2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: La mia Giallina  (Letto 7035 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Aspes

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 4018
  • Una volta sfioravo la Giallina
La mia Giallina
« il: 11 Agosto 2006, 14:09:28 pm »
La mia Giallina
Storia di ricordi e d’amore in 3 parti



La nascita


All’inizio era solo un piccolo pensiero nella mia Mente.
Spesso mi fermavo a guardare fuori dalla finestra, in quelle giornate grigie ed interminabili caratterizzate da una nebbiolina sottile e da una pioggia piccola piccola ma insistente, che penetrava dappertutto.
La mia mente pero’ era a colori, dei colori di tutti quegli LP che facevamo capolino in bella mostra sullo scaffale appena sotto al Piatto, all’Ampli, all’equalizzatore.
Lei aveva inziato ad entrarmi dentro, la pensavo spesso, sempre di piu’, in preda a quella frenesia tipica della gioventu’, che non dava tregua, che non dava scampo.
Quando arrivo’ il giorno quasi non me ne accorsi. Ero in piedi dietro a mio Padre, che seduto alla scrivania appose sul Documento quella famosa firma, e Lei nacque.
Da qualche parte, in qualche luogo, Lei inizio’  a crescere.
Forse in quel momento era solo un piccolo pezzo di ferro, ma poi piano piano prese forma.
Dopo  un po’ era gia’ appoggiata sulle sue ruote, circondata da fili, nuda ma gia’ bella, gia’ conscia che la sua vita stava per inizire.
E poi venne il gran giorno : Le fu calato quel vestito che la ricopri’ per intero, e di colpo anche lei si ritrovo’a colori, di un bel giallo canarino, Si guardo’ un attimo intorno con imbarazzo, e penso’ : ma cosa ci faccio qui, le altre sono tutte verdi azzurre, beige, e mio ritrovo cosi’ sgargiante.
Fu solo un attimo, e poi capi’ che era stata creata cosi’ perche’ era speciale, perche’ era felice di essere viva, di essere allegra.
Quando usci’ alla luce del sole vide per la prima volta il mondo che la circondava, e tante sorelle uguali a lei ma anche tante altre molto piu’ grandi.
Non si senti’ mai inferiore o diversa, anzi, da orgogliosa qual’era guardo’ tutte le altre con un’aria di sfida. Si fermo’ in un posto che le aggradava e pazientemente aspetto’.
In una calda mattina di Luglio le appoggiarono un foglio sul vetro, e lei da curiosa com’era non pote’ fare a meno di leggere : Novara – Italia !!!!
Fu terrore puro : ma dove vado ? Ma che posto e’ ? Non parlano nemmeno francese ? Ma perche’ proprio a me !!!
Il viaggio per lei fu molto triste. Vide passare tanti posti e luoghi e nomi che lei appena nata gia’ doveva lasciare : addio a quelle persone che camminavano frettolose  con quello strano pane in mano, addio a quella lingua cosi’ musicale, a quelli notti illuminate da fari gialli.
Quando raggiunse la sua destinazione era sempre piu’ triste : l’orizzonte era piatto, piccoli insetti volavano tutt’intorno minacciosi, e fu lasciata in un garage un po’ buio assieme ad altre sorelline.
La prima notte passo’ insonne : la altre, piu’ smaliziate, dicevano : domani verranno a prenderci. Speriamo bene !!!
E sorse il sole : il garage inizio’ ad animarsi e la piccola Giallina guardava le persone entrare, scrutandole, pensando : chissa’ chi mi prendera’.
Vide passare persone curiose, famiglie con bambini, gente dall’aspetto distinto, ma quando vedevano il suo colore subito dirottavano verso le altre piu’ sobrie.
Ormai era gia’ rassegnata quando verso la fine della mattinata vide lui : era uno spilungone magro magro, con dei curiosi informi capelli lunghi, occhiali da sole e Jeans a zampa d’elefante.
Lui la guardo’, poi parlo’ con un signore in tuta ed alla fine le si avvicino’, sorridendole.
Quel sorriso le fece capire che la sua attesa era finita, e che da li in poi sarebbe sempre stata con lui.
S dimentico’ cosi’ di quel posto con I fari gialli, di quel pane cosi’ curioso, ed inizio’ ad ascoltare quella lingua nuova, ogni tanto cosi’ incredibilmente uguale a quella di casa sua, e parti’ con lui verso la sua nuova avventura.


La vita


Ero in piedi appena dietro a mio Padre che stava apponendo su di un Documento la Sua Firma, ma ancora non riuscivo a crederci !!!
Da quel momento Lei sarebbe stata mia. Dopo averla sognata per mesi, dopo averla immaginata, voluta, agognata, finalmente il grande passo era stato fatto.
Da quel momento qualcosa era scattato nella mia mente, un qualcosa simile a quello che provano I padri quando nasce un Figlio. Mi sentivo gia’ legato a quell’auto, e sapevo che adesso, da qualche parte in Francia, Lei aveva iniziato a nascere.
Me ne tornai a casa con in mano quel Documento, ma quasi non percepivo quello che c’era intorno a me. Non sentivo quello che mia Madre mi chiedeva, rispondevo come un automa, si oppure no, talmente era la gioia che provano in quel momento.
Per sere e settimane intere, nel letto prima di addormentarmi, leggevo e rileggevo quel documento che diceva che prima o poi Lei sarebbe arrivata da me.
Con gli occhi chiusi, prima di addormentarmi, pensavo : dove sara’ ?
I giorni e le settimane passavano lentamente, troppo lentamente per me.
Ogni squillo di telefono mi faceva sobbalzare : quando rispondevano I miei genitori cercavo sempre di ascoltare sperando che fosse la Citroen, ma era sempre qualcun altro.
Alla fine un po’ mi ero scoraggiato, e pensavo : ma cosa Le sara’ successo, perche’ non arriva, dove sara’ andata ?
Vuoi vedere che per sbaglio l’hanno mandata da qualche altra parte ?
Ed adesso chissa’ quando arrivera’ ?
Quel giorno, mi ricordo perfettamente, mio Padre era al lavoro e mia Madre in cortile.
Il telefono suono’, io alzai la cornetta, e come in un sogno dall’altra parte sentti dire : “ Buongiorno, e’ la Citroen. La sua auto e’ arrivata “.
Io biascicai qualcosa tipo “ Grazie “ , con la gola secca, le mani tremanti ed una eccitazione diffusa per tutto il corpo.
Lei era arrivata, e quasi non potevo crederci !!!
Quella notte praticamente non dormii, sapendo che il giorno dopo mio Padre mi avrebbe accompagnato a vederla.
In realta’ un piccolo dubbio lo avevo ancora : ero rimasto d’accordo con la Citroen che quando arrivava avrei scelto il colore : ero indeciso tra il verde e l’azzurro, riproponendomi di decidere al momento vedendole dal vero.
Quella mattina cercai di sistemare al meglio quell informe matassa di capelli.
Mi misi I Jeans piu’ belli, quelli a zampa d’elefante, e gli occhiali scuri che portavo di giorno ed anche di notte ( erano da vista !!! ).
Entrai in Citroen in punta di piedi. Il Capofficina era gia’ li, mi vide e mi accompagno’ subito in officina, dicendomi : guarda, sono arrivate azzurre, verdi, beige, ma c’e’ anche un bel giallo !!!
Quando La vidi non ebbi piu’ dubbi : dimenticai in un attimo gli altri colori, perche’ quel giallo era bellissimo, splendente, abbagliante, un po’ uguale alle copertine di tanti Lp che avevo, colorato come la mia mente.
Sorridendo mi avvicinai a Lei, e chissa perche’, per una frazione di secondo ebbi l’impressione che mi guardasse con quei suoi occhioni.
Mi accomodai al posto di guida, guardandomi in giro, prendendo confidenza con quello strano cambio, e finalmente portai la mano all’avviamento, girai la chiave e Lei parti’ : vibrava un po’, e quel suo battito sembrava proprio in unisono a quello del mio cuore.
Quando uscii dalla rampa e mi immersi nel traffico ero la persona piu’ felice di quensto mondo.
Era il 1975, e Lei sarebbe rimasta con me per sei lunghi, bellissimi, indimenticabili ed irrepetibili anni.
  


L’addio


Lei rimase con me per sei lunghi, bellissimi, indimenticabili ed irrepetibili anni.
Furono gli anni della mia gioventu’, dei miei amori, delle amicizie vissute intensamente, delle notti passate a chiaccherare di tutto.
A quell’epoca ero veramente “ nomade “, e tutti ed ovunque avevano preso a conoscermi come “ quello della macchina gialla “, quasi ignorando il mio vero nome.
Ancora oggi, a quasi cinquant’anni, se dalle mie parti qualcuno vuole far capire ad altri chi ero dice : “ Mai dai, non ti ricordi, era quello della macchina gialla ? “.
I sei anni erano passati anche per Lei.
Alla porta adesso bussava mio fratello, fresco fresco di patente.
Quale migliore occasione per la mia giallina se non finire nelle sue mani piuttosto che in quelle di uno sconosciuto.
Ritornai nuovamente alla Citroen, e questa volta la scelta cadde su di una di un bel Beige, ma questa volta senza poesia, senza emozioni.
Mi costo’ separarmi da Lei, ma tutto sommato continuavo a vederLa, a sentirne il suo rumore quando mio fratello tornava tardi la notte.
Tempo dopo, a sua volta, mio fratello se ne separo’, e solo in quel momento, solo a quel punto capii veramente quanto l’avevo amata.
L’ho poi rivista un paio di volte parcheggiata per le vie della mia citta’, Ed ogni volta mi sono fermato, per guardarla, quasi a sfiorare le sue curve con la mia mano.
Non c’ero quel giorno in cui ritorno’ polvere, pero’ ho sempre voluto credere che in quel momento la sua anima ed il suo spirito si librarono in aria e furono trasportati verso il suo Paese natio, verso la sua lingua cosi’ musicale e verso quelle notti illuminate da quei fari gialli.


Oggi posso affermare una sola cosa : io le ho voluto tanto, tanto bene !!.



[allegato eliminato dall\'amministratore]
Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nelle testa,
e il cuore di simboli pieno.

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3785
    • Libia
Re: La mia Giallina
« Risposta #1 il: 11 Agosto 2006, 15:23:24 pm »
Vedi che il periodo di test è necessario?
Dopo aver letto i tuoi post mi accorgo che mancano le faccine per gli applausi, la lacrimuccia e quella delle standing ovation (anche se quest'ultima mi sembra difficile da trovare  :) )
Se fossero già installate avrei riempito mezza pagina!


Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3785
    • Libia
Re: La mia Giallina
« Risposta #2 il: 11 Agosto 2006, 15:52:10 pm »


Vedo adesso che la lacrimuccia c'è anche se non molto evidente .....

 :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'(
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline scanner79

  • Colonna
  • ****
  • Post: 11171
    • http://digilander.libero.it/scanner79/nuova_pagina_1.htm
Re: La mia Giallina
« Risposta #3 il: 11 Agosto 2006, 20:16:45 pm »
E' vero sull forum mancala standing ovatione gli applausi!!!! Ma è bello comunque è come leggere una poesia! stupendo!
 
Certe volte è meglio tacere e passare per idioti che parlare(scrivere) e dissipare ogni dubbio!!!

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3785
    • Libia
Re: La mia Giallina
« Risposta #4 il: 11 Agosto 2006, 21:40:25 pm »
Installato una trentina di faccine nuove ...... le sfoggio per Aspes

    (piango)

 (bravo)   (compl)  (appl) (appl) (appl) (appl) (appl)
Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline Aspes

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 4018
  • Una volta sfioravo la Giallina
Re: La mia Giallina
« Risposta #5 il: 16 Agosto 2006, 09:22:24 am »
Grazie a tutti ... siete troppo buoni !!!!

Volvevo solamente dire che ho inserito cio' che avevo gia' postato precedentemente nella vecchia lista per evitare che vadano perse ....

Invece questa, cioe' " La mia Giallina " non era stata postata perche' l'avevo inviata alla Redazione delle Lumaca per il Concorso Letterario ....

Cosa ne dite, si potranno inserire anche raccontini che nulla hanno a che vedere con la 2CV ?



[allegato eliminato dall\'amministratore]
Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nelle testa,
e il cuore di simboli pieno.

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3785
    • Libia
Re: La mia Giallina
« Risposta #6 il: 16 Agosto 2006, 12:23:34 pm »

Mi sembrava un inedito infatti .... per quanto riguarda i racconti 2cvesenti la politica del forum non è stata ancora definita ma penso che essendo nella sezione OT si possano postare.
Magari faremo la regola 3x2 (ogni 3 racconti sulla 2cv l'autore può postarne due 2cvesenti)  ;D

(abbraccio)
 



Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline Roald

  • Administrator
  • Colonna
  • ******
  • Post: 2584
    • Il nostro sito internet
Re: La mia Giallina
« Risposta #7 il: 16 Agosto 2006, 12:40:36 pm »
 (ciao) Per adesso il forum é in test, comunque la categoria OT parla da sé, si potrà parlare di altro, sarà la categoria con più messaggi in concomitanza di elezioni, scioperi, partite etc etc .....
In Lorena fa freddo solo due mesi all'anno....
in luglio e agosto quando si spegne il riscaldamento


Offline Ludo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 31722
  • molto spesso mi perdo e non voglio ritrovarmi
Re: La mia Giallina
« Risposta #8 il: 01 Aprile 2014, 13:07:20 pm »
Ho ritrovato la giallina di Aspes....solo, non ritrovo lui, si è perso nei meandri di faccebbooooooooooooooooooook (muro) (muro) (muro)

La stupidità divora facce e nomi senza storia

Online 10nico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 17738
Re: La mia Giallina
« Risposta #9 il: 01 Aprile 2014, 14:01:12 pm »
MACCHECCARINAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!! 

Sgrugol!  ;D

Lunga vita e poppE (vecchio)

10nico
Live long and prosper

Offline Aspes

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 4018
  • Una volta sfioravo la Giallina
Re: La mia Giallina
« Risposta #10 il: 01 Aprile 2014, 15:24:42 pm »
Ho ritrovato la giallina di Aspes....solo, non ritrovo lui, si è perso nei meandri di faccebbooooooooooooooooooook (muro) (muro) (muro)



Ma Ludo, insomma ... e' un altro giallo, e' il modello prima, ha le maniglie al contrario, non ho i coprimozzo, non ha gli indicatori di direzione bianchi, la capotte non e' nera .. e forse non ha nemmeno i 125x15 .. ma Ludo .. !!!!!
Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nelle testa,
e il cuore di simboli pieno.

Offline Ludo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 31722
  • molto spesso mi perdo e non voglio ritrovarmi
Re: La mia Giallina
« Risposta #11 il: 01 Aprile 2014, 15:47:44 pm »
SCUSAAAAAAAAAAAAAA :(


 ;D

Caspio, però al solo sentire "giallina" ti si è rizzato di tutto, sei tornato a BBBOOOOMBAAAAAAAAA! (muoio)
La stupidità divora facce e nomi senza storia

Offline mario55

  • Colonna
  • ****
  • Post: 2566
  • Carrara, 31.08.1979
Re: La mia Giallina
« Risposta #12 il: 28 Aprile 2014, 21:37:20 pm »
Ho ritrovato la giallina di Aspes....solo, non ritrovo lui, si è perso nei meandri di faccebbooooooooooooooooooook (muro) (muro) (muro)



Ma Ludo, insomma ... e' un altro giallo, e' il modello prima, ha le maniglie al contrario, non ho i coprimozzo, non ha gli indicatori di direzione bianchi, la capotte non e' nera .. e forse non ha nemmeno i 125x15 .. ma Ludo .. !!!!!

..... ed oltre a non essere nera è un tetto rigido in vetroresina (sorpreso)

che a dir la verità quando avevo la mia verde mi piaceva assai, ma costava moooolto >:(

mario55
Mario da Bientina, con la sua DS 21 Confort

"non ti curar di loro, ma guarda e passa"

Offline Aspes

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 4018
  • Una volta sfioravo la Giallina
Re: La mia Giallina
« Risposta #13 il: 29 Aprile 2014, 01:12:54 am »
Ciao Mario .. bello risentirti ...!!

Ma no .. sono sempre qui, oltre che di la ..

Ma e' la foto o mi sembra un giallo un po' sbiadito ?
Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nelle testa,
e il cuore di simboli pieno.

Offline Skassamakkinen

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9773
Re: La mia Giallina
« Risposta #14 il: 18 Giugno 2016, 12:38:10 pm »
E' sempre bello rileggerlo.
E' una vera dichiarazione d amore per la tua Dyane.

Mi gioco i baffi che un estratto cronologico sei andato a farlo...

Ma sei sicuro che sia stata davvero polverizzata?

Io ho sempre visto che, anche s e radiate, le macchine fanno giri strani..

Ultimamente poi, son saltati fuori fantasmi, addirittura... (su)
La fretta è spreco.
Spreco, è ciotola spaccata che non avra MAI riso.

Offline Aspes

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 4018
  • Una volta sfioravo la Giallina
Re: La mia Giallina
« Risposta #15 il: 18 Giugno 2016, 18:01:18 pm »
E' sempre bello rileggerlo.
E' una vera dichiarazione d amore per la tua Dyane.

Mi gioco i baffi che un estratto cronologico sei andato a farlo...

Ma sei sicuro che sia stata davvero polverizzata?

Io ho sempre visto che, anche s e radiate, le macchine fanno giri strani..

Ultimamente poi, son saltati fuori fantasmi, addirittura... (su)

Non c'e' piu' ...
Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nelle testa,
e il cuore di simboli pieno.

Offline Ludo

  • Colonna
  • ****
  • Post: 31722
  • molto spesso mi perdo e non voglio ritrovarmi
Re: La mia Giallina
« Risposta #16 il: 18 Giugno 2016, 18:06:42 pm »
E' sempre bello rileggerlo.
E' una vera dichiarazione d amore per la tua Dyane.

Mi gioco i baffi che un estratto cronologico sei andato a farlo...

Ma sei sicuro che sia stata davvero polverizzata?

Io ho sempre visto che, anche s e radiate, le macchine fanno giri strani..

Ultimamente poi, son saltati fuori fantasmi, addirittura... (su)

Non c'e' piu' ...

La stupidità divora facce e nomi senza storia

Offline Skassamakkinen

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9773
Re: La mia Giallina
« Risposta #17 il: 18 Giugno 2016, 21:38:25 pm »
E' sempre bello rileggerlo.
E' una vera dichiarazione d amore per la tua Dyane.

Mi gioco i baffi che un estratto cronologico sei andato a farlo...

Ma sei sicuro che sia stata davvero polverizzata?

Io ho sempre visto che, anche s e radiate, le macchine fanno giri strani..

Ultimamente poi, son saltati fuori fantasmi, addirittura... (su)

Non c'e' piu' ...

Che poi mi son chiesto: tu le volevi bene..  Le vcolevi bene già allora!
Come mai l hai cambiata, con cosa poi? Con un' altra Dyane?  Beige???
Mi avessi detto:  l ho cambiata perché ho presio un' A112 Abarth..  Okay..   Cambio genere..  Però, una Giallina adorata per una Dyane cjhe, mi pare,
non hai nemmeno battezzato...
Ho presente quel punto di giallo, me lo ricordo bene ed era davvero bello.
Dove abitavo da bambino c era na GS (bellissima!!) gialla cosi, un' AK e.. Si, sicuramente una 2Cv e una Dyane.
La fretta è spreco.
Spreco, è ciotola spaccata che non avra MAI riso.

Offline Aspes

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 4018
  • Una volta sfioravo la Giallina
Re: La mia Giallina
« Risposta #18 il: 18 Giugno 2016, 21:55:28 pm »
E' sempre bello rileggerlo.
E' una vera dichiarazione d amore per la tua Dyane.

Mi gioco i baffi che un estratto cronologico sei andato a farlo...

Ma sei sicuro che sia stata davvero polverizzata?

Io ho sempre visto che, anche s e radiate, le macchine fanno giri strani..

Ultimamente poi, son saltati fuori fantasmi, addirittura... (su)

Non c'e' piu' ...

Che poi mi son chiesto: tu le volevi bene..  Le vcolevi bene già allora!
Come mai l hai cambiata, con cosa poi? Con un' altra Dyane?  Beige???
Mi avessi detto:  l ho cambiata perché ho presio un' A112 Abarth..  Okay..   Cambio genere..  Però, una Giallina adorata per una Dyane cjhe, mi pare,
non hai nemmeno battezzato...
Ho presente quel punto di giallo, me lo ricordo bene ed era davvero bello.
Dove abitavo da bambino c era na GS (bellissima!!) gialla cosi, un' AK e.. Si, sicuramente una 2Cv e una Dyane.

Il motivi sta' tutto qui .. chiaramente oltre agli errori di gioventu' ...:

I sei anni erano passati anche per Lei.
Alla porta adesso bussava mio fratello, fresco fresco di patente.
Quale migliore occasione per la mia giallina se non finire nelle sue mani piuttosto che in quelle di uno sconosciuto.
Ritornai nuovamente alla Citroen, e questa volta la scelta cadde su di una di un bel Beige, ma questa volta senza poesia, senza emozioni.
Mi costo’ separarmi da Lei, ma tutto sommato continuavo a vederLa, a sentirne il suo rumore quando mio fratello tornava tardi la notte.
Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nelle testa,
e il cuore di simboli pieno.

Offline Skassamakkinen

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9773
Re: La mia Giallina
« Risposta #19 il: 18 Giugno 2016, 21:59:51 pm »
E mi scuso fin d ora se le domande sono invadenti ma è solo per cercare di capire..
Perché, con altre macchine e con altri tempi della vita, le stesse cose le ho fatte anch io e mi chiedo ancora perché.

Leggo le tue parole: "non c è più" e sto male pensando alle macchine mie che ora non ci sono più.

Ma - come 'no stupido - mi permetto anche di farti sperare, perché a me è successa una cosa che ha dell incredibile.

Una che ho amato moltissimo, che appunto non c era più, che invece c è ancora e ho ricomprato il mese scorso..

..dopo soli 38 anni di morte presunta!! Ancora adesso non ci credo..

La fretta è spreco.
Spreco, è ciotola spaccata che non avra MAI riso.

Offline Skassamakkinen

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9773
Re: La mia Giallina
« Risposta #20 il: 18 Giugno 2016, 22:08:56 pm »
Anche mio padre, quando nel 77 ha preso l Audi, ha passato il Maggiolino a suo fratello (che abitava nella via e - perciò - lo tenevo sotto controllo)

Anche Herbie, che ho dovuto vendere per colpa di certi figli di brutta madre, lo tengo sotto controllo come un falco su un leprotto, perché io so che lo ricomprero'..

Ma perché non comprare un' altra auto direttamente a tuo fratello così come fu per te?

Perché passargli la Giallina?

Sai, neopatentato, uno mi regalava una R4, correvo a scambiarla anche con una cassetta di zucchine ma se mi regalava un Westfalia, beh, allora...  (muoio)
La fretta è spreco.
Spreco, è ciotola spaccata che non avra MAI riso.

Offline Aspes

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 4018
  • Una volta sfioravo la Giallina
Re: La mia Giallina
« Risposta #21 il: 18 Giugno 2016, 22:12:42 pm »
E mi scuso fin d ora se le domande sono invadenti ma è solo per cercare di capire..
Perché, con altre macchine e con altri tempi della vita, le stesse cose le ho fatte anch io e mi chiedo ancora perché.

Leggo le tue parole: "non c è più" e sto male pensando alle macchine mie che ora non ci sono più.

Ma - come 'no stupido - mi permetto anche di farti sperare, perché a me è successa una cosa che ha dell incredibile.

Una che ho amato moltissimo, che appunto non c era più, che invece c è ancora e ho ricomprato il mese scorso..

..dopo soli 38 anni di morte presunta!! Ancora adesso non ci credo..



Bella questa cosa ... davvero bella ..!!
E nonostante tutto io non ho mai smesso di guardare all'interno dei cortili o dei garage che vedo aperti ..
Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nelle testa,
e il cuore di simboli pieno.

Offline Aspes

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 4018
  • Una volta sfioravo la Giallina
Re: La mia Giallina
« Risposta #22 il: 18 Giugno 2016, 22:15:31 pm »
Anche mio padre, quando nel 77 ha preso l Audi, ha passato il Maggiolino a suo fratello (che abitava nella via e - perciò - lo tenevo sotto controllo)

Anche Herbie, che ho dovuto vendere per colpa di certi figli di brutta madre, lo tengo sotto controllo come un falco su un leprotto, perché io so che lo ricomprero'..

Ma perché non comprare un' altra auto direttamente a tuo fratello così come fu per te?

Perché passargli la Giallina?

Sai, neopatentato, uno mi regalava una R4, correvo a scambiarla anche con una cassetta di zucchine ma se mi regalava un Westfalia, beh, allora...  (muoio)

Nel'81 avevo iniziato a lavorare. a milano, e mi serviva un'auto piu' affidabile ... la Giallna era molto provata, ma una buona palestra per mio fratello alle prime armi ..

Quando poi inizio' a lavorare anche lui la cambio'...
Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nelle testa,
e il cuore di simboli pieno.

Offline Skassamakkinen

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9773
Re: La mia Giallina
« Risposta #23 il: 18 Giugno 2016, 22:18:05 pm »

... la Giallna era molto provata,

Brutto Aspes!!   ;D

Cattiwo!! ;D

Non si trattano così le Gialline!!

 (abbraccio)
La fretta è spreco.
Spreco, è ciotola spaccata che non avra MAI riso.

Offline Skassamakkinen

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9773
Re: La mia Giallina
« Risposta #24 il: 18 Giugno 2016, 22:22:28 pm »
E mi scuso fin d ora se le domande sono invadenti ma è solo per cercare di capire..
Perché, con altre macchine e con altri tempi della vita, le stesse cose le ho fatte anch io e mi chiedo ancora perché.

Leggo le tue parole: "non c è più" e sto male pensando alle macchine mie che ora non ci sono più.

Ma - come 'no stupido - mi permetto anche di farti sperare, perché a me è successa una cosa che ha dell incredibile.

Una che ho amato moltissimo, che appunto non c era più, che invece c è ancora e ho ricomprato il mese scorso..

..dopo soli 38 anni di morte presunta!! Ancora adesso non ci credo..



Bella questa cosa ... davvero bella ..!!
E nonostante tutto io non ho mai smesso di guardare all'interno dei cortili o dei garage che vedo aperti ..

Appena sarò un po' tranquillo, lo scriverò nell Amarcord.
Perché è una cosa incredibile, assurda, impossibile...  Eppure è vero.
Mi piace pensare che sia un regalo di mia madre dall aldilà..  In fin dei conti, era la sua macchina.

Salutata nel 78, io avevo quattro anni, me la ritrovo davanti dopo 38 anni, di cui 31 trascorsi in un cortile a 300km da casa mia..

Devastata ma, lei! Il numero di telaio non mente.
Ma non voglio inquinarti il racconto...
La fretta è spreco.
Spreco, è ciotola spaccata che non avra MAI riso.

Offline Aspes

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 4018
  • Una volta sfioravo la Giallina
Re: La mia Giallina
« Risposta #25 il: 18 Giugno 2016, 22:23:50 pm »
Sono sicuro che sia un suo regalo ...!!!
Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nelle testa,
e il cuore di simboli pieno.

Offline Skassamakkinen

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9773
Re: La mia Giallina
« Risposta #26 il: 18 Giugno 2016, 22:28:03 pm »
E ho i documenti di demolizione i mano, eh, con targhe regolarmente riconsegnate.

Secondo la cronaca, il polipo del demolitore l ha ragnata e se l è portata via.

Col senno di poi, ho capito che non è andata così.

Con il ritrovamento, ho la prova matematica che due più due fa sette.

Torniamo alla Giallina che mi mette simpatia!
La fretta è spreco.
Spreco, è ciotola spaccata che non avra MAI riso.

Offline cerasette

  • Colonna
  • ****
  • Post: 811
Re: La mia Giallina
« Risposta #27 il: 19 Giugno 2016, 00:03:08 am »
davvero incredibile  (sorpreso)
che macchina è?
"Rien n'arrête une Renault, même pas ses freins"

Offline Skassamakkinen

  • Colonna
  • ****
  • Post: 9773
Re: La mia Giallina
« Risposta #28 il: 19 Giugno 2016, 06:08:23 am »
Una 500.
La fretta è spreco.
Spreco, è ciotola spaccata che non avra MAI riso.

Offline cerasette

  • Colonna
  • ****
  • Post: 811
Re: La mia Giallina
« Risposta #29 il: 19 Giugno 2016, 08:42:24 am »
Che bello. se potessi almeno fare una ricerca sulla dyane di mio papà.
non ho niente ne targa ne telaio, nessuno si ricorda niente... solo una foto  :(
"Rien n'arrête une Renault, même pas ses freins"