riflessioni

Aperto da orsomaki, 25 Gennaio 2007, 17:15:19 PM

« precedente - successivo »

orangetenere

SENSAZIONI A BORDO DI UNA BICILINDRICA

Penso a ciò che provo quando sono alla guida della mia Dyane. (guid)
Mi sento in un altro mondo. Posseggo pure una opel tigra ed una golf. Senza dubbio sono belle auto, l'una sportiva, l'altra confortevole, ma con loro non sono mai riuscito a vedere nient'altro che autostrade alla folle velocità di 200km/h. Con loro guido incazzato, se qualcuno non mi fa passare li punto gli abbaglianti addosso, divento maleducato, poi, in città non ho pazienza.....caos, fretta, rumori, è tutto uno stress! (matto)
E'a dadodici anni che abito a Palermo ed in media una volta al mese vado a trovare i miei in provincia di Enna (Nissoria), quindi ho percorso la PA-CT centinaia di volte. Solo da qualche anno mi sono accorto che tra gli svincoli di CL ed EN, prima delle lunghe gallerie, sulla sinistra c'è un meraviglioso casolare abbandonato. Doveva essere la residenza di una grande famiglia dei primi del novecento. Quel casolare l'ho notato a bordo della Dyane perchè vado ad 80 all'ora, perchè mi piace guardarmi intorno, perchè quando ci viaggio mi spunta un sorriso spontaneo. Spesso noto dei paesaggi e mi fermo a guardarli, li fotografo e come sfondo c'è la Dyane. Al mondiale austriaco ci sono arrivato attraversando le Dolomiti, piano piano senza fretta e mi godo i laghetti, i monti, gli odori che ormai si sentono raramente. A Vinadio ci sono arrivato dalla Francia dopo essere stato per le campagna della Provence e della Camargue, niente autostrade, solo percorsi alternativi, naturalistici. Ricordo una stradina sterrata nei pressi di Aix-en-Provence che mi ha portato su in alto in un promontorio pieno di fiori coloratissimi. Vado sulle Madonie e scopro ancora nuove emozioni, al mare e noto il tramonto rosso all'orizzonte e mi fermo ad osservarlo.
E' diversa anche la guida in città a bordo della Dyane, vado piano, rispetto i pedoni e....non passo col rosso. Mi piace scoprire la Terra coi suoi colori ed i suoi profumi che non riesco a sentire con le altre auto perchè mi sento troppo chiuso, non vedo altro che strade e non mi accorgo che intorno a me c'è il mondo....... (superok)

LAVVOCATO

Citazione da: orangetenere - 31 Gennaio 2007, 11:44:23 AM
SENSAZIONI A BORDO DI UNA BICILINDRICA

Penso a ciò che provo quando sono alla guida della mia Dyane. (guid)
Mi sento in un altro mondo. Posseggo pure una opel tigra ed una golf. Senza dubbio sono belle auto, l'una sportiva, l'altra confortevole, ma con loro non sono mai riuscito a vedere nient'altro che autostrade alla folle velocità di 200km/h. Con loro guido incazzato, se qualcuno non mi fa passare li punto gli abbaglianti addosso, divento maleducato, poi, in città non ho pazienza.....caos, fretta, rumori, è tutto uno stress! (matto)
E'a dadodici anni che abito a Palermo ed in media una volta al mese vado a trovare i miei in provincia di Enna (Nissoria), quindi ho percorso la PA-CT centinaia di volte. Solo da qualche anno mi sono accorto che tra gli svincoli di CL ed EN, prima delle lunghe gallerie, sulla sinistra c'è un meraviglioso casolare abbandonato. Doveva essere la residenza di una grande famiglia dei primi del novecento. Quel casolare l'ho notato a bordo della Dyane perchè vado ad 80 all'ora, perchè mi piace guardarmi intorno, perchè quando ci viaggio mi spunta un sorriso spontaneo. Spesso noto dei paesaggi e mi fermo a guardarli, li fotografo e come sfondo c'è la Dyane. Al mondiale austriaco ci sono arrivato attraversando le Dolomiti, piano piano senza fretta e mi godo i laghetti, i monti, gli odori che ormai si sentono raramente. A Vinadio ci sono arrivato dalla Francia dopo essere stato per le campagna della Provence e della Camargue, niente autostrade, solo percorsi alternativi, naturalistici. Ricordo una stradina sterrata nei pressi di Aix-en-Provence che mi ha portato su in alto in un promontorio pieno di fiori coloratissimi. Vado sulle Madonie e scopro ancora nuove emozioni, al mare e noto il tramonto rosso all'orizzonte e mi fermo ad osservarlo.
E' diversa anche la guida in città a bordo della Dyane, vado piano, rispetto i pedoni e....non passo col rosso. Mi piace scoprire la Terra coi suoi colori ed i suoi profumi che non riesco a sentire con le altre auto perchè mi sento troppo chiuso, non vedo altro che strade e non mi accorgo che intorno a me c'è il mondo....... (superok)
...provo le stesse sensazioni anche io...caro Orange, non pensare di essere solo nella poesia che puo regalarti una dyane...io la osservo continuamente e nei dettagli e penso che era la normalità negli anno 70, a differenza di oggi che è diventata una rara poesia...spero tu venga al raduno di fine marzo. Vittorio L'avvocato
...il cammino è lungo ma non infinito, è meglio fermarsi a riflettere per riposare la mente...

Dopo tanta strada e acqua sotto i ponti, rieccomi nel 2022 pieno di ricordi e privo della mia adorabile giallina. Un abbraccio ai superstiti del forum.

mario55

.... anche io quando posso, rubo la gigiona a leonardo, e guido per un pò lo trovo bello e rilassante.
Mario da Bientina, con la sua DS 21 Confort

"non ti curar di loro, ma guarda e passa"

roxie

Condivido pienamente quello che avete scritto.

Il mondo visto dalla bicilindrica è un altro mondo, anche la città si trasforma ...la fretta sparisce e piano piano ci facciamo cullare dolcemente da quel rumorino che amiamo tanto!  (guid)

Vivo a Palermo ormai da qualche anno, ma penso che.... 'la prima volta che vidi il mare davvero' è stata 2 anni fa a bordo della 2cv di un mio amico.

Grazie Orange  (bacio)

"...per la stessa ragione del viaggio....viaggiare. "

Il restauro di Amelie

orsomaki

Citazione da: Aspes - 31 Gennaio 2007, 09:31:10 AM
Va tutto bene, tranne non riuscire a capire perche' nostalgia e malinconia vanno lasciate per la terza eta' .....

Di nostalgia e malinconia ne e' infarcita la vita, ed i tempi passati, con i loro ricordi ed emozioni sono cio' che hanno formato la nostra vita ed il nostro essere attuale.

Un piede ( e mezzo ) nel presente e mezzo nel passato, questa e' la mia formula della vita .....



Hai ragione aspes, i ricordi sono cosa ci rimane del passato, ed è importante ricordare...
Nella quotidianità quei momenti speciali, quelle persone incontrate,quei ricordi sono ciò che non fa appassire la nostra passione, per qualsiasi cosa si abbia a cuore
Ma quando salgo in macchina, per andare ad un raduno faccio una cosa che altrimenti non faccio mai...
poso le chiavi di casa in macchina, in un luogo sicuro...perchè per un po non mi serviranno...
Per me il raduno inizia in quello stesso momento, e poco importa che da un anno io coltivi il ricordo di una splendida chiacchierata fino all'alba con una bella fanciulla, perch√® nel momento stesso in cui poso le chiavi non penso pi√Ļ a lei, perch√® chiss√† cosa potr√† capitare, chi potr√≤ incontrare, mi avvio verso un'esperienza che sar√† nuova, unica, irripetibile..
Ed al termine una volta tornato a casa, riprendendo in mano la mia quotidianit√† , le mie chiavi ed i miei ricordi, ne avr√≤ di nuovi, sempre diversi, che si aggiungeranno agli altri, ed i pi√Ļ belli, ma anche i pi√Ļ tristi verranno ricordati per sempre...
Quando vado ad un raduno non cerco una replica di situazioni già vissute, ma cerco di viverne di nuove...


Aspes

Ho capito MAKI ... grande !!!

[allegato eliminato dall\'amministratore]
Siamo qualcosa che non resta, frasi vuote nelle testa,
e il cuore di simboli pieno.

orangetenere

Citazione da: roxie - 31 Gennaio 2007, 15:32:43 PM
Condivido pienamente quello che avete scritto.

Il mondo visto dalla bicilindrica √® un altro mondo, anche la citt√† si trasforma ...la fretta sparisce e piano piano ci facciamo cullare dolcemente da quel rumorino che amiamo tanto!  (guid)

Vivo a Palermo ormai da qualche anno, ma penso che.... 'la prima volta che vidi il mare davvero' è stata 2 anni fa a bordo della 2cv di un mio amico.

Grazie Orange  (bacio)


(abbraccio)