2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: comitato liberazione euro 0  (Letto 9590 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

GattoKea

  • Visitatore
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #30 il: 04 Dicembre 2006, 22:44:56 pm »
Volete sapere l'ultima...le centraline qui a Venezia rilevano concentrazioni di smog pari a mestre.....??!!! ma se le macchine qui non ci sono???
L'ho sempre detto io che le pantegane non hanno la catalitica!!!
Sono schifato  >:(
 (ciao)


I vaporetti dove li metti?
 (matto)

Offline kaneda03

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1697
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #31 il: 04 Dicembre 2006, 22:45:40 pm »
smettila con la pasta e fagioli....
Se non sono io per me, chi sarà per me?
Se non così, come?
E se non ora, quando?”

obel-ic

  • Visitatore
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #32 il: 05 Dicembre 2006, 10:08:33 am »
Haha!! i vaporetti hanno un motore a gasolio che ne aziona uno elettrico che da il movimento all'asse dell'elica, e cmq non sono così tanti da giustificare pm10 come a mes3 città agli onori della cronaca per il costante supermegatraffico della tangenziale....ho pensato anche alle navi, ma di inverno ne passeranno 2 al mese...quindi...???Boh?
E se pensassimo alle Jene o a Striscia? io ho delle conoscenze nei media nazionali, una volta stilato un progetto posso andare a rompere per sentire se ci sono speranze.
Dai ragazzi!! che li facciamo neri!! (pugil) (pugil) (scontro)
 (birra)

Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3457
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #33 il: 05 Dicembre 2006, 10:16:23 am »
Mi sembra che Angelo (2civivi) abbia già provveduto a contattare le Iene, se non ricordo male gli aveva mandato alcuni scritti tratti dalla LdL e gli aveva esposto la questione alcuni mesi fa.
Forse se li contattassimo ancora... e in più persone...

L'opzione c'è:
http://www.iene.mediaset.it/segnalazioni.shtml
« Ultima modifica: 05 Dicembre 2006, 11:02:11 am da Elena MeM »
Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #34 il: 05 Dicembre 2006, 14:00:30 pm »
la dichiarazione d'intenti richiesta da pacifico è quella che si potrebbe verificare solo ritrovandoci tutti........

ovvio che purtroppo, è una cosa + che naturale, molti sentendo che l'iscrizione ad un registro toglie da "alcune grane", non saranno + interessati ad un tipo di "battaglia civica" per dei diritti negati.

non è il diritto ad inquinare....il primo dovrebbe essere il diritto a sapere ad essere informati correttamente e a non avere notizie faziose e tendenziose.

di dispositivi antiinquinamento o comunque che abbattono l'inquinamento ce ne sono ma le logiche di potere non te li fanno omologare  in motorizzazione nonostante ilfttoche siano testati da diversi enti.....
ne avete una prova a questo sito:

www.bl-servizi.com

nonostante questo dispositivo dal costo quasi irrisorio nessuno vi aggiornerà il libretto anche se le emissioni inquinanti saranno diminuite rispetto al solito. (matto)



nb: dalla riunione dei semprecarichi è arrivato un segnale positivo per un inizio di dialogo... (su)


saluti particolati>>luc

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #35 il: 05 Dicembre 2006, 14:25:28 pm »


non è il diritto ad inquinare....il primo dovrebbe essere il diritto a sapere ad essere informati correttamente e a non avere notizie faziose e tendenziose.


 (appl) (appl)
bravo .... questo è il primo passo.
Io, l'ho ripetuto in più post, non ho ancora capito come sia la situazione .... che un'euro 4 a benzina inquini meno di un euro 0 a benzina è chiaro ma non è chiaro il rapporto euro2/3/4 a gasolio con euro 0 a benzina in merito alla produzione di pm10.

Non è chiaro se questo pm10 derivi veramente dalla circolazione veicolare e in che misura.
Non è chiaro il rapporto tra auto da fermare e benefici (rimando a questo post 200 tonnellate su quasi 10.000)
Non è prevista nessuna marcia indietro nel caso, estremamente probabile, che il provvedimento non sortisca effetto anzi si darà la colpa agli euro 2/3 circolanti.

Sono dell'opinione che comunque i diritti negati si devono in ogni caso confrontare con l'interesse collettivo ..... voglio dire che a fronte di analisi tecniche serie certe posizioni sono indifendibili e bisogna cedere il passo.
In tempi non sospetti (primi anni 90) avevo una bellissima volvo 240 sw a gasolio che nonostante interventi ripetuti ad iniettori e pompa veniva affettuosamente chiamata dagli amici "la morte nera" ...... purtroppo, al di là di formigoni, una macchina così è indifendibile come la maggior parte dei veicoli commerciali.



 
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

GattoKea

  • Visitatore
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #36 il: 05 Dicembre 2006, 18:02:37 pm »
I politici... (giu)

Hanno proposto di tutto, tranne la cosa più logica, che già usano all'estero.
Per i pendolari, si fanno dei mega-parcheggi vicino all'autostrada, si parcheggia lì ed ogni 15 minuti un pulmino ti porta in centro.  Si chiamano P+R  (traduz. parcheggia e prendi l'autobus).
Quando arrivi in centro, puoi goderti la zona pedonale, senza l'incubo di parcometri, multe, ecc.... ma soprattutto si respira.

 (vecchio)

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #37 il: 05 Dicembre 2006, 18:19:20 pm »
pongo una domanda che rasenta l'OT equindi va presa solo come spunto per una riflessione....
quando ad esempio la turchia e altri paesi dell'est europeo che sicuramente non sono all'avanguardia in fatto di norme antiinquinamento entreranno in europa....


riflessione due: ci sono posizioni che possono essere indifendibili certo......è vero....ma un tempo anche la peste non si sapeva da che parte pigliarla....quindi tornando a bolla...i dispositivi antiinquinamento esistenti negli altri stati europei andrebbero omologati anche qui...
sul particolato poi è azione , come già detto di molteplici fattori dell'attività umana.....

vedrem vedremo......come andrà a finire.....

Offline FrancescoG

  • Assiduo
  • **
  • Post: 25
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #38 il: 05 Dicembre 2006, 20:48:02 pm »
ciao a tutti,

 sono smpre io, Francesco, allora, provo a dirvi 2 cose:

  1) torno a riconsigliarvi il cosiddetto "passaparola" per tentare di coinvolgere più persone nella protesta, le vostre capacità ad usare il computer e soprattutto internet potranno essere utilissime... Cominciate a scrivere ai giornali (TUTTI, non dite quello si perchè di destra/sinistra e mi piace oppure chissa che altro) : io per il problema TOSCANA sono finito 4 dico 4 volte sulla "nazione" denunciando le falsità dette dagli amministratori toscani. (Sono ancora qui, nessuno mi ha replicato o arrestato.... forse sanno che ho perfettamente ragione!).
Scrivete ai comitati cittadini, denunciando la cosa e anche a codacons e similari, non dimenticando le TV locali e le radio.... E poi perchè no Jene, Striscia la notizia e primo piano, ma credetemi che questi ultimi non hanno interesse a modificare il potere costituito...
 
   2) il Famoso PM10... le auto a benzina euro zero ne fanno meno di una euro 4 Diesel.... Potrei mandarvi un documento PERFINO di Legambiente che lo dice (dopo le proteste dei fiorentini il circolo di legambiente di Firenze ha avuto la strizza e ha pubblicato un documento di cui ho la copia... chi si offre di pubblicarlo qui??? questa è la mia mail nufgi@tin.it scrivetemi che vi mando il documento da pubblicare sul forum... io non so come si fa!)
in più ho un documento ARPAT (Toscana) che dice questo: prendendo come auto  a benzina cat per valore 1 questi sono i valori di riferimento per gli altri mezzi (vi do alcuni esempi... se mi scrivete vi darò il documento...)

         Auto benz cat (non dice se euro 0 o5...) 1
         Auto benz non cat                                   2,5
         motocicli euro 0                                       2,4
         bus e pesanti Euro 3                               8-15 a seconda del peso (media 11,5)
         Auto e leggeri diesel Euro 3                    6,5
         Bus e pesanti Euro 0                               22-65 a seconda del peso (media 47)
         Auto e leggeri diesel euro 0                    10
         ciclomotori 2Tempi (ainoi!!!)                     9
 Questi sono i dati ARPAT ufficiali tratti dal documento ARPAT news del 10 gennaio 2006...
A voi ogni osservazione...........
  Il documento però (pur contenendo numerose informazioni a noi utili per chiederci perchè ce l'hanno tanto con noi visto che in ogni dove sembra chiaro che le auto a benzina EURO 0  c'entrano poco o nulla con l'inquinamento da particolato poi dice in maniera direi poco logica (per non dire ipocrita!) che è utile il provvedimento di blocco agli euro 0.... L'ARPAT credo sia una struttura stipendiata dalla Regione... Toscana, Lombarda Veneta etc....

 3) vorrei darvi anche un altro interessante documento... la Risposta che ho avuto dal difensore civico Toscano, che si noti bene è Giorgio Morales, uno dei piu importanti ex sindaci di Firenze degli ultimi anni...e che in pratica mi rispone fra le righe che si rendono conto benissimo che certi provvedimenti sono inutili, ma da qualche parte si deve pur cominciare................. A far che dico io a ingannare impunemente???
bella risposta, vero??
Credo che pure l'istituto Difensore Civico sia stipendiato dalla regione??? Io sono operaio, per cui non so, ma immagino...

 e potrei continuare.... Ma mi fermo qui, ecco perchè penso che sia quanto più importante ora (se vogliamo bene davvero alle nostre care Euro 0) farsi coraggio e DENUNCIARE certe cose senza aspettare derogucce che volano via al primo vento di convenienza politica...........
Non continuiamo ad aspettare deroghe (a proposito ho pure un documento UFFICIALE del ministero dei trasporti che fra le righe dice pure che certe deroghe spesso non sono legittime........) che presto non arriveranno sicuramente più!!!

  A presto, spero quanto prima di sentire qualcuno di voi per mettere qui la mia documentazione...
  in ogni caso 339/8170026 (feriali 17.15 / 20.00 c.a sabato e festivi acceso a giornata)
Francesco Giovannelli

 

               

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #39 il: 05 Dicembre 2006, 21:45:47 pm »
Grazie per i chiarimenti.
Ti ho mandato una mail all'indirizzo che hai lasciato con i miei riferimenti.
Come ti avevo anticipato via mail, le istruzioni per poter pubblicare eventuali allegati le puoi vedere qui.





riflessione due: ci sono posizioni che possono essere indifendibili certo......è vero....ma un tempo anche la peste non si sapeva da che parte pigliarla....

Il senso del mio intervento è di non fare di tutta un erba un fascio ma di valutare con la maggior onestà intellettuale possibile le cose come stanno e di cercare di chiarire tra di noi fin da subito dove deve arrivare la coperta del nascituro comitato euro 0.
Sicuramente il riferimento alla normativa europea è necessario e doveroso (vedi anche le possibilità di modifiche ed omologazioni possibili in altri paesi e da sempre vietate in Italia) ma, sempre in virtù di una onestà intellettuale che ritengo doverosa, bisogna riconoscere che la situazione padana dal punto di vista morfologico non ha eguali in Europa.
In questo senso gli amministratori Toscani sono ancor meno giustificati



Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #40 il: 05 Dicembre 2006, 22:07:57 pm »
per questo attendo i documenti di legambiente.....

però ammesso che il mio mezzo produca una quantità X di schifezze...e sono in lombardia e le immetto nell'atmosfera.....
se col mio mezzo sono in olanda o in portogallo o in qualche stato canaglia ( per ora la regione canaglia è solo la lombardia!!!  ;D ) immetto comunque X di schifezze nell'atmosfera......

ok sono in olanda quindi in una zona + ventilata ma la quantità X di schifezze nell'atmosfera c'è finita comunque se proprio lo vogliam vedere....

l'emissione è emissione comunque e dovunque io sia... (un pò come con le centrali atomiche, non si son volute in italia e i nostri confinanti le hanno sul confine!!!)


dati alla mano e rimedi alla mano qualcosa si troverà......

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #41 il: 05 Dicembre 2006, 22:28:29 pm »
per questo attendo i documenti di legambiente.....

però ammesso che il mio mezzo produca una quantità X di schifezze...e sono in lombardia e le immetto nell'atmosfera.....
se col mio mezzo sono in olanda o in portogallo o in qualche stato canaglia ( per ora la regione canaglia è solo la lombardia!!!  ;D ) immetto comunque X di schifezze nell'atmosfera......

ok sono in olanda quindi in una zona + ventilata ma la quantità X di schifezze nell'atmosfera c'è finita comunque se proprio lo vogliam vedere....

l'emissione è emissione comunque e dovunque io sia... (un pò come con le centrali atomiche, non si son volute in italia e i nostri confinanti le hanno sul confine!!!)


dati alla mano e rimedi alla mano qualcosa si troverà......


Il discorso è più complesso ..... è vero l'emissioni ci sono lo stesso ma cambiano gli effetti .... per fare un paragone stupido è come bere 1000 birre in un anno piuttosto che in un'ora ....  quello che voglio dire è che cambiano le concentrazioni e le possibilità di smaltire da parte dell'organismo (in questo caso la Terra).
In Olanda non c'è la fossa creata da Alpi e Apennini nella quale risiede la pianura padana che fa ristagnare l'aria senza la possibilità di disperderla .... se per quello non c'è neanche in toscana.
Per questa ragione oltre che alla qualità delle emissioni bisognerebbe sapere anche i numeri effettivi di vetture circolanti e i km reali percorsi.
Se di volvo 240 D6 ne fossero rimaste poche anche la morte nera potrebbe circolare visto l'apporto insignificante al calcolo generale ..... o almeno mi viene da pensare così

Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #42 il: 06 Dicembre 2006, 13:35:41 pm »
 ieri notte ho postato accidentalmente ed in buona fede la risposta che avevo privatamente dalle relazioni esterne del riasc.....
mi scuso per averlo fatto senza consenso.....

sul numero 4/2006 di le citroen si avrà la posizione ufficiale del riasc


saluti>>tres
« Ultima modifica: 06 Dicembre 2006, 14:50:10 pm da sert »

Offline FrancescoG

  • Assiduo
  • **
  • Post: 25
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #43 il: 06 Dicembre 2006, 21:01:52 pm »


  Ho mandato sia a Sert che a Pacifico i documenti che vi avevo promesso....

  Sono documenti interessanti, appena li metteranno qui leggeteli!

  I continuo a esortarvi a cercare alleati anche in altri club, NON SOLO IN QUELLI DEL GRUPPO RIASC.... e soprattutto voi milanesi CERCATE I COMITATI CITTADINI e dimostrategli cio che io sto cercando di dimostrare a voi... Se vi fate amici i comitati cittadini sieta ad un buon punto, loro hanno la forza di arrivare alle TV e ai giornali, (o perlomeno a quelli locali) voi, o meglio tra di voi ci sono gli "esperti" e comunque quelli che hanno le capacità tecniche per supportare i comitati nelle loro proteste (sperando che abbiano voglia di protestare come a Firenze...) e infine NON DIMENTICATE Riccardo Genti, lui è il "tecnico" della legalità, quello cioè che si RIVELERA' necessario nella vostra fase successiva, quella sicuramente più importante e fondamentale, la fase del ricorso ai tribunali...

E' capace, E SOPRATTUTTO è un vero appassionato di questo mondo delle vecchie auto... E questa è la dote principale insieme alla passione per il suo lavoro che mi ha dimostrato in questi tre anni che l'ho conosciuto!
Credetemi.....

ciao
Francesco

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #44 il: 06 Dicembre 2006, 22:58:56 pm »

Ho mandato sia a Sert che a Pacifico i documenti che vi avevo promesso....

Sono documenti interessanti, appena li metteranno qui leggeteli!


Ed eccoli qui i documenti ...... prima la lettera

[allegato eliminato dall\'amministratore]
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #45 il: 06 Dicembre 2006, 23:00:35 pm »

Ho mandato sia a Sert che a Pacifico i documenti che vi avevo promesso....

Sono documenti interessanti, appena li metteranno qui leggeteli!


e poi il pdf dell'ARPAT


[allegato eliminato dall\'amministratore]
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline bulè

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6536
  • www.2cvclubitalia.com
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #46 il: 07 Dicembre 2006, 11:27:26 am »
E' simpatico che pur essendo il 2% della causa di PM10 se la prendano con noi.

Offline FrancescoG

  • Assiduo
  • **
  • Post: 25
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #47 il: 10 Dicembre 2006, 20:54:06 pm »


  Avevo promesso a Pacifico di provare a inserire qualcosa... Naturalmente in tema con cio di cui si sta parlando seguendo le sue istruzioni...

 Bene, vi mando un documento (interrogazione in consiglio provinciale di PT) fatta da un conoscente di famiglia in base anche ai documenti che gli mandai.... La risposta dell'assessore all'ambiente Provinciale G. Romiti fu, anche se io non ho i documenti, ma risultò scritto sulla nazione e datta a me via cellulare dal nostro conoscente... "ma i diesel inquinano da PM10...", al che il mio conoscente mi disse che lui lui chiedeva dei benzina  e l'assessore gli rispose dei diesel... valutate un pò voi............

ci provo. ciao

francesco

[allegato eliminato dall\'amministratore]

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #48 il: 11 Dicembre 2006, 10:33:01 am »

  Avevo promesso a Pacifico di provare a inserire qualcosa... Naturalmente in tema con cio di cui si sta parlando seguendo le sue istruzioni...


(ola)


 (appl) ..... hai visto che non è difficile?  (felice1)

Delle volte ci si perde in un bicchiere d'acqua  (help)

 (felice)
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

GattoKea

  • Visitatore
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #49 il: 11 Dicembre 2006, 12:55:54 pm »
Ecco come la BMW risolve il problema inquinamento.... con l'idrogeno.

Tutta pubblicità,
 (stupid)
se leggete bene si tratta di una vettura ibrida equipaggiata con un motore a 12 cilindri a BENZINA (consumo medio 1 litro ogni 4 km)..... secondo me, una bicilindrica inquina e costa meno, in tutti i sensi.

http://www.ansa.it/bmw/index.html

 (guid)
« Ultima modifica: 11 Dicembre 2006, 12:59:06 pm da GattoKea »

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #50 il: 11 Dicembre 2006, 15:14:35 pm »

Il senso del mio intervento è di non fare di tutta un erba un fascio ma di valutare con la maggior onestà intellettuale possibile le cose come stanno e di cercare di chiarire tra di noi fin da subito dove deve arrivare la coperta del nascituro comitato euro 0.

Tanto per riprendere il discorso sul comitato e illustrare l'attuale Pacificopensiero ritengo che ogni riferimento ai problemi sociali e/o all'interesse della FIAT nella faccenda sia un clamoroso autogol e non facciano che distogliere l'attenzione dal vero punto centrale del problema.

C'è un'emergenza derivante da concentrazioni troppo elevate di PM10 ergo blocco/limito chi produce PM10.

Bloccare/limitare in base all'età del veicolo è sbagliato dal punto di vista tecnico e morale soprattutto se continuo a far circolare i veri produttori di PM10 (per lo meno nel campo dei trasporti e mi riferisco ai diesel) .... gli autoveicoli andrebbero raggruppati con altri criteri guardando poi il totale della produzione di ogni categoria.
Proviamo a fare un calcolo ipotizzando di bloccare TUTTI gli autoveicoli, furgoni, camion, corriere, ecc a gasolio?
Secondo voi "risparmiamo" più delle 200 tonnellate/anno dichiarate dalla regione con i blocchi euro0?
Conoscendo la formula usata dalla regione si produrrebbe sicuramente un risultato eclatante e indifendibile da qualsiasi ufficio stampa  (pom)

Questo è il motivo vero, dal mio punto di vista, che mi fa ritenere la legge sui blocchi ingiusta.

Certamente bisogna anche valutare anche l'aspetto sociale che produrebbe l'applicazione della legge ma questo è un problema conseguente ..... avremmo risolto il problema del PM10 se si fosse risolto il problema sociale euro0?
La legge diventerebbe valida se garantisse la mobilità ai pensionati?
Se invece della FIAT questa legge portasse vantaggi ad altri gruppi industriali sarei felice?
Se non portasse nessun vantaggio a nessun gruppo industriale mi andrebbe bene?
La mia risposta a queste domande è sempre NO


PS Regioneeeeee     (lingua)
 
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline FrancescoG

  • Assiduo
  • **
  • Post: 25
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #51 il: 11 Dicembre 2006, 17:32:28 pm »


  Se mi è permesso, vorrei consigliarvi l'acquisto di automobilismo d'epoca uscito ora (dicembre 2006) costo 5 Euri.... Perchè? Leggete a pagina 4 e capirete.. Rubrica lettere... Vi anticipo solo che (l'ho scoperto comprandolo) c'è una splendida lettere dell'amico Riccardo Genti.... due pagine intere, o quasi...

 ciao
Francesco

Offline esa

  • Assiduo
  • **
  • Post: 74
  • l'homme le plus heureux du monde
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #52 il: 11 Dicembre 2006, 19:01:33 pm »
premesso che mi pare una c@xx@t@ fermare le euro 0 ma di fatto è la realta...mi chiedo: se un benzina euro zero viene convertito al gpl o al metano puo aggirare l'ostacolo?la normativa cosa dice al riguardo? grazie
qui non c'e’ rumore, solo pace non c'e’ distrazione
e vedo allontanarsi sempre piu’ la tentazione
di continuare a credere che possa ritornare  passando in un secondo dal mio cielo al vostro mare

GattoKea

  • Visitatore
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #53 il: 11 Dicembre 2006, 19:42:57 pm »
premesso che mi pare una c@xx@t@ fermare le euro 0 ma di fatto è la realta...mi chiedo: se un benzina euro zero viene convertito al gpl o al metano puo aggirare l'ostacolo?la normativa cosa dice al riguardo? grazie


Eccoti la risposta, in alleGATTO

 (gatto)

[allegato eliminato dall\'amministratore]

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #54 il: 11 Dicembre 2006, 21:05:14 pm »

Tanto per riprendere il discorso sul comitato .....
 

Per chiudere il discorso iniziato questo pomeriggio ritengo le deroghe ingiuste per i motivi sopradescritti .... se proprio si deve derogare lo si faccia nei confronti di chi ha speso decine di migliaia di euro due anni fa per acquistare un'auto a gasolio che adesso ragioni tecniche e ambientali dovrebbero bloccare!


premesso che mi pare una c@xx@t@ fermare le euro 0 ma di fatto è la realta...mi chiedo: se un benzina euro zero viene convertito al gpl o al metano puo aggirare l'ostacolo?la normativa cosa dice al riguardo? grazie

Questo sinceramente non lo so ...... l'ostacolo è messo di traverso e passata la prima enorme bugia può benissimo essere reso insormontabile.

Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline pelikan

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1370
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #55 il: 12 Dicembre 2006, 15:00:17 pm »
non si riesce a convocare tutti i presidenti dei vari club d'auto (tutte le marche) e moto d'epoca e fare un'assemblea per portare avanti una  unica linea di difesa?
grande Superpippo!!

Offline Orazio 2cvllista

  • Colonna
  • ****
  • Post: 679
  • No 2cv?? No party!
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #56 il: 12 Dicembre 2006, 15:41:38 pm »
premesso che mi pare una c@xx@t@ fermare le euro 0 ma di fatto è la realta...mi chiedo: se un benzina euro zero viene convertito al gpl o al metano puo aggirare l'ostacolo?la normativa cosa dice al riguardo? grazie

Si ma chi ci va a perdere è sempre il cittadino meno abbiente....chi si sognerebbe di montare un impianto a gpl-metano da 1000-1200 euro su una fiat uno cs con 150000 km usata dal muratore-vecchietto contadino ecc. ecc. che va ancora bene ma è sempre un' auto che vale due soldi anche se ancora valida???? Oppure chi possiede una 126 come fa a montarlo????
Nella vita bisogna essere come il profitteroles, dolci ma con le palle!!!!

Offline esa

  • Assiduo
  • **
  • Post: 74
  • l'homme le plus heureux du monde
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #57 il: 12 Dicembre 2006, 19:08:59 pm »
premesso che mi pare una c@xx@t@ fermare le euro 0 ma di fatto è la realta...mi chiedo: se un benzina euro zero viene convertito al gpl o al metano puo aggirare l'ostacolo?la normativa cosa dice al riguardo? grazie


Eccoti la risposta, in alleGATTO

 (gatto)

grazie! miaoooooo.....
qui non c'e’ rumore, solo pace non c'e’ distrazione
e vedo allontanarsi sempre piu’ la tentazione
di continuare a credere che possa ritornare  passando in un secondo dal mio cielo al vostro mare

Offline esa

  • Assiduo
  • **
  • Post: 74
  • l'homme le plus heureux du monde
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #58 il: 12 Dicembre 2006, 19:15:41 pm »
premesso che mi pare una c@xx@t@ fermare le euro 0 ma di fatto è la realta...mi chiedo: se un benzina euro zero viene convertito al gpl o al metano puo aggirare l'ostacolo?la normativa cosa dice al riguardo? grazie

Si ma chi ci va a perdere è sempre il cittadino meno abbiente....chi si sognerebbe di montare un impianto a gpl-metano da 1000-1200 euro su una fiat uno cs con 150000 km usata dal muratore-vecchietto contadino ecc. ecc. che va ancora bene ma è sempre un' auto che vale due soldi anche se ancora valida???? Oppure chi possiede una 126 come fa a montarlo????

tu hai perfettamente ragione!ma qst legge di merda non l'ho fatta io
ma ti parlo dal mio personalissimo punto di vista: piuttosto di spendere 20k€ per una nuova macchina moderniSSSSSima e pulitiSSSSSima che NON mi piace spendo molto piu volentieriSSSSSimo 1500 € per trasformare le mie amate "euro zero" senza sentirmi un fuorilegge.
cosi sono a posto con la coscienza, col portafogli, e con i vigili urbani (su)
qui non c'e’ rumore, solo pace non c'e’ distrazione
e vedo allontanarsi sempre piu’ la tentazione
di continuare a credere che possa ritornare  passando in un secondo dal mio cielo al vostro mare

Offline Orazio 2cvllista

  • Colonna
  • ****
  • Post: 679
  • No 2cv?? No party!
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #59 il: 12 Dicembre 2006, 19:22:43 pm »
Non hai torto, ma ricordati che ne deve sempre valere la pena...l'impianto a gpl o metano a lungo andare rovinano il motore, non puoi sempre andare col "gas" ogni tanto bisogna passarle a benzina e che fai? in quel momento sei fuorilegge? Quando poi la macchina si rompe e magari non vale più la pena ripararla, cha fai non ti piange il cuore doverla demolire con l'impianto seminuovo oppure spendere altri soldi per doverlo smontare e rimontarlo su un'altra auto? Che leggi stupide...ma non ti preoccupare, non andrà avanti ancora per molto la vinceremo "noi".... (bast)
Nella vita bisogna essere come il profitteroles, dolci ma con le palle!!!!