2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: Salviamo il mondo  (Letto 181328 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vicè

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1283
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #60 il: 11 Marzo 2010, 22:22:11 pm »
La compostiera...
la vita di campagna è sempre stata all'insegna del riutilizzo/riciclaggio: l'esatto opposto della vita "civile" in città. La quantità di materiale inutilizzabile e da smaltire in città è nettamente superiore. Lo stesso compostaggio domestico non ha nulla a che vedere con quello "campestre"...
Tornare alla terra? beh... io non sono mai andato via ;D almeno non completamente! :)

Croccantini piliferi? e chi li vuole?
Beh... i capelloni, no? I cantanti folk e i motociclisti!

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22903
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #61 il: 15 Marzo 2010, 09:42:35 am »
La scorsa domenica (7 marzo) a Presa diretta su rai 3 hanno trasmesso un bel servizio sulle energie alternative ecologiche in uso in Germania....

E' stata una puntata illuminante su quante cose si possono fare per produrre un'energia veramente ecologica, i soliti pannelli solari su tutte le abitazioni (magari abbinati alle pompe di calore), la riconversione dell'industria pesante in laboratori per la produzione dei pannelli fotovoltaici , l'energia eolica per le grandi città costiere e il riutilizzo degli scarti delle lavorazioni del legno per il pellet  (appl)


E dopo c'è stata la parte riguardane l'Italia  (giu)
Le difficoltà nell'istallare i pannelli solari (sembra che in Basilicata deturpino il paesaggio)
Un'impresa del sud che produce pannelli fotovoltaici, ma non per il mercato interno
L'impianto eolico a Trapani terminato e mai collegato alla rete energetica
I boschi che muoiono per la scarsa manutenzione (abbattimento alberi malati o morti) che potrebbero essere trasformati in pellet...


Insomma il solito pasticcio politico/mafioso italiano contrapposto all'efficentismo teutonico... e dire che una volta dicevano che ad inventiva e fantasia noi eravamo i primi...


Per chi volesse rivedere la puntata (se vi funziona (??)):

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-e9c0c5ec-688a-4f53-aefa-97c2b268b4c3.html?p=0

Oppure su youTube:

[youtube=425,350]HwsoOdD_C30[/youtube]

e a seguire tutti le altre otto parti che trovate in questa pagina:
http://www.youtube.com/results?search_query=Sole+Vento+Alberi&search_type=&aq=f


@PATATOMMASO: la risposta te l'ho data qui (vecchio):
http://www.2cvclubitalia.com/public/smf/index.php?topic=3521.msg170988#msg170988
 (felice)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

ludo

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #62 il: 15 Marzo 2010, 09:48:56 am »
vista!, fa rabbia vedere come in italia anche la cosa più semplice sia irrealizzabile sempre solo per il tornaconto di qualcuno! >:( >:(

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22903
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #63 il: 15 Marzo 2010, 10:25:48 am »
vista!, fa rabbia vedere come in italia anche la cosa più semplice sia irrealizzabile sempre solo per il tornaconto di qualcuno! >:( >:(

quel qualcuno a volte si chiama MAFIA  (giu)

ed è una lotta molto difficile da vincere  (muro)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

ludo

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #64 il: 15 Marzo 2010, 10:38:15 am »
vista!, fa rabbia vedere come in italia anche la cosa più semplice sia irrealizzabile sempre solo per il tornaconto di qualcuno! >:( >:(

quel qualcuno a volte si chiama MAFIA  (giu)

ed è una lotta molto difficile da vincere  (muro)
forse perchè parte da troppo in alto?

Donato

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #65 il: 15 Marzo 2010, 10:48:52 am »
La compostiera...
la vita di campagna è sempre stata all'insegna del riutilizzo/riciclaggio: l'esatto opposto della vita "civile" in città. La quantità di materiale inutilizzabile e da smaltire in città è nettamente superiore. Lo stesso compostaggio domestico non ha nulla a che vedere con quello "campestre"...
Tornare alla terra? beh... io non sono mai andato via ;D almeno non completamente! :)
Io ho tentato di fare la compostiera e da persona civile ho chiesto al comune cosa bisognava fare, mi è stato detto che bisognava avere il permesso dei vicini poi dichiarare cosa si smaltiva e altre informazioni e moduli da compilare........
alla fine ho rinunciato (stupid)

ludo

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #66 il: 15 Marzo 2010, 10:52:03 am »
qui in provincia di torino almeno quella l'abbiamo potuta fare, ma il comune ci ha praticamente obbligato ad acquistare la campana, per la modica cifra di 80€......

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22903
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #67 il: 15 Marzo 2010, 11:00:52 am »
(vecchio) già, per un corretto smaltimento dei rifiuti organici, in città ci vuole il contenitore giusto...



I contenitori hanno un aspetto gradevole ed impediscono la fuoriuscita dei cattivi odori o l’ingresso di animali indesiderati

Un estratto non esaustivo del regolamento per la gestione dei rifiuti urbani del comune di Torino

3.   Non sono ammesse fosse per la conservazione temporanea di rifiuti ad eccezione delle concimaie in zona agricola o delle compostiere per uso familiare per la frazione organica (nota 3). Nelle concimaie, o nelle compostiere per uso familiare, è ammesso lo smaltimento della sola frazione organica putrescibile dei rifiuti.

6.   In ogni caso, per le utenze potenzialmente interessate, è da promuoversi la pratica del compostaggio domestico di tale frazione dei rifiuti che deve essere sviluppata nel rispetto delle norme igienico sanitarie ed evitando per quanto possibile lo sviluppo di insetti e di odori.

W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline Vicè

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1283
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #68 il: 15 Marzo 2010, 12:39:57 pm »
La compostiera...
la vita di campagna è sempre stata all'insegna del riutilizzo/riciclaggio: l'esatto opposto della vita "civile" in città. La quantità di materiale inutilizzabile e da smaltire in città è nettamente superiore. Lo stesso compostaggio domestico non ha nulla a che vedere con quello "campestre"...
Tornare alla terra? beh... io non sono mai andato via ;D almeno non completamente! :)
Io ho tentato di fare la compostiera e da persona civile ho chiesto al comune cosa bisognava fare, mi è stato detto che bisognava avere il permesso dei vicini poi dichiarare cosa si smaltiva e altre informazioni e moduli da compilare........
alla fine ho rinunciato (stupid)
Io sono uno dei pochi fortunati ad avere chiesto e ottenuto la compostiera in comodato d'uso gratuito dal comune: 4 mesi di attesa ma funziona benissimo. Vale la pena tentare: la quantità di rifiuti prodotta dal nucleo familiare si riduce tantissimo e ogni estate hai tanto concime gratis di ottima qualità. E fai anche felici i lombrichi che finiscono nella compostiera a banchettare anziché infilzati ad un amo :)

Croccantini piliferi? e chi li vuole?
Beh... i capelloni, no? I cantanti folk e i motociclisti!

Offline tiotio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 5377
  • 2cv6 special - 1981
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #69 il: 15 Marzo 2010, 12:41:41 pm »
Anche io faccio il compostaggio domestico, e ad onor del vero il comune di Mogliano Veneto non ostacola, anzi consente senza vincoli particolari, solo vengono a verificare che sia effettivamente vero... basta che sia correttamente delimitato e coperto, o se sei in periferia/campagna nemmeno quello...  ;D ;D

Ah, e poi c'è da considerare lo sconto sul pagamento tassa rifiuti!!!
Poi il tutto serve a concimare l'orto!!
 ;)

ludo

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #70 il: 15 Marzo 2010, 12:55:44 pm »
Anche io faccio il compostaggio domestico, e ad onor del vero il comune di Mogliano Veneto non ostacola, anzi consente senza vincoli particolari, solo vengono a verificare che sia effettivamente vero... basta che sia correttamente delimitato e coperto, o se sei in periferia/campagna nemmeno quello...  ;D ;D

Ah, e poi c'è da considerare lo sconto sul pagamento tassa rifiuti!!!
Poi il tutto serve a concimare l'orto!!
 ;)
beh, lasciamo perdere la tassa rifiuti, o la differenziata all'italiana, ti faccio un esempi:
con la differenziata come ben sai sono spariti i cassonetti dalle strade, non puoi farti una compostiera(se non la campana regolamentare) però l'erba nel prato la devi pur tagliare, e le piante e siepi vanno potate.
bene, per chi come me ha la fortuna o sfortuna (a scelta) di avere un prato di800/900 metri quadri dove se la mette tutta qell'erba?( io saprei dove metterla al sindaco!), al primo taglio che feci con l'arrivo del bidone per gli sfalci, constatato l'esiguità del bidone mi son detto: poco male, la carico sul furgone e la porto alla discarica dei rifiuti ingombranti, fesso che sono!, mi son sentito dire che essendo io artigiano e quello un furgone della ditta io NON posso presentasrmi in discarica,devo andare alla discarica generale di torino, fare la coda perchè fintanto che arrivano camion della nettezza urbana devo aspettare e poi pagare un tanto al kg per poter scaricare.........W L'ITALIA!!!!!!

Offline tiotio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 5377
  • 2cv6 special - 1981
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #71 il: 15 Marzo 2010, 13:10:08 pm »
azzzz... mai sentito che non si possa fare una compostiera, cmq l'erba la puoi tranquillamente ammonticchiare in un angolo, poi col tempo di consuma... oppure quando la tagli la ricicli per concimare il prato, il rasaerba che abbiamo preso quanche anno fa consente di non raccogliere l'erba ma di triturarla direttamente!!
Comodissimo!!  (superok)

dalle mie parti essendo zona di campagna non c'è mai stato nessun problema di questo tipo... come il solito la burocrazia logora...  (giu) comunque gli sfalci li possiamo portare all'ecocentro, salvo mi pare 2-3 raccolte gratuite comprese nella tassa rifiuti...


ludo

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #72 il: 15 Marzo 2010, 13:17:51 pm »
purtroppo sono a due passi dal fiume Po,non hai idea delle zanzare che arriverebbero con un bel mucchio d'erba che fermenta nel giardino!
siamo l'unica famiglia a non averne, perchè ho riempito un laghetto per i pesci (che ho fatto qualche anno fa) con una bella famigliola di rane,e da quel giorno le zannzare stanno ben lontane.
ora aspetto trepidante il bel tempo per vedere se sono sopravvissute al gelo!

Offline tiotio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 5377
  • 2cv6 special - 1981
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #73 il: 15 Marzo 2010, 13:23:44 pm »
wow... bellissima idea, però ci vuole anche posto... io non potrei mai...
cmq sotto casa, sotto il marciapiede dove c'è il tombino scarico acqua piovana ho una famiglia di rospetti che tutti gli anni si ripopola con nuove nascite, ma devo dire che le zanzare non solo non mancano, non ci danno tregua!!!  (muro) (muro)

cmq per l'erba i miei vicini fanno così, e abitiamo fronte canale...  >:( >:(

Donato

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #74 il: 15 Marzo 2010, 13:33:28 pm »
A proposito di "TASSA" sullo smaltimento dei rifiuti, lo sapervate che molti comuni pur di aumentare gli introiti hanno modificato la nomenclatura della tassa dei rifiuti in tariffa dei rifiuti? cosa cambia direte voi? Bene la tassa dei rifiuti essendo tale non è soggetta a iva mentre la tariffa non essendo una tassa è soggetta all'iva. Una sentenza della cassazione ha dichiarato illegittima questa variazione e quindi tutti i cittadini possono richiedere l'iva versata ingiustamente. Io l'ho fatto e dopo aver ufficialmente chiesto indietro quanto mi è stato trattenuto ingiustamente  dal comune, mi è stato risposto che pur essendo nel giusto dovevano stabilire il modo legale  (nonso) con il quale questi soldi trattenuti illegalmente dovevano essere restituiti. Non vi suona paradossale tutto ciò? io aspetto ancora........ (stupid)

ludo

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #75 il: 15 Marzo 2010, 13:43:15 pm »
A proposito di "TASSA" sullo smaltimento dei rifiuti, lo sapervate che molti comuni pur di aumentare gli introiti hanno modificato la nomenclatura della tassa dei rifiuti in tariffa dei rifiuti? cosa cambia direte voi? Bene la tassa dei rifiuti essendo tale non è soggetta a iva mentre la tariffa non essendo una tassa è soggetta all'iva. Una sentenza della cassazione ha dichiarato illegittima questa variazione e quindi tutti i cittadini possono richiedere l'iva versata ingiustamente. Io l'ho fatto e dopo aver ufficialmente chiesto indietro quanto mi è stato trattenuto ingiustamente  dal comune, mi è stato risposto che pur essendo nel giusto dovevano stabilire il modo legale  (nonso) con il quale questi soldi trattenuti illegalmente dovevano essere restituiti. Non vi suona paradossale tutto ciò? io aspetto ancora........ (stupid)
mi fai tornare in mente quello che sto passando con l'acquedotto!
l'anno scorso mia moglie decide di "dare " i numeri del contatore per vedere se stavamo pagando il giusto,(fino ad allora abbiamo sempre pagato per più del consumato!!!),ma purtoppo sbaglia contatore,e legge quello del gas, (stupid) (stupid) ebbene , arriva una bolletta da 650€ e siamo stati obbligati a pagarla,ora: non solo non mi restituiscono i soldi,ma continuano ad arrivare bollette,e a niente sono valse le innumerevoli telefonate, mi è stato anche detto,e cito testuali parole: noi i soldi li abbiamo presi e se non vuole che le "tagliamo" l'acqua le conviene continuare a pagare!!
« Ultima modifica: 15 Marzo 2010, 13:49:58 pm da ludo »

Donato

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #76 il: 15 Marzo 2010, 14:07:18 pm »
ma purtoppo sbaglia contatore,e legge quello del gas, (stupid) (stupid) ebbene , arriva una bolletta da 650€ e siamo stati obbligati a pagarla
Fosse successo a me avrei fatto fare un pò di aereosol con il gas a mia moglie (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio) (muoio)

Offline luigi spino

  • Colonna
  • ****
  • Post: 2050
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #77 il: 15 Marzo 2010, 14:12:16 pm »
Porca miseria, non vi posso lasciare soli un attimo che la discussione decolla  (appl)

Vedo che nel frattempo sono stati affrontati molti argomenti interessanti, con molti spunti.
Data la mia piccola esperienza agraria, da figlio di contadini, cresciuto in una fattoria e con la passione per l'agricoltura che mi è rimasta addosso, mi permetto di dare qualche suggerimento che potrebbe rivelrsi utile.

Sul compostaggio: vedo che qui c'è da affrontare un quadro normativo abbastanza variegato. Personalmente, abitanto in semicampagna, non ho mai avuto problemi né di leggi, né di vicinato a praticarlo. In ogni caso - e ho visto che sono già arrivati consigli in questo senso - esistono in commercio dei contenitori appositi per fare il compost senza produrre odori sgradevoli. L'impianto di compostaggio che utilizzo io me lo sono costruito da solo, "impianto" tra virgolette, trattandosi di un sistema molto semplice: in pratica un grosso cassone, con delle condotte che portano aria alla parte inferiore (utile per favorire l'automacerazione), coperto nella parte alta per bloccare l'emissione di odori. In ogni caso la quantità di cattivo odore emessa è minima, sicuramente inferiore a quella di una concimatura. Le dimensioni sono abbastanza elevate perché, avendo un grosso orto, non devo smaltire solo il rifiuti domestici, ma anche i vari scarti vegetali. Un paio di consigli: durante l'estate ogni tanto è consigliabile bagnare leggermente la massa in decomposizione, per favorire il lavoro dei batteri, e andrebbe anche fatta muovere, magari con un badile, per rendere uniforme la decomposizione (e non trovarsi con una parte inferiore già pronta a essere concime e una superiore ancora da decomporre).
Altro consiglio: avendo spazio è bene creare due sistemi di decompostaggio (o, come ho fatto io, dividere in due parti separate il cassone): in questo modo una volta riempita una parte, si può utilizzare l'altra per versare il materiale riciclabile, mentre si lasciano lavorare i batteri nella prima in attesa di poterla svuotare e riutilizzare.  Per inciso, quando ho iniziato a fare questo "giochetto", ho scoperto che il processo di trasformazione del rifiuto organico in compost era molto più veloce di quanto credessi.
Avendo spazio a disposizione un sistema più semplice (anche se meno efficace, perché in quel caso la velocità di decomposizione è più lenta) è quello di scavare una profonda buca nell'orto e versare direttamente il rifiuto organico, ricoprendo ogni volta con un sottile strato di terra i rifiuti versati (questo per ridurre i cattivi odori): questo sistema però è consigliabile solo nei mesi invernali per due ragioni: la prima, ovvia, è quella dei cattivi odori provocati dalla fermentazione favorita dal caldo, la seconda è che i mesi invernali sono un periodo di riposo per i campi, e con la primavera le buche si ricoprono e si può procedere con la fresatura.
Allo stesso modo, in inverno, gli scarti di erba e fogliame possono essere sparsi direttamente sugli orti a riposo (che magari sono stati arati in autunno, altro lavoro molto utile) per essere poi macinati direttamente con la terra al momento della fresatura primaverile.
Tornando al tema compostaggio e buche: un'altra idea può essere quella di darsi alla coltivazione degli asparagi. Una buona asparagia prevede la collocazione delle piantine (ps il periodo è questo) in una buca, sopra un strato consistente di concime (occhio però a non metterlo a diretto contatto con le radici, almeno un lieve strato di terra dovrebbe separare le radici della piantina dal concime) , nulla vieta - anzi - di utilizzare queste buche anche come deposito diretto di rifiuti organici o di scarti di vegetazione, dal momento che poi il tutto - piantine comprese - dovrà essere  ricoperto dalla terra.

Avrei qualche altro centinaio di consigli, ma un po' per volta, altrimenti rompo troppo le scatole. In ogni caso il compostaggio è utilissimo: da solo, dimezza almeno la quantità di rifiuti domestici prodotti.

 (vecchio)




  in hoc signo vinces

Offline luigi spino

  • Colonna
  • ****
  • Post: 2050
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #78 il: 15 Marzo 2010, 14:22:12 pm »
A proposito di "TASSA" sullo smaltimento dei rifiuti, lo sapervate che molti comuni pur di aumentare gli introiti hanno modificato la nomenclatura della tassa dei rifiuti in tariffa dei rifiuti? cosa cambia direte voi? Bene la tassa dei rifiuti essendo tale non è soggetta a iva mentre la tariffa non essendo una tassa è soggetta all'iva. Una sentenza della cassazione ha dichiarato illegittima questa variazione e quindi tutti i cittadini possono richiedere l'iva versata ingiustamente. Io l'ho fatto e dopo aver ufficialmente chiesto indietro quanto mi è stato trattenuto ingiustamente  dal comune, mi è stato risposto che pur essendo nel giusto dovevano stabilire il modo legale  (nonso) con il quale questi soldi trattenuti illegalmente dovevano essere restituiti. Non vi suona paradossale tutto ciò? io aspetto ancora........ (stupid)

Arieccomi. Della vicenda Iva me ne sono occupato per lavoro, e in effetti la situazione è parecchio incasinata.

In alcuni comuni è adotta ancora la Tarsu, che prevede un pagamento della tassa rifiuti che non copre al 100% il costo effettivo del servizio raccolta e smaltimento. Negli ultimi anni in molti comuni si è passati alla Tia (tariffa igiene ambientale) che, al contrario, prevede la copertura totale del costo del servizio rifiuti.

Nonostante il nome la vera imposta è rappresentata dalla Tia, e non dalla Tarsu. E se sulla Tarsu può essere fatta pagare l'Iva, non così sulla Tia. Lo ha stabilito una sentenza della corte di cassazione in base a un principio molto semplice: non può essere fatta pagare una tassa su una tassa.
Però, ed in effetti è vero, i Comuni in mancanza di una precisa disposizione del ministero delle finanze non possono né rimborsare l'Iva pagata, né toglierla dalle prossime fatturazioni. Se lo fanno rischiano una denuncia alla corte dei conti. Insomma, è una situazione paradossale per cui sono costretti a violare una legge per non commettere un'illegalità  (muro). Dalle mie parti alcune amministrazioni hanno anche provato a sollecitare un intervento chiarificatore del ministero, ma finora inutilmente...
  in hoc signo vinces

Donato

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #79 il: 15 Marzo 2010, 14:43:08 pm »
Dalle mie parti alcune amministrazioni hanno anche provato a sollecitare un intervento chiarificatore del ministero, ma finora inutilmente...

Questa è l'Italia......... >:(

ludo

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #80 il: 15 Marzo 2010, 14:57:50 pm »
Dalle mie parti alcune amministrazioni hanno anche provato a sollecitare un intervento chiarificatore del ministero, ma finora inutilmente...

Questa è l'Italia......... >:(
   bella e dannata!

Offline maverick

  • Colonna
  • ****
  • Post: 306
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #81 il: 15 Marzo 2010, 15:09:19 pm »
.. o d'annata?..

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 22903
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #82 il: 15 Marzo 2010, 15:18:20 pm »
Premetto che fin da quando ancora non esisteva la raccolta differenziata, io dividevo e smaltivo i rifiuti in maniera differenziata...

... spesso portavo direttamente il materiale negli ecocentri prima di recarmi al lavoro, o utilizzavo i vari bidoni sparsi nel territorio cittadino, poi dal 2003 è iniziata a Torino la raccolta differenziata che attualmente copre circa la metà della città.


Quello che però volevo precisare è che nei vari ecocentri della città è possibile smaltire quasi ogni cosa (per quelli pericolosi o altamente inquinanti ci sono altri canali), e tra questi c'è pure l'ecocentro per lo smaltimento degli sfalci e remaglie  (appl)

L'elenco lo trovi qui:
http://www.comune.torino.it/ambiente/rifiuti/raccolta_diff/gli-ecocentri.shtml

poco male, la carico sul furgone e la porto alla discarica dei rifiuti ingombranti, fesso che sono!, mi son sentito dire che essendo io artigiano e quello un furgone della ditta io NON posso presentasrmi in discarica,devo andare alla discarica generale di torino, fare la coda perchè fintanto che arrivano camion della nettezza urbana devo aspettare e poi pagare un tanto al kg per poter scaricare.........W L'ITALIA!!!!!!

Questo discorso è invece diverso.

All'inizio gli ecocentri accettavano i materiali che i cittadini gli conferivano con qualunque mezzo di trasporto, fino al giorno che per l'abuso del servizio dei soliti "furbetti" (e non è il tuo caso), fece in modo che solo i privati cittadini residenti in città potessero smaltire i loro rifiuti...

.... in poche parole, se devo buttare un divano e mi presento con un furgone, NON lo posso smaltire, devo utilizzare esclusivamente un auto e non un furgone  :o

Per fortuna che con la 2cv apri la capotte e ci infili di tutto, ma capite che diventa una scocciature...

... anche qui c'è la soluzione ed è il servizio completamente gratuito dei rifiuti ingombranti ritirati direttamente sotto il proprio domicilio (prenotando prima) e mi sembra un'ottima soluzione  (su)


Ma anche qui, c'è una discreta percentuale di popolazione torinese che se abitasse in una baraccopoli del quinto mondo, non si distinguerebbe, anzi li farebbe sfigurare per la sfacciatagine nell'abbandonare qualunque tipo di rifiuto che GRATUITAMENTE ti recuperano da sotto casa  :(


P.S. il servizio negli ecocentri è riservato a chi risiede in città, ma i documenti non te li chiedono, neh  (felice)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline luigi spino

  • Colonna
  • ****
  • Post: 2050
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #83 il: 17 Marzo 2010, 12:52:33 pm »
Riprendendo il discorso di Watson. A volte basterebbe un po' di informazione in più - e internet è molto utile in questo senso - nella valle dove vivo (la Valdinievole) ci sono una dozzina di Comuni, dove operano in totale 4 diversi gestori (tra privati o misto pubblico privato) per la raccolta dei rifiuti. Tutti fanno un servizio di raccolta GRATUITO a domicilio dei rifiuti ingombranti (mobili, grossi elettrodomestici etc etc) eppure quasi ad ogni cassonetto si ritrovano mucchi di rifiuti ingombranti abbandonati. Il che mi può anche stare bene, visto che in questo modo sono riuscito anche a trovare e recuperare un vecchio televisore anni Cinquanta  ;D, oltre a tutta una serie di oggetti vintage bisognosi solo di piccoli restauri. Solo che questo fa capire quanto la gente sia poco informata e, invece di fare una semplice telefonata (spesso è pure un numero verde), si fa venire l'ernia a caricare vecchi divani o frigoriferi in auto per andare di notte a scaricarli al cassonetto, rischiando pure una multa salata...
 (nonso)
  in hoc signo vinces

Offline luigi spino

  • Colonna
  • ****
  • Post: 2050
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #84 il: 17 Marzo 2010, 13:11:47 pm »
E a proposito di ingombranti. Ecco cosa ho trovato - e raccolto - qualche sera fa accanto a un cassonetto lungo la strada di casa. Si tratta di un tronco di ciliegio (credo), pesantissimo, scarto di qualche lavoro di giardinaggio. Inutile per chi lo ha buttato, utilissimo per me che ho il caminetto  ;D

  in hoc signo vinces

ludo

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #85 il: 17 Marzo 2010, 13:35:15 pm »
Premetto che fin da quando ancora non esisteva la raccolta differenziata, io dividevo e smaltivo i rifiuti in maniera differenziata...

... spesso portavo direttamente il materiale negli ecocentri prima di recarmi al lavoro, o utilizzavo i vari bidoni sparsi nel territorio cittadino, poi dal 2003 è iniziata a Torino la raccolta differenziata che attualmente copre circa la metà della città.


Quello che però volevo precisare è che nei vari ecocentri della città è possibile smaltire quasi ogni cosa (per quelli pericolosi o altamente inquinanti ci sono altri canali), e tra questi c'è pure l'ecocentro per lo smaltimento degli sfalci e remaglie  (appl)

L'elenco lo trovi qui:
http://www.comune.torino.it/ambiente/rifiuti/raccolta_diff/gli-ecocentri.shtml

poco male, la carico sul furgone e la porto alla discarica dei rifiuti ingombranti, fesso che sono!, mi son sentito dire che essendo io artigiano e quello un furgone della ditta io NON posso presentasrmi in discarica,devo andare alla discarica generale di torino, fare la coda perchè fintanto che arrivano camion della nettezza urbana devo aspettare e poi pagare un tanto al kg per poter scaricare.........W L'ITALIA!!!!!!

Questo discorso è invece diverso.

All'inizio gli ecocentri accettavano i materiali che i cittadini gli conferivano con qualunque mezzo di trasporto, fino al giorno che per l'abuso del servizio dei soliti "furbetti" (e non è il tuo caso), fece in modo che solo i privati cittadini residenti in città potessero smaltire i loro rifiuti...

.... in poche parole, se devo buttare un divano e mi presento con un furgone, NON lo posso smaltire, devo utilizzare esclusivamente un auto e non un furgone  :o

Per fortuna che con la 2cv apri la capotte e ci infili di tutto, ma capite che diventa una scocciature...

... anche qui c'è la soluzione ed è il servizio completamente gratuito dei rifiuti ingombranti ritirati direttamente sotto il proprio domicilio (prenotando prima) e mi sembra un'ottima soluzione  (su)


Ma anche qui, c'è una discreta percentuale di popolazione torinese che se abitasse in una baraccopoli del quinto mondo, non si distinguerebbe, anzi li farebbe sfigurare per la sfacciatagine nell'abbandonare qualunque tipo di rifiuto che GRATUITAMENTE ti recuperano da sotto casa  :(


P.S. il servizio negli ecocentri è riservato a chi risiede in città, ma i documenti non te li chiedono, neh  (felice)
a San Mauro e settimo invece devi esibire il documento.
pensa che ho lavorato come dipendente per la ditta "armellini", quella che fa servizio raccolta a San Mauro, ebbene non gl importa , anche se mi conoscono ,NADA, io con il furgone non entro, purtroppo devo arrangiarmi e metterla nei sacchi,(l'erba e gli sfalci) poi con qualche euro di mancia aspetto il camion degli sfalci(ogni 15 giorni) e riesco a smaltirla, cosi sto 15 giorni con il cortile che sembra una discarica!
W L?ITALIA!!!!!!

Offline sert

  • Moderatore
  • Colonna
  • ****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #86 il: 17 Marzo 2010, 14:05:52 pm »
se facessero entrare te con il furgone  allora quello dietro di te con un altro furgone direbbe ..ma come?lui si ed io no........ e via così........
anche qui a bergamo  i furgoni non entrano......è un assurdo in attesa della sbarra con tessera per entrare.....è pur vero che molte ditte hanno usufruito per anni del libero passaggio per smaltire la loro roba senza dover piazzare un ingrombante ed onoroso cassone nei loro piazzali andando però a riempire a ritmi serrati i cassoni per tutti.......

Sono spesso alla piattaforma ecologica e le discussioni con i vari "lei non sa chi sono io".... "mi dia il nome e numero di matricola" sono all'ordine del giorno ma, a onor del vero , nel 99% dei casi sono i cittadini che o non hanno letto il calendario della raccolta , o non hanno diviso correttamente la roba ("tanto è sempre plastica"...e nel sacco c'è una stampante, delle fotografie, le bottiglie di acqua i vasi dei fiori e gli interni del divano  (stupid) )......

 il furgone diretto non entra ma se si fa fare un permesso dall'ufficio ambiente può entrare.....

saluti>>L


Offline tiotio

  • Colonna
  • ****
  • Post: 5377
  • 2cv6 special - 1981
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #87 il: 17 Marzo 2010, 15:17:45 pm »
bravo luigi!!  (su)
ma come si fa (dico io) a buttar via un tronco di ottima legna da ardere  (?) ??? (?) ???
io riciclo anche i rametti della potatura del mio unico (purtroppo) albero da frutto, per accendere il fuoco della stufa senza dover usare la diavolina, basta una pagina di un vecchio giornale e qualche rametto  (superok)

ludo

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #88 il: 18 Marzo 2010, 18:33:03 pm »
se facessero entrare te con il furgone  allora quello dietro di te con un altro furgone direbbe ..ma come?lui si ed io no........ e via così........
anche qui a bergamo  i furgoni non entrano......è un assurdo in attesa della sbarra con tessera per entrare.....è pur vero che molte ditte hanno usufruito per anni del libero passaggio per smaltire la loro roba senza dover piazzare un ingrombante ed onoroso cassone nei loro piazzali andando però a riempire a ritmi serrati i cassoni per tutti.......

Sono spesso alla piattaforma ecologica e le discussioni con i vari "lei non sa chi sono io".... "mi dia il nome e numero di matricola" sono all'ordine del giorno ma, a onor del vero , nel 99% dei casi sono i cittadini che o non hanno letto il calendario della raccolta , o non hanno diviso correttamente la roba ("tanto è sempre plastica"...e nel sacco c'è una stampante, delle fotografie, le bottiglie di acqua i vasi dei fiori e gli interni del divano  (stupid) )......

 il furgone diretto non entra ma se si fa fare un permesso dall'ufficio ambiente può entrare.....

saluti>>L


son d'accordo con te, ma primo, mi conoscono, secondo faccio il muratore e non il giardiniere, quindi se porto erba e sfalci, possono solo essere del mio giardino, poi li porto al sabato, giornata di non lavoro edilizio, se cosi si può dire, siamo un paese di quattro gatti , ci conosciamo tutti, non mi sputtano per un po di immondizia,che mi diano allora un'altro cassonetto, ma no, ne spetta uno a famiglia!
il fatto è che "voglio" un mondo pulito, e non butterei mai niente in giro, ma a volte ti fanno proprio venire la voglia di fare il " vandalo"!

ludo

  • Visitatore
Re: Salviamo il mondo
« Risposta #89 il: 18 Marzo 2010, 18:49:34 pm »
e poi, scusa, non vedo dove sta il problema: mi facciano pagare, una volta appurato(e non ci vuole molto) che effettivamente siano solo sfalci, mi facciano pagare solo perchè li porto con il furgone e non con l'auto (che si ridurrebbe uno schifo), ma mi diano la possibilità di comportarmi da corretto cittadino, tanto (almeno qui da noi) è ai soldi che mirano, non raccontiamocela.............
stiamo a raccontarcela sul mezzo.....
poi, se proprio volessero beccare i furbi, (ma non gli interessa ) al centro raccolta qui da me vi si accede da una stradina sterrata, perchè invece di lamentarsi dei mucchi di spazzatura che trovano "ribaltati" davanti al cancello non piazzano una sbarra o una telecamera che va tanto di moda? non lo so, sembra che vogliano a tutti i costi complicare le cose semplici, non capisco proprio in quale senso ragionino..........