2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Limitazione circolazione in Lombardia (anno 2006)  (Letto 2475 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline paolo2cv2004

  • Assiduo
  • **
  • Post: 17
Limitazione circolazione in Lombardia (anno 2006)
« il: 15 Dicembre 2006, 18:29:21 pm »
La legge è stata pubblicata. A chi interessa, il testo definitivo è stato inserito nella sezione file della lista

 
« Ultima modifica: 17 Ottobre 2008, 18:16:28 pm da sert »

Offline esa

  • Assiduo
  • **
  • Post: 74
  • l'homme le plus heureux du monde
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #1 il: 15 Dicembre 2006, 20:37:40 pm »
riesci a postare il link?
qui non c'e’ rumore, solo pace non c'e’ distrazione
e vedo allontanarsi sempre piu’ la tentazione
di continuare a credere che possa ritornare  passando in un secondo dal mio cielo al vostro mare

Offline paolo2cv2004

  • Assiduo
  • **
  • Post: 17

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3785
    • Libia
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #3 il: 17 Dicembre 2006, 23:50:41 pm »
Per chi non è iscritto alla lista il file è allegato a questo post.

 (felice)

[allegato eliminato dall\'amministratore]
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline esa

  • Assiduo
  • **
  • Post: 74
  • l'homme le plus heureux du monde
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #4 il: 18 Dicembre 2006, 09:46:41 am »
WOW! allora siamo salvi...sono esclusi dalla limitazione i veicoli storici in possesso di iscrizione/omologazione ASI (ole) (ole) (ole) (ole)
            
qui non c'e’ rumore, solo pace non c'e’ distrazione
e vedo allontanarsi sempre piu’ la tentazione
di continuare a credere che possa ritornare  passando in un secondo dal mio cielo al vostro mare

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3785
    • Libia
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #5 il: 19 Dicembre 2006, 17:59:05 pm »
WOW! allora siamo salvi...sono esclusi dalla limitazione i veicoli storici in possesso di iscrizione/omologazione ASI (ole) (ole) (ole) (ole)
            

SI .... ma fino a un certo punto e comunque la mia incazzatura rimane. Se non fosse che nella vita ci sono cose più importanti e tristi ci sarebbe da impegnarsi anima e corpo per combattare questa che è un'ingiustizia bella e buona.
Di fronte alla fame e alla violenza nel mondo, alla mancanza di lavoro e di futuro per la maggior parte degli esseri umani, al sistematico sperpero di risorse e di energia, alla deturpazione del mondo in cui viviamo il blocco euro 0 è ben poca cosa .... però questa legge porta in se tutte le caratteristiche delle "soluzioni" che vengono proposte ultimamente in tutti i campi.
Di fronte a un problema netto e deciso una soluzione fumosa, risibile, incostituzionale e per niente risolutiva.
Personalmente che sia figlia di superficialità o incompetenza o malafede non mi tocca .... rimane il fatto che il problema non viene risolto, che a fronte di non risultati ci saranno altri interventi non risolutivi conditi da altre bugie e mezze verità il tutto giocando sulla salute dei cittadini per la volontà di tenere un piede in due scarpe .... vuoi tenere la lombardia motore dell'Italia? Allora ti cucchi l'inquinamento conseguente .... vuoi togliere il PM10? ferma tutti i diesel ... peccato che il 50% dei veicoli privati vada a gasolio compresa la totalità dei mezzi pubblici e del trasporto commerciale e che non si hanno le palle neanche per pensare a questo tipo di soluzione.

Va be ... potrei continuare per ore ma sarebbe solo uno sfogo e non un post da forum!

Per quanto riguarda le deroghe tre osservazioni:
  • Moralmente se si accettano le deroghe si da per scontato che la legge sia giusta e che questi signori ti stiano facendo un piacere perchè tu, cittadino rognoso e inquinatore, possa circolare con la tua macchina inquinante
  • così come le hanno messe le possono togliere per cui ti (ci) stanno tenendo per le palle e noi staremo con il fiato sospeso sperando che non aumentino la presa .... nel frattempo zitti e sorridenti!!! se decidono di fare un bollino verde tutti a fare il bollino verde, se l'iscrizione all'ASI o RIASC aumenta per via di un bollo nuovo tutti a pagare, se decidono che per distinguere le macchine certificate da quelle no bisogna avere i pneumatici arancioni tutti dal gommista ..... tutto questo fino a quando non decideranno di chiudere definitivamente
  • da più parti si dice che le deroghe siano illeggittime pertanto non valide

 (doppiomuro)

Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline esa

  • Assiduo
  • **
  • Post: 74
  • l'homme le plus heureux du monde
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #6 il: 19 Dicembre 2006, 18:34:46 pm »
sono d'accordo con te al 101% ..ma cacchio!cosa si puo fare?personalmente non ne vedo di soluzioni.è vero che questa è una legge anticostituzionale perche lede al diritto della mobilità e se dovesse essere portata in discussione a bruxelles dopo quanti anni verrebbe riconosciuta come tale? nel frattempo noi che facciamo? aspettiamo con la nostra euro 0 chiusa in garage in attesa che ci dicano che si sono sbagliati?
MAH....
almeno cerco di godermi questa microscopica soddisfazione del potere utilizzare la MIA automibile perche ho la "fortuna" (<--- sarcasmo) di avere un foglio di carta che dice (secondo i grandi luminari della scienza e i grandi legislatori illuminati) che il mio è un inquinamento permissibile...(<---ancora sarcasmo)
boh..non so piu che pensare!intanto vado a zonzo con la mia 2cipolle che mi rilassa...
ciao!
qui non c'e’ rumore, solo pace non c'e’ distrazione
e vedo allontanarsi sempre piu’ la tentazione
di continuare a credere che possa ritornare  passando in un secondo dal mio cielo al vostro mare

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3785
    • Libia
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #7 il: 19 Dicembre 2006, 19:14:25 pm »

 (nonso)

bisognerebbe appoggiarsi a qualche associazione di consumatori, fare ricorsi, ecc.
Il problema principale che non possiamo pensare che lo faccia il club o il riasc .... ottenute le deroghe non si può sputare nel piatto dove si è mangiato fino a due minuti prima e tra l'altro, come scrivevo sopra, così come sono state date possono essere tolte.


Bisogna agire in nome e per conto proprio, come singoli cittadini ... è impensabile che lo faccia il club .... la stessa mia opinione la esprimo in quanto semplice iscritto .... se avessi responsabilità in merito al club non me la sentirei di iniziare una battaglia dura  (bast)  che metta in pericolo non solo la mia posizione ma quella di tutti gli iscritti.
Visto che probabilmente non c'erano le condizioni per ottenere di più bisogna ringraziare che si siano ottenute almeno le deroghe  (adoraz)
Ciò non toglie che comunque chi ha ideato questa legge ha raggiunto lo scopo che si era prefissato spaccando il fronte dei contestatori (iscritti registri e non iscritti) secondo il principio romano dividi e impera.
L'ideale sarebbe ricompattarsi sotto un'altra bandiera creata per l'occasione e continuare uniti ma, come accade spesso, nel momento che il proprio giardino è (momentaneamente) salvo a nessuno interessa più la battaglia morale.

Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #8 il: 19 Dicembre 2006, 22:08:20 pm »
bravo pacifico nel finale hai colto perfettamente nel segno.......anche prima se è per questo....
siamo con le palle sull'incudine e aspettiamo solo una martellata   (mart)   o da una parte o dall'altra....se la regione vuole togliere qualcosa può farlo ( sempre tenendo conto della proporzionalità tra le restizioni e il reale beneficio..cosa che ora non ha fatto)
se un domani un qualsiasi registro decidesse che la  quota di iscrizione triplica  o oltre la martellata la prendiamo dall'altra parte.......  (mart)

ben contento di poter circolare ( ma con limitazioni) ma saò davvero contento???
già adesso devo aspettare il sabato e la domenica ( non è che posso andar in giro di notte a far gite in collina o quant alro) e questo per metà anno ( fortunatamente la metà brutta) ma dal fine 2007-inizio 2008??

devo aspettar di compiere 65 anni?
a questo punto sarebbe logico un bollo e una assicurazione proporzianale alla fruizione che io posso avere del mezzo....perchè lìaverlo in garage e sedermici semplicemente dentro mi appaga ma non così tanto......

la strada della bandiera unica come hai potuto vedere si è tentata in molti modi...ma il bastimento è naufragato che era ancora in cantiere!!!!
ci son comunque comitati euro 0 etc..associazioni di motociclisti etc...per chi ha voglia sempliemente come cittadino.

detto questo....vado a catalizzarmi....>>luc                (post)


Offline pelikan

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1370
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #9 il: 20 Dicembre 2006, 09:04:49 am »
ma scusate....nel resto dell'Europa e mi riferisco alle grandi metropoli (Parigi, Londra, Madrid......) non c'è il problema dell'inquinamento?mi risulta che non ci siano problemi di circolazione o no?Allora bisognerebbbe appellarsi al (ora dico una stronzata!!)tribunale eurepeo..allora siamo europei solo quando c'è un interesse politico e soprattutto economica..i nostri politici fanno riferimento all'Europa solo quando gli tira il c...  mi sembra tutto molto ingiusto..e cmq sono anch'io d'accordissimo con Pacifico!!
grande Superpippo!!

obel-ic

  • Visitatore
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #10 il: 20 Dicembre 2006, 10:02:45 am »
Ciao a tutti! Per quanto riguarda le capitali europee ho saputo che dal prossimo anno in Berlino città non potranno più circolare le euro 0, senza speranza di deroghe, ma solo in città.
Altra cosa: qui a Venezia i residenti entravano gratis nei musei finchè qualche straniero andò alla comunità europea e citò il comune di Ve per discriminazione turistica....risultato si paga tutti. Ora, un tedesco che deve andare a Milano cosa farà? lascia la euro 0 in Svizzera? Secondo Voi è una strada percorribile?
Io son residente in Veneto ma tengo le auto all'asciutto a Brescia, tirerò matti i vigili ma cosa potrò fare di concreto?
Ciaooo

Offline er duca

  • Colonna
  • ****
  • Post: 333
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #11 il: 20 Dicembre 2006, 20:33:38 pm »
stavo guardando il forum (segnalatoci da gianni) delle vecchiette mercedes mi pare si stiano muovendo per un eventuale ricorso da affidare ad un avvocato (che pare si sia anche occupato del blocco in toscana) e cercano altri clubs x sinergie...date un'occhiata...

 http://freeforumzone.leonardo.it/viewmessaggi.aspx?f=84515&idd=938&p=3

 (natale)
Q.L.D. - Q.L.N.

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3785
    • Libia
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #12 il: 21 Dicembre 2006, 01:46:41 am »
stavo guardando il forum (segnalatoci da gianni) delle vecchiette mercedes mi pare si stiano muovendo per un eventuale ricorso da affidare ad un avvocato (che pare si sia anche occupato del blocco in toscana) e cercano altri clubs x sinergie...date un'occhiata...

 http://freeforumzone.leonardo.it/viewmessaggi.aspx?f=84515&idd=938&p=3

 (natale)

Penso che muoversi a livello di club sia nocivo per due motivi:
il primo perchè esponi tutti gli iscritti ad eventuali rappresaglie politiche ..... stavamo già precipitando nel burrone del blocco totale quando siamo stati afferrati al volo per il colletto ..... in questa situazione insultare e minacciare di portare in tribunale chi ti sta tenendo su non mi sembra molto intelligente .... è vero che chi ti ha spinto giù e chi ti ha afferrato sono la stessa persona ma in frangente simile io starei zitto e magari mi sforzerei di essere amichevole!

il secondo perchè viene sminuito il messaggio che si vuole trasmettere .... non è un iscritto a un club che si incazza perchè gli tolgono il giocattolino ma è un cittadino indignato per l'assurda e inutile soluzione trovata a un problema serio .... mi sembra che le due cose assumano un peso diverso.


PS L'avvocato che citano (e che citi) è iscritto al forum anche se è da un po' che non posta ..... si vede che l'argomento non lo interessa  (muoio)
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline er duca

  • Colonna
  • ****
  • Post: 333
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #13 il: 21 Dicembre 2006, 02:28:22 am »
stavo guardando il forum (segnalatoci da gianni) delle vecchiette mercedes mi pare si stiano muovendo per un eventuale ricorso da affidare ad un avvocato (che pare si sia anche occupato del blocco in toscana) e cercano altri clubs x sinergie...date un'occhiata...

 http://freeforumzone.leonardo.it/viewmessaggi.aspx?f=84515&idd=938&p=3

 (natale)

Penso che muoversi a livello di club sia nocivo per due motivi:
il primo perchè esponi tutti gli iscritti ad eventuali rappresaglie politiche ..... stavamo già precipitando nel burrone del blocco totale quando siamo stati afferrati al volo per il colletto ..... in questa situazione insultare e minacciare di portare in tribunale chi ti sta tenendo su non mi sembra molto intelligente .... è vero che chi ti ha spinto giù e chi ti ha afferrato sono la stessa persona ma in frangente simile io starei zitto e magari mi sforzerei di essere amichevole!

il secondo perchè viene sminuito il messaggio che si vuole trasmettere .... non è un iscritto a un club che si incazza perchè gli tolgono il giocattolino ma è un cittadino indignato per l'assurda e inutile soluzione trovata a un problema serio .... mi sembra che le due cose assumano un peso diverso.


PS L'avvocato che citano (e che citi) è iscritto al forum anche se è da un po' che non posta ..... si vede che l'argomento non lo interessa  (muoio)


Quello che dici (anche nel tuo post prec.) mi pare sensato , probabilmente sarebbe meglio un movimento creato ad hoc che prenda l'iniziativa a nome non tanto di categorie particolari ma dei cittadini in generale.
Purtroppo non ho letto la lettera di questo avvocato  pubblicata su auto d'epoca e che illustra l'impostazione di questa iniziativa, per cui non ho un quadro completo della questione. Comunque mi piacerebbe sapere se a livello di clubs si e' discusso della linea piu' opportuna da seguire , sai dirmi q.cosa? 
Q.L.D. - Q.L.N.

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #14 il: 21 Dicembre 2006, 12:54:53 pm »
onde non cadere per la seconda volta nella palude....
se scrivi al club di beinette avrai tranquillamente la tua risposta....cos' come se scrivi al riasc avrai la tua risposta.
oppure aspetti " le citroen" e troverai la posizione ufficiale del riasc....

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3785
    • Libia
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #15 il: 21 Dicembre 2006, 12:56:05 pm »
Comunque mi piacerebbe sapere se a livello di clubs si e' discusso della linea piu' opportuna da seguire , sai dirmi q.cosa? 

No, purtroppo non so niente di più di quello che ho scritto che è quello che penso e che, scambiando opinioni con altri, è il pensiero della maggioranza.

 (felice)
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline FrancescoG

  • Assiduo
  • **
  • Post: 25
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #16 il: 21 Dicembre 2006, 20:51:54 pm »


       Ciao a tutti, avevo apprezzato molto cio che aveva scritto ieri l'altro Pacifico, la sua presa di posizione era in sintonia con cio che cerco di far capire da tempo: l'appassionato (collezionsta, cultore di auto d'epoca, chiamatelo come volete, e siete credo e spero tutti voi) e il cittadino SONO LA STESSA IDENTICA PERSONA che per motivazioni DIVERSE hanno lo STESSO IDENTICO PROBLEMA: CIRCOLARE CON LA LORO Euro0 (domani euro 1, 2 etc , a Firenze a Gennaio bloccheranno TRE giorni le euro1...)

 Motovazioni diverse, si (passione per auto vecchie o lavoro sono due cose opposte) , ma STESSO IDENTICO PROBLEMA: libertà di circolazione, ma anche lo stesso identico diritto GARANTITO PERFINO DALLA COSTITUZIONE....

Ecco che io aggiungo una cosa q quanto detto da Pacifico oggi: Fondamentale è l'incazzatura contro questi provvedimenti a livello PRIVATO (e ancora vi stmolo a scrivere suai giornali ai consumatori ai... decidete un po voi tutto fa brodo) e la volonta di creare manifestazioni e anche e soprattutto prepararsi moralmente e in soldoni anche a battaglie legali TUTTI INSIEME, perche purtroppo la strada sarà alla fine questa... Ma secondo quel principio che dicevo prima siccome gli appassionati cittadini sono anche iscritti a dei club, e siccome QUESTI CLUB (o meglio le loro dirigenze) di solito scelgono per scarso impegno o volonta diverse la strada più facile di un accordo di convenienza con le amministrazioni per ottenere facili (e inutili direi io poiche oltretutto DICHIARATE ILLEGITTIME dal ministero dei Trasporti nel caso delle deroghe (TUTTE o quasi le deroghe Fiorentine del provvedimento 2006/00509) ) soluzioni come le deroghe...
Bene allora che i soci dei club secondo me dovrebbero chiedere al club stesso di NON ACCETTARE simili accordi, so che vi sembrera una cosa dura da accettare, ma in palio non c'è il puro e semplice giocattolino come lo chiama giustamente Pacifico, ma la nostra libertà di circolare.....

Interessante vedere che ci sono mezzi per migliorare le emissioni delle vecchie auto, ma una vecchia auto ha ottenuto l'OMOLOGAZIONE dello stato seguendo le normative della sua epoca, E IN BASE A QUELLE DEVE AVERE IL SUO BEL DIRITTO A CIRCOLARE.PUNTO.

Sta a voi soci del club 2CV obbligare con lettere le dirigenza del club 2CV acambiare atteggiamento.... Se non lo fate, secondo il mio modesto parere il club continuerà a fare cio che gli dice dall'alto il RIASC, CHE NON E' UNA SOLUZIONE, MA UN ALLUNGAMENTO DELL?AGONIA DEL NOSTRO MONDO.......
Vi prego di rifletterci su! I nemici di questo mondo delle vecchie auto sono anche le facili soluzioni........che non portano a niente!

Io ci ho provato con il mio club (Ideesse club) , ma molti non mi hanno capito (o non hanno voluto) credo che quando capiranno sarà troppo tardi... Voi forse potete invece cambiare le cose poichè la 2CV come la 500 e come altre piccole auto stanno a cavallo tra la passione e la necessità di uso della vettura, e forse questo vi fa capire meglio questo punto di vista, al contraririo di chi possiede magari una DS o una Mercedes......

Ciao a TUTTI, spero di non avervi annoiato con le mie chiacchiere.......
E se non ci sentiamo prima Auguri a tutti di Buon Natale...
FrancescoG

PS Genti è fortemente impegnato in questa guerra.... se non risponde e comunque interviene poco è perchè il suo modo di fare è dire quando ha qualcosa in mano di SCRITTO, non solo parole.... E' il suo mestiere fare cosi, a noi il diritto ti parlare quando si vuole, ma lui può parlare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE quando i documenti ufficiali glielo consentono... Un avvocato non può ma dire "forse, se" deve poter dire "è così perchè questo documento dice che" altrimenti la sua è chiacchiera inutile e inutile speranza per chi crede in lui! Anche in questo secondo me dimostra la sua correttezza professionale........

Offline er duca

  • Colonna
  • ****
  • Post: 333
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #17 il: 21 Dicembre 2006, 21:53:34 pm »
molto interessante, c'e' da ragionarci su  (??)
Q.L.D. - Q.L.N.

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #18 il: 21 Dicembre 2006, 22:15:05 pm »
....il francesco pensiero l'avevo già eleborato......


massima sintonia.....

si sta andando verso una disgiunzione tra collezionisti o simpatizzanti e cittadini.....
e a + riprese è emersa anche nel forum....niente di cattivo , beninteso....quando dicevo che:

"apposto noi apposto tutti" mi riferivo proprio ai tanti che hanno fatto un sospiro di sollievo sapendo che la propria macchina iscritta in un qualsiasi registro avrebbe potuto ( seppur con limitazioni) circolare....ed invece esortavo (pedantemente quanto inutilmente) ad un qualcosa di +....

quando il problema reale ( l'inquinamento) viene affrontato colpendo a caso l'untore di turno ( euro 0) facendo poi dei distinguo su basi ancor + aleatorie....anche il collezionista dovrebbe saper dire "azzo ma (se) inquino lo faccio pur da tesserato....."
ed anche qui solo in pochi han saputo fare questa lucida ed elementare considerazione....

possiamo sempre mascherarci "con siamo pochi e non circoliamo"...si è vero che siamo pochi ed è vero che molti queste macchine le usano in poche occasioni, che magari d'inverno bloccano l'assicurazione etc ma c'è anche chi per scelta o per necessità o semplicemnete per libertà usa questo tipo di mezzo tutti i giorni

si parli di metano, si parli di catalizzatori commercializzati in tutta europa e non omologati in italia, si parli di interessi politici e di talune industrie ma la sostanza è una sola.....
"apposto noi apposto tutti" mi sembra abbastanza dimostrato...

mi domando:
 ma se avessimo un mezzo ( a parità di passione) non iscrivibile a nessun registro per età, per assenza di registro o per qualsiasi altro motivo....
ce ne staremmo così buoni???

credo che ce ne sia da meditare tra un panettone ed un torrone in queste "feste".........


 (natale) >>L


Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3785
    • Libia
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #19 il: 22 Dicembre 2006, 02:28:20 am »
Ciao Francesco
vedi che alla fine non la pensiamo in modo molto diverso?  (felice1)
La mia sull'avvocato era chiaramente una battuta.
L'unica cosa che non mi vede d'accordo con te riguarda la posizione dei club .... per me hanno fatto bene a muoversi per ottenere il massimo in quel momento cioè le deroghe, grazie a loro riusciamo in parte a goderci il Natale e a vedere ancora uno spiraglio di luce ....  questo va riconosciuto.
I club sono composti da tante persone ognuno con la propria idea ... come è giusto per te sollecitare una dura battaglia altri invece potrebbero scrivere che il club deve occuparsi dell'ordinario e lasciare stare pericolose guerre contro i mulini a vento.
Quella che ci aspetta per l'euro 0 è una battaglia per una questione di principio e in quanto tale non la si può delegare a nessuno.
Quale principio? Anche qui, scusami, non sono d'accordissimo con te .... il diritto a circolare è relativo .... le cose cambiano ... se cambiano i contesti bisogna adeguarsi ..... io mi riferisco al principio di non essere preso in giro.
SE DAVVERO IL BLOCCO DELLA CIRCOLAZIONE DEGLI EURO 0 RISOLVESSE IL PROBLEMA O ALMENO PORTASSE A MIGLIORAMENTI TANGIBILI non sarei incazzato e invece è una farsa, giocata con sotterfugi, colpevoli omissioni e falsità.
Sono un fumatore ma ho recepito giustamente la legge che proibisce il fumo nei locali pubblici .... scomoda per chi fuma ma giustissima .... niente da dire. Non è colpa di nessuno se l'amianto è pericoloso e bisogna bonificare tetti e coperture .... anche qui nessuna obbiezione.
Cinture, casco, giubbottino, impianti elettrici a norma, pulizia caldaia annuale e tutti gli adempimenti che servono a tutelare la nostra e altrui sicurezza e salute sono doverosi e giusti.
Fatta questa premessa non posso accettare una legge che è già sbagliata nel titolo, che mente sapendo di mentire e lo fa sulla mia salute.
Anni di studi e di monitoraggi, di centraline e di meteo per decidere di bloccare gli autoveicoli immatricolati prima di una certa data ...... complimenti per l'acume e per la soluzione ingegnosa e risolutiva e per i soldi spesi.  (appl)
Cosa sono servite allora queste ricerche se non si è stati in grado di aggregare gli autoveicoli al di là delle date di immatricolazione .... tra la 2cv e la morte nera c'è differenza, tra una ds e un ducato turbodiesel euro2/3 c'è differenza e il far finta di non vederla è veramente da idioti.
Il mio pensiero va allora a chi ha pensato a questa legge e con la massima serenità d'animo in questo periodo natalizio mi sento di rivolgergli un caloroso vaffa cubitale anche per l'anno a venire!

possiamo sempre mascherarci "con siamo pochi e non circoliamo"...si è vero che siamo pochi ed è vero che molti queste macchine le usano in poche occasioni, che magari d'inverno bloccano l'assicurazione etc ma c'è anche chi per scelta o per necessità o semplicemnete per libertà usa questo tipo di mezzo tutti i giorni

scusa Sert ma non sono molto d'accordo e vorrei tranquilizzarti ..... che siamo pochi è una realtà e non una maschera  e il fatto che alcuni facciano tanti km è ininfluente.
il problema dell'inquinamento non lo puoi risolvere mettendo due macchine sul banco e guardando i valori. Senza voler affrontare l'attendibilità dei dati ricavati al banco in ogni caso questi valori vanno presi e moltiplicati per il numero di veicoli e ulteriomente moltiplicati per i kilometri medi percorsi.
Domande .... secondo te quanti 2cvallisti ci vogliono per fare il kilometraggio annuo di un rappresentante turbo diesel? E' influente il fatto che ci siano 2cvallisti che fanno 30.000 km/anno e altri 3.000 km/anno nella media dei km percorsi in totale da ogni mezzo in lombardia?

Ribadisco il mio pensiero ..... questa battaglia non va combattuta sotto la bandiera di nessun club ..... niente FrancescoG, Sert e Pacifico ma invece Francesco, Luca e Pietro .... questa cosa (purtroppo) non si può delegare.
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline lucajack2cv

  • Moderatore
  • Colonna
  • ****
  • Post: 5931
  • New Morning
Re: Limitazione circolazione in Lombardia
« Risposta #20 il: 22 Dicembre 2006, 13:41:21 pm »
Comunque è molto complesso, io rispetto le posizioni di tutti e mi scuso se non sempre si riesce a prendere la posizione più giusta e  tenete presente che tutti, persino gli amministratori hanno cervello a volte e si chiedono come si possa fare dei compromessi: nella mia cittadina so che si stanno seriamente impegnando per far sì che le ore di blocco che dovranno approvare siano in periodi tali da non creare difficoltà serie a chi deve andare al lavoro ecc..

E comunque voi lombardi siete più fortunati di noi piemontesi perchè sulle auto storiche i rapporti sono stati più chiari e corretti (anche se tutte ste deroghe è vero che sono solo appese ad un filo), mentre in piemonte fan casini su casini (vedi lettera http://www.targatocn.it/it/internal.php?news_code=29169&cat_code=11) e la falsacortesia tradizionalmente attribuita ai miei conterranei ha esiti sorprendenti e drammatici, tant'è che il comune di torino (e altri) ha pensato di uscirsene con una bella ordinaza perenne che se ne sbatte di due leggi regionali (quella sulla certificazione dei veicoli storici e lo stralcio della mobilità che vi si richiama) e consente solo la circolazione di auto iscritte ASI e solo in occasione di manifestazioni dell'ASI, una palese stronzata priva di senso logico, per usare un eufemismo.

Io non lo so come sia possibile uscirsene con trovate simili, dal momento che l'ultima volta che ho visto una 128 girare in torino sarà stato dieci anni fa all'università, ma queste sono le cose che succedono quando non ci si fa abbastanza sotto con le proprie proposte diplomatiche, anche se ci dovrebbero arrivare da soli e basta, non ci credo affatto alla loro buona fede (dal comune non telefonano mai all'ufficio ambiente della regione?) e che la fiat non c'entri niente.

Scusate eh,  questa di torino è una battaglia che tocca ricombattere dal principio, e non è affatto garantito che se ne esca!

Ultima cosa sulle manifestazioni, facciamo comunque attenzione: qui in piemonte la regione è di centro sinistra (non saran dei più svegli ma d'altronde la media è quel che è..) nel cuneese invece il centrodestra è all'80% circa e ho già intravisto alcune faccie da maneggioni di FI sui volantini della manifestazione di gennaio che mi lasciamo solo un attimo il sospetto di un accenno di  strumentalizzazione...

tante buone feste e che l'anno nuovo migliori strada facendo!

ciao lucaj




Oui nous sommes les barbariens de la route..
  Flying home to you..