riduzione bollo:pagare o non pagare? questo è il dilemma
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Agosto 30, 2014, 02:08:28
Home Help Ricerca Calendario Login Registrati

+  2CV Club Italia - Forum
|-+  Normativa
| |-+  Bolli e altre pratiche (Moderatore: sert)
| | |-+  riduzione bollo:pagare o non pagare? questo è il dilemma
« precedente successivo »
Pagine: [1] 2 Vai Giù Stampa
Autore
[EN] [PL] [ES] [PT] [IT] [DE] [FR] [NL] [TR] [SR] [AR] [RU]
Topic: riduzione bollo:pagare o non pagare? questo è il dilemma  (Letto 15320 volte)
LAVVOCATO
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 814


...la felicità è il sorriso dei nostri figli...


WWW
« il: Settembre 11, 2006, 23:09:57 »

...sono molto titubante Huh ad usufruire della riduzione della tassa di possesso per i veicoli oltre 20ennali...non so come si comporta la Regione Sicilia in merito...per timore o forse per senso di responsabilità continuo a pagare per intero la tariffa...cosa fare? Chi mi può delucidare e magari confortare per tale dilemma?
LAVVOCATOVIT, Vittorio Costanzo
Loggato

...il cammino è lungo ma non infinito, è meglio fermarsi a riflettere per riposare la mente...
lucajack2cv
Moderatore
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 5925


New Morning


« Risposta #1 il: Settembre 12, 2006, 16:31:20 »

Per i soldi del bollo ogni regione "fa da se" per via di sagaci trovate federali degli ultimi anni, per giunta la Sicilia è autonoma quindi boh?

Per certo posso solo dirti che il Piemote accetta il pagamento ridotto x 2cv ventennali SOLO in presenza di una certificazione storica (in pratica iscrizione ai registri ASI o RIASC) anche se non ho ancora capito se devi spedirgliela assieme al bollo (e dove?) o se devi solo poter dimostrare incaso di verifica che per quell'anno l'auto era già censita , mentre per le trentennali l'esenzione è automatica come credo più o meno in tutt'italia.  Mi dicono che sul sito dell'aci è spiegato ma onestamente non sono ancora andato a cercare..
Loggato


Oui nous sommes les barbariens de la route..


Flying home to you..
Sbiru
Residente
***
Offline Offline

Posts: 120



« Risposta #2 il: Settembre 13, 2006, 10:15:39 »

Sul sito dell'ACI rimanda ai siti delle varie regioni, ma su quello della Regione Piemonte ho trovato queste informazioni valide per tutta l'Italia:

PARTICOLARITA’

1. LE AUTO E LE MOTO ANZIANE (con almeno 30 anni)

Sono esenti dalla tassa automobilistica i veicoli (autovetture, motoveicoli, eccetera) costruiti da almeno trent’anni, senza che sia necessario il possesso di particolari requisiti (per la Lombardia si veda il paragrafo successivo). Il beneficio spetta automaticamente, senza che sia necessario presentare una domanda apposita. Per verificare se si ha diritto al beneficio, fa fede la data di immatricolazione risultante dal “libretto” di circolazione. Se però il contribuente è in possesso di documentazione idonea che attesti una data di costruzione anteriore a quella di immatricolazione, fa fede ai fini dell'agevolazione la data di costruzione. Se i veicoli in questione sono messi in circolazione su strade pubbliche, essi sono tenuti al pagamento di una tassa forfetaria dovuta in misura fissa a titolo di tassa di circolazione (indipendentemente dalla potenza del motore). Il pagamento può effettuarsi, senza sanzioni, in qualsiasi mese dell’anno, purché anteriormente alla messa in circolazione del veicolo su strade pubbliche. Questo regime agevolato non si applica ai veicoli “ad uso professionale”. Sono da considerare tali, ad esempio, quelli adibiti al servizio pubblico da piazza, a noleggio da rimessa o a scuola guida. La tassa annuale è pari a:

per i motoveicoli
- € 10,33 su tutto il territorio nazionale
- € 11,36 per il Veneto, la Calabria, la Campania e l’Abruzzo
- € 11,15 per le Marche
- € 11,05 per il Molise
- € 20,00 per la Puglia e il Piemonte

per gli autoveicoli
- € 25,82 su tutto il territorio nazionale
- € 28,40 per il Veneto, la Calabria, la Campania e l’Abruzzo
- € 27,88 per le Marche
- € 27,63 per il Molise
- € 30,00 per la Puglia e il Piemonte


2. LE AUTO E LE MOTO STORICHE FRA 20 E 30 ANNI

Regola generale:
I benefici indicati per le auto "anziane" nel paragrafo precedente si applicano con le stesse modalità nei riguardi dei veicoli che abbiano compiuto vent’anni e che abbiano i requisiti per essere considerati di particolare interesse storico e collezionistico. Si considerano tali i veicoli costruiti specificamente per le competizioni, quelli costruiti a scopo di ricerca tecnica o estetica, anche in vista di partecipazione ad esposizioni o mostre, ed infine i veicoli che rivestono un particolare interesse storico o collezionistico in ragione del loro rilievo industriale, sportivo, estetico o di costume. A differenza dei veicoli con almeno 30 anni, il beneficio in questo caso non spetta automaticamente, ma solo se vi è stata, da parte dell’apposito Ente associativo riconosciuto dalla legge (ASI - Automotoclub Storico Italiano), la preventiva determinazione che individui quali sono i veicoli di particolare interesse storico e collezionistico. I motoveicoli possono essere individuati anche dalla FMI (Federazione Motociclistica Italiana).Se i veicoli in questione sono messi in circolazione su strade pubbliche, essi sono tenuti al pagamento di una tassa forfetaria dovuta in misura fissa (indipendentemente dalla potenza del motore) a titolo di tassa di circolazione. Il pagamento può effettuarsi, senza sanzioni, in qualsiasi mese dell’anno, purché anteriormente alla messa in circolazione del veicolo su strade pubbliche.
Differenze:
Per i veicoli “ultraventennali” appartenenti a soggetti residenti in Toscana o in Lombardia, la tassa forfetaria annuale è dovuta ugualmente anche per i veicoli non circolanti.
Esempio:
in Lombardia, inoltre, la riduzione è subordinata all’osservanza di particolari condizioni (articolo 48 legge regionale n. 10 del 14 luglio 2003) e valgono regole speciali per la scadenza di pagamento (vedere Portale Tributi della Regione Lombardia).

La tassa annuale è pari a:

per i motoveicoli
- € 10,33 su tutto il territorio nazionale
- € 11,36 per il Veneto, la Calabria, la Campania e l’Abruzzo
- € 11,15 per le Marche
- € 11,05 per il Molise
- € 20,00 per il Piemonte, la Puglia e la Lombardia
- € 25,00 per la Toscana

per gli autoveicoli
- € 25,82 su tutto il territorio nazionale
- € 28,40 per il Veneto, la Calabria, la Campania e l’Abruzzo
- € 27,88 per le Marche
- € 27,62 per il Molise
- € 30,00 per il Piemonte, la Puglia e la Lombardia
- € 60,00 per la Toscana
Loggato
lucajack2cv
Moderatore
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 5925


New Morning


« Risposta #3 il: Settembre 13, 2006, 12:56:04 »

allego estratti di un paio di B.U. della Regione Piemonte da cui si evince la validità dell'iscrizione Riasc per il pagamento bollo ridotto x vetture ultraventennali viaggianti (la parte interessata è evidenziate, grassettata, sottolineata) e (per chi ha occhi buoni) copia di una lettera di conferma da parte dell'ufficio preposto che conferma che il riasc è riconosciuto senza bisogno di altre deliberazioni ecc.
Chiaramente vale solo per i residenti in piemonte, ma sbiru/roby,  su sto sito piemontese lo dice chiaro o rimanda al discorso "tutt'italia"?

[allegato eliminato dall\'amministratore]
Loggato


Oui nous sommes les barbariens de la route..


Flying home to you..
Sbiru
Residente
***
Offline Offline

Posts: 120



« Risposta #4 il: Settembre 13, 2006, 13:03:45 »

Per il Piemonte parla chiaro:

Possono accertare e certificare il possesso dei requisiti necessari per ottenere l'agevolazione:

l'ASI;
la FMI per i motoveicoli;
i registri storici istituiti dalle case automobilistiche che abbiano almeno una sede nel territorio dello Stato (ad esempio, i registri storici della Fiat, della Lancia e dell'Alfa Romeo, che sono i più noti e conosciuti dalla maggior parte dei cittadini italiani, ma anche quelli eventualmente istituiti da altre case automobilistiche, italiane ed anche straniere, purché abbiano, queste ultime, almeno una sede in Italia);
il Club Auto d'epoca Reporter, con sede in via Aceto n. 39, 15040 – Castelletto Monferrato (Alessandria);
l'European Car Club Le Veterane, con sede in via Brianzè 24 bis, 10143 – Torino.

L'accertamento, ad opera dei soggetti abilitati, dei requisiti e delle caratteristiche che si devono possedere per ottenere l'agevolazione, è certificato mediante rilascio di uno speciale contrassegno, e deve essere comunicato a cura del soggetto abilitato che lo ha eseguito, anche attraverso procedure informatiche o posta elettronica, entro il mese successivo, alla struttura regionale competente in materia di tassa automobilistica.

Loggato
scanner79
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 10637



WWW
« Risposta #5 il: Settembre 14, 2006, 10:30:30 »

Per la campania che faccio aspetto? Huh
Loggato

Baci&Abbracci

http://digilander.libero.it/scanner79/nuova_pagina_1.htm

Diceva un famoso biologo: "Nel cervello ci sono circa 12 miliardi di cellule, ma c'e' tanta disoccupazione..."

Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima.
— Albert Einst
Orazio 2cvllista
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 679


No 2cv?? No party!


« Risposta #6 il: Settembre 15, 2006, 16:23:20 »

Ti pareva che la puglia avesse i prezzi tra i + cari...
Loggato

Nella vita bisogna essere come il profitteroles, dolci ma con le palle!!!!
LAVVOCATO
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 814


...la felicità è il sorriso dei nostri figli...


WWW
« Risposta #7 il: Settembre 15, 2006, 18:30:10 »

...ho deciso:
pago per intero la tariffa della tassa d possesso...non voglio rogne in futuro...
Vittorio
Loggato

...il cammino è lungo ma non infinito, è meglio fermarsi a riflettere per riposare la mente...
FireMax
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 739



WWW
« Risposta #8 il: Ottobre 04, 2006, 14:43:20 »

...ho deciso:
pago per intero la tariffa della tassa d possesso...non voglio rogne in futuro...
Vittorio
fai benissimo, io invece non lo pago per niente il bollo Wink poi se arrivera' qualcosa...si vedra' Wink
Loggato

ho tradito l'ami per una range rover...
LAVVOCATO
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 814


...la felicità è il sorriso dei nostri figli...


WWW
« Risposta #9 il: Ottobre 04, 2006, 14:48:23 »

...ho deciso:
pago per intero la tariffa della tassa d possesso...non voglio rogne in futuro...
Vittorio
fai benissimo, io invece non lo pago per niente il bollo Wink poi se arrivera' qualcosa...si vedra' Wink
...l'ho già pagato...ma principalmente perchè il vecchio proprietario non ha mai pagato, quindi con il passaggio di proprietà avvenuto a mio nome, voglio evitere che l'aci radii l'auto come previsto da regolamento (in teoria dopo tre bolli consegutivi non pagati, ti ritrovi l'auto radiata dall'albo, con conseguenze disastrose.) Ciao.
Loggato

...il cammino è lungo ma non infinito, è meglio fermarsi a riflettere per riposare la mente...
lucajack2cv
Moderatore
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 5925


New Morning


« Risposta #10 il: Ottobre 10, 2006, 08:55:50 »

Regione Emilia Romagna: un duecavallista emiliano mi ha girato questa risposta ACI sulla questione tassa di possesso x auto ultraventennali nella sua regione. La esenzione è automatica oltre i 30 ma per i 20 anni è richiesta esclusivamente l'iscrizione ASI delle vetture, quindi quelle iscritte Riasc lo devono pagare. Manca un riferimento alla legge regionale che lo stabilisce per poter verificare ma secondo l'ACI è così.
ciao luca.


""Gentile Signore,

in merito alla Sua comunicazione La informiamo che che
le agevolazioni
fiscali per i veicoli storici variano a seconda che si
tratti di veicoli
ultratrentennali o veicoli ultraventennali.

A tal proposito La informiamo che sono considerati
veicoli storici
ultraventennali gli autoveicoli e i motoveicoli di
particolare interesse
storico o collezionistico con le seguenti
caratteristiche:

costruiti da oltre vent'anni e da non più di trenta
(salvo prova
contraria, l'anno di costruzione coincide con l'anno
di prima
immatricolazione in Italia o in un altro Stato), non
adibiti ad uso
professionale o utilizzati nell'esercizio di attività
di impresa, arti o
professioni.

Ai fini del riconoscimento dell'esenzione, per tali
veicoli la Regione
Emilia Romagna considera valido esclusivamente
l'attestato di storicità
rilasciato singolarmente per ogni autoveicolo dall'ASI
(Auto-Moto Club
Storico Italiano) e per i motoveicoli anche dalla FMI
(Federazione
Motociclistica Italiana).

Anche per tali veicoli, naturalmente, resta fermo
l'obbligo di
corrispondere la tassa di circolazione forfettaria
pari a Euro 25,82 per
gli autoveicoli Euro 10,33 per i motoveicoli nel caso
in cui siano posti
in circolazione su strada o su pubbliche aree.

Restiamo a Sua disposizione per ogni necessità futura
inviando i
migliori saluti

Centro Assistenza Tasse Automobilistiche ACI - Regione
Emilia Romagna""
Loggato


Oui nous sommes les barbariens de la route..


Flying home to you..
sert
Moderator
Colonna
*****
Offline Offline

Posts: 3593


...s'i fossi foco...


« Risposta #11 il: Ottobre 10, 2006, 13:04:55 »

sul numero di giugno 2006 della rivista "automobilismo d'epoca" a pagina 161 c'è una tabella così nomata:

"Le tasse di circolazione regione per regione"
un vadamecum per orientarsi tra le diverse normative regionali nell'applicazione dell'art.63, legge 342/2000
di seguio vengono elencate:
abruzzo
basilicata e emilia romagna
calabria
campania
friuli, lazio,sicilia e sardegna
liguria
lombardia
marche
molise
piemonte
puglia
toscana
umbria
valle d'aosta
veneto
provincia autonoma di trento
provincia autonoma di bolzano

praticamente salvo rare eccezioni ognuno fa da se.... 
se servono delucidazioni sulle varie provincie le posto.

nb:sempre sul numero di giugno della rivista c'è l'articoletto che avvisava della possibilià di montare le 135.....


un saluto>>Luc
Loggato

lucajack2cv
Moderatore
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 5925


New Morning


« Risposta #12 il: Ottobre 10, 2006, 15:08:55 »

varie provincie? addirittura? regioni credo..

comunque servire servirebbero, credo a tutti. A me di sicuro nel senso che la gente mi chiede spesso ma io non conosco tutte le regioni e mi baso di solito sulla tabella di ruoteclassiche ma è superschematica:

http://www.quattroruote.it/autoclassiche/automoto/notizie/visualizza_articolo.cfm?Codice=49241



Loggato


Oui nous sommes les barbariens de la route..


Flying home to you..
sert
Moderator
Colonna
*****
Offline Offline

Posts: 3593


...s'i fossi foco...


« Risposta #13 il: Ottobre 10, 2006, 15:31:48 »

regioni regioni....mi son un attimo incartato proprio perchè le ultime erano trento e bolzano....

Abruzzo:
i veicoli ultratrentennali accedono automaticamente al pagamento della tassa di circolazione ridotta (25,82 per le auto e 10,33 per le moto), mentre i veicoli da venti a trenta anni ottengono tale esenzione solo se in possesso dell'attestato di storicità rilasciato dall'asi o del documento dell'fmi.

Basilicata ed Emilia romagna:
le due regioni prendono atto della determinazione dell'asi e dell'elenco dei veicoli di interesse storico e collezionistico iscritti nel suo registro storico e in possesso dell'attestato di storicità

Calabria:
i veicoli ultratrentennali e quelli da venti a trenta anni, che rivestono per l'asi particolare interesse storico e collezionisticoe sono in possesso dell'attestato di storicità, devono versare, in caso di utilizzo su pubblica strada, una tassa forfettaria di 28,40 euro per le auto e 11,36 euro per le moto.

Campania:i veicoli da venti a trenta anni , se iscritti all'asi, accedono alla tassa di circolazione forfettaria (28,4o euro per le auto e 11,36 per le moto)

Friuli, LAzio;Sicilia e Sardegna:
i veicoli ultratrentennali, in caso di circolazione su pubblica strada, sono tenuti a versare una tassa pari a 25,82 euro per le auto e 10,33 per le moto.
I veicoli da 20 a 30 anni accedono a questa agevolazione se iscritti nel registro storico asi e saranno tenuti a versare, esclusivamente in caso di circolazione,la stessa tariffa forfettaria.


a presto con altre regioni.......
Loggato

sert
Moderator
Colonna
*****
Offline Offline

Posts: 3593


...s'i fossi foco...


« Risposta #14 il: Ottobre 10, 2006, 15:33:36 »

di fatto è quello che segnalava sbiru in uno dei primi post...e quindi i rimanda il tutto al sito dell'aci....o all'ufficio dell'aci..... Grin
Loggato

Gianni Gandini
Moderatore
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 2728


Babà, lumassa de ma


« Risposta #15 il: Gennaio 29, 2007, 22:18:40 »

Questa è la risposta ricevuta dalla Regione Liguria che purtroppo vale per tutta Italia 


        REGIONE LIGURIA Servizio Entrate Regionali
 
                La Corte Costituzionale ha annullato le disposizioni
        della legge regionale che estendeva le agevolazioni a tutti
        gli archivi storici obbligando la Regione al riconoscimento
        dei soli archivi ASI e FMI.
 
                Distinti saluti.
 
 
                                marco deprati
-----Messaggio originale-----
Da: Gianni Gandini [mailto:gianni.gandini@fastwebnet.it]
Inviato: venerdì 26 gennaio 2007 16.01
A: infobollo@regione.liguria.it
Oggetto: pagamento bollo auto ventennale


Posseggo una Citroen Mehari immatricolata nel 1983 ed iscritta al R.I.A.S.C. (Registro Italiano Auto Storiche Citroen). All'ACI mi hanno detto che riconoscono solo l'iscrizione A.S.I. per poter applicare la tariffa ridotta per auto storiche. Volevo quindi una conferma da voi ricordando che Piemonte, Lombardia e Toscana hanno riconosciuto il R.I.A.S.C. come ente certificatore al pari di A.S.I. e registri FIAT/ALFA/LANCIA.
A tal proposito vi invio il link http://www.riasc.it/press/tipografia/lecitroen/4-2006/lecitroen4-06.pdf al giornale Le Citroen che parla a pagina 3 del superamento della legge N° 60 del Codice della Strada.
 
Salutando distintamente, resto in attesa di cortese risposta.
 
Gianni Gandini
Genova

PORCA PALETTA
« Ultima modifica: Gennaio 29, 2007, 22:20:51 da GIANNI da Genova » Loggato

Arrivando a Genova vedrai una città imperiosa, coronata da aspre montagne, superba per uomini e per mura, signora del mare.
Francesco Petrarca (1358)

Chi da a mente a tutte e nuvie, no se mettià mai in viagio.

Corona nobilium, crux populi, griphi notariorum.
LAVVOCATO
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 814


...la felicità è il sorriso dei nostri figli...


WWW
« Risposta #16 il: Gennaio 30, 2007, 11:51:32 »

...ho deciso:
pago per intero la tariffa della tassa d possesso...non voglio rogne in futuro...
Vittorio
...RICONFERMO L'ALLORA MIO PRESAGGIO SULLA RIDUZIONE TASSA...HO FATTO BENE A PAGARE L'INTERA SOMMA, COSI' EVENTUALI CECCHINI DELLE ENTRATE, AVRANNO IL MIRINO OFFUSCATO.
Loggato

...il cammino è lungo ma non infinito, è meglio fermarsi a riflettere per riposare la mente...
lucajack2cv
Moderatore
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 5925


New Morning


« Risposta #17 il: Gennaio 31, 2007, 10:43:05 »

stiamo verificando.. 

lj
Loggato


Oui nous sommes les barbariens de la route..


Flying home to you..
Charlotte
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 397



« Risposta #18 il: Gennaio 27, 2008, 14:45:16 »

Io e Vincenzo stiamo affrontando adesso con Kikì lo stesso problema che Vittorio ha affrontanto con la sua dyane. Il bollo dell'ex proprietario scadeva a luglio e non è stato rinnovato. Prima di rinnovarlo, volevamo sapere se, in quanto iscritti al riasc, si potesse accedere a tariffe più leggere, ma da quanto ho letto mi sembra di capire che non sia così...
Loggato

"La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione."
viveladeuche
Visitatore
« Risposta #19 il: Gennaio 27, 2008, 16:12:50 »

Torna la solita motomafia dell'ASI! Angry Paghi la tessera ASI e la tua auto in Sicilia (almeno secondo la vecchia normativa delle ZTL) non inquina più, il bollo diventa ridotto e John Elkann ti dà il bacio sulla fronte!
Cosa avrà di così particolare l'ASI nel censire i veicoli storici? Huh
Loggato
gabelin
Visitatore
« Risposta #20 il: Gennaio 28, 2008, 08:12:29 »

cosa devo fare per quello che riguarda il pagamento del bollo nella regione "lazio"?
Loggato
sert
Moderator
Colonna
*****
Offline Offline

Posts: 3593


...s'i fossi foco...


« Risposta #21 il: Gennaio 28, 2008, 10:54:22 »

cosa devo fare per quello che riguarda il pagamento del bollo nella regione "lazio"?

pagarlo forse?   Grin  Grin


percalcolare lìimporto da casa invece
puoi andare su   http://www.aci.it/    e scegli "calcola l'importo del bollo" poi inserisci i dati della vettura.......

saluti>>L
Loggato

viveladeuche
Visitatore
« Risposta #22 il: Gennaio 28, 2008, 10:58:56 »

 Huh


* bollo.jpg (54.47 KB, 712x200 - visto 6210 volte.)
Loggato
sert
Moderator
Colonna
*****
Offline Offline

Posts: 3593


...s'i fossi foco...


« Risposta #23 il: Gennaio 28, 2008, 11:15:07 »

Huh



potrebbero esserci dei problemi con alcune regioni.......mi pare sia  spiegato nell'introduzione ....alcune regione hanno informatizzato un registro dei "propri" veicoli mentre altre si basano ancora su un registro nazionale.......
altra cosa se si sbagliano i dati inseriti il mezzo non risulta ( basta sbagliare anche la scadenza del bollo precedente)

altrimenti basta andare in una qualsiasi agenzia Aci e pagarlo lì......quando inseriscono i dati in automatico esce quanto si deve pagare....se si teme di sbagliare pagandolo in posta..........

tabella di ruoteclassiche relativa al 2008:


http://www.quattroruote.it/autoclassiche/automoto/notizie/visualizza_articolo.cfm?Codice=49241


saluti>>L
Loggato

orangetenere
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 1025


la 2cv suona, ma la Dyane fa musica ....


« Risposta #24 il: Gennaio 28, 2008, 11:22:22 »

Ho sentito dire che chi non paga il bollo per piu di tre anni, si troverà con l'auto radiata d'ufficio  Angry Mi date conferme?  Sad o Smentite? 
Loggato

...sono tornato ;-)
sert
Moderator
Colonna
*****
Offline Offline

Posts: 3593


...s'i fossi foco...


« Risposta #25 il: Gennaio 28, 2008, 11:30:05 »

Ho sentito dire che chi non paga il bollo per piu di tre anni, si troverà con l'auto radiata d'ufficio  Angry Mi date conferme?  Sad o Smentite? 


credo sia un pò + di 3 anni....e prima sicuramente viene pizzicato con una cartella esattoriale per i bolli non pagati.........

con l'istituzione di questi archivi regionali sui dati delle vetture e il loro costante aggiornamento sarà difficle in futuro avere "zone d'ombra"....
la Lombardia sta avendo alcuni problemi in sti gg per i pagamenti dei bolli  appunto perchè il sistema è in rodaggio e diversi mezzi non risultano nei registri.....
ma a lungo andare e, sicuramente sui  veicoli  nuovi , la macchina del fisco sarà inarrestabile.....

saluti>>L
Loggato

i love mafalda
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 1202



« Risposta #26 il: Gennaio 28, 2008, 13:26:31 »

mi sembra che in lombardia dopo il 20 anno di vita il bollo passa da tassa di possesso a tassa di circolazione
Loggato

massimo
orangetenere
Colonna
****
Offline Offline

Posts: 1025


la 2cv suona, ma la Dyane fa musica ....


« Risposta #27 il: Gennaio 30, 2008, 15:43:53 »

ho saputo anche in Sicilia, ma bisogna essere associati ASI o ad un club Federato ASI. Il mio dubbio è ma come si fa a dimostrarlo nel bollettino di pagamento? Bisogna mettere una causale col n° di tessera? 
Loggato

...sono tornato ;-)
MAXXX
Assiduo
**
Offline Offline

Posts: 54


manu manca, soddi a banca!


« Risposta #28 il: Gennaio 30, 2008, 16:48:48 »

ho saputo anche in Sicilia, ma bisogna essere associati ASI o ad un club Federato ASI. Il mio dubbio è ma come si fa a dimostrarlo nel bollettino di pagamento? Bisogna mettere una causale col n° di tessera? 
non rischiare e paga!
Loggato

il cielo è blu sopra le nuvole di polvere che ci creiamo inutilmente per banalità! Maxxx
obel-ic
Visitatore
« Risposta #29 il: Gennaio 30, 2008, 16:57:37 »

se sei ASi e le macchine hanno meno di 30 anni vai all'ACI a pagare il bollo con le documentazioni ASI, se invece non sei ASI e l'auto ha passato i 30 anni paghi anche in tabaccheria. Se non sei ASI e non ha 30 anni paghi come una normale auto.
Ciaoo
 
Loggato
Pagine: [1] 2 Vai Su Stampa 
« precedente successivo »
Salta a:  


Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.11 | SMF © 2006, Simple Machines LLC
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.884 secondi con 23 queries.