2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Ribaltamento in curva  (Letto 3773 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

stef21_93

  • Visitatore
Ribaltamento in curva
« il: 27 Maggio 2013, 18:57:33 pm »
Qualcuno mi sa dire con precisione dal punto di vista meccanico/sospensioni/assi come mai le 2cv non si ribaltano mai in curva?grazie

Offline Dogui57

  • Residente
  • ***
  • Post: 137
Re: Ribaltamento in curva
« Risposta #1 il: 27 Maggio 2013, 20:39:53 pm »
... cazzarola!!!!! .... (sorpreso) (sorpreso) (sorpreso)
Aquila muscas non captat

Offline claudyane6

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6723
Re: Ribaltamento in curva
« Risposta #2 il: 27 Maggio 2013, 21:13:22 pm »

Offline CitroBaz

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1001
  • 100 anni di Citroen
Re: Ribaltamento in curva
« Risposta #3 il: 27 Maggio 2013, 21:57:13 pm »
Come dice Claudyane, in un precedente post si è parlato del mitico mito della 2cv che non si può ribaltare nella normale marcia in avanti, la questione è che stefi21_93 ha fatto una domanda molto più dettagliata che richiede risposte molto più tecniche che non i soliti sentiti dire o i nostri tentativi strampalati di esasperare le curve con 2cv o derivate.

Per quel poco che ci capisco, due fattori interessanti possono essere i seguenti:

1) le ruote anteriori, quando sterzate si piegano visibilmente verso l'interno della curva;  (su)

2) le sospensioni indipendenti col mollone centrale permettono la variazione dell'interasse.  ???

Sviluppando i due punti, abbiamo che secondo il punto (1), le ruote anteriori offrono sempre la migliore impostazione per la tenuta di strada in quanto, restando perpendicolari in curva, appoggiano al meglio il battistrada sull’asfalto.
Per favorire questa caratteristica, è ovviamente molto importante la qualità della gomma stessa.  ;)

Per quanto concerne il punto 2, invece, bisogna affrontare un po’ di meccanica e geometria.

Come dicevo (vecchio), essendo i due bracci di sospensione e le ruote di ogni lato collegati fra loro dal mollone centrale, abbiamo che, in curva (proporzionalmente alla velocità e alla conseguente piega) i due bracci di sospensione che si trovano all’interno della curva tendono a scendere, perciò ad avvicinare tra loro le ruote, mentre quelli dal lato esterno tendono a rialzarsi (sempre relativamente al corpo vettura) e quindi ad allontanare le ruote tra loro.

Ne consegue che, in maniera proporzionale all’esasperazione della curva e del rollio, la disposizione delle ruote al suolo assume la forma di un trapezio in cui le ruote esterne alla curva delimitano il lato maggiore (generalmente definito “base”) mentre quelle interne delimitano il lato minore. Questa conformazione conferisce una estrema stabilità alla macchina perché fornisce una base di appoggio molto più ampia verso il lato esterno della curva.

Si potrebbe obiettare che l’estensione della proiezione al suolo riguarda solo la parte anteriore e posteriore e non quella laterale, che riguarda molto più da vicino il problema del ribaltamento, ma qui subentra un’altra caratteristica delle nostre care automobili: la disposizione dei pesi e la caratteristica inclinazione verso l’anteriore.  (?)

Il fatto che la maggior parte del peso (circa il 65%, se ricordo bene  (nonso) ) sia sull’assale anteriore, fa sì che per quanto si possa girare bruscamente ad elevata velocità, gli effetti di cui sopra non porteranno mai (in condizioni di asfalto buono e gomme buone) a raggiungere comunque il fondo corsa della sospensione anteriore esterna alla curva, prima che le gomme perdano aderenza sull’asfalto provocando il fenomeno cosiddetto del sottosterzo, quando cioè l’auto perde aderenza con le ruote anteriori allargando l’angolo di sterzata.  (guid)

Se invece le condizioni di aderenza sono più scarse, è facile incorrere nel caso opposto, cioè di sovrasterzo perché mantenendo una buona aderenza la parte anteriore, sovraccaricata dal peso del motore, la parte posteriore tende ad alleggerirsi e perdere così di aderenza scivolando verso l’esterno della curva, portando il muso della vettura verso l’interno della curva …

... pronto a schiantarsi contro un cumulo di neve come è successo a me più volte!!  (muoio) (muoio) (muoio)

Spero di essermi spiegato. Spero poi che qualcun altro abbia spiegazioni più sensate da aggiungere...  ;D

"Siamo come ci siamo fatti..."     (Gandhi)