2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Incostituzionalità della legge lombarda. I miei prossimi passi  (Letto 1240 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

RiccardoMI

  • Visitatore
Nonostante con le deroghe di cui all'art. 13, comma 4 consenta a tutti i veicoli di circolare, la legge regionale lombarda n. 24/2006 è costituzionalmente illegittima per almeno 3 motivi:
- laddove invade materia di competenza esclusiva dello stato (l'ambiente, art. 117 lettera s Cost.): ciò accade allorchè la legge regionale prevede scopi e azioni a favore non della salute ma direttamente dell'ambiente, ad esempio negli artt. 1, lettera c, 5, 6, etc.;
- laddoce crea un ostacolo alla circolazione da e per la Regione, violando in tal modo il disposto di cui all'art. 120 Cost.;
- laddove crea un ostacolo alla libera circolazione delle pesone e delle cose in ambito comunitario, violando in tal modo il disposto di cui all'art. 28 e segg. Trattato U.E.
Se poi vi dovessero essere misure che impedissero la circolazione di qualche categoria di veicolo, sarebbero violati, sempre a livello costituzionale e comunitario, il diritto di proprietà (art. 42 Cost., art. 295 Trattato U.E., art. 17 Carta Diritti Fondamentali U.E., art. 1, Primo Protocollo C.E.D.U.) e il principio di proporzionalità (art. 5, ex 3B, Trattato U.E.).
Io attenderò un paio di mesi per vedere gli sviluppi (cioè il tenore dei regolamenti attuativi della legge), il primo dei quali è previsto per il 25/1/2007, dopodichè in caso negativo, darò adito al c.d. giudizio incidentale di costituzionalità.