2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Il carrello di Tad  (Letto 7379 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #30 il: 15 Gennaio 2017, 09:51:30 am »
E' quello che ho pensato anche io. Per adesso ci ho dato un poco di owatrol oil, quando avrò tempo ci metterò mano, rismonterò il gancio per trattare i buchi e metterò il passacavo.
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline Ludo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 31722
  • molto spesso mi perdo e non voglio ritrovarmi
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #31 il: 15 Gennaio 2017, 09:52:22 am »
E' quello che ho pensato anche io. Per adesso ci ho dato un poco di owatrol oil, quando avrò tempo ci metterò mano, rismonterò il gancio per trattare i buchi e metterò il passacavo.

 (su)
La stupidità divora facce e nomi senza storia

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #32 il: 15 Gennaio 2017, 09:59:38 am »
Ci sono poi alcune cose che non ho ancora capito.

La foto seguente riguarda il meccanismo di blocco del repulsore, che serve ad evitare che il rimorchio freni in retromarcia. E’ tutto abbastanza chiaro, ma proprio non capisco a cosa serva quel «bussolotto» (1) indicato dalla freccia. Diversamente dal pezzo diritto (2), che è libero di ruotare e va ad incastrarsi con il ferro ad S (3) fissato all’occhione del carrello per non far indietreggiare il repulsore (che si muove avanti ed indietro nella direzione indicata dalla freccia gialla), il «bussolotto» è completamente bloccato dal bullone e apparentemente sembra che non svolga alcuna funzione.







Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #33 il: 15 Gennaio 2017, 10:01:59 am »
Ancora più strano è l’accrocchio, costituito da 2 bulloni come quello nelle figure seguenti, che tiene la ruota di scorta. In questo caso  però la spiegazione mi pare semplice. Secondo me si è solo cercato di «fare spessore» con quella serie di rondelle, al fine di rimanere , con il dado, in zona utile del filetto della vite. Sicuramente semplificherò  la cosa  ;D



Qui la sequenza con cui è montato il bullone sul pianale e sul cerchio (la riga  gialla rappresenta il pianale del carrello in sezione e la linea rossa la lamiera del cerchio, sempre in sezione) …spero sia chiaro  ;D

Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline Ludo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 31722
  • molto spesso mi perdo e non voglio ritrovarmi
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #34 il: 15 Gennaio 2017, 10:02:12 am »
Ci infili la presa elettrica del rimorchio quando è a riposo ;)
La stupidità divora facce e nomi senza storia

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #35 il: 15 Gennaio 2017, 10:08:59 am »
Ah, grazie Claudio  (abbraccio)
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline zia anita

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6806
  • evitate le maiuscole...
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #36 il: 16 Gennaio 2017, 09:12:23 am »
eccomi

chiudo un occhio per l'age' trascurato ma ho visto gia' le buone intenzioni al rimetter mano (appl).

bulloneria scatenata....
usti quanta roba.....
in realta' pero', guardando bene la foto, il lavoro mi sembra ben fatto e ha un aspetto pulito.
pensavo peggio.

no alla mancanza di gommino passafili.
le vibrazioni taglierebbero i fili o li inciderebbero mettendo a rischio il corretto funzionamento.

se non e' un lavorone, riprenderei quel punto.

in ogni caso, bravo davvero.
grazie per la foto, davvero istruttiva.

evitate le maiuscole...

Offline topo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3648
  • devo stare calmo
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #37 il: 16 Gennaio 2017, 13:04:08 pm »
Ancora più strano è l’accrocchio, costituito da 2 bulloni come quello nelle figure seguenti, che tiene la ruota di scorta. In questo caso  però la spiegazione mi pare semplice. Secondo me si è solo cercato di «fare spessore» con quella serie di rondelle, al fine di rimanere , con il dado, in zona utile del filetto della vite. Sicuramente semplificherò  la cosa  ;D


se vuoi semplificare facendo un lavoro di un certo livello vieni in officina da me, te la cavi con poche migliaia di euro  ;D ;D

 (abbraccio)
...eppur si muove!!!

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #38 il: 16 Gennaio 2017, 14:58:03 pm »
Avevo pensato a qualcosa di molto semplice, comunque ne parliamo alla prossima tigellata  ;D ;D  (abbraccio) (abbraccio)
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline topo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3648
  • devo stare calmo
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #39 il: 16 Gennaio 2017, 18:41:42 pm »
siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii tigelle come piovesse  (appl) (appl) (appl) (appl) (appl)
...eppur si muove!!!

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #40 il: 17 Gennaio 2017, 18:47:05 pm »
Ok, inizio, sereno ed armato di Svitol, lo smontaggio …è il rimontaggio semmai che mi preoccupa  ;D

Via parte posteriore, guide reggimoto, ruotino, parafanghi, asse (con ruote) e ruota di scorta.



Poi togliamo il meccanismo del freno





Quindi il  repulsore con tutto il resto. Qui è stata un po’ più dura, ma con le buone maniere  ed un piede di porco si ottiene tutto  ;D




Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline 10nico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 17738
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #41 il: 17 Gennaio 2017, 20:43:16 pm »
Bene bene, mi piase sempre vedere smontar la roba!  (superok)
Live long and prosper

Offline Skassamakkinen

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9773
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #42 il: 17 Gennaio 2017, 21:53:42 pm »
Anca a mi, ciò!
La fretta è spreco.
Spreco, è ciotola spaccata che non avra MAI riso.

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #43 il: 18 Gennaio 2017, 18:18:45 pm »
Infine, trapano + martello + cacciaspine, togliamo i rivetti e quindi la copertura del telaio



Ok, il telaio è nudo.
Appoggiati all’armadio: a dx il vecchio «vestito» in lamiera, a sx il «vestito» nuovo in alluminio mandorlato. L’alluminio mandorlato mi è stato gentilmente dato da Lorenzo, che lo aveva comprato in previsione di un restauro del carrello che poi non ha fatto perché ha deciso di prendere un carrello nuovo.
Il vecchio pianale mi servirà da maschera per i buchi (quanto meno per quelli non passanti).



Ripulitura del telaio dal mastice messo sotto al pianale mediante raschietto



Da quella fessurina indicata dalla freccia, con un po’ di pazienza, scuoti di qua - scuoti di la, ho tirato fuori tutto quel mucchio di roba!  (sorpreso) Quel pezzo di telaio, infatti, è l’unico a non avere altre aperture oltre alle due fessure alle estremità. Se farò zincare il telaio (come credo) forse dovranno essere fatti un paio di buchi in quel pezzo di tubolare per far defluire lo zinco. Oppure va chiusa la fessura con una saldatura. Non so quale sia l’opzione migliore. Gli zincatori non vogliono, giustamente, sprecare zinco. Bisognerà capire anche quanto si è ridotto lo spessore del tubolare e se, già che ci siamo, non sia il caso di cambiarlo (anche se buchi non ne ha e penso che sia ancora buono).



a questo è seguito un bel lavaggio del telaio (con un freddo boia, ma è stato fatto  ;D).
Prossima tappa per il telaio --> saldature! (ma non le farò io  ;D)
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #44 il: 18 Gennaio 2017, 18:21:47 pm »
Toh, è scomparsa la freccia che avevo messo nell'ultima foto  (sorpreso), beh ... insomma ... avete sicuramente capito qual'è la fessurina  ;D
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #45 il: 18 Gennaio 2017, 18:25:33 pm »
ecco qua la freccia  ;D

Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline zia anita

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6806
  • evitate le maiuscole...
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #46 il: 18 Gennaio 2017, 21:38:29 pm »
tad
ottimo lavoro. (su)

per il pavimento, pensavo esattamente alla stessa cosa ma poi...
ho pensato a cosa vi servirà esattamente e se agganciata alla bigrigia, non "staccasse" in maniera disarmonica.
e dunque se dovesse avere un tocco vintage o scaldato con elementi naturali,
si potrebbe pensare ad un pavimento in legno (magari anche sintetico con buon calpestio per intenderci) e con inserti in alluminio nocciolato nelle parti di maggior usura, esempio due strisce da 25 cm di larghezza lunghe tutto il pianale (perfetto per trasportare le moto.

son cose

cacciaspine (sorpreso)...non si impara mai abbastanza... ;D

evitate le maiuscole...

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #47 il: 18 Gennaio 2017, 22:49:06 pm »
e dunque se dovesse avere un tocco vintage o scaldato con elementi naturali,
si potrebbe pensare ad un pavimento in legno (magari anche sintetico con buon calpestio per intenderci) e con inserti in alluminio nocciolato

Fuochino fuochino  ;D
Apprezzo la tua idea, però è troppo "lussuosa"  ;D. Voglio che il carrello sia funzionale piuttosto che esteticamente curato. Del legno lo metterò, rimovibile ma lo metterò. Però non nel pianale. Inoltre, sarà una cosa il più semplice possibile, cercherò di evitare lavorazioni che non siano legate all'aspetto funzionale.
 (abbraccio) (abbraccio) (felice) (felice)
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #48 il: 22 Gennaio 2017, 23:21:23 pm »
In attesa dei lavori seri sul telaio, comincio a fare qualcosa.
Inizio a smontare il repulsore:





Il dado indicato dalla freccia rossa, che ha un controdado all'interno del tubo, era molto allentato, con serio rischio di sganciamento dell'ammortizzatore. Per fortuna avevo una chiave snodata di 13 abbastanza lunga (quella fissata alla morsa ---> vedi freccia gialla) per ragiungere il controdado e stringere efficacemente. Per limitare futuri allentamenti ho messo anche un po' di frenafiletti.

Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #49 il: 22 Gennaio 2017, 23:44:23 pm »
Quindi ho tolto tutto lo sporco e la ruggine dai diverse pezzi mediante lavaggio e successivo trattamento delle parti metalliche con spazzola o acido muriatico (se il pezzo non consentiva un efficace spazzolamento). Infine, trattamento delle parti metalliche con owatrol oil e delle plastiche/gomme con olio di silicone (tanto non credo di verniciare il telaio, inoltre questa plastica sta dentro al tubolare):



ingrassaggio e rimontaggio:



scaldando un poco la gomma (con aria calda) per poterla rimontare con facilità:



per ultimo l'occhione



ed ecco tutto l'insieme rimontato:



infine, in attesa del rimontaggio, si appende il tutto a stagionare ..... come il prosciutto:

Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline Ludo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 31722
  • molto spesso mi perdo e non voglio ritrovarmi
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #50 il: 23 Gennaio 2017, 06:08:50 am »
 (su) (superok)
La stupidità divora facce e nomi senza storia

Offline topo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3648
  • devo stare calmo
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #51 il: 23 Gennaio 2017, 06:59:12 am »
sembra nuovo  (appl) (appl) (appl) (appl) (appl)
...eppur si muove!!!

Offline zia anita

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6806
  • evitate le maiuscole...
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #52 il: 28 Gennaio 2017, 21:23:31 pm »
tad
dal 22 al 28 ci sono circa 6 giorni, mi pare...
nessuna fotina, nessun avanzamento, insomma...

domani santifichi le feste ma poi si dia da fare (muoio) (muoio)
evitate le maiuscole...

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #53 il: 28 Gennaio 2017, 21:42:18 pm »
T'aspettavo  (muoio) (muoio) ... avevo apposta messo le mani avanti al primo post  ;D ;D
Sono un po' preso dal lavoro (quello vero  ;D:( :(
 (felice) (felice)
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline zia anita

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6806
  • evitate le maiuscole...
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #54 il: 28 Gennaio 2017, 21:56:52 pm »
ma è di quello vero che parlo!! 
un carrello, non è mica un lavoro che si trova tutti i giorni, a tempo indeterminato poi.


dai su, domani prima di cena ripasso. sono sicuro di trovare due fotine.
al limite, metta una domanda o un paio di risposte.

a domani (abbraccio)
evitate le maiuscole...

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #55 il: 05 Febbraio 2017, 17:57:31 pm »
Archiviato, per ora, il discorso repulsore, tra un bel po' di lavoro vero ed un po' di falegnameria per creare "nuovi" spazi in casa (al fine di liberare "vecchi" spazi in garage  ;D), sveglia all'alba sabato e domenica ... ed iniziamo con l'assale ed i freni.

Inizio a togliere i tamburi sollevando il coperchietto di accesso al dado con un cacciavite.



Una cosa positiva: il dado è bloccato con coppiglia. In alcuni casi invece si tratta di un dado da ribattere, che, oltre ad essere meno sicuro, va sostituito ogni volta (o comunque dopo che non ha più spazio utile per essere ribattuto con efficacia).
Rimozione coppiglia:



La coppiglia è molto importante per evitare lo svitamento del dado, perchè quel dado non viene stretto molto, altrimenti forzerebbe sui cuscinetti conici presenti all'interno e si bloccherebbe la rotazione del tamburo. Anche se la rotazione non venisse completamente bloccata, comunque l'attrito provocherebbe un eccessivo riscaldamento ed usura dei cuscinetti.

Via dado e rondella:



Quindi via il primo dei cuscinetti conici a rulli:



A questo punto si può togliere il tamburo, che, essendo in questo caso appoggiato su di un'altro cuscinetto conico, si sfila molto bene. Appaiono così, in tutto il loro splendore, il secondo dei cuscinetti conici e le ganasce:



Facendo leva con il cacciavite si sganciano le ganasce dalla loro sede:



Ganasce libere:



Piattello del mozzo nudo e crudo:



Lo Skassa ha trovato cacche di topo nella sua 2cv "Fifì"? Ebbene io rilancio con abbondanti nidi di ragno nelle ganasce!  (muoio) (muoio)



Diamo una pulita và:



La buona notizia, dal momento che i ricambi originali per i freni dei carrelli costano (ingiustificatamente) cari (ad esempio non c'è paragone con i prezzi di pezzi analoghi della Vespa), è che i cuscinetti sono riutilizzabili. Per i ferodi valuterò se farli ricostruire o se comprare le ganasce nuove. Lo stesso per tutti i fermi, registri, cavi e guaine mancanti, vedrò se prendere gli originali placcati oro o se ricorrere a roba "generica" (la seconda che ho detto .... se trovo i pezzi adatti).

Sono rimasto sorpreso perchè mi aspettavo che ci fossero uno o due paraoli. Almeno nella parte interna, per evitare che del grasso possa uscire dal cuscinetto interno per andare sul piatto del mozzo ed eventualmente verso i ferodi. Anche se il grasso non dovrebbe "migrare" una volta sul piatto del mozzo, visto che il piatto non ruota. Comunque, in quel caso mi viene da pensare che il cuscinetto interno venga deprivato di un po' di grasso. Beh, almeno non dovrò comprare dei paraoli nuovi  ;D:





Alle ganasce avevano già messo mano, una delle piattine era dissaldata (quella in alto nella foto) ed un'altra (quella in basso) è stata risaldata (quindi probabilmente si era staccata in passato):



Sotto la ruggine è ricomparso il modello/tipo di freno, utile per trovare i ricambi.



Infine una roba quasi "stile Zia". Non ho il tappeto persiano, ma questa scatola, che conteneva un ottimo nettare degli dèi, direi che è già abbastanza per tenere le cose ripulite in ordine:



 (felice) (felice)





Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)

Offline 10nico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 17738
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #56 il: 05 Febbraio 2017, 21:02:03 pm »
Ebbravo Tad!  (superok)  (bravo)

Gran bello smontaggio & inizio recupero!  (su)
Live long and prosper

Offline topo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3648
  • devo stare calmo
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #57 il: 06 Febbraio 2017, 07:02:04 am »
avanti così  (appl) (appl) (appl) (appl)
...eppur si muove!!!

Offline zia anita

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6806
  • evitate le maiuscole...
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #58 il: 06 Febbraio 2017, 12:13:48 pm »
bravo tad
noto che il contagio per puli zia e ordine comincia a dilagare.

complimenti per gli avanzamenti.

sabbiare....potrebbe essere un'idea?
evitate le maiuscole...

Offline Tad

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1338
Re:Il carrello di Tad
« Risposta #59 il: 06 Febbraio 2017, 18:49:51 pm »
grazie a tutti per l'incoraggiamento.

bravo tad
noto che il contagio per puli zia e ordine comincia a dilagare.

complimenti per gli avanzamenti.

sabbiare....potrebbe essere un'idea?

Se intendi sabbiare l'assale direi che è meglio di no, la polvere entrerebbe nel meccanismo di sospensione. La parte fissa dell'assale poi è zincata a caldo e basta ripulirla, anche se andrà spazzolata a fondo. I mozzi invece sono belli rugginosi. Per i piccoli pezzi basta la spazzola di metallo. Alle molle ed a tutto quello cui non arriva la spazzola ci pensa l'acido.
Si fa con quel che si ha  ;D.
Meglio oprando obliar, senza indagarlo,
Questo enorme mister de l'universo!
(G. Carducci)