e amori da perdere e ritrovare, fughe, incendi, scambi di persona e duelli: ecco cosa aspetta Meggie e i suoi genitori "dall'altra parte".»

P.S. il terzo libro forse non è ancora uscito, mentre il film che ha accennato Ci dovrebbe uscire a gennaio 2009
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 16 Giugno 2008, 15:52:37 pm
eheheh...ci ho messo una vita, ma Cuore d'Inchiostro l'ho letto (e come potrebbe essere altrimenti, visto che parla di un legatore di libri  ;D)...e, a Natale mi hanno regalato Veleno d'inchiostro, ma sono appena riuscita ad iniziarlo e prevedo di metterci ancora un bel pò per finirlo  (stupid)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 16 Giugno 2008, 16:16:08 pm
eheheh...ci ho messo una vita, ma Cuore d'Inchiostro l'ho letto (e come potrebbe essere altrimenti, visto che parla di un legatore di libri  ;D)...e, a Natale mi hanno regalato Veleno d'inchiostro, ma sono appena riuscita ad iniziarlo e prevedo di metterci ancora un bel pò per finirlo  (stupid)

 ;D allora, ora stò leggendo un libro del commissrio  Maigret è lo trovo molto interessante

..... (gangster)

Il porto delle nebbie di Simenon

(http://www.adelphi.it/img/focus/nebbie.jpg) chi sarà il colpevole ?..... mica il maggiordomo  :o
[size=08pt]foto tratta dal sito www.adelphi.it[/size]

poi devo vedere cosa ho ancora da leggere tra i libri comprati l'ultima volta (n.d.a. un anno fa, circa) ed infine passerò in libreria per continiare con il secondo capitolo di Mo e la sua Maggie.....

..... chissa chi sarà il prossimo tra noi due che commenterà Veleno d'inchiostro, neh  ;)  (?) (muoio) (felice)


P.S. c'è qualcuno che mi potrebbe consigliare qualche titolo di Simenon sul commissario Maigret ?
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: COIO3 - 17 Giugno 2008, 09:03:42 am
P.S. c'è qualcuno che mi potrebbe consigliare qualche titolo di Simenon sul commissario Maigret ?

Il Crocevia delle Tre Vedove, mi sembra ci abbiano realizzato un film.

Simenon scriveva un libro in una settimana, poi riposava per tre settimane; ne ha scritti tanti, c'e' solo l'imbarazzo della scelta.......


Bye. Mimmo.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: lucajack2cv - 17 Giugno 2008, 09:46:26 am
Nei mesi scorsi, mentre svolgevo una serie di lavoretti bricolistici che si protraevano a notte avanzata, potevo ascoltare su Radiotrè la replica della lettura ad alta voce di Tre camere a Manhattan, di Georges Simenon:

http://www.radio.rai.it/radio3/terzo_anello/alta_voce/archivio_2008/eventi/2008_02_01_trecamereamanhattan/index.cfm

e' un romanzo molto coinvolgente, buona lettura (o ascolto)..

New York, notte. Un uomo e una donna camminano lungo la Quinta Strada. Entrano in un bar. Ne escono. Un altro bar. E riprendono a camminare, instancabili, come se non potessero fare altro che camminare: 'come se avessero sempre camminato così, per le strade di New York, alle cinque del mattino'. Come se la notte non dovesse mai finire. Lui non sa niente di lei, lei non sa niente di lui. Lei traballa un po' sui tacchi troppo alti, e ha una voce roca, una voce che fa pensare a una pena oscura; su una delle sue calze chiare spicca una smagliatura sottile - come una cicatrice. Non è né giovanissima né prepotentemente bella; sul suo viso, i segni di stanchezza, di una ferita remota: ma è proprio questo a renderla seducente. Si sono incontrati solo poche ore prima, in una caffetteria nei pressi di Washington Square, come due naufraghi, e ora 'sono così tenacemente avvinti l'uno all'altra che la sola idea della separazione risulta loro intollerabile'. Ma come si può rimanere in quel territorio privilegiato, fuori dal tempo e dallo spazio, che è l' 'amour fou?' Con 'Tre camere a Manhattan' (di cui disse: 'E' uno dei pochissimi romanzi che abbia scritto a caldo - e questo mi faceva paura') Simenon si impone come un grande romanziere della passione.

 (felice) Lj

PS: o visione, esiste anche un film.. http://www.repubblica.it/trovacinema/scheda_film.jsp?idContent=130151
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 17 Giugno 2008, 12:50:12 pm
Grazie per le due segnalazioni  (abbraccio)

ma LJ quello che hai scritto si riferisce ad un libro di Simenon senza l'ispettore Maigret ?

P.S. ricordo a chi volesse acquistarli, che c'è uno sconto del 25% fino al 30 giugno su tutti i libri adelphi di simenon (vecchio).... leggere è bello, risparmiare è meglio  (nonso)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Elena MeM - 23 Luglio 2008, 13:41:41 pm
(http://ecx.images-amazon.com/images/I/417XMJTWJDL._SS500_.jpg)

Io l'ho trovato ad un Nazionale francese.
E' proprio bellino!
Se vi capita... non fatevelo scappare!
Si può trovare in vendita anche in rete.

 (abbraccio) (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Elena MeM - 23 Luglio 2008, 13:46:28 pm
Idem come sopra!

(http://images-eu.amazon.com/images/P/2952194645.08.MZZZZZZZ.jpg)

Autrici: Cathy Ytak e Corinne Cretin-Salvi

 (abbraccio) (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: lucajack2cv - 23 Luglio 2008, 14:15:20 pm
Un ruolo importante è affidato alla 2cv in questo libro di Josè Saramago del 1997:

(http://img2.libreriauniversitaria.it/BIT/183/9788806181833g.jpg)

Cerbère, confine franco-spagnolo: per un inspiegabile sortilegio la terra incomincia a spaccarsi, il crinale pirenaico si fende e la Penisola iberica - libera dal corpo della Grande Madre Europa, testa di ponte tra il Vecchio Continente e l'Africa e le Americhe - si stacca e, divenuta "zattera di pietra", inizia a errare nell'Oceano Atlantico, alla ricerca di un nuovo destino. Libro di prodigi, di tremori terrestri, di imprevedibili magie, di presagi demoniaci e spunti ecologici, La zattera di pietra è, come ha sottolineato Cesare Segre, un "romanzo problematico e affascinante", raccontato col gusto tutto iberico del magico quotidiano. Una sorta di grande metafora, divertita e fantasiosa, in cui Saramago, pagina dopo pagina, riesce a cogliere l'irrealtà insita nel reale, oltrepassando e sconvolgendo le frontiere che delimitano e definiscono le cose e le persone.

Buona lettura

 (felice) Lj
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: marlen - 23 Luglio 2008, 15:56:00 pm
è da un po che volevo segnalarlo... e me ne dimenticavo sempre!!
il libretto in questione è un giallo...una storiella carina e uno dei personaggi ha la dyane!

(http://209.227.209.195/cultura/libri/immagini/Fig-PartitaDoppia.jpg)



Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 19 Agosto 2008, 09:24:47 am
                           (http://www.carmillaonline.com/archives/CoffuraniaMini.jpg)

           Scorrete lacrime disse lo sceriffo

http://www.carmillaonline.com/archives/2008/08/002744print.html (http://www.carmillaonline.com/archives/2008/08/002744print.html)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: frensis - 19 Agosto 2008, 18:27:46 pm
qualcuno di voi ha letto "ACQUA agli ELEFANTI"di Sara Gruen?

parla del circo negli anni'30 in america durante il proibizionismo e di Jacob...che ci capita per caso...
Se vi affascina il mondo circense, vi consiglio questo libro che mette in risalto tutto,ma proprio tutto di questo strano e surreale mondo!
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 13 Ottobre 2008, 13:56:10 pm
Abolish Restaurants

clienti e camerieri

 (http://img387.imageshack.us/img387/93/abolishmx7.th.jpg) (http://img387.imageshack.us/my.php?image=abolishmx7.jpg)

http://www.carmillaonline.com/

sulla falsariga dal punto di vista del forno

(http://www.carmillaonline.com/archives/Prunetti1.jpg)
<a href="http://www.carmillaonline.com/archives/2005/09/001510.html#001510" target="_blank">

teglie di rabbia[/url]
di Alberto Prunetti
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 17 Ottobre 2008, 11:18:36 am
Il tempo materiale di giorgio vasta
illustrazione di alessandro gottardo

 (http://img510.imageshack.us/img510/4773/vastagsf2.jpg) (http://imageshack.us)
(http://img510.imageshack.us/img510/vastagsf2.jpg/1/w294.png) (http://g.imageshack.us/img510/vastagsf2.jpg/1/)

http://www.minimumfax.com/libro.asp?libroID=427
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luca pz - 17 Ottobre 2008, 15:47:09 pm
non ho letto tutti i commenti ma posso dirvi che il mio libro preferito è on the road ,l'ho letto poco prima di comprare titti(la mia 2cv)e insieme mi hanno cambiato la vita! ora sto lleggendo "l'elganza del riccio". L'ho quasi finito ,si accettano consigli sul prossimo libro da leggere..
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 11 Dicembre 2008, 17:19:26 pm
RISPOSTA PER MIMMO

Stò leggendo "Il maestro e Margherita" di Michail Bulgakov e devo confessarvi che è molto interessante  (appl)


Erano secoli che non leggevo più libri di questo genere  (su)... non saprei neppure come descriverlo, ma mi pare di essere tornato lo studente un pò anarchico degli anni felici di un tempo....


.... per ora lo trovo interessantissimo, ma sono solo ad un terzo del libro


Se oggi stò postando è grazie anche ai suoi personaggi, tutti con nomi russi difficili da memorizare, non so come ma stamattina mi è venuta voglia di condividere con voi questa lettura.....


.... mah  (nonso)


Watson il russo (zz) ed eremita (vecchio)  (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: COIO3 - 11 Dicembre 2008, 17:27:44 pm
Watson il russo (zz) ed eremita (vecchio)  (felice)

Ne verrai a capo, ne sono sicuro, come Archibald Archibaldovic, con il suo storioncino avvolto nella carta di giornale, mentre il Griboedov se ne va a fuoco.


Bye. Mimmo.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 18 Gennaio 2009, 12:06:46 pm
Confermo il Maestro e Margherita è da leggere anche se non ci sono 2cv e innominabili vetturette  ;D

Nel libro ci sono due storie che si intrecciano, quella del professore Woland con i suoi servitori, tra cui il simpatico (gatto) Begemont, che nella loro breve pemanenza a Mosca contribuiscono alla distruzione del Massolit e al rincongiungimento tra il Maestro e la sua Margherita  (dance)

e quella di Ponzio Pilato e del calvario di Yeshua Ha-Nozri (vecchio).

Scusate la sintesi molto sintetizzata, ma in italiano non avevo la sufficienza  (nonso)
 (felice)

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Antodeuche89 - 23 Marzo 2009, 14:13:58 pm
Ho appena finito di leggere :    I casi dell'avvocato Guerrieri: Testimone inconsapevole-Ad occhi chiusi-Ragionevoli dubbi di G. Carofiglio.  :)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 23 Marzo 2009, 14:47:37 pm
Personalmente leggo soprattutto saggistica (in particolare di storia contemporanea)  (zz)
ma cambiando genere adoro Benni: ho visto che è stato citato più volte, ma mi sembra che nessuno abbia citato il romanzo "Saltatempo", per me il suo capolavoro assoluto.

quoto la citazione del Paradiso degli orchi di Pennac, è bellissimo così come tutta la serie delle avventure della famiglia Malaussene

un altro libro che adoro è "La banda dei brocchi" di Jonathan Coe: da quando l'ho finito di leggere ho aspettato con ansia il seguito ("Il circolo chiuso") che però mi ha un po' deluso...

Per gli amanti dei gialli cito un classicissimo: tutti i racconti sul personaggio di Sherlock Holmes, e in particolare "Il mastino di Bakersville".

Cambiando genere, ma restando tra i classici, se qualcuno ama almeno un po' la fantascienza, beh, la saga della Fondazione di Asimov non può non essere letta...

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 25 Marzo 2009, 16:26:16 pm
Per gli amanti dei gialli cito un classicissimo: tutti i racconti sul personaggio di Sherlock Holmes, e in particolare "Il mastino di Bakersville".

Ottimo consiglio  (su)

tempo addietro mi sono comprato il libro con tutti i racconti di Sherlock Holmes  e benchè fosse intrasportabile  ;D sono riuscito a leggerli tutti senza quasi mai annoiarmi (zz)

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788882895501)[size=09pt]immagine tratta dal sito www.ibis.it[/size]

Come molti sanno  ;) Conan Doyle ad un certo punto della sua saga, stufo di scrivere solo su questo personaggio, decide di farlo morire nel racconto "L'ultima avventura",  nella quale il nostro protagonista lotta insieme al suo nemico il Professor Moriarty vicino ad una cascata situata in Svizzera, precipitando entrambi e decretandone così la loro fine (piango)

Immagino che i lettori del tempo se la presero molto, tanto da obbligare Conan Doyle a resuscitare l'investigatore nel romanzo da te segnalato "Il mastino dei Baskerville", ma nel periodo trascorso tra la sua presunta morte ed il ritorno nelle avventure londinesi, cosa ha combinato il nostro Sherlock Holmes  (?)


Ed ecco che qui interviene un certo Jamyang Norbu (scrittore esule tibetano) che ci ricama sopra una storia nella quale Sherlock Holms è riuscito a sopravvivere e si è rifugiato nel Tibet, dove risolve con il suo classico stile un'intricata storia e nella quale possiamo riammirare le sue gesta anche se senza il suo fedele aiutante il dottor Watson  (nonso)

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788846100405)[size=09pt]immagine tratta dal sito www.ibis.it[/size]

Buona lettura a chi fosse interessato  (felice)


Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 25 Marzo 2009, 16:37:24 pm
Elementare... Watson  ;D ;D ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 25 Marzo 2009, 17:11:50 pm
Elementare... Watson  ;D ;D ;D

 (su)  (abbraccio)  (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: COIO3 - 25 Marzo 2009, 17:21:02 pm
Salve gente  (felice), e' un piacere sapervi affamati di lettura  ;D

Se e' il poliziesco che vi affascina e non disdegnate gli autori del 19° secolo mi permetto di segnalarvi i racconti di G. K. Chesterton, quello di Padre Brown, per intendersi; tanto geniale  quanto leggibile.


Bye. Mimmo.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 03 Aprile 2009, 15:09:13 pm
(vecchio) Premetto che deve piacere il genere.... una via di mezzo tra Indiana Jones e 007, ma se siete pronti a questo tipo di letture non posso che consigliarvi questo libro specialmente dopo che ho letto queste righe  :D

(post)

Assicuratesi che il tunnel fosse stato prosciugato, i due amici tornarono sui loro passi fino all'atrio della centrale e poi fuori, all'aperto.
A duecento metri dall'entrata dell'impianto, addossato alla parete della montagna, c'era un garage in lamiera che conteneva due veicoli: il furgone che aveva raccolto Austin durante la sua prima visita alla centrale e, coperta da un telo di plastica, l'amata Citroen 2C di LeBlanc.

Austin scostò il telone. "Ti presento Fifi"
"Fifi?"
"Appartiene a uno degli scienziati del ghiacciaio. Nutre una vera passione per lei"
"Ho visto femmine più belle di questa", commentò Zavala, "ma ho sempre sostenuto che la personalità quella che conta"

Con il suo posteriore incurvato e il cofano sfuggente, la piccola, robusta due cavalli era una delle auto più singolari mai costruite.
Il suo progettista aveva dichiarato che il proprio scopo era realizzare qualcosa con "quattro ruote sotto un ombrello", ovvero un mezzo in grado di attraversare un campo con un paniere di uova senza romperle.
Fifi doveva averne viste delle belle: i copriruota posteriori a mezzaluna erano tutti ammaccati, sabbia e ghiaia avevano butterato la vernice originariamente rossa, ormai sbiadita fino a tendere al rosa.
Eppure, esibiva l'aria disinvolta della donna che, pur non essendo mai stata bellissima, si senta infinitamente sicura di sè e della propria capacità di affrontare la vita.



Clive Classer - La città perduta


(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788850217854)[size=09pt]immagine tratta dal sito www.ibis.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 09 Aprile 2009, 06:50:16 am
(http://img23.imageshack.us/img23/4555/carabba.jpg) (http://www.fabulaorphica.com/file/DisceseEstreme.pdf)


              (http://www.blawg.it/images/buttons/cc_it_8015.png)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 10 Aprile 2009, 17:08:11 pm
valentina parrella
mosca più balena

(http://www.progettobabele.it/public/copertine/moscabalena.jpg)

quello che non ricordo più (http://www.minimumfax.it/foto/2006/4/QuelloCheNonRicordoPiuValeriaParrella.mp3)
il primo dei 6 racconti
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 10 Aprile 2009, 17:27:24 pm
(http://www.minimumfax.com/foto/2008/3/parrella%20m+bG.jpg) 
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 16 Aprile 2009, 13:04:45 pm
Sono stata totalmente rapita dalla lettura di un bellissimo libro "L'ombra del vento" di Carlos Ruiz Zafon, non so mettere le immagini  ;D cmq è molto bello e ve lo consiglio!!! (su)


 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 16 Aprile 2009, 14:59:25 pm
Sono stata totalmente rapita dalla lettura di un bellissimo libro "L'ombra del vento" di Carlos Ruiz Zafon, non so mettere le immagini  ;D cmq è molto bello e ve lo consiglio!!! (su)


 (felice)

Per una persona così ospitale e gentile (adoraz) e per sdebitarmi un pochino  (appl)...

... ecco l'immagine del libro che hai consigliato  (abbraccio)

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788804561309)

[size=08pt]immagine tratta dal sito www.ibs.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: byllot - 16 Aprile 2009, 21:17:33 pm
Bonsuar, in non è molto che leggo per passione, ma ho iniziato con "la casa dipinta" di John Grisham, per poi continuare con altri di questo autore, ma sono troppo legal triller.

Poi ho scoperto Carlo Lucarelli ed il noir :o

La serie di Cogliandro è fantastica, ve la segnalo.

Ci sono anche o primi due libri di Matteo B. Bianchi che sono fantastici:
Love generation
Fermati tanto così

da leggere.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 16 Aprile 2009, 22:13:45 pm
Bonsuar, in non è molto che leggo per passione, ma ho iniziato con "la casa dipinta" di John Grisham, per poi continuare con altri di questo autore, ma sono troppo legal triller.

Poi ho scoperto Carlo Lucarelli ed il noir :o

La serie di Cogliandro è fantastica, ve la segnalo.

Ci sono anche o primi due libri di Matteo B. Bianchi che sono fantastici:
Love generation
Fermati tanto così

da leggere.

Grazie del consiglio, ho letto diverse cose di Lucarelli, ma restando sempre nel campo della saggistica, appena troverò un po' di tempo mi dedicherò anche al Lucarelli noir

 (su)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 17 Aprile 2009, 08:41:51 am
Sono stata totalmente rapita dalla lettura di un bellissimo libro "L'ombra del vento" di Carlos Ruiz Zafon, non so mettere le immagini  ;D cmq è molto bello e ve lo consiglio!!! (su)


 (felice)

Per una persona così ospitale e gentile (adoraz) e per sdebitarmi un pochino  (appl)...

... ecco l'immagine del libro che hai consigliato  (abbraccio)



Grazie Watson!!!  (su)  (abbraccio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 24 Aprile 2009, 12:35:26 pm
Segnalazione volante presa ora ora dal bar  ;D

Ogni bar va bene, purché sia un "bar peso" di Benniana memoria, con la foto di Bulgarelli appesa al muro, con la "Luisona" in vetrina, con il "tennico" da bar, con i boeri con le formazioni carsiche da esplorazione geologica etc. etc.

Per chi non sapesse di cosa parlo vuol dire che non si è mai letto Bar Sport di Stefano Benni
(e non sapete cosa vi perdete)

 (felice)



Bar sport

(http://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/spettacoli_e_cultura/benni-bar-sport/luisona-day/este_07233541_35500.jpg)
[size=08pt]immagine estratta dal sito www.repubblica.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ci - 24 Aprile 2009, 12:44:48 pm
grande watson, sempre attento e puntuale :)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 24 Aprile 2009, 12:54:21 pm
E' bello questo libro!!!  ;)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 22 Maggio 2009, 12:16:11 pm
C'è un libro che vorrei segnalarvi, ma non parla di 2CV  (nonso) ma solo di casini (angel)

Il libro è scritto in gran parte in dialetto siciliano, ma credo che anche un non isolano potrà comprenderlo benissimo  (appl)

L'autore è il grande Camilleri  (urra) ed il libro è stato scritto così per gioco  per festeggiare i suoi primi 80 anni  :o

"Quanto scritto intende essere semplicemente una vacanza narrativa che mi sono voluto pigliare nell’imminenza degli ottanta anni"

Il protagonista non è Montalbano, ma tre giovani ragazzi (Nenè, Jacolino e Ciccio) di una Vigatà del 1943 alle prese con la scoperta del casinò locale conosciuto con il nome di:

La pensione Eva

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788804554349)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.ibis.it[/size]

La trama è semplice e racconta appunto la loro prima esperienza in questo ambiente molto particolare, dove ogni 15 giorni avviene il cambio delle ragazze, (le 6 picciotte) e dove al di la delle apparenze si scopre un mondo completamente diverso....


... la frase che mi ha colpito e quella che il narratore scrive nei confronti di Nenè che dentro la pensione non cercherà mai di ficare perchè il contatto con le picciotte sarà qualcosa di più importante e significativo.

"le storie che quelle picciotte potevano contare gli avrebbero permesso di capire. Capire qualichi cosa di lu munnu, di la vita"




Se vi capita leggetelo, la lettura è veloce, il piacere è immenso.

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 22 Maggio 2009, 12:49:13 pm
Bello Bello, io l'ho letto!!! (su)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 12 Giugno 2009, 12:02:07 pm
Lo scorso anno ho partecipato alla 3° edizione del Percorso della Memoria, gara non competitiva organizzata dall'Associazione dei superstiti del Vajont.

Al termine della competizione che la stragrande maggioranza dei partecipanti la compie semplicemente camminando, abbiamo visitato la fiera Expodolomiti outdoor di Longarone, dove ho subito notato il libro segnalato da Luigi Spino  (su)


Sul Vajont, oltre al libro di Tina Merlin (sulla pelle viva, lo stesso che ha ispirato la rappresentazione di Paolini) ho letto poco tempo fa un altro libro. Purtroppo non mi ricordo il titolo (quando arrivo a casa controllo poi ti dico), ma è dedicato al dopo Vajont, ed è, se possibile, un pugno nello stomaco come la tragedia stessa

Non bastava aver ignorato ogni prudenza andando a costruire una diga (anzi, la diga più alta del mondo all'epoca) sotto una frana stimata - ancor prima del crollo - in centinaia di milioni di metri cubi, sapendo benissimo cosa sarebbe potuto accadere

Non bastava aver portato il livello dell'acqua a una quota superiore a un limite di prudenza che era già insufficiente

No, dopo la tragedia quella disgrazia si è trasformata in una miniera d'oro per squallide carogne (non mi vengono in mente un altro aggettivo e un'altra definizione) sulle spalle dei sopravvissuti:
- evacuazione forzata dei paesi a monte della diga (con tanto - lo si vede al museo di Erto - di barriere tipo muro di Berlino per impedire alle persone di ritornare nei propri paesi)
- rimborsi vergognosi da parte dell'Enel ai familiari delle vittime (vabbè che una vita umana non ha prezzo, ma avevano preso un po' troppo alla lettera questa definizione)
- ma soprattutto licenze pagate due lire ai sopravvissuti che avevano perso un'attività e sfruttate da speculatori per accedere a finanziamenti milionari per aprire proprie imprese magari a centinaia di chilometri di distanza

E l'elenco potrebbe andare avanti a lungo, tra raccolte fondi mai arrivate alla popolazione (a proposito, sulla benzina paghiamo ancora una quota per quella tragedia) al tentativo di negare la prevedibilità di quella strage, operazione in cui si distinse un ex presidente della nostra repubblica (la erre minuscola non è un refuso in questo caso) quel Giovanni Leone che, come rappresentante del governo (altra minuscola), il giorno dopo la strage promise giustizia ai familiari delle vittime, e dopo pochi mesi, come avvocato, assunse la difesa dell'Enel nella causa del Vajont


Vajont l'onda lunga di Lucia Vastano

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788879289702)
[size=08pt]immagine tratta dal sito www.ibis.it[/size]

Interessante per capire il dopo tragedia e per comprendere che i morti hanno sempre torto (piango)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 12 Giugno 2009, 17:11:28 pm

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788850217854)[size=09pt]immagine tratta dal sito www.ibis.it[/size]


Beh, Cussler non è certo Shakespeare, ma se uno ama l'avventura e il mare si fa leggere. Questa citazione 2cavallistica mi mancava ed è apprezzabilissima, se teniamo conto del fatto che Cussler è anche un grande appassionato e conoscitore di auto d'epoca, che compaiono in quasi tutti i suoi racconti 
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 31 Luglio 2009, 10:17:29 am

da http://www.carmillaonline.com

(http://img385.imageshack.us/img385/8279/pelagio.jpg)
Il sito dell’autore: http://www.pelagiodafro.com
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: ezechiele - 07 Agosto 2009, 10:42:29 am
http://www.ibs.it/code/9788817023177/pagani-mauro/foto-di-gruppo-con.html  consiglio questo libro per chi ama gli anni 70, la Premiata Forneria Marconi, e un Mauro Pagani che gira Milano in Ds
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 13 Agosto 2009, 10:09:48 am
(http://www.divshare.com/img/8169260-c86)



Carmilla on line ® (http://www.carmillaonline.com)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: GIGA34 - 13 Agosto 2009, 10:35:19 am
bello...... nel senso che è scritto bene, non che mi auguro che vada a finire così veramente ;)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 16 Settembre 2009, 13:26:02 pm
(http://img268.imageshack.us/img268/4350/13344757.jpg)

<a href="http://www.carmillaonline.com >Carmilla on line ®[/url]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 16 Settembre 2009, 15:57:20 pm
Terrorizzante e, purtroppo, tremendamente reale....  (aiuto)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 26 Ottobre 2009, 14:44:16 pm
(http://img8.imageshack.us/img8/9172/currnut.jpg)


Carmilla on line ® (http://www.carmillaonline.com/archives/2009/10/003221.html#003221/)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 04 Novembre 2009, 14:38:34 pm
Sono solo al secondo capitolo (anche se la pioggia fuori e il caminetto acceso dentro rappresentano un ottimo incentivo alla lettura), ma ho appena preso l'ultima fatica di Benni, "Pane e tempesta". A parte il fatto che Stefano Benni per me è una garanzia di lettura piacevole a prescindere, devo dire che - stando all'inizio - promette molto bene.

Cito l'incipit:
 "Nei sogni della notte i cattivi chiedono perdono e i buoni uccidono. Ma dietro gli occhi chiusi, ognuno mantiene il proprio segreto. Perciò non sapremo mai cosa sognava il Nonno Stregone quella notte,  quando all'alba il suo naso si svegliò.
 La prima cosa, infatti, che il nonno faceva ogni mattina, non era di aprire gli occhi ma annusare. Era quella la prova di aver passato un'altra notte e di essere ancora momentaneamente vivo. Aprendo gli occhi avrebbe infatti visto il buio e le ombre della sua stanza. E avrebbe potuto trovarsi ancora in qualche onirico inganno o oscuro mondo parallelo.
 Ma annusando non poteva sbagliare. Se avesse sentito odore di zolfo e di alcol per accendere il grill, quello poteva essere l'inferno. Odore di pane e mosto, il paradiso. Sul purgatorio non aveva le idee chiare, ma pensava che odorasse di semolino".

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: lucajack2cv - 06 Novembre 2009, 09:20:50 am
Leggo solo ora Narota, che racconto surreale.. cioè più che reale! (su)

(http://www.divshare.com/img/8169260-c86)



Carmilla on line ® (http://www.carmillaonline.com)


tuttavia per il Demo-phone sarei più cauto, suggerendo un'applicazione sperimentale in qualche paese amico, tipo la Libia o la Tunisia, dove sono storicamente più "avanti" coi leader scelti direttamente dalle masse ben informate, poi però è chiaro che non bisognerà temporeggiare, i primi in Europa dobbiamo essere noi (superok).


Segnalo anch'io un libro, l'ho appena terminato:

(http://multimedia.fnac.it/multimedia/IT/images_produits/IT/ZoomPE/6/8/6/9788842815686.jpg)

concordo con l'impressione che ne ebbe il conduttore di radiotre quando lo presentò, "è come vedere ogni sera il telegiornale degli ultimi 30 anni, ma con dentro le cose che succedevano davvero!"

In particolare colpisce che le vicende che avvengono in Sicilia, o tra la Sicilia e Milano o la sicilia e Roma occupano credo più di metà delle 960 pagine.

Interessante a questo proposito uno dei ritagli sparsi che chiude il libro, in cui Leonardo Sciascia nota che "E' un po' come se tutta l'italia stesse diventando sicilia. Ho letto di quella cosa, la linea della palma.. che di anno in anno risale verso nord per i cambiamenti climatici, la linea della palma sta risalendo anche l'Italia. Ed è già ben oltre Roma!"  Lo scriveva nel 1963.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: andre75 - 06 Novembre 2009, 21:09:00 pm
(su) Ottima idea.... anche se io non leggo molto!

Immancabile in libreria e da leggere anche più di una volta!

IL PICCOLO PRINCIPE di Antoine de Saint-Exupéry

ho odiato il libro e il piccolo principe sin dal primo momento in cui mi obbligarono a leggerlo nel 1990. :)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: andre75 - 06 Novembre 2009, 21:23:03 pm
le mie letture preferite sono state tutte le opere teatrali di un certo sir inglese di nome ahimè william.. con traduzione a fronte..

ma l'autore preferito è sicuramente goethe:
le affinità elettive,
faust,
e sopra tutti  ''i dolori del giovane werther''
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Elena MeM - 24 Novembre 2009, 10:04:59 am
A qualcuno di voi avevo già parlato di questo libro:

http://www.leiweb.it/hobby-e-casa/casa-perfetta/organizzare/09_a_libro-gatti-suzy-becker.shtml

Alcune immagini:
http://www.leiweb.it/hobby-e-casa/casa-perfetta/organizzare/09_g_libro-gatti-suzy-becker.shtml#center

Sabato, in libreria, ho scoperto che ne è uscita una nuova edizione riveduta e ampliata:

http://rizzoli.rcslibri.corriere.it/rizzoli/libro/3409_tutto_quello_che_so_l_ho_impar_becker.html

Imperdibile per i gattari, ma molto bello anche per tutti gli animi poetici e sensibili! ;)

 (abbraccio) (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 24 Novembre 2009, 10:45:19 am
La foto del libro segnalato da Elena  ;)

(http://rizzoli.rcslibri.corriere.it/cover/mini/1703409_0.jpg) [size=08pt]immagine tratta dal sito http://rizzoli.rcslibri.corriere.it[/size]
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 02 Gennaio 2010, 12:56:55 pm
La formazione di ognuno di noi è stata influenzata da una serie di fattori: famiglia, scuola, letture. Nel bene e nel male una delle figure che più ha influito sulla mia, di formazioni, è stato lui. Prima facendomi amare la lettura e stimolando la mia fantasia con i suoi racconti di fantascienza, poi instillandomi i principi della razionalità con i suoi libri di divulgazione scientifica.

[youtube=425,350]pySVYz4GfzE[/youtube]

In memoria di Isaac Asimov (1920-1992) che oggi avrebbe compiuto 90 anni
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 18 Febbraio 2010, 11:00:01 am
Ho terminato una lettura più o meno interessante (non è facile da seguire) che riguarda alcuni luoghi comuni che ormai sono ben radicati nelle conoscenze medie dell'uomo medio (??)


Se vi facessi queste due domande cosa mi rispondereste:

Dove sono posizionate le colonne d'Ercole e la misteriosa isola di Atlantide  (?)

.............
.............


Sbagliato (vecchio), secondo una ricerca di Sergio Frau, giornalista e scrittore, tutte le indicazioni che pongono le famose colonne d'Ercole ed il misterioso continente d'Atlantide oltre lo stretto di Gibilterra.....

.... sono frutto di una manipolazione dei testi avvenuta in epoca medievale  :o

In realtà le prime colonne d'Ercole erano posizionate sul canale di Sicilia, tra le isole di Malta e le Sirti libiche, e questo seguendo fedelmente gli scritti degli antichi greci....

.... diventa quindi più plausibile che l'antica Atlantide non fosse altro che l'odierna Sardegna e che gli antichi popoli del mare che emigrarono verso l'egitto di Rameses II, altri non erano che la popolazione dei Shardana....

... e per finire una notevole coincidenza stravolge il mondo antico nel 1175 a.c. (paura)


Per chi volesse ampliare le conoscenze non c'è da leggere questo libro che però risulta di difficile reperibilità  (nonso)

Le colonne d'Ercole un'inchiesta di Sergio Frau
(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788890074004)[size=08pt]immagine tratta dal sito wwww.ibis.it[/size]


oppure andate a vedere il sito http://www.colonnedercole.it

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 18 Febbraio 2010, 12:34:00 pm
Si preannuncia una lettura interessante. Mi ricorda un altro libro (di cui non ricordo il titolo  (muro))

che propone una teoria interessante, e anche abbastanza convincente, sull'origine dell'odissea. I

luoghi descritti da Omero corrisponderebbero in modo impressionate, toponimi compresi, a una

zona del mar Baltico. Non che Ulisse sia esistito veramente e che veramente abbia affrontato

Polifemo, sirene e maga Circe nei freddi mari del nord, ma piuttosto è possibile che Omero abbia

rielaborato qualche saga nordica di cui era venuto in qualche modo a conoscenza....
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 18 Febbraio 2010, 12:55:31 pm
Non l'ho letto ma potrebbe essere questo ....

Omero nel Baltico
Le origini nordiche dell'Odissea e dell'Iliade - di Vinci Felice


(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788860601537)[size=08pt]immagine tratta dal sito www.ibs.it[/size]

e se non sbaglio si basa sul principio che all'epoca degli antichi greci non esisteva eroi di aspetto così nordico, come vengono descritti da Omero (??)


Teorie affascinanti che mettono in discussioni certezze accettate fin da quando eravamo bambini...


.... però mi sorge un dubbio, che è poi quello che mi ha suggerito il libro segnalato da me, il dubbio che molte informazioni su antichi testi siano in qualche modo manipolate da civiltà anglosassoni per rendere la loro storia più mitologica e per aver una visione il più anglocentrica (un pò come l'abitudine di veder rappresentato il mondo con la Groenlandia grande più dell'India  :o).


Non si dice che la storia la fanno i vincitori  (?)

e secondo voi chi ha dominato il pianeta negli ultimi secoli (??)

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: lucajack2cv - 18 Febbraio 2010, 13:03:17 pm
  :) Ne ho sentito ieri a Radiotrè la presentazione da parte dell'auotre stesso, pensavo di procurarmi questo:

(http://www.lafeltrinelli.it/static/images-1/m/543/2832543.jpg)

Storia della paternità - dal pater familias al mammo
di Maurizio Quilici

"Ricchissima è la letteratura sul rapporto madre-figlio. Molto più scarsa quella sulla relazione tra un padre e la sua prole. Elemento di spicco nell'organizzazione della famiglia e della società tradizionale, un padre oggi deve necessariamente ripensare il suo ruolo, a cavallo tra due opposti eccessi: essere assente o diventare un "mammo", un surrogato della presenza femminile. Ma quella della paternità è in realtà una questione complessa e sfaccettata, non riducibile a questi pochi cliché. Per questo Maurizio Quilici, giornalista che da anni si occupa dell'argomento e presidente dell'Istituto di Studi sulla Paternità, ha analizzato più di quattromila anni di storia alla ricerca dei diversi significati che la figura paterna ha assunto nel tempo: dalla mitologia greca al ruolo misterioso che ricopriva nella cultura etrusca, dalla centralità nell'antica Roma al modificarsi della sua funzione sociale col cristianesimo, dalla nuova educazione illuminista alla nascita della psicoanalisi e alla definizione del "complesso di Edipo", fino alla seconda metà del Novecento con le contestazioni giovanili, l'emancipazione femminile e la recente "rivoluzione paterna". Un viaggio nella tradizione culturale europea, raccontata dalla parte del capofamiglia: a volte affettuoso genitore, altre padre-padrone, complice o antagonista dell'altra metà del cielo. Ma sempre - per assenza o eccessiva presenza - una figura fondamentale con cui fare i conti. "
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 18 Febbraio 2010, 22:52:36 pm
Non l'ho letto ma potrebbe essere questo ....

Omero nel Baltico
Le origini nordiche dell'Odissea e dell'Iliade - di Vinci Felice



 (felice)

Si, si, si, si è questo.  (appl)
Certo Watson che se io son dietrologo, anche te non scherzi  ;D



  :) Ne ho sentito ieri a Radiotrè la presentazione da parte dell'auotre stesso, pensavo di procurarmi questo:

(http://www.lafeltrinelli.it/static/images-1/m/543/2832543.jpg)

Storia della paternità - dal pater familias al mammo
di Maurizio Quilici


Ottima scelta visto il momento magico che stai vivendo  (superok), attento però a non fare confusione tra le letture, magari mentre studi qualche manuale della Trabant  (muoio) (muoio) (muoio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: COIO3 - 26 Febbraio 2010, 21:59:04 pm
Il Signore di Ballantrae   R. L. Stevenson

http://libri.freenfo.net/3/3044020.html


Bye. Mimmo.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 08 Giugno 2010, 16:45:23 pm
La cultura latita su questo forum.... o sono i forumisti ad essere latitanti da questo 3D (??)


Mi sono imposto un'ora di lettura nei giorni feriali... a volte non ci riesco, ma la costanza di questi ultimi anni mi ha permesso di leggere diversi libri (anche se poi non è che me li ricordo tutti  (nonso))


Una doppia lettura di qualche mese fa è stata quella di due classici dell'horror (anche se di un certo livello) Frankestein e Dracula.


Frankestein di Mary Shelly


(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788878992368) [size=08pt]immagine tratta dal sito www.ibs.it[/size]

Scritto nel 1817 da una donna poco più che ventenne, racconta la storia di un uomo perseguitato dalla sua creatura a cui non ha dato neppure il nome...

... la storia è molto romantica, il mostro in realtà è un extracomunitario persequitato dai razzisti dell'epoca, che vedono in lui solo l'aspetto esterno e non il suoi sentimenti e il suo desiderio di integrarsi e di avere una compagna che lo rispetti (e qui si comprende perchè nel film di Mel Brooks, il cervello del mostro è ab..... qualcosa, quale donna vorrebbe mai un mostro per marito, neh  ;D)

Il mostro si vendica con una crudeltà che solo i mostri possono avere nei confronti dei famigliari del povero Frankestin, ma alla fine ci sarà l'inocntro toccante e commovente tra i due protagonisti (piango)


Dracula di Bram Stoker

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788878991972) [size=08pt]immagine tratta dal sito www.ibs.it[/size]

Scritto nel 1897, si ispira al classico conte Vlad III di Valacchia che difese l'occidente cristiano dagli invasori turchi impalandoli personalmente  :o

... la trama è semplicemente il tentativo di allargare il suo impero mediatico anche verso il vecchio continente cercando di ipnotizzare milioni di potenzali utenti, visto che in Romania anche all'epoca non è che se la spassasero bene...

interessante è notare come nella seconda parte del libro (quella ambientata in una Londra che ricorda Dakkar) è influenzata dalla sua presenza benchè egli non compaia mai se non all'ultimo, quando i fantastici quattro hanno la meglio (sopno gli amanti di un intricato trio sentimental-lussurioso + marito vedovo)  (appl)

La fine è scontata, ma non ve la racconto per non farvi perdere la sorpresa  ;D



Se vi capitasse di leggerli, fatelo pure, la loro lettura vi porterà indietro nel tempo, in un periodo (l'ottocento), che ai giorni nostri sembra così lontano (due secoli addietro), ma in cui le persone vivevano molto similmente a come viviamo noi (??)


Watson il critico letterario più esperto che ci sia (http://yelims3.free.fr/Jesuis/Lecteur.gif)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 31 Luglio 2010, 10:36:08 am
(http://img697.imageshack.us/img697/6153/cappelli.jpg)

rep_ubblica 3007210

(http://img245.imageshack.us/img245/1597/sito1.png)

http://www.gaetanocappelli.it/
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 13 Agosto 2010, 18:27:22 pm
(http://img14.imageshack.us/img14/9694/75667162.jpg)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: bulè - 16 Agosto 2010, 11:31:11 am
 (su)

E' sempre un piacere Narota!
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Cedro - 16 Agosto 2010, 12:20:10 pm
 (su)

Straquoto!

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Cedro - 16 Agosto 2010, 12:27:26 pm
(http://img576.imageshack.us/img576/7227/456051.jpg)

Intanto mi sto godendo parola dopo parola questo libro.

Parla del vietnam negli anni '70-'72

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 16 Agosto 2010, 13:50:06 pm
(http://www.travelpod.com/forums/style_emoticons/default/blush.gif)

(http://www.tealibri.it/copertine/Indovinorelaxg.jpg)

http://italianoumsnh.files.wordpress.com/2009/03/ebook-ita-narr-tiziano-terzani-un-indovino-mi-disse.pdf (http://italianoumsnh.files.wordpress.com/2009/03/ebook-ita-narr-tiziano-terzani-un-indovino-mi-disse.pdf)

(http://www.vocinelweb.it/faccine/varie/50.gif)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Cedro - 17 Agosto 2010, 00:13:16 am
 (superok) (superok)

Conosco questo libro anche se non l'ho letto.

Probabilmente sarà il prossimo che comprero'  ;)

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: COIO3 - 21 Agosto 2010, 09:58:15 am
Ho quasi finito di leggerlo, sento di consigliarne la lettura

http://experiment.iitalia.com/librarysplit2/Evangelisti%20Valerio%20-%20Nicolas%20Eymerich%20inquisitore%20(1994).pdf (http://experiment.iitalia.com/librarysplit2/Evangelisti%20Valerio%20-%20Nicolas%20Eymerich%20inquisitore%20(1994).pdf)


Bye, Mimmo
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Vicè - 21 Agosto 2010, 10:38:10 am
Dal romanzo è stato realizzato un bellissimo fumetto:

http://rapidshare.com/files/200321900/NicolasEymerichInquisiteur01-04.zip (http://rapidshare.com/files/200321900/NicolasEymerichInquisiteur01-04.zip)

(http://pixhost.ws/avaxhome/7c/41/000b417c.jpeg)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 31 Agosto 2010, 19:07:05 pm
Probabilmente è già stato citato in qualche pagina precedente, ma un po' di pubblicità in più non fa mai male

Giro dunque un suggerimento fattomi da un altro forumista, Gio K   (appl), cui va un grande, grandissimo, grazie.

Un libro che non può mancare nella raccolta del bravo 2cavallista:

"Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta"

leggetelo, e anche voi vi chiederete come aveta fatto a vivere sinora  (superok)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 06 Settembre 2010, 10:11:38 am
Sto leggendo la raccolta di gialli di Sherlock Holmes di Conan Doyle regalatami da Mario,adoro i gialli!!! (su)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 06 Settembre 2010, 11:51:27 am
Sto leggendo la raccolta di gialli di Sherlock Holmes di Conan Doyle regalatami da Mario,adoro i gialli!!! (su)

Ottima lettura  (appl)

L'ho letta un po' di tempo fa e lo trovata interessantissima.... anche se alcuni racconti non li ricordo più  (nonso)

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788882895501)




P.S. quando finirai l'immensa lettura, ti consigli di leggerti anche questa avventura "apocrifa" scritta da Jamyang Norbu

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788846100405)



In pratica questo grazioso racconto ambientato in Tibet è l'anello di congiunzione tra i due periodi in cui Conand Doyle scrisse le avventure del suo odiato/amato personaggio...

... in particolare si pone tra "Il mastino dei Baskerville" ed "Il ritorno di Sherlock Holmes" quando Holmes ritorna in vita dopo che i lettori lo avevano creduto ormai morto (piango)


Buona lettura e complimenti per la scelta  (abbraccio)




N.B. tutto il post è stato assemblato prendendo spunto dalle seguenti fonti:
www.ibis.it (http://www.ibis.it)
www.wikipedia.it (http://www.wikipedia.it)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 13 Settembre 2010, 09:26:22 am
Grazie per i consigli Watson!!! (su)



 (felice) (guid)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 13 Settembre 2010, 11:03:58 am
Il personaggio di Sherlock Holmes (lo adoro, non ci posso far nulla) ha affascinato talmente i lettori da

dare il via - dopo la scomparsa di Conan Doyle - alla creazione di numerosi romanzi apocrifi, con gli

stessi personaggi, da parte di altri autori.

Oltre a quello citato da Watson uno dei migliori, a mio avviso, è "Soluzione sette per cento", di Nicolas

(o Nicholas? Ora non ricordo) Meyer (o Mayer? Maledetti neuroni in panne  (muro) ). Libro dal quale è

stato tratto anche il film omonimo (e pure questo niente male).

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 13 Settembre 2010, 12:14:19 pm
Ottimo suggerimento, vediamo di trovarlo, intanto diamo delle risposte corrette per chi non avesse tempo di cercarle nella rete, neh  (abbraccio)

Titolo: La soluzione sette per cento
Autore: Nicholas Meyer
Editore: Rizzoli
Anno: 1976
ID titlo: 4002240 (non so cosa sia, ma visto che copio ed incollo qualunque cosa ....  (muoio))

(http://www.gullivertown.com//images/books/228/880/718/2288807188215.jpg)

questo è edito da: Fabbri e sembra costi € 2.90  (sorpreso)

 (spett)  ho paura che non si trovi più in libreria, visto che sul sito della Rizzoli non lo trovo  (nonso)



In ogni caso da questo libro hanno tratto un film

(http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSB8oPWBYxLir7Wv54qFFRMV6itN4rgMy_4vh6qp5KKx4sDKiI&t=1&usg=__OBdtNXBL2vk45deurg2OvJTFUdA=)

la trama prende spunto da quei due anni in cui Sherlok Holmes è creduto morto dai lettori di tutto il mondo...

... credo che abbiano talmente protestato con l'autore da obbligarlo a riesumare il suo personaggio e fargli avere altre interessanti avventure.


Piccola curiosità (non ricordo più dove l'ho letta, quindi vado a memoria), lo sapevate che la famose frase:

elementare Watson

non è stata mai scritta nei romanzi di Conan Doyle  (sorpreso)




Dal forum dei libri http://www.forumlibri.com (http://www.forumlibri.com)

Meyer, Nicholas - La soluzione sette per cento

    Dopo attenta e lunga riflessione Doyle decise di far morire la sua più famosa creazione.

    Nel 1893 quindi Holmes, lottando col professor Moriarty, cadde avvinghiandosi a questo in una cascata situata in Svizzera.

    L'autore poi, sotto pressione degli innumerevoli estimatori, riprese qualche anno più tardi la stesura delle memorie di Watson, lasciando un vuoto cronologico di qualche anno nella narrazione in cui, nello scritto, Holmes semplicemente sceglierà l'anonimato.

    L'autore del suddetto libro ci delinea ora una soluzione ben diversa e molto intrigante di ciò che successe in concomitanza e dopo il citato periodo, parlando sempre per bocca di Watson e sfruttando il fatto che questi, negli originali scritti, spesso affermò di aver taciuto o di aver volontariamente modificato avvenimenti che avrebbero potuto creare problemi alla nazione o ai diretti interessati.

    Lo spunto investigativo, presente a partire da metà libro, viene preceduto dai reali (per lo scrittore) eventi che infine portarono Holmes in Austria nello studio di Freud.

    Il libro è decisamente interessante e l'autore riprende lo stile di Doyle con estrema precisione; gli eventi alternativi che vengono raccontati da soli giustificano la lettura a tutti gli ammiratori del maestro del ragionamento deduttivo.
    Consigliato.


Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Anita - 13 Settembre 2010, 15:50:35 pm
Se vi piacciono anke i telefilm con Sherlock Holmes, vi informo del fatto ke in streaming ci sono 3puntate - in lingua originale con i sottotitoli - mandate in onda dalla BBC di uno Sherlock ambientato ai giorni nostri,all'inizio ero un pò scettica ma poi guardando il telefilm l'ho apprezzato molto, mi piacerebbe avere anke un vostro commento al riguardo  :D


 (felice) (guid)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: scanner79 - 14 Settembre 2010, 00:24:42 am
Ovviamente il link ve lo do in privato .... a meno di permesso da parte dell'admin.

Il telefilm è in lingua originale, ma sottotitolato ed è molto scorrevole.

Sono veramente stupendi e fatti bene!!!

Questo è il link di FB:

http://www.facebook.com/lalox1?v=info# (http://www.facebook.com/lalox1?v=info#)!/pages/Sherlock-BBC/109152202471221?ref=ts

Link Wikipedia

http://en.wikipedia.org/wiki/Sherlock_%28TV_series%29 (http://en.wikipedia.org/wiki/Sherlock_%28TV_series%29)


 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 15 Settembre 2010, 15:11:50 pm
e a proposito di Sherlock televisivi...

confesso una cosa, il personaggio di Conan Doyle l'ho conosciuto prima come spettatore (ero ancora un bambino) di un bellissimo telefilm prodotto dalla Bbc, in cui venivano riprodotti fedelmente i racconti di Sherlock Holmes

e il primo episodio di cui ho memoria è proprio la storia del mastino di Bakersville (una partenza niente male insomma), una volta tanto il "tubo catodico" si è rivelato benevolo, permettendomi di scoprire poi la versione letteraria.

Comunque, bando alle ciance, recentemente mi è capitato di rivedere nuovamente quei telefilm: sono trasmessi su Hallmark (canale 127 di Sky), che però ha una programmazione alquanto anarchica (dovessi dire il giorno in cui vengono trasmessi direi una bugia, figuriamoci l'orario: mi limito a scorrere l'elenco della programmazione e, ogni tanto, compare l'appuntamento con Sherlock Holmes). In ogni caso si tratta di telefilm molto ben fatti e, accanto alla riproposizione "pari-pari" dei racconti di Conan Doyle, una volta esaurite queste sceneggiature la Bbc ha creato storie ex novo, comunque molto fedeli al canovaccio, e decisamente interessanti...

 (felice)



Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 14 Aprile 2011, 17:05:18 pm
Non è che ho smesso di leggere.... forse ho rallentato, sapete la stagione fredda non favorisce la lettura all'aria aperta  (nonso)

e poi mica potevo segnalare tutte le "vaccate" che leggo, neh  (muoio)


Questa invece mi piace segnalarvela, anche se ho solo iniziato e mi sono fermato al primo racconto...

... parliamo del grande mario Rigoni Stern, l'autore del Sergente nella neve  (su), questo però non è il racconto in prima persona di un fatto di guerra, ma un romanzo su tre episodi ambientati nel suo altipiano, una trilogia che anche se non scritta di seguito, racconta tre storie che potrebbero benissimo essere la continuazione l'una dell'altra.

Trilogia dell'altipiano
Storia di Tönle    L'anno della vittoria     Le stagioni di Giacomo


(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788806204143)immagine tratta dal sito www.ibis.it (http://www.ibis.it)

La prima è quella che ho appena terminato ed è stupenda..... è un inno alla libertà ed alla determinazione per raggiungerla da invidiare.


Buona lettura  (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Vicè - 14 Aprile 2011, 23:35:31 pm
Sono tutte e tre stupende, Toni. Storia di Tönle è uno dei racconti più belli del Sergentemagiù.

Buona lettura (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: fabio79 - 15 Aprile 2011, 23:34:00 pm
questo libro me lo segno. Ho letto Il sergente nella neve molto tempo fa, a scuola, e ancora ringrazio la mia prof per avermi imposto quelle letture estive (anche se all'epoca non la pensavo proprio così  ;) )

Poi vorrei aggiungere 3 cose:

1) non so se sia già spuntato fuori nei precedenti post, ma vorrei segnalare Anobii e LibraryThing, dei sorta di social network che consentono di catalogare e commentare i libri letti, posseduti o desiderati e spulciare le biblioteche altrui per scoprire nuovi autori e nuovi testi. E' molto interessante.

2) nella mia piccola biblioteca domestica ha un posto d'onore questo libro:

(http://image.anobii.com/anobi/image_book.php?type=3&item_id=0106939db5669db83e&time=1200470917)
perla trovata su una bancarella al costo di 1 euro, "Rund um die Welt im 2 CV" di Jacques Séguéla e Jean C Baudot, due francesi che hanno fatto il giro del mondo in 2cv in un'epoca dove nemmeno esistevano ancora le parole "telefonino","gps" o "megapixel".
Peccato io non sappia leggere il tedesco, ma le foto sono bellissime!

3) su letteratura di viaggi, che a me piace molto, segnalo Terzani (peraltro ho visto già stato citato), Kapuściński e Bettinelli.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 11 Maggio 2011, 12:57:05 pm

Trilogia dell'altipiano
Storia di Tönle    L'anno della vittoria     Le stagioni di Giacomo


La prima è quella che ho appena terminato ed è stupenda..... è un inno alla libertà ed alla determinazione per raggiungerla da invidiare.

Ho terminato anche le altre due e confesso sono belle ugualmente  (appl)


E' un tornare indietro nel tempo, in un periodo ormai passato che difficilmente ritornerà (ma solo gli aspetti positivi dell'epoca, perchè per quelli negativi i segnali di un ritorno ci sono tutti  (muro))


Rigoni Stern è stato bravissimo a mettere per iscritto i suoi ricordi e quelli della sua gente, avessimo questa dote


ora cambio genere e mi butto sull'infanzia (in fin dei conti siamo tutti un po' bambini), alla prossima  (felice)


P.S. quando cercavo il libro che mi aveva segnalato CI  (http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?topic=1020.msg41557#msg41557) l'ho cercavo negli scaffali sbagliati senza trovarlo...

... poi ho chiesto alla commessa e mi ha indirizzato nella narrativa per ragazzi (10-12 anni)  (sorpreso) ma mi è piaciuto ugualmente, ora ci riprovo con gli altri e poi vi dirò

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Woodstock - 04 Agosto 2011, 17:45:24 pm
Marina - Carlos Ruiz Zafon

(http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRFs6m33hbrpCfrgZEmR9LlPpZ5svTendM0QD9OJs4tExWQ_R_HPQ)

"Ricordiamo solo quello che non è mai accaduto..."


(http://img.fotocommunity.com/Soggetti/Arte/farfalla-nera-a21495365.jpg)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 05 Agosto 2011, 17:50:01 pm
(http://www.travelpod.com/forums/style_emoticons/default/pirate.png)

(http://1.bp.blogspot.com/-pU0FWPhQbYM/TbVz7klmnkI/AAAAAAAAAjg/0jvU3HgN4rE/s400/Carlos-Ruiz-Zafon-LOmbra-Del-Vento.jpg)

http://www.fileserve.com/file/cnjWaKc (http://www.fileserve.com/file/cnjWaKc)

 ;)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Vicè - 18 Settembre 2011, 21:29:31 pm
(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10002/letrestimmate.jpg)

Viaggio ai confini della mente, del reale, del tempo. Uno dei romanzi che hanno lasciato un segno nella mia vita, tra i più marcati. Grandissimo lavoro di scrittura: un salto nel vuoto, oltre i limiti della percezione, oltre i limiti dell'uomo.
 (felice)
Titolo: Re: FANTASMI CI CREDETE?
Inserito da: Watson - 02 Gennaio 2012, 16:04:25 pm
Avevo suggerito a Serena la lettura di un libro di Mauro Corona...

.. poi mi sono accorto che non è solo un libro che parla di fantasmi, della strga Melissa che rinasce nel corpo della piccola Neve un freddo inverno del 1919...

... no è un libro crudo, violento, fatto di sesso primitivo, atavico, di violenza itallica che in confronto quelli delle iene sono bamboccioni...


... non è da leggere e non ho ancora compreso se è una storia vera o se lo scrittore ci ha ricamato un racconto da fatti tramandati dei vecchi Ertani  ???

Storia di Neve

(http://img4.libreriauniversitaria.it/BIT/288/9788804592884g.jpg)

Ovviamente a me è piacito moltissimo... ma non faccio testo, neh  ;)


Nessuno muore mai del tutto, bambina.

Di uomini, animali, uccelli, alberi resta sempre qualcosa di vivo, qualcosa che se ascolti sentirai bene, ma devi saper ascoltare.

La morte non esiste del tutto:
non vedi la gente, è vero, ma la senti.

Nessuno muore del tutto, resta qualcosa di vivo che stà vicino a noi per farci compagnia.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Pacifico - 06 Febbraio 2012, 22:03:21 pm
Mi è tornato in mente un libretto che ho letto una 40ina di anni fà, ovviamente è per bambini.

Titina F5 - diario di una piccola cilindrata

(http://www.opla.comune.merano.bz.it/copertine/21.jpg)


una piccola cilindrata in un mondo di sole automobili.


Chissà che la mia passione per la 2cv non discenda anche da questa lettura
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 07 Febbraio 2012, 09:15:28 am
tornando qualche post indietro, parlando del buon vecchio Sherlock Holmes, cercando altro mi son imbattuto nelle versioni televisive della Bbc dei racconti di Conan Doyle...



The Adventures Of Sherlock Holmes - S05E04 - The Boscombe Valley Mystery (http://www.youtube.com/watch?v=Ipczx5O8DwM#ws)

Mi è tornato in mente un libretto che ho letto una 40ina di anni fà, ovviamente è per bambini.


e tu a 30 anni leggevi ancora i libri per bambini  (?)  (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)

Schiusa Pax ma non ho resistito  ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ludo - 07 Febbraio 2012, 12:48:05 pm
Non so se è già stata segnalata....

Visto che in questi giorni siamo stati in ansia per un grande 2cavallista, e visto che il Watson nazionale s'è fatto sfuggire di chi si tratta ;D(tranquillo Toni, oramai s'era capito), vi propongo questo.....

(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10382/Immagine_645.jpg)

l'opera è programmata in 12 volumi, ad ogni artista è riservata un'intera pagina,e la riproduzione di una o più delle sue opere.

(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10382/Immagine_646.jpg)

Il grande Francesco, non dipinge solo, suona, recita, e sopratutto "parla" con le lamiere delle nostre beniamine. (su)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 08 Marzo 2012, 17:17:11 pm
Comprato e letto subito (è molto scorrevole non ci vuole poi tanto tempo a finisrlo)

La strada dritta

di Francesco Pinto

come suggerito dal giovane Matteo

come ho già detto a Paolo, chiunque si cimenterà in quest'impresa dovrà necessariamente, prima di partire, leggersi questo libro:

(http://www.gaspareagnello.it/images/la_strada_dritta.jpg)

Francesco Pinto - La strada dritta - Edizioni Mondadori 2011 (Strade blu)
ISBN 9788804608981

fatelo, e poi mi direte se non vi vien voglia di prender la 2cv e scendervi tutta l'Italia!!
 (felice)

ho compiuto il mio dovere e devo dire che non è male anche se....

... mi aspettavo qualcosa di diverso  (nonso)



Leggo poi che Francesco Pinto è direttore del centro di produzione Rai di Napoli e comprendo perchè alla fine della lettura ho avuto quell'impressione di aver letto la sceneggiatura di una fiction televisiva  ;)



P.S. piccola nota non polemica, ma se oggi ci fosse quello spirito di avventura che c'era in quegli anni del dopoguerra, la TAV in Val di Susa non pensate si sarebbe fatta in quattro e quattrotto  (sorpreso) ;D
 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: COIO3 - 23 Luglio 2012, 15:49:05 pm
(http://www.pelagiodafro.com/imgs/ciccioni-small.jpg)
Piu' che scoppiare, i "ciccioni" si vedono negato il diritto di volare, avvelenati da miraggi troppo reali per non essere veri.

Tre sopravvissuti a tempi migliori, investono il loro assegno di pensione in un viaggio verso un'isola lontana.



 8) Mimmo.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Admin - 25 Luglio 2012, 22:42:48 pm
salve a tutti
mi è arrivata una segnalazione di virus in questo 3d a seguito di un messaggio di google.
Il messaggio è questo

(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10964/VIRUSSSSS.jpg)


Il contenuto proveniente dal sito "infetto" è la foto di copertina che ha postato Vicè che però è "sana".
In pratica, mentre non è consigliabile aggirarsi in questo periodo per il sito fuorilemura.com probabilmente compromesso da qualche virus, la foto può essere visualizzata senza problemi.
Google da questo punto di vista non si fa molti scrupoli e per stare dalla parte del seminato ( :) ) etichetta come infetto tutto ciò che si trova nel dominio e ci mette anche un bel po' a togliere l'avviso come abbiamo scoperto nella primavera del 2008 quando anche noi eravamo diventi "noti distributori di malware" e lo siamo rimasti per qualche settimana anche se il virus era stato debellato in un paio di giorni
http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?topic=245.msg96942#msg96942 (http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?topic=245.msg96942#msg96942)

In sintesi, il dominio 2cvclubitalia.com è al momento esente da virus come da scansione di questi giorni, il 3d biblioteca genera l'avviso sull'ultima pagina per la foto inserita che rimanda ad un sito infetto (ma la foto è sana).
Le soluzioni sono tre:
bypassare l'avviso
aspettare che il 3d giri pagina
aspettare che il sito fuorilemura.com torni sano



Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 26 Luglio 2012, 10:26:23 am
era capitato pure a me, te lo avevo segnalato nell'apposito 3D, solo che non ricordavo che pagina avevo visualizzato  (nonso)

in ogni caso mancano pochi post al termine della pagina, si potrebbe utilizzare questa soluzione "aspettare che il 3d giri pagina" per consigliare delle letture interessanti  (su)

Dai su forumisti pistini e pignoli, datevi da fare, per cortesia  (appl)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 26 Luglio 2012, 11:09:34 am
Questa lettura è più per ragazzini, ma se un'adulto per sbaglio la leggesse, non è che alla fine ci rimane male....


... anzi, forse acquista un po' di saggezza (o almeno ci prova) (zz)


"TUTTI I GRANDI SONO STATI BAMBINI UNA VOLTA (ma pochi di essi se ne ricordano)"


Il piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupèry

(http://www.am-soft.com/collezione/il_piccolo_principe2.jpg)

La storia è molto semplice, un aviatore (l'autore) atterra in emergenza nel deserto e si trova davanti la figura di un fanciullo (il piccolo principe) che ha una missione da compiere, e sarà il racconto di questa missione che stravolgerà la vita al nostro aviatore e spero anche a voi altri  :)



P.S. per i più pigri in rete c'è la versione integrale
http://www.odaha.com/antoine-de-saint-exupery/maly-princ/il-piccolo-principe (http://www.odaha.com/antoine-de-saint-exupery/maly-princ/il-piccolo-principe)
http://www.macchianera.net/files/ilpiccoloprincipe.pdf (http://www.macchianera.net/files/ilpiccoloprincipe.pdf)


P.S.2 se tutto va bene anche in altro formato lo potrete "assaggiare"  ;)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 31 Luglio 2012, 11:47:30 am
un'altro classico scoperto in tarda età....

... ma non è mai troppo tardi se uno poi lo legge  (su)



E' il grande Ernest Hemingway (adoraz)

di lui ho letto (per ora) solo due libri che vorrei segnalarvi....



... il primo è Il vecchio e il mare

(http://unbuonlibrounottimoamico.files.wordpress.com/2012/05/vecchio-e-il-mare_1.jpg)Era un vecchio che pescava da solo su una barca a vela nella Corrente del Golfo ed erano ottantaquattro giorni ormai che non prendeva un pesce. Nei primi quaranta giorni lo aveva accompagnato un ragazzo, ma dopo quaranta giorni passati senza che prendesse neanche un pesce, i genitori del ragazzo gli avevano detto che il vecchio ormai era decisamente e definitivamente salao, che è la peggior forma di sfortuna, e il ragazzo li aveva ubbiditi andando in un'altra barca che prese tre bei pesci nella prima settimana. Era triste per il ragazzo veder arrivare ogni giorno il vecchio con la barca vuota e scendeva sempre ad aiutarlo a trasportare o le lenze addugliate o la gaffa e la fiocina e la vela serrata all'albero. La vela era rattoppata con sacchi da farina e quand'era serrata pareva la bandiera di una sconfitta perenne.
Il vecchio era magro e scarno e aveva rughe profonde alla nuca. Sulle guance aveva le chiazze del cancro della pelle, provocato dai riflessi del sole sul mare tropicale. Le chiazze scendevano lungo i due lati del viso e le mani avevano cicatrici profonde che gli erano venute trattenendo con le lenze i pesci pesanti. Ma nessuna di queste cicatrici era fresca. Erano tutte antiche come erosioni di un deserto senza pesci.
Tutto in lui era vecchio tranne gli occhi che avevano lo stesso colore del mare ed erano allegri e indomiti.

premetto subito che non ho visto il film quindi per me il vecchio ha la faccia dello scrittore e non quella di Spencer Tracy, perchè è un dato di fatto che quando esce una versione cinematografica di un libro, una volta che l'hai vista i personaggi del libro prendono le sembianze degli attori del film....


... la trama è semplicissima, un vecchio pescatore (Santiago) e il suo apprendista (Manolin) dopo 84 giorni che non riesce a pescare nulla, decide di partire da solo verso il mare aperto nella speranza di pescare finalmente qualcosa di eccezionale (il marlin).


ma non è la trama che colpisce, ma il suo modo di descrivere gli sforzi prima e le paure dopo che lo attraversano in quest'ultima impresa della sua vita (certo che come spiegazioni sono davvero il massimo dell'incomprensione, neh  ;D)


(vecchio) sembra che i classici si trovino in rete con molta facilità.... ovviamente leggerli sulla carta è più bello, ma visto che la tecnologia ce lo permette eccovi il sito dove trovarlo

http://culturagratis.altervista.org/wp-content/uploads/2012/01/Ernest-Hemingway-il-vecchio-e-il-mare.pdf (http://culturagratis.altervista.org/wp-content/uploads/2012/01/Ernest-Hemingway-il-vecchio-e-il-mare.pdf)

 (felice)


Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: CDSC - 31 Luglio 2012, 12:01:18 pm
Ragazzi vi consiglio una lettura per l'agosto:

(http://www.ue.feltrinelli.it/media/copertina/quarta/35/9788807816635_quarta.jpg.257x419_q85_upscale.jpg)

E' il romanzo (perché avvince parimenti) della vita di Giangiacomo Feltrinelli "comunista e Citroënista", come lo definisce il figlio.
Uno spaccato sulla seconda metà del secolo scorso che si legge d'un fiato.

 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 01 Agosto 2012, 12:54:09 pm
Un libro noioso e difficile da leggere, ma con delle informazioni che ad un torinese potrebbero interessare  :)


Il mistero di Torino - Vittorio Messori e Aldo Cazzullo

(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788804547853)

vi riporto il testo che si trova in rete giusto per farvi venire la curiosità (anche se gli argomenti noiosi non sono stati citati)

C'è un "mistero di Torino"? E quale? Che cosa nasconde la città della Sindone e dell'autoritratto di Leonardo, dei tecnici della Fiat e dei satanisti, di san Giuseppe Benedetto Cottolengo e del re lussurioso e scomunicato? Che cosa aleggia sotto Superga, tanto da provocare l'eccitazione delirante di Nietzsche e la folgorazione di de Chirico, che gli ispirò la pittura metafisica? Perché nessuna città è citata quanto questa da Nostradamus, che volle soggiornarvi? Perché è qui la maggiore raccolta di mummie e di libri egizi dei morti? Dove la condurrà un destino che, in pochi anni, l'ha portata sino a un milione e duecentomila abitanti e l'ha poi svuotata fin sotto i novecentomila? L'enigma di una "strana metropoli" è indagato da Vittorio Messori e Aldo Cazzullo.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ludo - 01 Agosto 2012, 12:57:07 pm
Un libro noioso e difficile da leggere, ma con delle informazioni che ad un torinese potrebbero interessare  :)


Il mistero di Torino - Vittorio Messori e Aldo Cazzullo

(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788804547853)

vi riporto il testo che si trova in rete giusto per farvi venire la curiosità (anche se gli argomenti noiosi non sono stati citati)

 Che cosa aleggia sotto Superga,?

Non lo sai?

Chi guarda superga dal suo cancello?

 (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: CDSC - 01 Agosto 2012, 13:04:59 pm
Un libro noioso e difficile da leggere, ma con delle informazioni che ad un torinese potrebbero interessare  :)


Il mistero di Torino - Vittorio Messori e Aldo Cazzullo

(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788804547853)

vi riporto il testo che si trova in rete giusto per farvi venire la curiosità (anche se gli argomenti noiosi non sono stati citati)

C'è un "mistero di Torino"? E quale? Che cosa nasconde la città della Sindone e dell'autoritratto di Leonardo, dei tecnici della Fiat e dei satanisti, di san Giuseppe Benedetto Cottolengo e del re lussurioso e scomunicato? Che cosa aleggia sotto Superga, tanto da provocare l'eccitazione delirante di Nietzsche e la folgorazione di de Chirico, che gli ispirò la pittura metafisica? Perché nessuna città è citata quanto questa da Nostradamus, che volle soggiornarvi? Perché è qui la maggiore raccolta di mummie e di libri egizi dei morti? Dove la condurrà un destino che, in pochi anni, l'ha portata sino a un milione e duecentomila abitanti e l'ha poi svuotata fin sotto i novecentomila? L'enigma di una "strana metropoli" è indagato da Vittorio Messori e Aldo Cazzullo.

Perché Nostradamus andava pazzo per i gianduiotti.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 01 Agosto 2012, 15:31:45 pm
Ma stavate parlando di AMI nel vostro 3D e dovete venire qui a sconvolgere la tranquilla atmosfera bibiliofisica....

... ma al'AMImortacci vostra  (discu)



(vecchio) il giandujotto venne presentato nel carnevale del 1865.... Nostradamus visse dal 1503 al 1566 ..... mi sa che non venne per quello, neh  (stupid)



e tu Ludaccio, guarda che non stai neppure a Torino, cosa ne sai tu di cancelli e di basiliche, neh  ;D


P.S. l'enigma riguarda due personaggi storici quali De Chirico e Nietzsche si trovarono a passare per Torino e quindi sotto Superga, per purissimo caso, rimanendone stregati (sorpreso)


cito:

",tal Giorgio de Chirico, che, proveniente da Roma, nell'estate del 1911, dovette cambiare treno per andare a Parigi. Non conosceva la città, uscì da Porta Nuova per una visita solitaria di poche ore. Ne nacquero, in lui, conseguenze tali che tutta la sua "pittura metafisica" ne fusegnata."

pare che anche Nietzsche abbia sbagliato coincidenza feroviaria a Savona venendo da Nizza

cito:

"ancora più significativo, dunque, che, appena uscito da Porta Nuova - frastornato e seccato dal disguido - , sia stato folgorato dalla improvvisa, enigmatica certezza: questo, proprio questo era il luogo cui il suo spirito incosciamente anelava. "


e per chiudere in bellezza in un appunto di Franz Kafka si legge:

"In treno, proveniente dalla germania e diretto in Italia senza una meta precisa, sente che tutti parlano della grande Esposizione di torino per il cinquantenario dell'Unità. Sulle prime, Kafka sembra voler seguire il consiglio, che tanti glidanno di andare a visitarla. Poi, ha come un sussulto e scrive nel suo diario: "Non, andare a Torino. A nessun costo". Perchè non andarci e, per giunta "a nessun costo"? che cosa haintuito quel geniale visionario da impedirsi, e con tanta energia, di mettervi piede? temeva, forse, un'altra "fascinazione" come quella che stregò Nietzsche?"
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 01 Agosto 2012, 16:21:49 pm
un'altro classico scoperto in tarda età....

i secondo che ho letto e che vi consiglio se amate immedesimarvi nei racconti di inizio secolo (scorso) è


Addio alle armi sempre di Ernest Hemingway

(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788804567103)

è molto particolare, autobiografico in parte, perchè il giovane Hemingway fece veramente il volontario nella prima guerra mondiale in Italia

è una storia di amori e di armi, c'è questa giovane infermiera inglese e c'è l'infermeria sulle dolomiti durante gli scontri che portarono al Caporetto

c'è Milano ed il lago Maggiore, c'è la Svizzera e c'è tanta malinconia.



E' una lettura molto bella, se siete anche voi delle persone che quando leggono entrano nella storia allora questo è un bel viaggio in un tempo ormai sparito, ma che è stato il miglior periodo di molti nostri nonni (non sapevo che scrivere  ;))


P.S. questo libro venne scritto nel 1929, ma pubblicato in Italia solo nel 1948 perchè il regime fascista lo aveva censurato per via della descrizione della ritirata da Caporetto (che poi non è la descrizione fedele, ma ne coglie l'atmosfera giusta)

particolare è la storia della traduttrice iniziale una certa Fernanda Pivano che chiamata a tradurre il romanzo venne arrestata e deportata in Germania, un giorno che Hemingway venne in Italia per presentare qualche suo libro, avendo saputo di questa disavventura volle a tutti costi conoscerla e le chiese di diventare la traduttrice di tutti i suoi romanzi  (appl)


P.S.2 vi prego di verificare questa mia nota, in quanto non ho il libro sotto mano  (nonso)


Fernanda Pivano -  Signora Libertà Signora Anarchia
                             Fernanda Pivano, l’antifascismo e l’incontro con Ernest Hemingway

(http://www.shake.it/uploads/tx_extendedshop/signoraliberta.gif)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: COIO3 - 03 Agosto 2012, 18:51:39 pm
Addio alle armi sempre di Ernest Hemingway

Non mi e' mai piaciuto, il fatto che lo abbia scritto hemingway poco conta.

Il vecchio e il mare, quello si, e' un racconto a dir poco spaventoso, spiazzante.

Magari leggendolo hai avuto anche tu la sensazione di poter anticipare le parole, come se l'autore l'avesse tirate fuori da quelle pieghe della mente che tutti possediamo, sembra proprio il libro che tutti potrebbero scrivere.

Della sua vita di giovane marinaio, di tutti i volti i luoghi le situazioni a volte estenuanti e noiose altre volte pericolosissime, dal profondo della sua mente emerge un deserto africano che porge il fianco all'oceano, e su quelle rive si muovono dei leoni color della sabbia del deserto.

Non spiega cosa ci fanno i leoni in riva al mare, ne perche' si son lasciati il deserto alle spalle.

Alla fine, quando la sua tragedia, quando la sua inevitabile sconfitta e' maturata, il vecchio cade nel suo sonno che e' quasi una resa definitiva, e "il vecchio sognava i leoni", le ultime parole del racconto, come se dalla sua gioventu' alla sua tragedia di vecchio irrimediabilmente sfortunato si stenda un deserto sconfinato che s'arrende al mare, cosi' come s'arrendono i leoni.

Cristo se e' bello.


 (abbraccio) Mimmo.


Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 10 Agosto 2012, 15:15:13 pm
In merito alla segnalazione sui forti Gondran (http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?topic=9364.0) volevo segnalarvi delle letture alternative....

... più che letture sono delle visioletture (termine coniato appositamente dalla mia universale ignoranza) cioè sono libri fotografici con dei testi scritti, che spiegano in maniera quasi esaustiva quali sono le fortificazioni sul confine italo-francese a cavallo del Monginevro.


Io le ho trovate ECCEZIONALI  (ura), ma comprendo che non essendo un materiale legato ai motori forse potranno risultare noiose a molti  (nonso) .....


... buona lettura  (felice)


L'abbecedario dei Grondan
Nel Briançonnese i Gondran A-B-C-D-E, da Séré de Rivières a Maginot - di Sylvie Bigoni

(http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/3abcdaireretro.jpg) (http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/3%20abcdaire%20retro1.jpg)(http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/miniature/3abcdairefronte.jpg) (http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/3%20abcdaire%202.jpg)

Monginevro dall'Infernet allo Janus
Una successione di generazioni fino al 21 giugno 1940 - di Sylvie Bigoni

(http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/2mongiretroita.jpg) (http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/2%20mongi%20cop2.jpg)(http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/2mongifronteita.jpg) (http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/2%20mongi%20cop1.jpg)


Lo Chaberton e le fortificazioni della Tagliata di Claviere - di Sylvie Bigoni

(http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/2chabertonretro.jpg) (http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/1%20lo%20chab%20retro2.jpg)(http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/miniature/1chabertonfronte.jpg) (http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/1%20lo%20chab%20cop1.jpg)

nuova edizione con molte più foto

(http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/1-lo-chab-new-fronteretro-ita-piccolo.jpg) (http://www.sylviebigoni.com/images/stories/libri/1-lo-chab-new-fronteretro-ita.jpg)
Titolo: Re: Camilleri2
Inserito da: Watson - 07 Settembre 2012, 13:13:00 pm
Questo breve racconto ve lo consiglio se amate camilleri, ma siete "stufi" del solito Montalbano  ;)


Il tailleur grigio di Andrea Camilleri

(http://www.andreacamilleri.net/camilleri/images/tailleur.jpg)Nel corso della sua lunga, irreprensibile carriera di alto funzionario di banca e di marito devoto, il protagonista di questo romanzo ha ricevuto tre lettere anonime.

Le prime due sono vecchie di decenni, l'ultima è recente e insinua dubbi sulla fedeltà della sua giovane e bellissima seconda moglie, Adele, una splendida femme fatale, una donna dotata in pari misura di ferma sensualità e di un gusto sobrio e deciso in tutto, anche nel vestire.

Nessuno si stupisce, dunque, che in alcune particolari circostanze ami indossare un castigato tailleur grigio.

Ma questo vestito assume un profondo significato simbolico.

Un significato che forse sarebbe molto meglio non conoscere mai...


E' una lettura bella, ma struggente.... dipende dai vostri ricordi personali, perchè può anche causare dolore (ma solo a quelli più sensibili)

in ogni caso è un piacevole Camilleri da leggere in appena tre ore, tre ore e mezza  (felice)


Quando Adele uscì, restò immobile, le narici allargate al massimo, a cogliere il lieve sciauro della sua pelle che ancora si sentiva nello studio
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Pacifico - 18 Settembre 2012, 09:40:49 am
limonare gente, limonare con scrupolosità


Il scritore #2 (http://www.youtube.com/watch?v=MPHw1QI3A_M#)

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: COIO3 - 18 Settembre 2012, 17:22:28 pm
Tra pannolino e pannolone, magari c'e' il tempo per una gita.

ho cominciato a vivere forte, solo andando incontro alla morte.


Mediterraneo - La fuga in barca (http://www.youtube.com/watch?v=ijtLHatPQVU#)


(gatto) Mimmo.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 06 Novembre 2012, 09:05:17 am
limonare gente, limonare con scrupolosità

non so te, ma questo è uno sport che ormai non ricordo più come si pratica......  (stupid)


In attesa che il paolo veronese torni a postare mi permetto di spostare qui una sua segnalazione su un libro che potrebbe interessare ai curiosi della teologia ( (vecchio)bisogna essere sempre curiosi, neh)


(http://www.queriniana.it/DBImage/0434.jpg)


L’Autore racconta la storia della felicità nel cristianesimo e mostra quello che il pensiero religioso e le odierne concezioni della felicità hanno da dirsi.
Un libro per mettere in discussione quello che uomini e donne intendono quando parlano di “felicità”.

Descrizione
L’atteggiamento scettico verso la felicità terrena sembra essere una parte costitutiva tradizionale del cristianesimo.

E tuttavia una lunga serie di pensatori cristiani si è costantemente occupata della questione della felicità. Di essi si occupa la prima parte del libro: in essa si mostra come da Gesù fino a Kant la felicità sia nel cristianesimo una questione, a cui non si cercano risposte soltanto in un aldilà, nel paradiso.

Ma le concezioni della teologia in fatto di felicità sono ancora oggi utili?
A questa domanda cerca di rispondere la seconda parte dell’opera: essa svolge in modo sistematico, con riferimento alle moderne elaborazioni culturali del tema della felicità, una visione teologica della felicità.
Una visione, secondo la quale l’uomo e la donna trovano liberamente e con serenità il coraggio e la fiducia in qualcosa di smisurato: impegnarsi per la propria felicità.
L’Autore racconta la storia della felicità nel cristianesimo e mostra quello che il pensiero religioso e le odierne concezioni della felicità hanno da dirsi.

Collana: Biblioteca di teologia contemporanea 134
ISBN 978-88-399-0434-8
Pagine: 232
Formato: 16 x 23 cm
Titolo originale: Gott und das Glück. Das Schicksal des guten Lebens im Christentum
© 2006
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 08 Novembre 2012, 17:41:07 pm
Di solito leggo romanzi, mi interessano quelli di avventura, di spie, qualche poliziesco....

... ma a volte riesco pure a leggere qualcosa di più impegnato o meglio qualche libro che parla di argomenti reali, veri, drammaticamente veri.


Me lo hanno consigliato ed io ve lo consiglio


si torna indietro di 10 anni, anzi di 20 anni e non per ricordare qualcosa di piacevole, ma per ripensare a quanto era difficile (e lo è ancora) la vita per alcune persone che hanno fatto la nostra storia contemporanea.



23 maggio - 19 luglio 1992



GIUSEPPE AYALA - CHI HA PAURA MUORE OGNI GIORNO i miei anni con Falcone e Borsellino


(http://www.qlibri.it/images/stories/jreviews/_0905chihapaura_1325269187.jpg)Ha detto Agnese Borsellino: Paolo cominciò a morire quando morì Giovanni, come due canarini che difficilmente sopravvivono a lungo l'uno alla morte dell'altro

Pare che un giorno ci ritroveremo ancora. Senza fretta, però. Loro ne hanno avuta troppa. Senza volerlo.

E così sia.

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 09 Novembre 2012, 16:28:14 pm
Questo è un mattone di libro....

.. difficile da leggere, difficile la capire, difficile da comprendere, diciamo che non è da leggere anche se i primo capitoli sono quelli più intriganti e controversi.


Laurence Gardner - LA LINEA DI SANGUE DEL SANTO GRAAL

(http://img2.libreriauniversitaria.it/BIT/240/020/9788854100206.jpg)

probabilmente l'autore per avvalorare le sue tesi inventa molti passaggi descritti nel libro, ma se partissimo dall'idea che il nuovo testamento non fosse stato scritto per essere capito dai non indiziati....

.... magari alcune trovate potrebbero essere anche credibili ed incredibili  (sorpreso)



La tesi è semplice, Gesù non è morto e resuscitato, ma si è sposato con Maria Maddalena (che non era una prostituta), la quale si è trasferita in Francia e la sua prole (3 figli) è emigrata dapprima in Bretagna e poi in Scozia.....

... ok, non commento e non approfondisco, ma se vi capiterà di leggere la prima parte, allora discutiamone, perchè a volte l'impossibile nasconde un bricciolo di verità.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: luigi spino - 26 Dicembre 2012, 23:39:01 pm
intanto auguri a tutti...
 
quindi una citazione degna di nota (forse meritevole di finire tra gli avvistamenti cartacei)

sfogliando l'ultima fatica di uno dei miei scrittori preferiti, ossia "Di tutte le ricchezze" di Stefano Benni, ho avuto la soddisfazione di scoprire che il protagonista del romanzo guida una vecchia Dyane scassata...

una scelta non casuale, visto che anche l'auto serve a descrivere la personalità del protagonista

quindi a voi un piccolo assaggio del libro

"...madame Dyane era stata restaurata e mi attendeva al garage. Dovevo andarla a ritirare presto, perché era in compagnia di macchinacce moderne e tamarre che la deridevano, e un'auto derisa è incline a perdere autostima e olio".

 (felice)

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Woodstock - 13 Marzo 2013, 16:51:35 pm
questa citazione non è prorpio bicilindrica, ma forumistica di sicuro lo è  (appl)

mi sono messo in testa di leggere tutta la saga di Harry Potter e sono arrivato al 4° libro "Il calice di fuoco" quando faccio una strabiliante scoperta  (sorpreso)

Erano a metà dei loro piatti di salciccie e uova quando il signor Weasley balzò in piedi sorridendo e sventolando un braccio verso un uomo che veniva loro incontro.
"Aha!" disse. "L'uomo del momento! Ludo!"
Ludo Bagman era di gran lunga il personaggio più vistoso che Harry avesse mai visto fino a quel momento....


Mi chiedo solo quale dei due ludo avrà visto Harry, l'originale o la copia  ;)

(http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?action=dlattach;attach=18195;type=avatar)
il "fasullo" è quello a sinistra  ;D

(http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?action=dlattach;attach=17285;type=avatar)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ludo - 13 Marzo 2013, 16:54:15 pm
 (muoio) (stupid) (sorpreso) ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Aspes - 13 Marzo 2013, 17:27:27 pm
Vi segnalo questo libro di un autore esordiente, molto bello ed emozionante .. seguite questo link, vi portera' alla pagina con i  commenti ... da non perdere .. !!!!!   ;D

http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=228091 (http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=228091)

(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10220/Badiot%7E0.jpg)

Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ludo - 13 Marzo 2013, 17:31:00 pm
Mi ricorda qualcuno ;D

 (su) (superok)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Lu - 13 Marzo 2013, 17:37:56 pm
Congratulazioni
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: 10nico - 28 Luglio 2014, 22:03:32 pm
Oh ma che bello!

Nel mio viaggio indietro nel tempo (forumistico) mi sono imbattuto in questo topic...perchè non contribuire?

Un libro che mi ha fatto sognare quando avevo i capelli...

"La spada di Shannara"

Un libro che mi ha fatto viaggiare nella galassia

"Hyperion"

Un libro che mi ha fatto PALULI!

"Misery non deve morire"

E mi fermo qui...per ora (sì è una minaccia  (muoio) )

Popperità letteraria! (vecchio)

10nico
Titolo: Re: La biblioteca di 10nico
Inserito da: Watson - 29 Luglio 2014, 10:00:04 am

E mi fermo qui...per ora (sì è una minaccia  (muoio) )

Popperità letteraria! (vecchio)

10nico

Ottimo, sono felice che tu abbia scoperto anche questo angolo del forum o come diceva il mitico magomerlino "questa nicchia del castello"  (appl)

Fai bene a proporre i tuoi libri, non ci sarebbe da aggiunmgere nulla, magari se ti fa piacere (a me si che fa piacere  :P) potresti inserire le copertine dei libri segnalati, ma non è indispensabile, anzi è solo un esercizio di stile criticabile  (nonso)


Però lo faccio per te  (stupid)

 (abbraccio)  (felice)


Un libro che mi ha fatto sognare quando avevo i capelli...

(http://ecx.images-amazon.com/images/I/8114JtIt%2ByL._SL1154_.jpg)

Un libro che mi ha fatto viaggiare nella galassia

(http://www.chelibro.com/wp-content/uploads/2014/06/Hyperion-Dan-Simmons.jpg)

Un libro che mi ha fatto PALULI!


(http://softstreaming.altervista.org/blog/wp-content/uploads/2010/09/MISERY-NON-DEVE-MORIRE.jpg)

 (felice)





Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 18 Marzo 2016, 08:23:05 am
Quando leggo che qui in OT ci sono solo rutti, donne nude e alcolici.... penso che molti proprio non immagino che qui si può trovare di tutto, e parlare di tutto, cercando di allargare le conoscenze dei bicilindrici verso altre tematiche e altre passioni  :)



Riapro questa rubrica abbandonata per segnalarvi un libro che solo il vichingo credo riuscirebbe a leggere  (stupid)


Jordana Schmidt - Ente zu verschenken

(http://www.rowohlt.de/bild/11a9/3188716/3/192/978-3-499-62936-5.jpg)

'infermiera pediatrica che 25 anni orsono decise di entrare in convento presso la Congregazione delle Suore Domenicane di Betania dove è stata direttore di istruzione pe ri bambini di un villaggio in Germania.

In questo libro racconta quei giorni che precedettero l'ingresso nella vita monastica e lo fa posando accanto alla sua 2cv  (su)

se conoscete il tedesco.....
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: tiotio - 18 Marzo 2016, 09:17:16 am
ebbravo tony per aver riaperto una rubrica della quale non ricordavo l'esistenza, non so se in passato ho dato il mio contributo, nel dubbio vi segnalo un libro uscito qualche anno fa, simpatico, una storia italiana di 3 personaggi che giunti a mezza età decidono di stravolgere la propria vita tentando una impresa strampalata...

(http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRLBtgXPJknTT2KsjzJ47qNvPNRFRH1cEChLOuQ2cO6UHE-mXTg)

io mi sono divertito, è un racconto che leggi in poche ore ma molto simpatico!!
e poi c'è la mitica giulia, che se avessi potuto...  ;)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: CDSC - 18 Marzo 2016, 10:51:06 am
Noi abbiamo pubblicato questo:

(http://www.vitadistile.com/wp-content/uploads/2016/01/Copertina-DS-874x1024.jpg)


Dentro c'è anche parte della storia dell'azienda Citroën ed inevitabilmente anche molto di 2CV.

Qui c'è qualche recensione:

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2015/12/21/news/citroe_n_ds_une_histoire_d_amour-129860988/ (http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2015/12/21/news/citroe_n_ds_une_histoire_d_amour-129860988/)

http://www.vitadistile.com/2016/01/22/citroen-ds-une-histoire-damour/ (http://www.vitadistile.com/2016/01/22/citroen-ds-une-histoire-damour/)

http://motori.corriere.it/motori/anteprime/16_febbraio_29/citroen-ds-dea-auto-raccontata-aneddoti-storia-de7c1c4c-df20-11e5-8660-2dd950039afc.shtml (http://motori.corriere.it/motori/anteprime/16_febbraio_29/citroen-ds-dea-auto-raccontata-aneddoti-storia-de7c1c4c-df20-11e5-8660-2dd950039afc.shtml)
 (felice)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: LEANDRO - 18 Marzo 2016, 14:09:57 pm
Maurizio Complimenti  (appl), cortesemente mi dici dove lo posso acquistare perchè lo vorrei regalare a mio Padre
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: CDSC - 19 Marzo 2016, 11:27:02 am
Maurizio Complimenti  (appl), cortesemente mi dici dove lo posso acquistare perchè lo vorrei regalare a mio Padre

Ciao Leandro, puoi ordinarlo direttamente dall'editore, scrivendo a info@edizionimediceafirenze.it
Tieni presente che oltre al libro, esiste una "guida all'acquisto", di una cinquantina di pagine, che contiene tutti i numeri di telaio, le combinazioni dei colori e allestimenti e tutto ciò che serve per capire esattamente quale versione ti trovi davanti.

 (felice)

Qui il libro: http://www.edizionimediceafirenze.it/prodotto/citroen-ds-une-histoire-damourlibro/ (http://www.edizionimediceafirenze.it/prodotto/citroen-ds-une-histoire-damourlibro/)

Qui la guida all'acquisto: http://www.edizionimediceafirenze.it/prodotto/citroen-ds-guida-allacquisto-2016/ (http://www.edizionimediceafirenze.it/prodotto/citroen-ds-guida-allacquisto-2016/)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: LEANDRO - 19 Marzo 2016, 17:59:02 pm
Ordinato
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Watson - 11 Aprile 2016, 17:36:26 pm
Stamattina mentre mi recavo al lavoro mi sono accorto di non aver sostituito l'ultimo libro letto con quello nuovo  (stupid)

Mannaggia ed ora cosa leggerò nella pausa pranzo.... speriamo che piova almeno così non avrò perso tempo


è quello che mi sono detto guidando, poi come succede a volte  quando capita qualcosa di non programmato, questo apparente disguido si è rivelato una bella sorpresa   :)


Ma andiamo con ordine, arriva l'ora del pranzo e mi reco in mensa, all'uscita senza libri da leggere, mi viene in menteo che nei pressi c'è un negozio di libri usati, che ho visto di sfuggita, ma in cui non ho messo mai piede, entrando chiedo dei libri gialli ed il commesso mi dice di guardare in un'enorme cestone;

rovisto un poco ed ecco un libro sui templari, un romanzo, guardo la trama e pensando al cammino di m.real, decido di prenderlo, ma la sorpresa inaspettata è solo un paio di libri più sotto, quando girandone uno con la copertina gialla....


la zia

.... è quello che stavo per urlare, un sorriso mi si è stampato sul volto è la giornata è diventata improvvisamente radiosa  ;D


(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10023/normal_PartitaDoppia_dyane.jpg)


22 marzo

Venti giorni inutili sono passati da quella telefonata.
E' svanita nel nulla.
Abbiamo trovato la sua Dyane a Rapallo, vicino al porticciolo.
Avendo la "delizia" di essere il procuratore, mi è toccata l'indagine.
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: zia anita - 11 Aprile 2016, 17:45:38 pm
e lei ha strappato un sorriso alla zia.....

contagio di riflesso.

signori, abbiamo chiuso il circuito
questo forum è positivo.

attaccare il meno....altrove. ;)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ludo - 11 Aprile 2016, 17:47:43 pm
e lei ha strappato un sorriso alla zia.....

contagio di riflesso.

signori, abbiamo chiuso il circuito
questo forum è positivo.

attaccare il meno....altrove. ;)

 ;D
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: 10nico - 11 Aprile 2016, 19:45:46 pm
questo forum è positivo.

attaccare il meno....altrove. ;)

 (superok)

W IL +

(ola) (ura)  (ole) (ballo)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: zia anita - 11 Aprile 2016, 21:42:25 pm
(https://dawngrant.com/wp-content/uploads/2015/03/stay-pos.jpg)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: narota - 06 Giugno 2016, 18:15:13 pm
(http://pxhst.co/avaxhome/27/b0/003db027.png)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: 10nico - 06 Giugno 2016, 21:25:16 pm
Oh boy!  (sorpreso)

(http://images5.fanpop.com/image/photos/31200000/Sam-dr-sam-beckett-31211598-766-535.jpg)

 (stupid)
Titolo: Re: La biblioteca
Inserito da: Ludo - 18 Agosto 2016, 07:23:22 am
Mmmmmmmm,....

Me l,ha comperato la Luda, non so se spaventarli o me o ;D
L,ho letto, e non ci dico nulla.

La separazione del maschio, di Francesco Piccolo.

Provateci ;D
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: narota - 22 Febbraio 2017, 17:10:48 pm
(http://cultura.biografieonline.it/wp-content/uploads/2015/09/Canzoni-della-giovinezza-perduta.jpg)

 (felice)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Watson - 09 Giugno 2017, 14:20:22 pm
Quando l'ho visto in libreria pensavo che ci fosse all'interno un racconto con la 2cv  (sorpreso)


non c'è, ma ci sono in compenso diversi brevi racconti di fantascenza (dei classici) facili da leggere e interessanti per chi li sa apprezzare (post)



Però bisogna dirlo che senza di lei sulla copertina, molto probabilmente questa raccolta di racconti sul viaggio nel tempo non l'avrei notata  (stupid)


(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10023/Viaggi_nel_tempo_con_la_2cv.jpg)  (appl) (felice)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: m.real - 09 Giugno 2017, 17:07:22 pm
 (felice) Watson la copertina del libro e stata disegnata da un pittore argentino (Alejandro Birdisio) che disegna quadri di ambientazione futuristica , ho già avuto modo di vedere alcune sue opere su riviste di auto d'epoca ,ne posto altre 2 con soggetto la 2CV.(http://www.ufunk.net/wp-content/uploads/2016/07/Alejandro-Burdisio-6.jpg)(http://www.ufunk.net/wp-content/uploads/2016/07/Alejandro-Burdisio-16.jpg)(http://www.ufunk.net/wp-content/uploads/2016/07/Alejandro-Burdisio-1.jpg)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Watson - 12 Giugno 2017, 11:39:32 am
Si, le avevo notate anche su alcuni post del Polo(n)  (appl)

Davvero belli come disegno di un mondo futuristico con le nostre care bicilindriche (ed auto ancien in genere)  (su)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: claudyane6 - 12 Giugno 2017, 22:48:46 pm
futuristiche significa che circoleranno anche in futuro, giusto?
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Watson - 13 Giugno 2017, 09:05:50 am
penso di si, forse nel futuro invece di inventarsi vetture fantascentifiche, recupereranno le nostre amate bicilindriche e le faranno volare nei cieli delle megalopoli del futuro  (nonso)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: m.real - 13 Giugno 2017, 10:38:08 am
 (felice) Se dopo 70 anni sono ancora in circolazione ,io credo che circoleranno per almeno altri 70 (guid).
Claudyane6 bello il nuovo avatar (appl) (appl)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: claudyane6 - 13 Giugno 2017, 13:17:00 pm
mi hanno fotografato proprio bene durante il giro a Vignola
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Golf - 13 Giugno 2017, 13:19:53 pm
mi hanno fotografato proprio bene durante il giro a Vignola

Ma a vignola hanno la guida a Sx ?
 (felice)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: claudyane6 - 13 Giugno 2017, 13:21:27 pm
 (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)

effetto ottico
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Watson - 25 Luglio 2017, 11:25:17 am
L'ho trovato in libreria, però confesso che non l'ho ancora letto  (stupid)

dal titolo sembrerebbe interessante, magari c'è pure qualcuno di voi che compare nelle 101 storie mai raccontate (post)



(https://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10023/libro_citroen2cv.jpg)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: claudyane6 - 07 Agosto 2017, 21:27:36 pm
ricevuto come regalo a natale, l'ho letto ma non ti dico come va a finire  (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Skassamakkinen - 21 Agosto 2017, 15:40:30 pm
 (sorpreso)

LO VOLLIO!!!
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: m.real - 28 Agosto 2017, 16:01:30 pm
 (felice) Lo letto tutto dun fiato(https://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/11298/P1100131.JPG) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl)
e poi tanta nostalgia per l'estate del 2013 passata in Sardegna ,quando ci rincontreremo ti racconterò qualcosa di più.
Grazie Skassa per le belle emozioni che mi hai fatto ricordare ,leggendo il tuo libro. (superok) (superok)
E poi Guendalina a la stessa età\colore della mia Siouxsie.
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: claudyane6 - 28 Agosto 2017, 17:01:20 pm
incredibbbile!!!!!! pensavo fosse uno scherzo ed invece......

ecco il perchè delle assenze dal bar.....
Titolo: La biblioteca : Esordio di un nuovo autore citronico
Inserito da: Paolon - 28 Agosto 2017, 17:23:02 pm

Un conto è avere un concittadino "estroso, Diverso"
e altro è trovarlo a CastelDelRio a presentare i suoi racconti.

Solo orgoglio di parte?
Assolutamente no e lo può intuire chi legge gli ameni raccontini che ha distribuito nel Forum.
Che poi uno si ritrovi ritratto in una dimensione onirica/surreale fa divertire e piacere  (vecchio)

Purtroppo il libretto risulta già esaurito  (stupid)
Non resta che l'Autore si metta d'accordo con l'Editore per farne una versione in PDF, come per il libro dello scorso anno.... (sorpreso)

A voi, sfortunati assenti a CastelDelRio, la capacità di solleciTarlo..  (nonso)
Titolo: La biblioteca: Il novello Autore e il bravo Presentatore
Inserito da: Paolon - 28 Agosto 2017, 17:40:22 pm
(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10964/normal_DSCN7118.JPG)

(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10964/DSCN7119.JPG)

 (sorpreso) (su) (appl)
Titolo: Re:La biblioteca : Esordio di un nuovo autore citronico
Inserito da: Skassamakkinen - 28 Agosto 2017, 18:21:11 pm
Purtroppo il libretto risulta già esaurito  (stupid)

L autore del libretto è, invece, esaurito di suo..  (muoio) (muoio)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: 10nico - 28 Agosto 2017, 18:28:03 pm
Complimenti per le produzioni letterarie Vichingo!  (appl)  (compl)

Ammirevole sia la produzione in se che il coraggio di esibirla in pubblico!  (appl)  (bravo)

Adesso potrai anche dire che sei esaurito perchè lo sforzo letterario ti ha prosciugato!  (muoio)  (abbraccio)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Skassamakkinen - 28 Agosto 2017, 18:29:02 pm
(felice) Lo letto tutto dun fiato(https://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/11298/P1100131.JPG) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl) (appl)
e poi tanta nostalgia per l'estate del 2013 passata in Sardegna ,quando ci rincontreremo ti racconterò qualcosa di più.
Grazie Skassa per le belle emozioni che mi hai fatto ricordare ,leggendo il tuo libro. (superok) (superok)
E poi Guendalina a la stessa età\colore della mia Siouxsie.

 (abbraccio) (abbraccio) (abbraccio)
Grazie Rino! Troppo buono!!  ;D
Titolo: Re:La biblioteca: Il novello Autore e il bravo Presentatore
Inserito da: Skassamakkinen - 28 Agosto 2017, 18:30:55 pm
(http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10964/normal_DSCN7118.JPG)

Madonna se son brutto.
Me lo diceva sempre la mia mamma che non ero bello, ma cosi non pensavo.

Censurare! Censurare! (giu)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: 10nico - 28 Agosto 2017, 18:47:48 pm
Piu che brutto, direi che sembra che stai trattenendo un rutto  (muoio)

Oppure che ti sei ricordato di aver lasciato il gas acceso a casa  (sorpreso) (paura) (esp)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Skassamakkinen - 28 Agosto 2017, 18:50:32 pm
No.
Controllavo con la lingua che ci fossero tutti i denti, prima di rispondere.
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: 10nico - 28 Agosto 2017, 18:57:51 pm
No.
Controllavo con la lingua che ci fossero tutti i denti, prima di rispondere.

Saggia precaussion!  (appl)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Dany - 28 Agosto 2017, 19:17:37 pm
 (sorpreso)
Ma caspita Skassa! Non sapevo di questa tua pubblicazione.

Non può mancare nelle mie letture notturne, ne devo avere una copia!

Il mio regno per il libro dello Skassa!
 (matto) (matto)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: 10nico - 28 Agosto 2017, 19:28:39 pm
(sorpreso)
Ma caspita Skassa! Non sapevo di questa tua pubblicazione.

Non può mancare nelle mie letture notturne, ne devo avere una copia!

Il mio regno per il libro dello Skassa!
 (matto) (matto)

Uela Dany, ci hai pure il regno?  (sorpreso)  :o

E stica, meco, stami!  ;D
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Skassamakkinen - 28 Agosto 2017, 19:58:35 pm
(sorpreso)
Ma caspita Skassa! Non sapevo di questa tua pubblicazione.

Non può mancare nelle mie letture notturne, ne devo avere una copia!

Il mio regno per il libro dello Skassa!
 (matto) (matto)

 (sorpreso) (sorpreso) (sorpreso)
Dany!!
Sei sicuro di volerlo leggere, di notte poi!!!
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Dany - 28 Agosto 2017, 20:21:14 pm
Citazione
UelaDany, ci hai pure il regno?

Eccerto che c'ho il regno: è fatto da me ipso medesimo, dalla mia casupola e dalle mie bicilindriche  ;D

Citazione
Sei sicuro di volerlo leggere, di notte poi !!!

Perché, è un libro de paura ?






Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Paolon - 28 Agosto 2017, 21:37:04 pm
Citazione
UelaDany, ci hai pure il regno?

Eccerto che c'ho il regno: è fatto da me ipso medesimo, dalla mia casupola e dalle mie bicilindriche  ;D

Citazione
Sei sicuro di volerlo leggere, di notte poi !!!

Perché, è un libro de paura ?


Pssssss..... già si parla di copie pirata da stamperie clandestine....
Il Capitano sembra stia indagando...
Ma quando mollerà i diritti di copirat ??

Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Watson - 29 Gennaio 2018, 11:09:47 am
Il più bel regalo di Natale l'ho ricevuto da un amico bicilindrico  (abbraccio)

(https://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10023/Libri_2cv_forum.jpg)


L'ho letto tutto e devo dire che ti prende molto e ti trasporta veramente nei luoghi descritti così bene dall'autore  (appl)

Complimenti anche da parte mia  (felice)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: marco bonafini - 20 Luglio 2018, 09:48:31 am
se vi fa piacere leggere un libro vero e divertente vi propongo il mio che trovate con google 'baiosi bonafini marco' o ordinabile nelle librerie. Una storia vera , per tutte le età di un'epoca che non tramonta mai.Not a valid youtube URL
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Anita - 16 Luglio 2019, 13:01:22 pm
Continuo ad essere affascinata dalla lettura, finisco un libro e comincio subito con la lettura di un altro ,mi permetto di consigliarvi un libro di Camilleri, che mi è stato regalato (quando si dice "conoscere bene una persona"  :D) "Km 123" molto bello, simpatico e veloce da leggere ,


Buona lettura a Tutti  (caffe)



 (felice) (guid) :D
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Watson - 16 Luglio 2019, 16:40:19 pm
Che bello trovare altri adepti alla lettura  (appl)

un tempo non sopportavo i libri, era quando ti obbligavano a scuola a leggere durante l'estate.... che noia  (muro)


Poi senza un motivo preciso ho iniziato a trovarli interessanti e mi sono abituato ad una lettura costante anche se solo per uno o due ore al giorno  (appl)



Camilleri è un grande, non ho letto il libro da te suggerito, ma vorrei segnalare uno degli ultimi su Montalbano (2018)

Il metodo Catalanotti

(https://sellerioit.cdn-immedia.net/upload/assets/files/841,it,10720/8929-3.jpg)


Senza svelare nulla posso solo anticipare che nella vita del famoso commissario compare una certa Antonia  (sorpreso) che regalerà a Montalbano dei sentimenti mai provati prima  (sex)



Il rogo che avvampò tutta la notte
E che ti arse fino alla più fonda radice
Alla prima chiaria, si smorzò, perse impeto e vigoria,
mutò il suo rauco ruggire
in un balbettante crepitio.
Poi tacque, per sempre.
Ero, lo sapevi, l'ultimo fuoco concessoti
dagli Dei nel tuo più che tardo autunno.
Non ce ne saranno altri.
Ma adesso basterà un Everest di cenere
Per seppellire questa manciata di braci
Che ancora si ostinano a bruciare?

Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: mario55 - 16 Luglio 2019, 20:18:13 pm
Restando al Grande Camilleri segnalo il suo "Km 123", non riesco ad inserire la copertina, come piace a Watson, perché con il tablet è complicatissimo.

Mario55
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Watson - 16 Luglio 2019, 20:47:35 pm
Caspita hai ragione, ci dovevo pensare io prima di postare l'altro libro  (stupid)

(https://www.librimondadori.it/content/uploads/2019/03/978880471637HIG-354x480.jpg)


P. S.  è si con il tablet è un casino, ma anche dal cell non è che sia più facile, neh  ;)
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: claudyane6 - 16 Luglio 2019, 20:48:21 pm
Camilleri ha da tempo scritto l'ultimo Montalbano che verrà stampato postumo (o almeno io ricordo questo)
da quel che dice Toni mi sa che questo sia il preludio
di Camilleri non si hanno notizie da un po...  (nonso) aspettiamo
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Watson - 16 Luglio 2019, 21:25:49 pm
Si l'avevo letto anch'io che il finale di Montalbano fosse già stato scritto (post)

Combinazione l'ultimo libro è uscito quando Camilleri si è sentito male, si intitola "Il cuoco dell'Alcyon"

(https://sellerioit.cdn-immedia.net/upload/assets/files/841,it,11729/10327-3.jpg)


Cercando in rete ho trovato questo:

Ho scritto la fine dieci anni fa – disse lo scrittore siciliano nel 2017 –, ho trovato la soluzione che mi piaceva e l’ho scritta di getto. Montalbano non morirà, nessuna autopsia. Ma non potrà sbucare da nessuna altra parte. Se ne andrà, sparirà senza morire.

Il libro si trova nella casa editrice Sellerio e dovrebbe intitolarsi "Riccardino"
Titolo: Re:La biblioteca 17 luglio 2019
Inserito da: Watson - 17 Luglio 2019, 09:22:18 am
Che strana coincidenza, ieri parlavamo di lui e oggi il grande Andrea Camilleri ha deciso di lasciarci per andare a raccontare le sue bellissime storie a chi non c'è più....


(https://www.einaudibologna.it/images/copertine/imeridiani_camilleri.jpg)


"Se potessi, vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio cunto passare tra il pubblico con la coppola in mano"


.. è mancato stamattina all'età di 93 anni.
Titolo: Re:La biblioteca
Inserito da: Anita - 17 Luglio 2019, 09:24:12 am

di Camilleri non si hanno notizie da un po...  (nonso) aspettiamo

...Alle ore 08.20 del 17 luglio 2019 presso l'Ospedale Santo Spirito è deceduto il Maestro Camilleri...Che la terra ti sia lieve