2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: I racconti della Zia Anita : i commessi  (Letto 660 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline zia anita

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6806
  • evitate le maiuscole...
I racconti della Zia Anita : i commessi
« il: 16 Dicembre 2015, 15:02:21 pm »
scrivo queste righe tanto per testimoniare fatti che mi sono accaduti.

ovviamente preferisco la sezione tecnica dove Smontare & Rimontare cose ma...
sono sicuro che nel periodo di "rallentamento natalizio", ci sarà chi vorrà mettere piccole ma importanti informazioni.

da grande quel board, sarà rilegabile ;)

a contrappeso di righe più spesse delle mie lette nel forum vi racconto :


I Commessi.

quelli del decathlon in particolare ;)

evitate le maiuscole...

Offline zia anita

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6806
  • evitate le maiuscole...
Re: I racconti della Zia Anita : i commessi
« Risposta #1 il: 16 Dicembre 2015, 15:18:18 pm »
I commessi




Chi non lo conosce il decathlon? Lo conoscono tutti come l’ikea.
il tempio dello sportivo, è quel grosso edificio che sta sempre in mezzo alle palle tra l’esselunga e il leroy merlin, ma se sei fortunato, lo trovi li da solo ingurgitato in una realtà da  ipercentro commerciale.
Il decathlon, è il riferimento di ogni sportivo comune. Fuori da questo centro, le bandiere della quechua sventolano fiere anche nei giorni senza un alito di vento.

Al decathlon trovi dal filo dell’aquilone in sette colorazioni diverse per intonarsi con l’arcobaleno che ti fanno vedere solo nella foto del rocchetto di nylon, al  pettina crine per cavalli russi con pedigree dichiarante ippopadre arabo senza nessuna influenza baia.
Il decathlon è suddiviso in docidi adorabili corsie. Si passa dallo sport di verticalità a pattinaggio su ghiaccio più pezzi di ricambio…ghiaccio incluso. Il decathlon ha sempre il prodotto che cerchi anche se sei uno sportivo tecnico;per esempio se stai cercando un paio di occhialini per la piscina, il decathlon te ne  fornisce 48 tipi diversi   per tutte le età dividendosi poi fra femminili / maschili. Loro sono fornitissimi, hanno trovato un buon compromesso fra qualità e prezzo, ha un ottimo posizionamento sul mercato, ma… aime ha dei commessi o meglio degli addetti ai reparti che battono quelli del leroy merlin

Pensavo che a leroy merlin, gli assumesserò con dei principi ben precisi, infatti destabilizzano il cliente facendogli perdere la calma dopo 20 secondi di risposta quando sei fortunato, ma la risposta classica, quella che hanno imparato a memoria da dire come primo contatto con il cliente , è: guardi che nella corsia affianco c’è il mio collega che le spiegherà tutto…è proprio il direttore amministrativo di quella corsia. Giri la corsia come un pirla e dall’altra parte, trovi il deserto se non le pareti con tonnellate di viti specifiche per ogni cosa. Anche per riavvitare nidi di rondine alle grondaie (viti in rame corsia 7 scaffale 34) oggi 15% in sconto.
 
Al decathlon invece ho dei dubbi che le persone addette alle corsie siano umani.
Ho sentito commessi spiegare in 4 lezioni da un’ora come si forma e come si smaltisce l’acido lattico ad un signore che ha chiesto solo in quale corsia fossero esposte le biciclette, ho sentito commessi descrivere  notti passate sulle cime himalaiane appesi ad una corda e la tenda che tiri e si monta da sola (29 euro e novanta), ho sentito commessi che hanno risalito le cascate del niagara grazie ai tappini di silicone che puoi mettere nelle orecchie e allo swim paddle.

Ho sentito commessi … ma se solo chiedi un’informazione, questi non saranno mai precisi. Mai. E quindi, vai per approsimazione usando l’istinto e la logica. Dividendo a priori il mare dalla montagna, gli sport di squadra dagli sport singoli,i reparti acquatici da quelli d’escursionismo alpino, il ciclismo e roller dalle racchette di badminton  per il giocatore con esperienza , che gioca prevalentemente in attacco.

Ho provato a chiedere informazioni su semplici scarpe, e lui, l’addetto alla corsia o meglio l’addetto allo scaffale con tre paia di scarpe, ha cominciato a farmi vedere le foto che ha fatto in tibet con un paio di tepasport…echissenefrega gli rispondo, ho chiesto solo se erano impermeabili… ho riprovato settimane dopo a chiedere informazioni su una pinnetta per il surf, e li apriti o cielo…la signorina addetta allo scaffale pinnette comincia a raccontarmi i suoi inutili tentativi con questo sport…echissenefrega ridico io. Beh, io questi commessi, o addetti alle corsie o amministratori unici dello scaffale, non li stimo moltissimo. E sabato ancora…ci sono ricaduto.
Ho chiesto informazioni per delle vele da windsurf e il soldini del reparto voleva a
tutti costi che gli insegnassi a fare un nodo chiamato gassa d’amante.  

 Eccheddiamine a voi, non capita?
evitate le maiuscole...

Offline Dany

  • Colonna
  • ****
  • Post: 2156
Re: I racconti della Zia Anita : i commessi
« Risposta #2 il: 16 Dicembre 2015, 16:27:46 pm »
No,
a me non capita; che sia leroy merlin o decathlon, so esattamente cosa mi serve, entro, vado allo scaffale, prendo quello che mi serve se c'è e 32 secondi netti dopo sono in cassa. Se non cè anche meno.
Se per caso un commesso cerca di intercettarmi con un "ha bisogno ?" lo scarto che nemmeno Pelé ai tempi d'oro........

Diverso è il discorso con le commesse, per esempio in un negozio di abbigliamento.
Anche lì so esattamente cosa voglio ma entro con fare distratto, mi guardo in giro finchè non arriva la commessa: "posso esserle utile ?" Le dico che voglio dare un'occhiata, farmi un'idea.

Lei crede che mi riferisca agli abiti e io non la disilludo; mi faccio consigliare e intanto che mi mostra gli abiti io faccio una attenta ma veloce valutazione della commessa.
Se è una cozza subentra la modalità "commesso uomo": Mi piace questo, grazie e 20 secondi dopo sono in cassa.
Se invece merita, mi faccio consigliare, ma come sto con questo ? Ma questo si abbinerà ? Tu cosa dici ?.....   
Sometimes you're the windshield, sometimes you're the bug
(certe volte sei il parabrezza, certe volte sei il moscerino)
Mark Knopfler

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22785
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re: I racconti della Zia Anita : i commessi
« Risposta #3 il: 16 Dicembre 2015, 16:59:25 pm »
Questi grandi magazzini funzionano bene solo se si fa come Dany, informarsi prima e sapere subito cosa comprare, non penso proprio che i commessi siano preparati....

... diversi sono i piccoli negozi di materiale sportivo, ma in genere quelli che non appartengono a grandi catene, li riesci a trovare l'addetto preparato che sa consigliarti bene e di cui puoi in un certo modo fidarti.

E poi non è detto che da dechatlon trovi i prezzi più bassi, neh  ;)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline zia anita

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6806
  • evitate le maiuscole...
Re: I racconti della Zia Anita : i commessi
« Risposta #4 il: 16 Dicembre 2015, 17:09:44 pm »
certo
anch'io so cosa mi serve quando vado a fare la spesa
la mia dolce compagna mi fa una lista precisa precisa... e sarebbe impossibile prendere l'ammorbidente alla genziana
quando sulla liasta c'è specificato 1 Lt. ammorbidente alle gerbere.

ma non sempre si può sapere tutto e...

chiedendo se ci fosse una vite un pò più piccola per cartongesso al fine di poter appendere 33 grammi di quadretto,
mi è stato suggerito un tassello del 30 per cemento armato...
evitate le maiuscole...

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22785
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re: I racconti della Zia Anita : i commessi
« Risposta #5 il: 16 Dicembre 2015, 17:18:07 pm »
chiedendo se ci fosse una vite un pò più piccola per cartongesso al fine di poter appendere 33 grammi di quadretto,
mi è stato suggerito un tassello del 30 per cemento armato...

Vai da un ferramenta, sono molto più professionali, evita i grandi magazzini li (mi dispiace per i commessi) sono solo aria fritta  (nonso)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Ludo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 31728
  • molto spesso mi perdo e non voglio ritrovarmi
Re: I racconti della Zia Anita : i commessi
« Risposta #6 il: 16 Dicembre 2015, 17:37:23 pm »
Sopratutto evita Le Roy merlin ;)
La stupidità divora facce e nomi senza storia

Offline zia anita

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6806
  • evitate le maiuscole...
Re: I racconti della Zia Anita : i commessi
« Risposta #7 il: 16 Dicembre 2015, 17:42:18 pm »
sfortunatamente questi centri, hanno fatto chiudere un sacco di magnifici negozietti dove al tempo, si trovava davvero di tutto.
ora la qualità è scadente in generale e i commessi...inutili
evitate le maiuscole...