2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?  (Letto 3968 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline MarcoMI

  • Assiduo
  • **
  • Post: 32
C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« il: 01 Agosto 2009, 23:29:58 pm »
Buonasera a tutti,
mi chiamo Miriam, scrivo con l'account di Marco, mio marito, ma sono io la proprietaria della Charly che si vede nell'avatar e sono io associata al Club.
Mi presento meglio: dopo aver letto la LdL estate 2009 appena arrivata, scopro di essere - per lo meno secondo il signor Niky Marcelli che scrive l'articolo - una delle <<gentildonne>>  per le quali - cito testualmente - <<la sorte di uomini, donne, bambini senza casa o sotto le macerie vale meno di un pezzo di battistrada o di una spazzola per il tergicristallo>>
Gli ingredienti infatti ci sono tutti: non mi sento per nulla "alternativa", sono proprietaria oltre alla Charly di ben due DS, e se devo cambiare loro una gomma mi tocca spendere 250 Euro (grazie Michelin!).

Ora sono qui a chiedere alla Redazione di LdL come può consentire che una montagna di luoghi comuni idioti, come quella dei "professionisti benestanti" proprietari di DS CX ed SM insensibili alle tragedie del mondo, venga pubblicata su una rivista organo di un Club che fa parte del R.I.A.S.C., la grande famiglia che dovrebbe unire tutte queste differenti "anime" della passione Citroën.

Questa LdL giunge proprio nel momento in cui io dovrei rinnovare la tessera: ne approfitto per chiedere sempre alla redazione se il club rappresenta anche la mia categoria di soci, i "Citroenisti ricchi" (magari) che ritengono la 2cv una vettura storica degna delle stesse attenzioni che si riservano alle DS, oppure siamo ospiti sgraditi: in tal caso, nel R.I.A.S.C. ci sono altri club pronti ad ospitarmi. Diversamente, forse sarebbe stato il caso di chiedere al Sig. Marcelli di "ripulire" il suo articolo da certe affermazioni di dubbio gusto.

Miriam Savini


Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3473
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #1 il: 02 Agosto 2009, 07:11:06 am »
Ciao Miriam.
Volevo solo precisare che, come specificato in seconda di copertina,
 le opinioni manifestate esprimono esclusivamente il pensiero degli autori.
E assolutamente non quelle di Club o Redazione.
Quando mi è arrivato l'articolo, l'ho letto e ho avvisato subito il Sig. Niky Marcelli che prima di pubblicare avrei chiesto il "via libera" (te lo può confermare lui stesso). L'ho sottoposto a chi di dovere e mi è stato risposto che potevo pubblicarlo perché Club e LdL non fanno censura (e di questo, sinceramente, sono orgogliosa e felice) e così ho fatto.
Quanto al quesito "se il club rappresenta anche la mia categoria di soci", io non sono nessuno per poterti rispondere, lo farà certamente qualche consigliere.
Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

Offline MarcoMI

  • Assiduo
  • **
  • Post: 32
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #2 il: 02 Agosto 2009, 09:41:41 am »
Ciao Elena  (felice) ,
mi sembra una posizione un po' debole: qui non si tratta di una 'opinione', ma di triti e ritriti luoghi comuni che secondo me il club dovrebbe decidersi a contrastare.
Una cosa è 'fare censura', una cosa è accettare posizioni così discutibili...
O devo dedurne che sei dello stesso parere?  (nonso)
Che tristezza...
M.

Offline scanner79

  • Colonna
  • ****
  • Post: 11172
    • http://digilander.libero.it/scanner79/nuova_pagina_1.htm
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #3 il: 02 Agosto 2009, 10:41:25 am »
Scusate se mi intrometto nella discussione.

Fortunatamente la lumaca di latta è probabilmente il giornale meno censurato d'italia con una redattrice che cerca di fare il suo lavoro nel miglior modo possibile dando opportunità di parola a tutti.

Non per questo deve essere o non essere dello stesso parere. Penso che se il club dovesse prendere una posizione in questa direzione allora dovrebbe iniziare a pensare a quali altre prese di posizione prendere e non prendere.
A questo punto il club diventerebbe un club di nicchia dove si iscrivono solo le persone che la pensano allo stesso modo e non il grande club che accetta tutti indistintamente dal modo di pensare.

Capisco la tua tristezza, penso cmq che devi scrivere al diretto interessato ed esporre lui il tuo punto di vista.

P.S.

Passai da Guido quando la tua Charlie era sotto i ferri. Non conosco te, ma almeno conosco la tua charlie.

Ciao!!! (felice)
Certe volte è meglio tacere e passare per idioti che parlare(scrivere) e dissipare ogni dubbio!!!

Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3473
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #4 il: 02 Agosto 2009, 10:53:10 am »
 (?) Posizione debole quella di chi? La mia?
Io non sono il direttore del giornalino, sono grafica e impagino il materiale che mi arriva (è semplicemente quello il mio compito).
Le direttive sono quelle di pubblicare tutto ciò che arriva eccetto eventuali posizioni o polemiche politiche.
Può capitare che alcuni articoli che escono non piacciano nemmeno a me o non mi interessino, ma pensiamo (Club e Redazione) che chi scrive spende tempo ed energie e si merita quindi di veder pubblicato il suo lavoro e l'eventuale mio parere (non essendo il mio giornale) è assolutamente irrilevante.
Io non sono nessuno per dire a qualcuno che sta scrivendo "luoghi comuni triti e ritriti". Il giornalino è da sempre aperto a tutti. Le opinioni su articoli e autori se le fa poi chi legge ed, eventualmente, confrontatevi tra di voi, i mezzi (a vostra scelta se pubblici o privati) li avete anche qui sul forum.
E se quel "che tristezza" si riferisce alla mia risposta o a quello che tu hai ipotizzato o già deciso essere il mio parere, sinceramente.... lo trovo tra l'ingiusto e l'un po' offensivo...
Secondo me faresti bene, se quell'articolo ti ha così offesa ed urtata, a parlarne con chi l'ha scritto.
 (felice)
Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3473
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #5 il: 02 Agosto 2009, 10:54:39 am »
Fortunatamente la lumaca di latta è probabilmente il giornale meno censurato d'italia con una redattrice che cerca di fare il suo lavoro nel miglior modo possibile dando opportunità di parola a tutti.

Non per questo deve essere o non essere dello stesso parere. Penso che se il club dovesse prendere una posizione in questa direzione allora dovrebbe iniziare a pensare a quali altre prese di posizione prendere e non prendere.
A questo punto il club diventerebbe un club di nicchia dove si iscrivono solo le persone che la pensano allo stesso modo e non il grande club che accetta tutti indistintamente dal modo di pensare.

Esatto Mario!  (su)
Io pubblico quel che arriva, non quel che condivido.

 (abbraccio) (felice)

Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

Offline AleRus575

  • Colonna
  • ****
  • Post: 5118
  • MEHARI '78 & 2CV6 Dolly (replica) '82
    • Banda Bassotti
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #6 il: 02 Agosto 2009, 11:13:32 am »
La signora Miriam mi sembra un po' permalosa.......ci sono cose piu' importanti e gravi nella vita.
DONT' WORRY!!!
  Vecchio stampo!

Offline luigi spino

  • Colonna
  • ****
  • Post: 2050
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #7 il: 02 Agosto 2009, 12:58:52 pm »
Scusate se mi intrometto in questa discussione, ma, per motivi professionali (faccio il giornalista) credo di poter esprimere un'opinione.

Se le lettere dei lettori (scusate la cacofonia) non contengono volgarità o oscenità, sono firmate, non accusano un soggetto preciso di reati che non possono essere provati e così via possono essere sempre pubblicate. Anzi, dovrebbero esserlo sempre, spazio permettendo. Poi è possibile che l'opinione espressa da un lettore possa non essere condivisa da altri lettori o urtarne  la sensibilità, ma anche il fatto che ognuno possa esprimere la sua opinione (condivisa o no) è un segno di democrazia.

Per farti un esempio: mi è capitato di dover redazionare l'intervento di un lettore che si lamentava del fatto che in città potessero entrare auto vecchie euro 0. Ho messo il suo intervento in pagina e lo stavo facendo mentre sotto la redazione avevo parcheggiata la mia 2cv, proprio una di quelle macchine contro cui si scagliava il lettore.

In ogni caso vorrei ricordare che esiste una cosa che si chiama "diritto di replica": se non sei d'accordo con ciò che un lettore (e sottolineo un lettore, non la redazione) ha espresso, puoi scrivere anche tu ed esprimere il tuo punto di vista...

 (felice)
  in hoc signo vinces

liberopensiero2cvllistico

  • Visitatore
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #8 il: 03 Agosto 2009, 09:22:17 am »
 (felice) una delle risorse principali dei ********* (letteralmente, ma maleinformati era riduttivo) è che noi persone ragionevoli ed obiettive riteniamo di dover tentare di spiegare a questi signori che sono *********, quindi impiegando così il nostro tempo inconsapevolmente diamo consistenza alle libere parole di detti ********* (letteralmente) che altrimenti non ne avrebbero  :) un caro saluto   (felice)

liberopensiero2cvllistico

  • Visitatore
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #9 il: 03 Agosto 2009, 12:35:44 pm »
 (felice) in MP mi è giunta la (corretta) osservazione che mi obbliga a chiarire: quoto le osservazioni e comprendo appieno la "spinta emotiva" dalla quale questo thread, sono d'accordo con l'autrice sul disappunto all'articolo ma al contempo d'accordo con i redattori della LdL per quanto riguarda la "libertà di parola"  (abbraccio)

La parola ********* (letterale) utilizzata nel mio precedente post era diretta questa volta all'autore dell'articolo, e generalmente a tutti quelli che parlano - e scrivono, come in questo caso - giudicando e moralizzando in totale deficienza di conoscenza approfondita di persone e situazioni, sui "sentito dire" o peggio sui "vogliono sentir dire così se lo scrivo mi leggono", per dar aria ai denti come si dice, o se preferite per tener calda la penna....

Gli amici del forum, grazie al cielo e spero di non sbagliarmi, sono invece  le "persone ragionevoli ed obiettive". Un tanto richiesto e dovuto per chiarezza  (abbraccio) (felice)   

Offline Admin

  • Administrator
  • Colonna
  • ******
  • Post: 549
  • to serve and protect
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #10 il: 04 Agosto 2009, 00:25:40 am »
Non succede spesso ma qualche volta si
liberopensiero2cvllistico è stato bannato per tre giorni non per le opinioni espresse nei post (che infatti rimangono e che ognuno può condividerle in toto, in parte o per niente) ma per le offese gratuite ... le stesse cose potevano essere dette anche in altri termini.


A tuo ammaestramento. Sai tu qual sia, in questa nera valle, la risultanza di ogni sforzo e sacrifizio umano? Calci, nel deretano. - Brancaleone da Norcia

Offline Admin

  • Administrator
  • Colonna
  • ******
  • Post: 549
  • to serve and protect
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #11 il: 04 Agosto 2009, 11:32:27 am »
ehm ... mi scuso con tutti e anche con lp2cv .... la poca consuetudine nel bannare mi ha fatto fare un errore a cui spero adesso di aver posto rimedio.

A tuo ammaestramento. Sai tu qual sia, in questa nera valle, la risultanza di ogni sforzo e sacrifizio umano? Calci, nel deretano. - Brancaleone da Norcia

Offline lucajack2cv

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 5931
  • New Morning
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #12 il: 04 Agosto 2009, 13:15:00 pm »
Ciao Miriam e ciao Marco, ci conosciamo..  (abbraccio)

Sì, come tanti altri posti al mondo,  il Club 2CV e Derivate rappresenta tutte le categorie di soci, compresi i “citroenisti ricchi”.  A  dimostrarlo è proprio la pubblicazione dello scritto di Niky: se non sbaglio l’ultima volta che lo incontrai,  all’ICCCR  di  Roma,  era alla guida di una bellissima DS, spero che per rispetto dell’umanità non ci giri con le gomme troppo liscie!  (muoio)

Ho letto l'articolo. Se la sua generosa iniziativa a favore dei terremotati abruzzesi non ha trovato seguito nel RIASC, nei club Citroen italiani , nei club 2CV  che aderiscono al RIASC  (Club 2cv e Derivate e Bicilindriche Citroen) né in  altri agglomerati umani (costituiti o meno, alternativi o aristocratici) e  infine  neppure  tra gli aderenti al 2CV Club Roma al punto che lui e un amico hanno dovuto portarlo a termine da soli..  ha diritto a lamentarsene, e a lodare (lo dico sinceramente e seriamente)  il successo della proprio intervento umanitario.

Se poi ricercando le cause della limitatezza  della portata  le trova tutte  1) nel connaturato  egoismo  dei possessori di  Citroen;  2) nel campanilismo e orticellismo  dei Club;  3) nell’incostanza e menefreghismo dei singoli .. c’è poco da chiedergli  di “ripulire” il suo scritto:  è il cuore della sua opinione, la scelta è se lasciargliela esprimere  o ripiegarla nelle busta e restituirla. Su questo Elena non  ha bisogno di istruzioni “da chi di dovere”. Può anche aggiungere  un suo commento, una dissociazione  o due righe per  invitare espressamente quanti (tanti) si sentano coinvolti a replicare,  il che  è comunque sottinteso come ricorda  Luigi. 

E’ sottinteso ed è  prassi, anche sulla Lumaca, se ve lo dico io.. anni fa vidi pubblicato un mio articolo e sul numero successivo la replica di un duecavallista che non conoscevo e con cui non polemizzavo certo direttamente eppure si era risentito delle “offese  gratuite al suo libero pensare” che conteneva. Ripensandoci, potevo rendere il concetto diversamente.. e quello restava e indispettiva comunque. Mi ricordo che lo stesso redattore  rifiutò  invece di dare spazio ad  un attacco personale  di un duecavallista nei confronti di un altro che accusava di averlo  truffato.

Tornando a quanto ha scritto Niki, può replicare anche il direttivo del club 2CV e Derivate, facendone parte non credo sia fuori luogo se preciso in due righe  la linea  che ha seguito finora sull’argomento “2cv e sisma”:

1.   Non intervenire  nell’emergenza  ma  in autunno : si perderà la “spinta emotiva” che ha caratterizzato i primi mesi ma dovrebbero  guadagnarne  la convinzione del gesto e  le garanzie che quel che si riuscirà a dare serva e non vada sprecato;

2.   Individuare un destinatario  preciso e affidabile  con cui l’associazione stabilisca  un legame possibilmente  non occasionale  e concentrare lì  un intervento incisivo nella ricostruzione, nella  fornitura di beni o (se fosse quello che serve) nella semplice donazione di una somma, in parte già vincolata dal consiglio e in parte ancora da raccogliere.

Nell’estate  sono parecchi i duecavallisti e i loro amici che stanno partecipando  alle settimane di volontariato presso le località terremotate, qualcuno quasi “appositamente” per cercare di soddisfare il punto 2. 
Se siete tra questi e avete addocchiato qualcosa..  (post) cell


PS: LP2CV, è dura lo so.. fui bannato e pergiunta passai i tre giorni di raduno delle Tole dell'anno scorso sotto la custodia (fisica) dell'Admin..  (spett) ne valse la pena!
« Ultima modifica: 04 Agosto 2009, 13:16:51 pm da lucajack2cv »

Oui nous sommes les barbariens de la route..
  Flying home to you..

Offline FireMax

  • Colonna
  • ****
  • Post: 739
    • 2cvAmoR
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #13 il: 04 Agosto 2009, 14:57:31 pm »
dopo quanto scritto qua sopra da una persona che stimo moltissimo veramente medito di dissociarmi da ogni qualsiasivoglia club e godermi la mia bicilindrica in piena autonomia (come del resto già faccio da molto tempo) senza inutili polemiche o problematiche fittizzie del tipo io faccio un raduno qua e tu non puoi farne uno dall'altra parte dell'italia nello stesso fine settimana.

tengo a precisare che il mio pensiero e i miei interventi anche nel topic dei raduni non sono affatto subordinati dall'aderire ad un club anziche ad un altro... lo "spirito 2cavallistico" mi spiace dirlo ma è andato a far compagnia al nostro primo ministro.

la mia passione bicilindrica continuerò a covarla dentro in quanto innata in me, ma di certo permettetemi di dirlo NON MI RICONOSCO IN NESSUN CLUB ESISTENTE.

Non ho potuto leggere l'articolo in questione in quanto NON associato al club 2cv di bainette, sul sito l'ultima on line è vecchissima, quindi non posso esprimermi su questo, ma da quanto leggo...chiamerò nicky al tel e mi farò inviare una scansione dell'articolo, dovrebbe meritare una letta.
mi sembra di cogliere un "razzismo" verso delle passioni che dovrebbero accomunarci e invece ci dividono. razzismo tra dsisti, 2cvllisti,dyanisti, amisti... che siamo peggio della lega????
ah, ho dimenticato di aggiungere che sconsigliai Niky quando voleva organizzare subito un qualcosa per aiutare le popolazioni subito pochi giorni dall'evento, gli dissi io di rimandare a dopo che i clamori della stampa si fossero calmati, e che la gente ha bisogno sopratutto dopo che l'opinione patinata della carta stampata e della tv voltano pagina.
« Ultima modifica: 04 Agosto 2009, 15:00:13 pm da FireMax »
ho tradito l'ami per una range rover...

Offline lucajack2cv

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 5931
  • New Morning
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #14 il: 04 Agosto 2009, 19:05:37 pm »
Ciao Firemax,

mi dispiacerebbe davvero molto se fosse il mio l'intervento che ti porta a meditazioni di dissociazione da tutto il mondo duecavallistico, che trovi decaduto in spirito e associazionismo.

Ho letto l'articolo e devo dire che pur essendo assai dettagliato non mi quadra del tutto sotto diversi aspetti. Naturalmente potrei essere maleinformato e in ogni caso ripeto che se Nik risulta essere praticamente il solo citroamatore ad essersi concretamente attivato per l'abruzzo tutti noialtri, singoli o assemblati, abbiamo ben poco da ribattere.

Dall'articolo ho appreso anche che ti trovi/trovavi in Abruzzo per servizio, questa è un'informazione importantissima che finora mi era sfuggita, se il tuo disappunto non è ancora totale ti prego di voler continuare a collaborare  per mettere in contatto con una o più o qualunque-tu-preferisca entità duecavallistica e le località terremotate perchè è utilissimo.

Oui nous sommes les barbariens de la route..
  Flying home to you..

Offline FireMax

  • Colonna
  • ****
  • Post: 739
    • 2cvAmoR
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #15 il: 04 Agosto 2009, 19:31:23 pm »
Ciao Firemax,

mi dispiacerebbe davvero molto se fosse il mio l'intervento che ti porta a meditazioni di dissociazione da tutto il mondo duecavallistico, che trovi decaduto in spirito e associazionismo.

Ho letto l'articolo e devo dire che pur essendo assai dettagliato non mi quadra del tutto sotto diversi aspetti. Naturalmente potrei essere maleinformato e in ogni caso ripeto che se Nik risulta essere praticamente il solo citroamatore ad essersi concretamente attivato per l'abruzzo tutti noialtri, singoli o assemblati, abbiamo ben poco da ribattere.

Dall'articolo ho appreso anche che ti trovi/trovavi in Abruzzo per servizio, questa è un'informazione importantissima che finora mi era sfuggita, se il tuo disappunto non è ancora totale ti prego di voler continuare a collaborare  per mettere in contatto con una o più o qualunque-tu-preferisca entità duecavallistica e le località terremotate perchè è utilissimo.
Ciao Luca, non è riferito in particolare al tuo post, è stato solo quello che mi ha spinto ad esprimere quel che sta succedendo dentro di me in questo periodo. la cosa che mi spiace e che mi sta facendo prendere questa sofferta decisione (son bicilindrico nel DNA) è che sento parlare di "spirito 2cvallistico solo a parole, sicuramente è solo il fatto che dietro ad un monitor non ci si riesce ad esprimere  come si potrebbe fare a 4 occhi... son rimasto male riguardo il discorso dei raduni, è vero, ma son sicuro che è tutto dovuto al fatto che scrivere è ben diverso dal parlare, lo scrivere non è il mio forte e può dar adito a fraintendimenti. l'unico spirito 2cavallistico che vedo da dietro il monitor è che si è sempre tutti (o quasi) subito pronti a "schierarsi" da un lato o dall'altro alla minima divergenza senza magari capirne i motivi, non ce l'ho con nessuno in particolare, ma sinceramente ai (pochi in verità) raduni a cui ho partecipato posso affermare che la situazione è ben diversa (fortunatamente li emerge il VERO spirito bicilindrico che ci scorre nelle vene). sicuramente sarà una mia opinione sbagliata e ne chiedo scusa se qualcuno possa sentirsi offeso, ma attualmente (ripeto, forse per un mio problema) non riesco a riconoscermi in quel che leggo da qui... purtroppo non ho potuto leggere l'articolo in questione, credo si tratti di un qualcosa di veramente pesante vedendo le repliche di miriam, di lp2cv e la tua, ma non avendo più rinnovato la tessera non mi arriva, alla prima occasione andrò a leggerla o da niky o da giulio.
Non vogliatemene per lo sfogo.
Poi se qualcun altro volesse ulteriori chiarimenti credo sia meglio parlarne tramite messaggi privati per non annoiare ulteriormente i lettori non interessati a queste mie "pippe mentali" come si dice quà a roma.
ho tradito l'ami per una range rover...

Offline MarcoMI

  • Assiduo
  • **
  • Post: 32
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #16 il: 04 Agosto 2009, 23:52:23 pm »
Ciao Luca, sono Marco.
Due parole solo per precisare che Miriam non ha in nessun modo voluto minimizzare gli intenti e le eventuali iniziative a favore della gente di abruzzo; e se il vostro Nik si fosse espresso nei modi che tu hai usato per dipingere gli stessi concetti non sarebbe certo esistito questo thread, l'attenzione sarebbe rimasta su quello che era importante, ovvero la solidarietà per chi non sta bene.

Miriam si è sentita gratuitamente insultata ed ha reagito protestando. Ed io stesso mi sono stupito di nel leggere su LdL qualcosa che non so se definire stupidità o maleducazione, da questa opinione non mi sposto.

Per Firemax ed altri che non hanno letto, vi regalo uno dei passi più simpatici: <<...Ciascun club aveva altri impegni e nessuno era disposto a promuovere una raccolta. Anche per il raduno di Pescara, niente da fare. Le date che avevamo ipotizzato cadevano in concomitanza con altri raduni e nessun club, per nessun motivo, aveva accettato di spostare l'evento al di la' del proprio campanile o orticello. Camillo Cotti non si è perso d'animo e ha "rilanciato" chiedendo una sottoscrizione in denaro da girare su uno dei conti aperti per la ricostruzione. Dopotutto, a parte i "duecavallisti" che sono un popolo molto "alternativo", gli altri, i possessori di DS, di CX, di SM eccetera sono quasi tutti professionisti benestanti. Gente che se deve cambiare un pneumatico non se la cava con meno di 250 euro, tanto per dire... e sono tanti!
Evidentemente, però, la sorte di uomini, donne e bambini senza casa o sotto le macerie, vale per questi gentiluomini (e gentildonne!) meno di un pezzo di battistrada o di una spazzola per il tergicristallo>>



Come vedi, citazioni di pneumatici e tergicristalli a parte, quell'articolo apre altre questioni tipo: io sono nel Consiglio Direttivo IDeèSSe, come mai nessuno mi ha mai parlato di raduni o sottoscrizioni...? anche di questo parleremo, ma come si dice, nelle sedi opportune.

Marco



Offline FireMax

  • Colonna
  • ****
  • Post: 739
    • 2cvAmoR
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #17 il: 05 Agosto 2009, 00:19:39 am »
Ciao Luca, sono Marco.
Due parole solo per precisare che Miriam non ha in nessun modo voluto minimizzare gli intenti e le eventuali iniziative a favore della gente di abruzzo; e se il vostro Nik si fosse espresso nei modi che tu hai usato per dipingere gli stessi concetti non sarebbe certo esistito questo thread, l'attenzione sarebbe rimasta su quello che era importante, ovvero la solidarietà per chi non sta bene.

Miriam si è sentita gratuitamente insultata ed ha reagito protestando. Ed io stesso mi sono stupito di nel leggere su LdL qualcosa che non so se definire stupidità o maleducazione, da questa opinione non mi sposto.

Per Firemax ed altri che non hanno letto, vi regalo uno dei passi più simpatici: <<...Ciascun club aveva altri impegni e nessuno era disposto a promuovere una raccolta. Anche per il raduno di Pescara, niente da fare. Le date che avevamo ipotizzato cadevano in concomitanza con altri raduni e nessun club, per nessun motivo, aveva accettato di spostare l'evento al di la' del proprio campanile o orticello. Camillo Cotti non si è perso d'animo e ha "rilanciato" chiedendo una sottoscrizione in denaro da girare su uno dei conti aperti per la ricostruzione. Dopotutto, a parte i "duecavallisti" che sono un popolo molto "alternativo", gli altri, i possessori di DS, di CX, di SM eccetera sono quasi tutti professionisti benestanti. Gente che se deve cambiare un pneumatico non se la cava con meno di 250 euro, tanto per dire... e sono tanti!
Evidentemente, però, la sorte di uomini, donne e bambini senza casa o sotto le macerie, vale per questi gentiluomini (e gentildonne!) meno di un pezzo di battistrada o di una spazzola per il tergicristallo>>



Come vedi, citazioni di pneumatici e tergicristalli a parte, quell'articolo apre altre questioni tipo: io sono nel Consiglio Direttivo IDeèSSe, come mai nessuno mi ha mai parlato di raduni o sottoscrizioni...? anche di questo parleremo, ma come si dice, nelle sedi opportune.

Marco




Ciao Marco, mi piacerebbe leggere per intero l'articolo anziche qualche "passo saliente" estrapolato, spesso le cose van lette dall'inizio per capire tutto il contesto, un singolo passo può lasciar libero arbitrio ad ogni estrapolazione o fantasia... faccio un esempio tratto da quel che hai citato:

Ciascun club aveva altri impegni Le date che avevamo ipotizzato cadevano in concomitanza con altri raduni e nessun club, per nessun motivo, aveva accettato di spostare l'evento.Camillo Cotti non si è perso d'animo e ha "rilanciato" chiedendo una sottoscrizione in denaro da girare su uno dei conti aperti per la ricostruzione.

come vedi le frasi estrapolate possono cambiare il concetto. non per questo voglio difendere nessuno a spada tratta o colpire nessuno, ma è mia abitudine ascoltare il discorso per intero per capire .

se è come l'hai interpretato tu ti chiedo scusa a nome a nome mio e credo di tutto il 2cvroma, come ho già scritto non mi piace assolutamente questa sorta di "razzismo" che ne ho interpretato...tu sei un DSista, io un AMIsta Luca un CITROENista, WJ un pandista..... ma davvero siamo a questo punto?  caxxo, ma ci vogliamo godere in pace e possibilmente insieme le nostre passioni comuni??
ho tradito l'ami per una range rover...

Offline MarcoMI

  • Assiduo
  • **
  • Post: 32
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #18 il: 05 Agosto 2009, 09:08:38 am »
se è come l'hai interpretato tu ti chiedo scusa a nome a nome mio e credo di tutto il 2cvroma, come ho già scritto non mi piace assolutamente questa sorta di "razzismo" che ne ho interpretato...tu sei un DSista, io un AMIsta Luca un CITROENista, WJ un pandista..... ma davvero siamo a questo punto?  caxxo, ma ci vogliamo godere in pace e possibilmente insieme le nostre passioni comuni??

Guarda, mi fai tornare il buon umore.  (ura) (ura) (ura)
Questo volevamo capire, io e Miriam, se ci fosse qualche due cavallista capace di dire che scritto così è sbagliato, campanilismi e redazionalismi a parte...
Grazie.


PS Se mi mandi per MP una email, ti mando la scansione dell'articolo in toto, così puoi verificare che non ti sbagli.

Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3473
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #19 il: 05 Agosto 2009, 12:55:46 pm »
campanilismi e redazionalismi a parte...

? non capisco.
Redazionalismo e campanilismo sullo stesso piano? Stessa deprecabile cosa?
« Ultima modifica: 05 Agosto 2009, 13:06:46 pm da Elena MeM »
Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

Offline luigi spino

  • Colonna
  • ****
  • Post: 2050
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #20 il: 05 Agosto 2009, 13:51:32 pm »
scritto così è sbagliato

Piuttosto direi "non convido l'opinione espressa": che sia sbagliato o meno è, appunto, un giudizio personale. A scanso d'equivoci: anche a me, fatte salve le sacrosante osservazioni di Lj sulla bontà dell'iniziativa di Niky (che non ho il piacere di conoscere, come del resto nessuna delle due parti  protagoniste di questa querelle), il contenuto della lettera pubblicata dalla Ldl non piace, per i modi  con cui sono stati espressi certi concetti e anche per un vago sapore di luoghi comuni che non gradisco per principio. Insomma, Niky ha fatto una gran cosa, ma non sono d'accordo con i suoi giudizi. Ciò non toglie che abbia il diritto di esprimerli e che la Ldl li possa pubblicare.
 
Lo stesso continuerò a rinnovare l'abbonamento e a leggere con sommo piacere la Ldl. E lo continuerei a fare anche se uscisse la lettera di un socio che dice che Luigi Spinosi (il sottoscritto) è una testa di ... , prenderei atto che a qualcuno non piaccio (fosse solo uno...) e mi godrei il resto delal rivista.

 (abbraccio)

Intano noto che questa polemica ha già provocato una perdita. Spero davvero che Lp2cv ci ripensi...
  in hoc signo vinces

Offline sert

  • Moderatore
  • Colonna
  • ****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #21 il: 05 Agosto 2009, 14:04:54 pm »

si è ampliamente apurato che la radazione non c'entra nulla in quanto " le opinioni manifestate esprimono esclusivamente il pensiero degli autori" (cito dalla seconda di copertina)

quindi da moderatore di altra parte inviterei, se proprio, ad incanalare il discorso e la riflessione più sui contenuti espressi dall'autore dell'articolo che dalla presenza o meno di un moderatore (??) degli articoli da pubblicare.
chi ci fa una figuraccia è, semmai, chi mette il nome sotto al titolo non già chi gli permette di palesare il suo pensiero     (" non sono d'accordo con te ma darei anche la vita perchè tu possa esprimere il tuo pensiero......")


leggendo l'articolo in questione:

 sul gesto umanitario non ho nulla da dire se non bravo/i, ottimo, ancora, 10 , 100 , 1000 volte

sul resto dei contenuti ahimè vedo uno sparare a zero gratuito e mirato su tutto e tutti  sul club di beinette, come sugli altri club avvisati ( già ma quali??) sul riasc, sui possessori "ricchi etc etc.....
fare solidarietà è una cosa...il sensazionalismo gratuito lo lascerei ai telegiornali  ;)

io sono fra quelli "che non si sono spaventati all'idea di guidare ininterrotamente per tre giorni filati per non mancare al  mondiale in svezia" se però fosse arrivata comunicazione ( tole_orobiche@yahoo.it) avremmo partecipato invece di fare una semplice e silenziosa donazione personale sui vari conti correnti come hanno fatto , peraltro , in molti in tutta italia.


leggendo l'articolo ognuno trarrà le dovute conclusioni......

saluti>>L


Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3473
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #22 il: 05 Agosto 2009, 16:26:15 pm »
 :) La redattrice (parolone!) e MarcoMI si sono chiariti.
 ;) Elena e MarcoMI anche!

(spett) Distinguete gente! Distinguete! ;)

 (abbraccio) (abbraccio) (abbraccio) (felice)
« Ultima modifica: 05 Agosto 2009, 16:32:22 pm da Elena MeM »
Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

Offline 2cvami

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3449
  • The show must go on
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #23 il: 26 Agosto 2009, 17:07:28 pm »
Mi ero perso questo 3D, l' ho scoperto grazie alla  "cancellazione" di LP2cv (spero ci ripensi...).
Non per riaprire la vicenda, ma devo fare i complimenti ad Elena per la coerenza mostrata nel pubblicare l' articolo di Niki Marcelli: io non ce l' avrei fatta! Pure io ci sono rimasto un po' male riguardo l' immagine che ne esce fuori del 2cavallista e del citroenista in generale leggendolo. Volevo far notare a Niki che fare beneficenza non vuol dire pavoneggiarsi con la 2cv o altro (magari un bel raduno, così ne parla anche il telegiornale...), vuol dire aiutare altri per quanto è possibile mantenendo l' anonimato; Niki non può sapere quanti 2cavallisti e citroenisti possano aver dato una mano restando nell' ombra, senza mostrarsi! Dunque quelle offese sono del tutto gratuite e capisco lo stato d' animo Miriam e Marco... Anche se, ripeto, Elena ha fatto bene a pubblicare quello scritto. Mi è piaciuta pochissimo e ritengo offensiva la distinzione tra diessisti - ricchi e 2cavallisti-poveri: perchè, una persona sceglie l' oggetto della sua passione in base al portafogli (muoio)?
Forse è meglio finirla qui...
Passo, chiudo e mi scuso per aver "rinfrescato" questo spiacevole episodio.
 (felice)
Prima con i "modellini", poi con quelle vere: da sempre in 2cv.
Iscriviti al Registro Italiano 2cv:  http://registroitaliano2cv.it
https://www.facebook.com/groups/CSUCitroenistispezzini/276855059173916/?notif_t=like

Offline nikmar_2cv

  • Assiduo
  • **
  • Post: 27
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #24 il: 10 Settembre 2009, 13:36:04 pm »
Cari amici, scopro per caso che il mio recente articolo sulla LDL ha innescato una polemica anche su questa rubrica (un’altra e’ alla voce “raduni”, ma non riguarda solo il mio pezzo sul giornale).
Credo valga la pena, a rischio di alimentarla ulteriormente, di fare qualche piccola puntualizzazione.

1) Non avendo ancora del tutto trionfato Silvio Berlusconi (di cui forse Miriam e’ un’accanita fan?), mi permetto garbatamente di rammentarvi che – come sanno benissimo Franco Grosso ed Elena Fenari, che ringrazio – e’ tutt’ora in vigore nel nostro Paese un documento che si chiama “Costituzione della Repubblica Italiana”. L’articolo 21 di codesto documento – che alcuni, tra cui il nostro Premier, vedrebbero volentieri abrogato – recita testualmente:

“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.”
E piu’ avanti:
“Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili”.
Talche’, pretendere una censura sulla LDL dei pezzi che potrebbero essere “scomodi”, mi sembra. Oltre che peregrino, anche illegale e fascista.
Cosi’ come trovo (parere personale) vagamente ricattatorio minacciare di stracciare la tessera. Miriam se ne vuole andare perche’ nessuno mi ha censurato? Liberissima! Se lo fa mi impegno per portare la mia quota annuale da 35,00 a 70,00 Euro (prego Franco Grosso di prendere nota per eventuale aggiornamento del mio bollettino postale).

2) Nella mia qualita’ di giornalista professionista, mi sono limitato a riportare i fatti, cosi’ come si sono svolti. Ovvero:
a) E’ la verita’ che ho telefonato a Maurizio Marini e Camillo Cotti il 7 aprile 2009 (la mattina dopo il terremoto) proponendogli alcune iniziative di solidarieta’ (una raccolta di generi di prima necessita’ per l’immediato, da portare con un’autocolonna di Citroen; un raduno di solidarieta’ a Pescara da organizzarsi in estate).
b) E’ vero che Sia Camillo che Maurizio sono stati entusiasti dell’idea e hanno promesso di attivarsi immediatamente.
c) E’ vero che Camillo mi ha ritelefonato dicendomi che sarebbe stato meglio, invece della raccolta di generi di prima necessita’ (nel frattempo la macchina dei soccorsi si era messa in moto), una raccolta di fondi da destinare alla ricostruzione.
d) E’ vero che lo stesso Camillo mi ha richiamato qualche giorno dopo dicendomi che “mollava il colpo”, perche’ dopo aver sentito i presidenti, e aver trovato disponibile solo Franco Grosso, poteva garantire una cifra massima (in tutto il RIASC!) di 1.500,00 Euro!
e) E’ vero che, contestualmente, mi ha detto che era impossibile fare un raduno di solidarieta’ a Pescara, perche’ nessun presidente di club del RIASC era disposto ad abdicare alle date del SUO raduno.
Le conseguenti considerazioni su alcuni soci del RIASC sono state non “trite e ritrite” (a meno che non siano appunti che Vi sono gia’ stati rivolti in altre occasioni, di cui non sono a conoscenza), ma ovvie e comprensibili.
Riguardo all’accusa di “voler finire sul telegiornale” a fronte dei tanti (assolutamente lodabili) che hanno agito in silenzio, rispondo:
a)   Viviamo purtroppo nella civilta’ dell’immagine e se qualcuno non tiene acceso un faro sul terremoto, tra poco l’italiano medio tornera’ ad occuparsi solo della squadra del cuore e della “gnocca” (o “gnocco”) di turno. Cosa gia’ regolarmente avvenuta in numerose altre occasioni. Il singolo, purtroppo, non conta nulla.
b)   Proprio per questo ho cercato di fare – coinvolgendo il RIASC e, successivamente il 2CV ROMA – un’operazione istituzionale, proprio per cercare di dare la massima visibilita’ (per quanto possibile) al terremoto, cercando di contribuire a tenere acceso quel faro. E non ci trovo nulla di male se, nel caso, se ne fossero interessati i colleghi della stampa.
c)   Otretutto, un’operazione istituzionale poteva forse portare contribuire a raccogliere una cifra meno modesta dei 1.500,00 euro di cui sopra. A questo proposito, faccio presente che l’ASI e’ arrivata a quota 80.000 Euro (1000 euro di autotassazione per ogni club aderente), e che la Direzione Generale conta di raddoppiare “di tasca sua” qualsiasi cifra si raggiunga alla fine della colletta. A cio’ si aggiungono le iniziative “private” dei singoli club. Nel mio viaggio a Villa Sant’Angelo ho visto e fotografato i 2 container mandati dal Club Ruote a Raggi di Parma. E i camperisti d’epoca hanno messo parte dei loro mezzi a disposizione delle popolazioni terremotate. Possibile che il RIASC non potesse arrivare, magari, a 10.000 Euro?
d)   Per quanto concerne invece le critiche mosse ai duecavallisti… Sottolineo che non erano rivolte a tutti, ma solo a quelli che, in un primo tempo, mi avevano dato la loro adesione e poi si sono tirati indietro.
Dopo la defezione del RIASC, infatti, ho ristretto l’iniziativa al solo 2CV Roma e ad alcuni amici duecavallisti contattati personalmente.
Il Club nazionale, invece, ho cercato di coinvolgerlo per un’operazione successiva: un raduno di solidarieta’ a Pescara (non avevo mollato l’idea). Ho pubblicato un post dove annunciavo il desiderio di realizzare questo progetto e chiedevo a tutti coloro che volevano aiutarmi di mettersi in contatto con il mio club.
Andatevi a vedere cosa e’ successo… Ci sono delle punte di comicita’ veramente rimarchevoli!
Del resto, non mancano nemmeno qui.
Riguardo a quelli che si sono sentiti “offesi” come proprietari di DS e che mi accusano di fare distinzioni tra ricchi e poveri… Beh, mi domando se per caso non abbiano un filino di coda di paglia, visto che si sono sentiti colpiti personalmente da un discorso generale.
Discorso ovvio, visto che il RIASC sarebbe riuscito – secondo le stime di Cotti – a raggranellare, tra tutti, i famosi 1.500,00 euro, quando una gomma della DS (ma anche della CX e della SM, presumo) ne costa 250. Vuol dire – lo ribadisco! – che quasi nessuno tra coloro che sono stati interpellati da Camillo Cotti, era disposto a devolvere un copertone. Altrimenti saremmo arrivati almeno a 2.500 o 5.000. Pochi, va bene, ma sempre meglio di un calcio nel sedere.
Sul “trito e ritrito”, come dicevo, non mi pronuncio. Ma se, per qualcuno, e’ trito e ritrito, mi sorge – lo ripeto – il bizzarro dubbio che questo qualcuno si sia gia’ trovato in situazioni consimili, abbia gia’ risposto “picche” altre volte e si sia beccato forse una buona dose di critiche. Magari e’ per questo che le mie osservazioni lo tediano e gli sembrano un deja vu’…
Riguardo ai “poveri” duecavallisti, ribadisco che – secondo quanto riferitomi da Camillo Cotti – Franco Grosso e’ stato praticamente il solo a dichiararsi interessato ad un’eventuale iniziativa del RIASC.
Per la mia frequentazione di raduni, l’amicizia personale che mi lega ad alcuni di voi e la mia parimenti personale esperienza sul campo, posso inoltre osservare che – oltre alla differenza abissale nel costo dei pezzi di ricambio – molto spesso i deuchisti hanno la macchina che si regge con lo spago e il fil di ferro (una delle mie e’ cosi’), mentre per converso, ho raramente visto un’ammiraglia che non sembrasse appena uscita di fabbrica. Cio’ mi porta ad immaginare che non tutti i deuchisti possano permettersi grandi spese. Io stesso ho due vetture che avrebbero bisogno di una gita dal carrozziere e invece sono ancora li’ a far ruggine, perche’ non ho un budget sufficiente e devo dare purtroppo spazio ad altre priorita’.
Confermo poi di essere felicissimo proprietario di una magnifica DS 21 del 1967 (oltre a 2 deuche, una Dyane e un Guzzi Stornello del 1968), pertanto sono molto ben informato riguardo ai costi di manutenzione. Devo giusto cambiare 4 gomme, rifare il cielo e sistemare un piccolo problema di carrozzeria… Infatti mi tremano i polsi! Eppure non ho avuto problemi ad organizzare (anche se poi eravamo in due) “2CV Roma per l’Abruzzo” ne a partecipare (da privato) ad altre collette, visto che quelle da me promosse non hanno avuto successo. Ho preferito, a fronte di una tragedia nazionale, posticipare il cambio gomme e la visita al tappezziere. Ma capisco che queste sono scelte personali e mi scuso fin d’ora se il mio aver devoluto tempo e denaro all’Abruzzo puo’ offendere qualcuno in questa sede.
Credo di non aver dimenticato nulla…. Forse!
Se qualcuno ha delle osservazioni da fare, mi puo’ scrivere a nikmar@hotmail.it

Un caro saluto.

Niky Marcelli

Offline oxi883

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1212
  • ... MAI dire MAI ...
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #25 il: 10 Settembre 2009, 15:41:58 pm »
A volte penso che c'è sempre qualcuno che approfittando delle disgrazie altrui ne approfitti per specchiarsi e farsi bello............che tristezza  (giu)

Offline obelix

  • Colonna
  • ****
  • Post: 743
  • Ti con Nu, Nu con Ti...San Marco!!
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #26 il: 10 Settembre 2009, 15:45:22 pm »
 (felice) dalle mie parti si dice " ti ciapi più mosche con un cucchiaio di miele che con un barile d'aceto", non entro nel merito della discussione, dico solo che per esprimere il proprio parere , qualunque esso sia, c'è modo e modo. Pur ritenendo comprensibile il tuo sfogo per la mancata occasione che ritenevi importante, non trovo corretto sparare alzo zero nel mucchio, con bordate decisamente opinabili (mio fratello ha una DS messa di gran lunga peggio delle mie 2cv).
 A che pro? sfogare la rabbia?ci son modi migliori penso...
Tirar in mezzo Berlusconi e la Costituzione.....non ci fai una bella figura.
In quanto al merito della discussione posso solo dirti di non aver nessuna coda di paglia in quanto,vista la difficoltà organizzativa, ho preferito procedere in maniera privata ed anonima.
 (felice)
Se no ghe fosse el ponte el mondo sarìa un'ìsoea
(Se non ci fosse il ponte il mondo sarebbe un'isola)
 Sìe ore ea cresse, sìe ea càea (Sei ore cresce,sei ore cala : la marea ma anche la fortuna)  www.venessia.com

Offline nikmar_2cv

  • Assiduo
  • **
  • Post: 27
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #27 il: 10 Settembre 2009, 16:13:00 pm »
(felice) dalle mie parti si dice " ti ciapi più mosche con un cucchiaio di miele che con un barile d'aceto", non entro nel merito della discussione, dico solo che per esprimere il proprio parere , qualunque esso sia, c'è modo e modo. Pur ritenendo comprensibile il tuo sfogo per la mancata occasione che ritenevi importante, non trovo corretto sparare alzo zero nel mucchio, con bordate decisamente opinabili (mio fratello ha una DS messa di gran lunga peggio delle mie 2cv).
 A che pro? sfogare la rabbia?ci son modi migliori penso...
Tirar in mezzo Berlusconi e la Costituzione.....non ci fai una bella figura.
In quanto al merito della discussione posso solo dirti di non aver nessuna coda di paglia in quanto,vista la difficoltà organizzativa, ho preferito procedere in maniera privata ed anonima.
 (felice)

Non ho voluto sfogare nessuna rabbia, ma solo raccontare come si sono svolti i fatti. Aggiungendo qualche ipotesi sulla mancata realizzazione di alcune iniziative e, qua  e la', la mia (discutibile) opinione personale - separata dall'elencazione degli avvenimenti.
Mi sembra di aver pazientemente puntualizzato tutte le critiche che mi sono state mosse fin qui e riassunto nuovamente i vari accadimenti che hanno poi portato alla redazione dell'articolo "incriminato". Non vedo, al momento, alcun argomento che ne confuti almeno uno. A parte la DS di tuo fratello, di cui prendo nota.
Quanto a "non fare bella figura" citando la Costituzione... Trovo che questa asserzione si commenti da se....

Offline obelix

  • Colonna
  • ****
  • Post: 743
  • Ti con Nu, Nu con Ti...San Marco!!
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #28 il: 10 Settembre 2009, 16:21:27 pm »
beh, vorrà dire che per difender il mio scritto tirerò in mezzo Buddha , Ghandi, magari Monsignor della Casa, e anche Goldrake già che ci siamo...Ma dai!!!
Adesso per difenderti dalle accuse di persone che hai accusato, prima ci cacci un'accusa a Berlusconi(è anche colpa sua se non sei riuscito ad ottenere i tuoi scopi?si sa mai..) poi ti appelli alla Costituzione, manco fossimo in chissà che tribunale!! Hai scritto in maniera aggressiva e provocatoria e ti sei beccato le risposte, gestiscitela da solo, non far la parte del primo della classe!
Sarei davvero curioso di saper dove scrivi per lavoro, anche se visti i toni che usi un'idea già ce l'ho.....
 (felice)
Se no ghe fosse el ponte el mondo sarìa un'ìsoea
(Se non ci fosse il ponte il mondo sarebbe un'isola)
 Sìe ore ea cresse, sìe ea càea (Sei ore cresce,sei ore cala : la marea ma anche la fortuna)  www.venessia.com

Martini

  • Visitatore
Re: C'è un "moderatore" che legge LdL prima di pubblicare?
« Risposta #29 il: 10 Settembre 2009, 17:07:55 pm »
Avrei voluto lasciar cadere la cosa ma visto che sono stato tirato [un'altra volta] in ballo, mi tocca di prendere una posizione.

Lo faccio prima come r.e. del Registro: Niky non ricordo di aver espresso opinioni entusiastiche riguardo all'iniziativa (per la verità non ricordo neppure la telefonata, ma qui è la mia memoria che probabilmente non m'aiuta: credevo di aver parlato con te in occasione di 2Cvwoodstock), ricordo invece di averti detto di parlarne con Camillo Cotti nel suo ruolo di direttore RIASC. Da statuto è proprio il direttore la figura incaricata di rendere operative le decisioni dei presidenti consultandoli quando lo ritenga necessario.
E qui c'è il colpo di scena: dopo l'uscita della Lumaca sono stato contattato da uno dei Club "accusati" riguardo alla faccenda, il Club in questione lamentava di non aver avuto alcuna informazione. Ho allora sentito il presidente del mio Club, Sergio Cerreti che a sua volta mi ha confermato di non aver avuto alcuna informazione riguardo quest'iniziativa. Anche altri presidenti che ho sentito per vie del tutto informali non sapevano nulla.

Ora mi permetto di aggiungere la mia opinione su tutta questa storia: avrei volentieri aderito all'iniziativa dei libri, magari spediti a mezzo corriere, molto meno volentieri sarei andato li con una bella macchina lustra a farmi bellino su uno scenario di "morte e distruzione".
Vivo in uno stato [teoricamente] democratico, dove eleggo i mei rappresentati delegando loro l'incarico di intervenire anche coi "miei soldi" (quelli delle tante tasse che pago) tempestivamente e nel migliore dei modi per alleviare le sofferenze delle vittime di simili tragedie, mandare i soldi dei Club alle popolazioni dell'Abruzzo mi sembra perfettamente inutile anche perché in ogni caso quei soldi sono stati raccolti tra i Soci per finalità del tutto diverse e non credo che nessun presidente avrebbe avuto la necessaria autonomia per destinarli ad opere che sono (per legge) a carico dello Stato. La vedo come elemosina, una cosa assolutamente dequalificante per le stesse popolazioni. Non stiamo parlando di comprare un vaccino a popoli che non hanno altri mezzi per procurarselo, nessuno sta morendo di fame perché non c'è cibo o medicine, non siamo davanti ad una catastrofe umanitaria e sono assolutamente certo che nessun uomo, donna o bambino morirà perché io devo cambiare le gomme alla DS.

Mi piacerebbe che questa brutta pagina si chiudesse qui: fare popolar-populismo su sciagure che uno Stato con la "S" ancora maiuscola dovrebbe gestire con i normali mezzi preposti (leggi Vigili del fuoco, Protezione Civile, Esercito -dovrà pur servire a qualcosa, no?-, forze dell'ordine...) mi pare veramente offensivo per le vittime di quelle stesse disgrazie.
« Ultima modifica: 10 Settembre 2009, 17:09:37 pm da Martini »