2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Dyane Electra  (Letto 191 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 21808
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Dyane Electra
« il: 17 Maggio 2019, 11:26:31 am »
Questo 3D avrei dovuto aprirlo ben 20 anni fa, ma all'epoca non conoscevo questa storia  (nonso) poi una foto particolare di una dyane vista su WA mi ha incuriosito ed ora eccomi a raccontarvi di un progetto di derivata elettrica perfettamente riuscito  (appl)


la Dyane Electra




Tutto ha inizio nel lontano 1985 quando Jean Donnier, meccanico del Solar Club del CERN,  partecipa alla corsa svizzera "Tour de Sol" riservata ad auto spinte ad energia solare.

L'idea che nasce è quella di trasferire la tecnologia elettro solare su una vettura "normale" e la scelta di tale vettura si concretizza con quella più straordinaria che abbiano mai inventato dopo la 2Cv, una Dyane  (appl)


I lavori iniziano tra il 1997 e il 1998, la dyane scelta è del 1973, viene rimosso il motore a benzina sostituito da un motore trifase elettrico da 12KW, viene mantenuta la frizione, il cambio, il differenziale e la trasmissione sulle ruote anteriori.

Il collegamento elettrico tra motore e batteria viene assicurato da un modulo di controllo e regolazione della potenza bidirezionale che consente sia il funzionamento del veicolo che il recupero dell'energia di rigenerazione.



Nel baule è stato posizionata il pacchetto batterie al piombo-acido del peso di 210 kg, poi sostituite con batterie ai polimeri di litio da 75 kg con capacità energetica di 6,7 KWh eventualmente accoppiabili con un'altro pacchetto, la vita di queste batterie è garantita per 200.000 km.




Inizialmente la prima soluzione aveva obbligato Donnier a sacrificafre la panchetta posteriore, a sostituire i cristalli laterali con una lastra di plexiglass il tutto per ridurre il peso, riducendo di fatto l'utilizzo a sole due persone;

la velocità massima scende a 105 km/h con un consumo medio di 0,11 KWh/km con un'autonomia di 50 km, che diventano 60 con il recupero di energia in fase di frenatura





fino al 2004 aveva percorso 25.000 km con 2 pacchi di batterie al piombo  (guid)


Poi con il cambio delle batterie e la riduzione considerevole del peso, la dyane potè ritornare ad avere la panchetta posteriore e trasportare quindi 4 persone  (appl)

Il consumo si riduce a 0,09 KWh/km e l'autonomia aumenta a 80 km, il doppio con due pacchetti di batterie al litio

sul cruscotto vengono aggiunti due strumenti per consentire di conoscedre l'intensità delle batterie ed il loro consumo



ovviamente l'aspetto economico non è da trascurare, senza contare le ore che Donnier ci ha messo nella trasformazione (2.000), il costo totale dell'operazione è stato di 35.000 CHF, che fanno 21.000 €  (sorpreso) , ma questo è un prototipo unico.

termino con un video del 2007 in cui si vede derivata e progettista spiegarne il funzionamento (in francese)  ;D

W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 21808
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re:Dyane Electra
« Risposta #1 il: 17 Maggio 2019, 16:36:49 pm »
Il miglioramento più evidente che è stato fatto sulla Dyane Electra è senz'altro aver aggiunto un enorme pannello solare sul tettuccio  (sorpreso)



notare le cifre indicate sul bauletto, 21 anni e 174.000 km  (superok)


questo pannello solare serve per ricaricare le batterie aumentandone l'autonomia, quando si viaggia in afree senza la possib ilità di ricaricarle dalla presa di corrente  ;D

il pannello è amovibile e permette una potenza elettrica di 1,4 KWp, inoltre c'è la possibilità di utilizzare l'energia fotovoltaica in eccesso immettendola nella rete elettrica

ovviamente questo pannello ha un costo di 15.000 CHF, 9.000 €

queste cifre sono indicative, in quanto si riferiscono al 2010, probabilmente oggi una modifica del genere ed un pannello solare costeranno sicuramente di meno  ;)



La nostra dyane ha pure partecipato alla 4° traversata delle Alpi per veicoli elettrici del 2009 salendo fino alla mitica Cima della Bonette 2.802 metri  (guid)








per concludere una considerazione, su un personaggio Jean Donnier che caparbiamente ha progettato, collaudato e aggiornato un progetto di auto elettrica in anni in cui ancora non se ne parlava con tanto ingegno, non ho idea della sua età, ma vederlo mi fa capire di che fibbra sono fatte le persone mature rispetto a molti giovani (senza offesa per i giovani bicilindrici)




 (abbraccio) (guid)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi