2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: In Lombardia...  (Letto 23527 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Bobo

  • Assiduo
  • **
  • Post: 20
In Lombardia...
« il: 05 Maggio 2008, 13:12:37 pm »
Ciao a tutti.
Sono ancora indeciso su cosa fare. Mi spiego: vorrei aproffittare dell'estate per montare sulla mia Regina un impianto di carburante alternativo "ecologico" (metano o gpl), ma non so se la mia spesa verrà resa vana dal governatore della mia regione.
Ne sapete qulacosa?
Vale le pena?
Grazie.
Bobo

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: In Lombardia...
« Risposta #1 il: 05 Maggio 2008, 13:56:50 pm »
Ciao a tutti.
Sono ancora indeciso su cosa fare. Mi spiego: vorrei aproffittare dell'estate per montare sulla mia Regina un impianto di carburante alternativo "ecologico" (metano o gpl), ma non so se la mia spesa verrà resa vana dal governatore della mia regione.
Ne sapete qulacosa?
Vale le pena?
Grazie.
Bobo


poco che aspetti e ricominciano i blocchi invernali   ;D

Prima di tutto informati sulla quantità di incentivo che c'è in caso di passaggio a gpl o metano ( incentivo per l'impianto NON per la rottamazione!!!)e soprattutto se nelle casse della regione c'è ancora disponibilità finanziaria altrimenti ti conviene  aspettare il prossimo bando ( dovresti trovar tutte queste info sul sito della regione  o anche nel tuo comune)

Se sei indeciso sul da farsi sonda il perchè della tua indecisione....se è per una questione di utilizzo della macchina valuta l'utilizzo che ne fai....se la usi comunque e sempre solo per un giretto domenicale forse non hai convenienza a metter l'impianto....se invece l'uso è + intenso allora.....

per quanto riguarda la situazione blocchi del traffico del prossimo inverno non si sa ancora nulla.....l'assessore Pagnoncelli aveva rilanciato alcuni mesi fa ( vedi altro 3d dedicato all'argomento) ma al momento non hanno detto ancora nulla.....nella MIGLIORE delle ipotesi sarà un blocco come quello di quest'inverno....nella peggiore staremo a vedere.....

domandi se ne vale la pena......

per guidare il nostro mezzo vale ogni pena....


saluti>>L


Offline Bobo

  • Assiduo
  • **
  • Post: 20
Re: In Lombardia...
« Risposta #2 il: 09 Maggio 2008, 18:46:34 pm »
Grazie per la risposta, Sert.
La mia decisione di approfittare dell'estate per un eventuale lavoro del genere è perchè in quella stagione non uso la 2cv, che sarebbe così pronta per l'autunno.
La somma da spendere non è un elemento che mi farà prendere la decisione (nel senso che sono disposto anche a sobbarcarmi per intero la spesa: "per guidare il nostro mezzo vale ogni pena"), ma la vera questione è questa: io installo l'impianto e poi Formigoni (o chi per lui) non fa circolare le Euro zero modificate...allora si che la faccenda si complicherebbe. L'indecisione mia è dovuta a questa incertezza, non all'utilizzo (che dal 1984 è quotidiano).
Mi sa che scriverò direttamente a Formigoni...
Saluti

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: In Lombardia...
« Risposta #3 il: 09 Maggio 2008, 22:23:29 pm »
non usi la 2cv d'estate? sua stagione prediletta insieme ovviamente a primavera autunno ed inverno??
scherzo.......allora dal sito della regione un generico:

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/_s.155/606?divcnt=pagename=PortaleLombardia%2FGenDoc%2FPL_GenDoc_light_guida2005,c=GenDoc,cid=1104886051070,dir_gen=off,fronte=off,ottica=off&PRLso=off

e dice:

"Per favorire l'uso di carburanti alternativi, il Ministero delle Attività Produttive destina forti incentivi, su scala nazionale, per l'acquisto o la trasformazione di autoveicoli a metano o GPL, e per l'acquisto di autoveicoli a trazione elettrica. Le agevolazioni interessano chi fa installare un impianto a metano sul proprio autoveicolo entro un anno dall'immatricolazione oppure chi acquista, anche in locazione finanziaria, un nuovo autoveicolo esclusivamente a metano."


ma altrove si evince che gli sconti sul nuovo impianto venivano fatti solo il veicolo di partenza era euro 1 o euro 2....

sulle decisioni di qualsiasi nostro governante siam come barchette di carta nella tempesta....in alcuni casi una certificazione asi può essere d'aiuto!...


saluti e buon impianto allora

>>L





Eliana

  • Visitatore
Re: In Lombardia...
« Risposta #4 il: 13 Luglio 2008, 15:57:49 pm »
Scusa se invece di risponderti pongo un'altra domanada.Finalmente posso pensre a me e coronare il sogno della mia vita con la mitica Charleston.
Ma, posso andarci in giro? Quali sono le norme vigenti?
Quella che ho trovato è già iscritta all'ASI.
PLEASE!!!! Datemi qualche speranza!!!
Eliana   (abbraccio)
Not a valid %s URL

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: In Lombardia...
« Risposta #5 il: 14 Luglio 2008, 13:37:12 pm »
Scusa se invece di risponderti pongo un'altra domanada.Finalmente posso pensre a me e coronare il sogno della mia vita con la mitica Charleston.
Ma, posso andarci in giro? Quali sono le norme vigenti?
Quella che ho trovato è già iscritta all'ASI.
PLEASE!!!! Datemi qualche speranza!!!
Eliana   (abbraccio)
Not a valid %s URL

non saprei a cosa devi rispondere ma va bene uguale.....bene che hai coronato il sogno della tua vita con una 2cv.........
sul "puoi andarci in giro"....ti dico un generico si.....le norme vigenti variano da regione a regione  e nella stessa regione variano da città a città fino ad avere varianti per ogni comune quindi non saprei che dirti.....
comunque sia tutte le vessatorie regole leggi anti inquinamento solitamente d'estate non sono in vigore.....( di solito coprono il periodo a grandi linee da ottobre ad aprile) ovviamente se si sta parlando di  lombardia  escludi la zona ecopass di milano dove paghi sempre.
i veicoli asi spesso godono di particolari privilegi tra cui quello di poter circolare anche in situazioni di limitazioni di traffico ma questo dipende dalle varie ordinanze siano esse comunali o regionali ( quindi attenzione)

se hai bisogno di chiarimenti.....



saluti>>L

Offline 2cvAX mirco

  • Colonna
  • ****
  • Post: 732
  • siamo tutti un po' Spécial
Re: In Lombardia...
« Risposta #6 il: 26 Luglio 2008, 11:33:22 am »
 per la Lombardia riassumerei
 15 aprile - 15 ottobre    liberi tutti  (guid) (salvo restrizioni comunali - vedi Milano centro)
 15 ottobre - 15 aprile   sì dalle 19:30 alle 7:30  e sabato e domenica - no giorni feriali dalle 7:30 alle 19:30  (police1) (police1)

 giusto?
Auzz!

Offline Gibson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 282
Re: In Lombardia...
« Risposta #7 il: 31 Luglio 2008, 12:49:41 pm »

 15 ottobre - 15 aprile   sì dalle 19:30 alle 7:30  e sabato e domenica - no giorni feriali dalle 7:30 alle 19:30  (police1) (police1)

 giusto?

ma il blocco feriale invernale non dipende dal comune?  (??)

e il riasc non è mica riconosciuto?
"Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare."  - Oscar Wilde

Più libri e meno televisione

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: In Lombardia...
« Risposta #8 il: 31 Luglio 2008, 14:31:25 pm »

ma il blocco feriale invernale non dipende dal comune?  (??)



no e si.....

no perchè c'erano una lista di comuni considerati area omogenea che dovevano rispettare tale direttiva e non erano solo i comuni di milano, varese,como, bergamo brescia.....
ma anche una grande cerchia di comuni intorno a queste città per farti l'esempio a me più noto riporto il caso di bergamo e della sua area che contava circa una quarantina di comuni....
da aggiungersi a questi c'erano inoltre comuni "illuminati" che pur non rientrando  in questi criteri decidevano di applicare lo stesso tipo di trattamento per le euro 0...
lo scorso anno avevano pure tentato di trasformare tutta la lombradia in un unico territorio omogeneo....cosa che riproporranno a breve quasi sicuramente....
il singolo comune può concedere delle deroghe a "sentimento" dell'amministrazione comunale......



e il riasc non è mica riconosciuto?

fino allo scorso anno no!!!!
se quest'anno sono cambiatre le cose ancora non lo so....


saluti>>L

Offline Gibson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 282
Re: In Lombardia...
« Risposta #9 il: 31 Luglio 2008, 14:37:04 pm »
ok, grazie

aspettiamo di sapere di che morte dovremo morire...
"Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare."  - Oscar Wilde

Più libri e meno televisione

Offline MarcoMI

  • Assiduo
  • **
  • Post: 32
Re: In Lombardia...
« Risposta #10 il: 03 Settembre 2008, 18:07:57 pm »

e il riasc non è mica riconosciuto?

fino allo scorso anno no!!!!
se quest'anno sono cambiatre le cose ancora non lo so....

A quanto pare sono cambiate: quest'anno i blocchi per la LOMBARDIA seguono le disposizioni della legge regionale 24/2006 che parla chiaro: Capo II, art. 13, comma D: i veicoli storici, purché in possesso dell'attestato di storicità o del certificato di identità/omologazione, rilasciato a seguito di iscrizione negli appositi registri storici;
Il solco tracciato col Comune di Firenze ha fatto giurisprudenza e via via sempre più comuni che varano il "blocco euro zero" adottano la  medesima, identica formula.

Qui il testo della legge 24/2006: http://www.ambiente.regione.lombardia.it/webqa/emergenza/LR%2024%2011_12_2006.pdf

Amici Lombardi iscritti al RIASC, buona circolazione.


Offline Ci

  • Moderatore
  • Colonna
  • ****
  • Post: 1739
  • Popomoz
Re: In Lombardia...
« Risposta #11 il: 03 Settembre 2008, 18:22:59 pm »

e il riasc non è mica riconosciuto?

fino allo scorso anno no!!!!
se quest'anno sono cambiatre le cose ancora non lo so....

A quanto pare sono cambiate: quest'anno i blocchi per la LOMBARDIA seguono le disposizioni della legge regionale 24/2006 che parla chiaro: Capo II, art. 13, comma D: i veicoli storici, purché in possesso dell'attestato di storicità o del certificato di identità/omologazione, rilasciato a seguito di iscrizione negli appositi registri storici;
Il solco tracciato col Comune di Firenze ha fatto giurisprudenza e via via sempre più comuni che varano il "blocco euro zero" adottano la  medesima, identica formula.

Qui il testo della legge 24/2006: http://www.ambiente.regione.lombardia.it/webqa/emergenza/LR%2024%2011_12_2006.pdf

Amici Lombardi iscritti al RIASC, buona circolazione.




Ottimo.....grazie per l'informazione..... (guid)
Le persone sono come le vetrate. Scintillano e brillano quando c'è il sole, ma quando cala l'oscurità rivelano la loro bellezza solo se c'è una luce dentro. - E. Kubler Ross-

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: In Lombardia...
« Risposta #12 il: 03 Settembre 2008, 18:43:21 pm »
scusate ma è poco attendibile basarsi su una delibera di quasi due anni fa
peraltro bloccata con un ricorso e il ricorso dichiarato poi nullo...(ma questa è storia triste e passata)
meglio non generare facili entusiasmi quando proprio non ce ne devono essere.


ci si dimentica  che quando si parla o meglio quando all'interno di leggi parlano di "registri storici" ci si rifà sempre a quelli dell'art 60 del cds(che risale al 1992  :o  :o ) e quindi il riasc ne è fuori ma solo asi/fmi, fiat lancia alfa...

di seguito il link con la delibera con i blocchi del traffico in lombardia per il periodo 15 ottobre 2008- 15 aprile 2009:

http://www.ambiente.regione.lombardia.it/webqa/pagine.php?num_sez=1&num_tema=1&num_pag=872

http://www.ambiente.regione.lombardia.it/webqa/emergenza/dgr_7635_2008.pdf

saluti>>L




Offline MarcoMI

  • Assiduo
  • **
  • Post: 32
Re: In Lombardia...
« Risposta #13 il: 04 Settembre 2008, 09:54:43 am »
Devo ammettere che c'è una incongruenza:
L'articolo 13, comma 4, citava i registri storici e non il famigerato art. 60 grazie all'opera di convincimento proprio del RIASC. Con quella dizione, adotata da molte amministrazioni specie in centro italia, le vetture con certificato RIASC (che è il registro storico della casa) la' circolano tranquillamente.
Ora trovo allucinante che la delibera di quest'anno, nel link che hai postato, dica di voler seguire la legge regionale 24/06, e citando proprio l'articolo 13 comma 4 rimetta in ballo l'articolo 60 !!!
Ci sarebbe da ridere, invece c'è da piangere.  (nonso)

Marco







Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: In Lombardia...
« Risposta #14 il: 04 Settembre 2008, 10:25:48 am »
Devo ammettere che c'è una incongruenza:
L'articolo 13, comma 4, citava i registri storici e non il famigerato art. 60 grazie all'opera di convincimento proprio del RIASC. Con quella dizione, adotata da molte amministrazioni specie in centro italia, le vetture con certificato RIASC (che è il registro storico della casa) la' circolano tranquillamente.
Ora trovo allucinante che la delibera di quest'anno, nel link che hai postato, dica di voler seguire la legge regionale 24/06, e citando proprio l'articolo 13 comma 4 rimetta in ballo l'articolo 60 !!!
Ci sarebbe da ridere, invece c'è da piangere.  (nonso)

Marco

 purtroppo non c'è nessuna incongruenza è sempre stato così....con la dizione generica "registri storici"  si sono sempre rifatti  all'art 60 del codice della strada che risale al 1992 quindi il riasc ne è fuori ed insieme al riasc tantissimi altri registri.

il fatto che in altre regioni abbiano incluso il riasc o altri registri è una variante o chiamiamola meglio, una concessione  di alcune amministrazioni a seguito di trattative  a valenza appunto regionale.

sarebbe altresì buona cosa vedere le delibere di queste regioni che includono anche il riasc tra gli esenti al blocco.

le regioni son "sovrane", si imitano, si inseguono ma en fin, ognuno fa il caxxo che gli pare.

vedi ad esempio la sentenza favorele in umbria per quel signore che non voleva iscriversi ad asi et similare ma voleva beneficiare comunque del bollo ridotto ( dopo 3 o 4 anni di vertenze è riuscito a spuntarla!)


saluti>>L

Offline MarcoMI

  • Assiduo
  • **
  • Post: 32
Re: In Lombardia...
« Risposta #15 il: 04 Settembre 2008, 10:36:33 am »

il fatto che in altre regioni abbiano incluso il riasc o altri registri è una variante o chiamiamola meglio, una concessione  di alcune amministrazioni a seguito di trattative  a valenza appunto regionale.


Appunto: La trattativa con la lombardia c'è stata, ed il risultato era il famoso art.13 comma 4 della legge 24/06 che è approvata e pubblicata. Dicendo "Registri storici" ma non citando l'art. 60 permetti a qualunque Registro storico che si definisca tale di rientrarvi.

Ora spiegami: è una legge approvata e pubblicata sulla gazetta, come si fa a citarla espressamente in una delibera ALTERANDONE IL TESTO???

Martini

  • Visitatore
Re: In Lombardia...
« Risposta #16 il: 04 Settembre 2008, 12:07:27 pm »
Ciao ragazzi, possiamo stare tranquilli: ho parlato stamattina con la persona che lavorò all'epoca al testo della Legge Regionale 24/06 che svolge le medesime funzioni sebbene il direttore generale del Servizio sia cambiato.

Con gentilezza non comune, mi ha confermato che quello che conta è la Legge Regionale e questa è solo una delibera attuativa dove è rimasto un semplice refuso. In accordo col Direttore del Registro, ho inoltrato comunque una richiesta di precisazione scritta, appena la riceveremo ne darò conferma su questo topic.

Capita a tutti, niente di grave.

 (felice)
Martini

Offline MarcoMI

  • Assiduo
  • **
  • Post: 32
Re: In Lombardia...
« Risposta #17 il: 04 Settembre 2008, 12:14:30 pm »
 (appl) (appl) (appl) (appl)  (guid) (guid)

Martini

  • Visitatore
Re: In Lombardia...
« Risposta #18 il: 04 Settembre 2008, 12:52:18 pm »
Per comodità e per sicurezza, stampatevi la Legge Regionale e portatevela dietro: http://www.ambiente.regione.lombardia.it/webqa/emergenza/LR%2024%2011_12_2006.pdf

Se va avanti così, tra PDF con leggi, sentenze e decreti, certificati, adesive e quant'altro ci vorrà il carrello appendice per la documentazione di bordo  ;D

Offline Gibson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 282
Re: In Lombardia...
« Risposta #19 il: 04 Settembre 2008, 15:05:17 pm »
grande Marini!  (su)

grazie della buona notizia
"Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare."  - Oscar Wilde

Più libri e meno televisione

Offline lucajack2cv

  • Moderatore
  • Colonna
  • ****
  • Post: 5931
  • New Morning
Re: In Lombardia...
« Risposta #20 il: 05 Settembre 2008, 10:52:59 am »
Suggeriamo al governatorato lombardo nuovi ambiti di intervento, oltre alle stufe a legna e ai milioni di vetture di trent'anni fa che ammorbano ogni giorno l'aria di milàn..

Troppa carne, le mucche inquinano più delle macchine.

"Se pensiamo che la produzione di un kg di manzo causa una emissione di gas serra e altri inquinanti equivalente a quella che si ottiene guidando per tre ore lasciando nel frattempo accese tutte le luci di casa, possiamo ben capire quanto sia potente la scelta di consumare meno alimenti animali, più potente di qualsiasi altra scelta il singolo possa fare. Questo porterebbe a molti effetti collaterali positivi: una dieta più sana, migliore qualità dell'aria, maggiore disponibilità di acqua, una razionalizzazione dell'uso dell'energia e della produzione di cibo".
(Fonte: GreenPlanet)

La notizia fa parte di uno studio dal titolo "Cibo, allevamenti, energia, cambiamenti climatici e salute" apparso su Lancet del 13 settembre, una prestigiosa rivista scientifica internazionale.
Non pensiamo alle bistecche che cuciniamo nelle nostre case: di quelle abbiamo bisogno. Pensiamo a quanta carne viene prodotta per confezionare alimenti industriali precotti di cui non abbiamo nessun bisogno; a quanta ne rimane invenduta ogni giorno nella grande distribuzione; a quanta se ne spreca per il cibo industriale per cani e gatti; a quanti hamburger sfornano quotidianamente i fast-food di tutto il mondo, e specialmente lì dove non ci sono più tradizioni gastronomiche. E' evidente che c'è un problema di iperconsumo carneo perché c'è un problema di iperproduzione, al quale le industrie pongono rimedio stimolando i nostri gusti e le nostre abitudini alimentari fino a snaturarle. Non siamo noi ad aver bisogno di carne tutti i giorni, ma gli allevatori ad aver bisogno di venderla sempre. Troppa carne significa anche malattie, quindi costi sociali, aumento della pressione fiscale, sovraccarico per le strutture sanitarie -o, dove non c'è Stato sociale, spese ingenti a carico delle famiglie, impoverimenti, indebitamenti-.
 
(fonte: Yogurtzine)

http://yogurtzine.blogspot.com/2007/11/troppa-carne-le-mucche-inquinano-pi.html

Oui nous sommes les barbariens de la route..
  Flying home to you..

Offline lucajack2cv

  • Moderatore
  • Colonna
  • ****
  • Post: 5931
  • New Morning
Re: In Lombardia...
« Risposta #21 il: 05 Settembre 2008, 11:21:43 am »
Misericordia, inquiniamo anche con le 2cv immateriali, più di tutti gli aeroporti padani messi insieme..  (stupid) PROVVEDERE!!! 

Internet inquinerà presto più del traffico aereo
 
"Una notizia, riportata oggi da Wintricks, ci toglie anche l'ultimo sfizio che credevamo innocente: navigare in internet ci rende infatti compartecipi di un inquinamento pari a 160 milioni di tonnellate di Co2 all'anno (pari allo 0,3 % del totale) che vengono rilasciate nella nostra atmosfera da decine di milioni di macchine e dai relativi impianti di raffreddamento. Secondo le stime, nel 2020 i server di tutto il mondo inquineranno più del traffico aereo.
Sarebbe il caso che in tutto il mondo -o almeno nel gruppo dei Paesi più attenti all'ambiente- venisse stabilita una data entro la quale far migrare tutti gli impianti server all'energia solare -o almeno quelli sui cui edifici si possono installare dei pannelli. Mi domando però di quanta energia avrebbero bisogno, considerando anche che ci sarà sicuramente una notevole variabilità nel quantitativo di corrente assorbita, e quindi temo che sarebbe davvero molto difficile riuscire a rendere internet -l'immateriale per eccellenza- meno inquinante.
Se pensiamo che il 60 % del traffico email è costituito da spam e il maggior business mondiale sulla Rete è appannaggio dei siti porno, non abbiamo neanche la scusa di poter dire: beh, ma almeno serve!"


http://yogurtzine.blogspot.com/2008/05/internet-inquiner-presto-pi-del.html


Oui nous sommes les barbariens de la route..
  Flying home to you..

Offline i love mafalda

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1296
Re: In Lombardia...
« Risposta #22 il: 05 Settembre 2008, 11:25:31 am »
facciamo una bella cosa suicidiamoci in massa tutti cosi il mondo sara' salvo :o
massimo

Martini

  • Visitatore
Re: In Lombardia...
« Risposta #23 il: 05 Settembre 2008, 11:27:02 am »
Non sarà che "yogurtzine" sia un filo-filo di parte?  ;)

Martini

  • Visitatore
Re: In Lombardia...
« Risposta #24 il: 05 Settembre 2008, 11:31:56 am »
Faccio un esempio pratico: un'associazione così http://www.degustatoriacque.com/ quanto inquina?

Voglio dire, si parla di "L'A.D.A.M. Associazione Degustatori Acque Minerali nasce ufficialmente a Bologna il 17 Gennaio 2002, fondata da cultori della buona cucina, supportati da uno staff di medici, nutrizionisti, geologi, chimici, tutti profondi conoscitori delle problematiche idriche, soprattutto di quelle relative alle acque minerali", tutta gente che ha volato a Zaragoza per "EXPO ZARAGOZA 2008 - SPAGNA Saremo presenti con 3 degustazioni al giorno di Acque Minerali Italiane per conto dell'ICE Istituto Commercio Estero, dal 19/07 al 25/07. SANA - Salone Internazionale del Naturale - Bologna 11 - 14 Settembre 2008 Saremo presenti con uno stand A.D.A.M. SIA - GUEST - RIMINI 58° Salone Internazionale dell'Accoglienza 22-25 Novembre Saremo presenti con uno stand A.D.A.M." e mille altre attività tutte MOLTO inquinanti.

Perché Yogurtzine anziché sponsorizzare il link all'"ADAM" non consiglia di piazzare un bel filtro ai carboni sul rubinetto di casa e dare un calcio alle acque minerali in bottiglia (uno dei business più infami del secolo!) magari ricordando che l'acqua del rubinetto è generalmente molto più controllata di quella in bottiglia?

Offline Gibson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 282
Re: In Lombardia...
« Risposta #25 il: 05 Settembre 2008, 12:05:03 pm »
facciamo una bella cosa suicidiamoci in massa tutti cosi il mondo sara' salvo :o


prego, dopo di lei, monsieur...
"Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare."  - Oscar Wilde

Più libri e meno televisione

Offline i love mafalda

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1296
Re: In Lombardia...
« Risposta #26 il: 05 Settembre 2008, 12:12:14 pm »
l'altruismo mi fa impazzire fino alla morte :D
massimo

Offline lucajack2cv

  • Moderatore
  • Colonna
  • ****
  • Post: 5931
  • New Morning
Re: In Lombardia...
« Risposta #27 il: 05 Settembre 2008, 13:21:09 pm »
facciamo una bella cosa suicidiamoci in massa tutti cosi il mondo sara' salvo :o


prego, dopo di lei, monsieur...

Pazzi.. e poi tutti i cadaveri inquinanti? che pianeta lasciamo ai nostri nipoti?

In verità il pianeta gradirebbe probabilmente, soprattutto se il suicidio di massa non fosse limitato ai soli duecavallisti.. Suggerisco la meno macabra costruzione di tre arche-astronavi con cui evacuare la terra  alla volta di qualche altro sventurato posto.. in una ci stiperei la upper class che si gode la vita, nell'altra la working class che sa fare cose utili a garanrtire il benessere della prima categoria, nella terza burocrati, ammnistratori condominiali, pubblicitari, consulenti finanziari, tutti gli inutili insomma..

.. secondo l'autore di "ristorante al termine dell'universo" (  (muoio) )è la terza astro-arca che ricadendo sulla terra l'ha popolata della sua attuale fauna (stupid)

 (felice) Lj

Oui nous sommes les barbariens de la route..
  Flying home to you..

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: In Lombardia...
« Risposta #28 il: 24 Settembre 2008, 14:14:27 pm »
tornando al tema "in lombardia".......

le multe  sono aumentate e passano dai 74€ dello scorso anno per chi circola con i pericolosi veicoli inquinanti ai 150€ di quest'anno.....

 il blocco da quest'anno si applica anche sulle strade provinciali  con alcune (poche) deroghe stradali mentre non è più concesso ai singoli comuni di stabilire proprie deroghe sul territorio


mi resta però una domanda...apurato dalle rassicurazioni di prima che anche i veicoli certificati riasc possono circolare in base alla L.R. 24/2006 in quanto iscritti in appositi registri, per errore nella delibera VIII/ 007635  11 luglio 2008 rivengono citati soli i soliti registri dell'art 60 del C.d.S.....

se dovessero fermarmi quasi sicuramente prendo la multa perchè i vigili hanno sotto mano la delibera ( non corretta) del luglio 2008 ...  e i tempi di un ricorso sono piuttosto lunghi per accertare che ho eventualmente ragione....

ed ecco la domanda: esiste una circolare di rettifica della delibera? se si quali sono i numeri di riferimento? è possibile reperirla?


grazie mille
saluti>>L




nb:non per nulla ma un precedente ricorso a tema motoristico( poi miseramente perso) ha interessato ben 4 anni della mia esistenza tra raccomandate, sentenze etc.....

Martini

  • Visitatore
Re: In Lombardia...
« Risposta #29 il: 24 Settembre 2008, 14:26:19 pm »
Putroppo ancora nessuna circolare: i tempi per la variazione sono appunto molto lunghi e credo che non arriverà prima di gennaio/febbraio.

Per altro alla luce di un parere legale gentilmente fornito dall'ufficio apposito di Citroën Italia mi sento di sconsigliare chiunque da intraprendere un ricorso: la delibera -pur palesemente errata- suonerebbe come una precisazione della L.R. anziché contraddirla.
Tuttavia fonti autorevoli mi dicono che MOLTO DIFFICILMENTE le autorità preposte al controllo distingueranno tra ASI e RIASC.

Logicamente stiamo continuando a solleciare la Regione per una rettifica che però potrà concrettizzarsi solo con una nuova delibera.