2CV Club Italia - Forum

Autore Topic: comitato liberazione euro 0  (Letto 9585 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
comitato liberazione euro 0
« il: 30 Novembre 2006, 00:48:55 am »
Cari amici Stella ha già postato la legge chela scellerata regione Lombardia ha già approvato... (matto)  (giu)

E' necessario darci una mossa, potrà anche non servire a nulla ma abbiamo 10 mesi di tempo per tentare ogni strada
possibile

Non sto creando un "partito parallelo degli inquinatori", sto solo dicendo che bisogna far fronte comune ad una legge iniqua e particolarmente vessatoria.
Ancor di + se garantisse parziale salvezza a chi si iscrive ad un qualsiasi registro storico e a tal proposito sono convinto che se le mie 2cv che sono iscritte al riasc inquinano non la fanno nè più nè meno di una ritmo o di una a112 o di una r4 non iscritte da nesuna parte.

parlandone anche con altri giro a tutti la proposta di


.creare  un comitato (nel nostro caso) 2cvistico lombardo che riunisca i vari gruppi e club regionali più i singoli e simpatizzanti per muoverci di comune accordo.
se non è un comitato va bene qualsiasi cosa che ci unifichi

una volta riunificato il movimento 2cv diviene gioco forza unirsi al resto del movimento ( come per la manifestazione di sabato a milano) e portare il nostro contributo

Si indirrà una riunione preliminare fra tutti gli interessati del mondo 2cv e derivate a scopo informativo in data e luogo da destinarsi ( comunque a breve tempo).

Si valuterà nello specifico la legge regionale contattando chi di dovere.

In seguito agiremo di conseguenza secondo tutti i canali leciti.
 
la manifestazione di sabato è stata snobbata da tv e giornali come da previsione,
ma grande risalto è stato dato oggi alla notizia dell'approvazione della legge da tv e giornali locali fino alle reti nazionali.
 
non lasciamo che la nostra "art de vivre" finisca al museo, documentiamoci e muoviamoci...abbiamo SOLO 10 mesi di tempo
 
 
gli interessati si facciano avanti,
e se ci sono dei responsabili di vari gruppi locali ( vedi semprecarichi, 2civivi, bicilindriche, etc etc) lo rendano noto ai rispettivi gruppi.... 
 
                              un saluto>>luc
 
 
-----------en avant EURO 0----------------------->>

Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3457
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #1 il: 30 Novembre 2006, 09:59:14 am »
Grande Sert!
Fuori le idee e coltello tra i denti!!
[/b]

(pugil)  (scherma) >:(
Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

Offline pelikan

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1370
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #2 il: 30 Novembre 2006, 13:33:35 pm »
credo che Sert abbia colto perfettamente il nocciolo della situazione, non è che l'iscrizione ad un club (ASI, RIASC..)si risolva il problema in generale, il fatto che un singolo possa circolare solo perchè ha una tersserina non mi sembra giusto, qui secondo me si tratta di dimostrare se realmente le macchine non catalizzate inquinano di più o di meno delle altre anche in proporzione al nr. di veicoli circolanti e a questo punto occorre il parere degli esperti in materia...è un grave problema da non sottovalutare soprattutto quando di mezzo ci sono cifre astronomiche e riguarda tutti i possessori di auto e moto non catalitiche >:( >:(
grande Superpippo!!

Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3457
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #3 il: 30 Novembre 2006, 14:45:55 pm »
Da una versione inedita di "Canzone del maggio" di Fabrizio De André - del 1973

"...Lo conosciamo bene il vostro finto progresso
il vostro comandamento "Ama il consumo come te stesso"
e se voi lo avete osservato fino ad assolvere chi ci ha sparato
verremo ancora alle vostre porte e grideremo ancora più forte..."
Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

RiccardoMI

  • Visitatore
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #4 il: 30 Novembre 2006, 15:43:30 pm »
Sono Riccardo Genti, avvocato a Milano, ero presente il 25 e ho conosciuto alcuni di Voi. Non ho 2CV (ho una 500 e una Citroen AX 1.4 GT del 1990) ma sono già in prima linea nella lotta contro questa vergogna. Vi ho già inviato una mia petizione, sto elaborando altre iniziative legali. Io sono disponibile (338/1546774)

Offline pelikan

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1370
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #5 il: 30 Novembre 2006, 17:54:02 pm »
ecco una persona sicuramente utile alla "causa" lanciamo un SOS per creare un "pool" di avvocati per contrastare il "progresso"
grande Superpippo!!

Offline FrancescoG

  • Assiduo
  • **
  • Post: 25
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #6 il: 30 Novembre 2006, 19:56:55 pm »
Ciao Ragazzi,

Io mi chiamo Giovannelli Francesco e sono appassionato citroen e ho vissuto il blocco Euro 0 in Toscana (io sto a Pistoia) anzi l'ho combattuto insieme all'amico Genti Riccardo e ai comitati cittadini di Firenze....

per il momento vi voglio dire solo una cosa, uscendo però dal mondo Citroen, perchè in questa guerra le auto non catalitiche SONO TUTTE UGUALI, dalla 500 alla 2CV dalla GS/GSA alla Regata, dalla DS alla Peugeot 504 e cosi via... Senza dimenticare le moto e quanto altro riguardi la circolazione... privata!

 Bisogna salvare le vecchie auto per salvare le auto d'epoca, NON VICEVERSA come (credono...) di riuscire a fare i dirigenti dei club, di TUTTI i club....

Infatti il tentativo di ottenere deroghe servira solo a creare prima delle ingiustizie, poi invidie e infine la fine della nostra passione per le vecchie auto....

Ho combattuto al fianco dei comitati cittadini lasciando le cariche di un famoso club nel mondo Citroen perchè certi dirigenti non capiscono o vogliono far finta di non capire... Non è e non sara mai una TESSERA a permetterci l'uso di queste auto, ma la libertà che dobbiamo riconquistare.

Ora possiamo trovare tanti tantissimi alleati nel mondo delle persone che veramente si troveranno al perso non potendo permettersi di acquistare un auto nuova a comando dei signori e padroni della politica, dando a loro le conoscenze tecniche di queste cose (quanti tra voi sono meccanici, diplomati, meglio ancora ingegneri che possono CONTROBATTERE in eventuali trasmissioni le bischerate che diranno i politici sull'argomento???), quando invece le euro zero saranno al lumicino perchè i cittadini silenziosi e impotenti saremo pochi e soli e gli avvoltoi della politica diranno: "cari ragazzi, quanti siete a darci il voto?? cento, e allora vi fermeremo perchè abbiamo bisogno dei mille voti contro di voi, per restare sulle nostre belle poltrone!!!"

Questa è la politica... dietro le belle parole ecologia, PM10 etc! Perciò non fate gli errori successi in Toscana, alleatevi ai cittadini incazzati aiutateli e fatevi aiutare...
In Toscana la realta dei fatti è che le deroghe concesse UFFICIALMENTE SCADRANNO a gennaio 2007 in barba a tutti ad aprile c'erano le elezioni e l'alleanza tra club è cittadini in Toscana fu facilmente rotta CONCEDENDO deroghe a destra e a manca.... ma con un accorgimento che sarebbero scadute a gennaio 2007 (leggetevi la delibera 36 della Regione Toscana che qualcuno ha gia messo in un altro di questi argomenti)! Ad elezioni avvenute, quindi.....

A me personalmente quando mi prodigai per unire club e cittadini mi telefonarono quelli di un club per invitarmi ad un incontro con l'assessore all'ambiente di Firenze Del Lungo mi dissero, "sai ci ha chiamati Del Lungo, vuole trovare un accordo..." io risposi, "Viene anche Sorrentino? (il presidente dei comitati Cittadini di Firenze) "No , Del Lungo vuole che andiamo solo noi" "allora se andate vi fregano! Auguri" dissi!
Fu allora che ci fu le riunione tanto decantata sui giornali, una riunione GIA PRECEDUTA DA UN ACCORDO la famosa delibera 36 gia fatta tra comune di Firenze eRegione toscana con il chiaro obbiettivo di dividere cittadini e club quindi tra chi sa e chi può controbattere le bischerate dette dai politici (i club) e i cittadini che si arrabbiano per non poter piu circolare senza sapere come difendersi (la forza dei tanti del popolo)

E così è stato! Agennaio ufficialmente le deroghe scadono.... Le rinnoveranno??? E se anche le rinnovassero, ogni anno dovremo fare la solita solfa??? Chiedere per favore fateci circolare in nome della storia... Ogni anno la stessa storia... e per quanto??? finche i cittadini diventeranno invidiosi e ci ostacoleranno (e allora io dirò GIUSTAMENTE!!) perche noi giriamo con vecchie auto in barba ad ogni divieto e loro (e poi noi tutti...) a dover comprare comunque auto nuove ogni tre anni......per contentare rispondetevi da soli chi....

Ragazzi, questa guerra non va fatta per le 2CV le 500 o le DS o quello che volete, ma per il nostro libero diritto a circolare.....Un libero diritto di tutti e non di qualcuno in particolare!

Cari saluti a tutti
Giovannelli Francesco

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #7 il: 01 Dicembre 2006, 12:21:00 pm »
caro francesco
 il tuo eloquio fluente ha espresso alla perfezione quello che sull'onda del momento forse ho incasinato un poco.

credevevamo di smuovere un pò di + le acque già a partire dal "nostro mondo"...per il momento a parte quelli che qui hanno postato ( tu, elena. pelikan, l'avvocato )
SOLO i Semprecarichi di Como hanno ci hanno risposto in forma privata ( ne parleranno in riunione lunedì e ne parleremo al loro pranzo domenica 10 dicembre...)...

sono consapevole che non è una "battaglia" per le 2cv....ma è una battaglia per i cittadini abbiano essi una 131, un ciao, un fifty, una 850, un solex, una panda etc etc....
e l'unità di tutti sarebbe fondamentale....
così come ribadisco che NON CI DEBBA ESSERE NESSUN TESSERAMENTO FORZOSO A CLUB O REGISTRI DI OGNI SORTA PER POTER CIRCOLARE.
il calo naturale dei veicoli euro 0 credo sia evidente ai + ( un pò come il calo naturale della popolazione sopra una certa età...) e quindi passare per la causa di un male molto + grande è un'altrettanto grande ingiustizia.
Considerato poi che si vuole ulteriormente estendere l'"area critica a quasi tutta la lombardia....

Chi lo fa fare a me a tanti altri l'ano prossimo di pagare dei bolli per dei veicoli che ad un certo puntio non potrò + usare  (matto)

chi me lo fare di pagare assicurazioni.... (matto)

chi me lo fa fare di procedere ad interventi magari costosi ( un restauro completo ad esempio) se poi posso usare il mio mezzo solo poche volte all'anno, in date stabilite e su percorsi obbligati  (matto)

questo da appassionato....ma anche se fossi un cittadino qualunque magari un pensionato che usa la sua "uno" una volta alla settimana per andare a fare la spesa mi girerebbero alquanto
...e gli esempi sarebbe molti........
ma tutti ricondurrebbero alla illogicità di tale provvedimento UNICO in europa....

detto questo rinnovo in primis l'invito ai 2cvisti lombardi ad uscire momentaneamente dal letargo...
l'invito non è solo per i duecivisti lombardi, ma anche per il club nazionale, i vari gruppi, associazioni etc... affinchè prendano una posizione per lo meno nei confronti dei loro tesserati.....

chiederemo all'avvocato Genti ( che ha postato poco prima) se è disposto ad un incontro con quelli di noi che ne avranno voglia al fine di spiegare in termini tecnici il provvedimento e vedere cosa si può fare e cosa si deve fare......

ovvio che a qualcuno tutte queste vicende possano non interessare ed è anche ovvio che i meno convinti nei 10 mesi che ci separano dal primo ottobre 2007 prenderanno altre strade, ci sarà chi cambierà mezzo, chi opterà per la chiusura in garage-museo, chi semplicemente accetterà i 1000-2000 o quello che è euro per "passare ad una fiat nuova"(ma anche opel,alfa,citroen.....) ogni 3 anni.....


rinnovo i saluti>> luc


----------------------en avant euro 0-------------------->>

obel-ic

  • Visitatore
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #8 il: 01 Dicembre 2006, 12:25:53 pm »
IO CI SONO!! non ho postato subito perchè sono conscio di esser poco d'aiuto vivendo in una città così fuori dal mondo (venezia). La penso esattamente come voi e ringrazio il cielo che ci siate, ma non so come potervi esser utile  (piango) (piango)
Fatemi sapere
 (ciao)

Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3457
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #9 il: 01 Dicembre 2006, 13:25:54 pm »
----------------------en avant euro 0-------------------->>


Perché non facciamo gli adesivi con questa scritta o con una simile?!
Io normalmente non ne attacco su M&M, ma questo lo appiccicherei con grande orgoglio!!


Ci vorrebbe una 2cv con muso e andi incazvolato e minaccioso (stile Paperino postato da Anto in "una 2cv di...gesso!")... uffa...perché non so disegnare?!  :(
« Ultima modifica: 01 Dicembre 2006, 13:29:56 pm da Elena MeM »
Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

GattoKea

  • Visitatore
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #10 il: 01 Dicembre 2006, 14:24:23 pm »
Sapete come la Lombardia risolve il problema inquinamento?  dirottando tutte le auto vecchie al Sud.  Detto brutalmente, cerca di avvelenare i "terroni".  Che sia una mossa razzista?
Italiani di tutta Italia, ribelliamoci.

MIAO

 :o

Offline cini

  • Residente
  • ***
  • Post: 158
  • flower
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #11 il: 01 Dicembre 2006, 17:43:17 pm »
anche se in ritardo e con poco tempo..cini presente..
ciaocini

Offline FrancescoG

  • Assiduo
  • **
  • Post: 25
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #12 il: 01 Dicembre 2006, 18:55:08 pm »


 Ciao a tutti,

 mi sembra che finalmente ci sia qualcuno a cui stanno a cuore le "euro 0" e non solo le storiche propriamente dette....
Bene, ho una proposta da farvi, tanto per aiutare a far sapere la nascita a breve del comitato Euro 0... Dovete sapere che io non ho mai amato questa (come la chiamo io ) "scatoletta magica" ma ora può tornare utile saperla usare e io francamente so al massimo scriverci su come ho fatto con voi.
Pero voi siete in Lombardia, e sicuramente siete in gamba con l'uso di questa scatoletta magica: bene il mio suggerimento è questo USATELA per diffondere che volete costruire il movimento "salva euro0" trovate quanti piu siti possibili di club e soprattutto comitati cittadini (non dimenticateli mai, fateveli amici, è anche il loro numero che ci può salvare...Il loro interesse a non essere beffati può e deve essere nostro alleato...)
Se a questa cosa si uniranno altri club (non solo "CV, ma maggiolino, 500 , abarth, A112, Renault 4 o 5, Simca, Peugeot, porsche e MOTO GUZZI, Vespa, Moto mMorini, MOTOM, e chi più ne ha più ne metta) e a questi si uniranno i cittadini incazzati con auto anche anni 80, Euro 1 , I GIORNALI DOVRANNO PARLARNE, è giocoforza....

Vorrei farvi vedere un giornale (uno degli unici due) che hanno parlato di una delle due manifestazioni Euro 0 a Firenze che sono PIENAMENTE riuscite, ma purtroppo non lo so fare.... so solo spedire un documento ad un privato, ma non saprei metterlo qui, se qualcuno di voi si offre volontario mi manda il suo indirizzo vi potrei far avere non solo questo ma molte altre cose "Toscane".... il mio mail è nufgi@tin.it e il mio cellulare è 339/8170026

Quando facemmo queste manifestazioni c'erano macchine e moto di tutti i tipi e andammo a manifestare sotto la sede di RAI3 eravamo in TANTI DAVVERO, ma la sera al TG3 NULLA, TUTTO MORTO!!!!
Passammo sotto i cancelli del giornale la Repubblica ad aspettarci c'era di tutto Polizia, Vigili e Carabinieri... ma sul giornale del giorno dopo NIENTE di niente....

Ma questo per me non significa che bisogna mollare, anzi bisogna fare ancora di più, e voi avete un vantaggio nei miei confronti, avete vicino una persona ben più in grado di me di guidarvi, ed è un avvocato (io sono un operaio) ed è appassionato come voi, come NOI anzi... Riccardo (che io ho avuto modo di conoscere abbastanza bene)!
In bocca al Lupo, io continuero a scrivere qui con la mia piccola esperienza di tre anni che seguo il problema Toscana e continuo a seguire con i comitati Cittadini di Firenze (a proposito il loro sito è www.comitatideicittadinifirenze.it) , e appena riuscirete ad organizzare una manifestazione VI PROMETTO che verro a Milano con la mia Euro 0 (scegliete voi se la GS o la DS)!

Ciao a Presto
Francesco

Offline Stella2cv

  • Assiduo
  • **
  • Post: 73
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #13 il: 01 Dicembre 2006, 19:31:13 pm »
credevevamo di smuovere un pò di + le acque già a partire dal "nostro mondo"...per il momento a parte quelli che qui hanno postato ( tu, elena. pelikan, l'avvocato )
SOLO i Semprecarichi di Como hanno ci hanno risposto in forma privata ( ne parleranno in riunione lunedì e ne parleremo al loro pranzo domenica 10 dicembre...)...

Non ti preoccupare che, almeno dal canto mio personale, mi sto già muovendo e mi ero già mossa (per quello che riesco a fare extra viaggio in sti giorni), solo che mi sa che è un periodaccio un pò per tutti (io, Anna, Pietro etc...non riusciamo nemmeno ad incontrarci ai nostri 2 appuntamenti fissi mensili!!!).
Sicuramente, e penso proprio di parlare a nome di tutti noi, non lasceremo cadere il tuo appello nel nulla...
Uno strangolante abbraccio da Tizio&Caio&Sempronio...
Infine...un caro saluto da me...una P.A. quasi Legale....Ele
« Ultima modifica: 01 Dicembre 2006, 19:33:34 pm da Stella2cv »

Offline anna

  • Colonna
  • ****
  • Post: 437
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #14 il: 01 Dicembre 2006, 21:57:40 pm »
Ci sono anche io, anche se coma ha detto Ele é un periodaccio, fra l'altro anch'io penso che sia un problema anche sociale e non di sole auto storiche non per niente consigliavo di contattare i comitati dei pensionati che fra l'altro hanno anche parecchio tempo a disposizione e poi ammettiamolo pure sono di una generazione abbastanza tosta !!!! (vecchio)
.....e quindi tiro avanti e non mi svesto dei panni che son solito portare : ho tante cose ancora da raccontare per chi vuole ascoltare.......

GattoKea

  • Visitatore
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #15 il: 01 Dicembre 2006, 22:00:31 pm »
Ci sono anche io, anche se coma ha detto Ele é un periodaccio, fra l'altro anch'io penso che sia un problema anche sociale e non di sole auto storiche non per niente consigliavo di contattare i comitati dei pensionati che fra l'altro hanno anche parecchio tempo a disposizione e poi ammettiamolo pure sono di una generazione abbastanza tosta !!!! (vecchio)


Basterebbe ricordare loro che non solo il governo vuole limitare la circolazione, ma anche dimezzare le pensioni.
Vedrete che banda di inkazzati!

Offline michael - dyane500

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1622
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #16 il: 02 Dicembre 2006, 20:02:00 pm »
ragazzi ho un nodo in gola... sono amareggiato da tutta questa situazione, giorno dopo giorno le mie esperienze di vita aumentano e mi rendo conto sempre piu' che siamo in mano a degli incompetenti che ci prendono in giro... in queste settimane diversi conoscenti mi dicono : adesso con sti blocchi non potrai piu' circolare!! il popolo è già verso l'idea di dover cambiare auto per forza .. pochi si pongono il problema, purtroppo tanti italiani si lamentano ma poi sottostanno a tutto quello che gli viene imposto(perchè qualche soldo ce lo hanno ancora)! oggi al governo c'è la sinistra ieri c'era la destra e a seconda che governi una o l'altra la gente si sposta dalla parte opposta non capendo che con parole diverse operano nella stessa direzione... tutti sti politici si farciscono la bocca di buoni proponimenti e poi quando arrivano alla poltrona se ne sbattono.. intanto loro hanno una legge speciale che li tutela, cioè quella mafiosa!! mentre noi poveri cittadini dobbiamo sottostare alle regole dettate da incompetenti!! se la situazione continua ad andare avanti cosi' lo stato di povertà avanzerà notevolmente e quando ci mancherà il pane ormai sarà troppo tardi per lamentarci perchè in quel momento saremo schiavi!!!! scusate lo sfogo ma solo qui trovo persone un po' piu' profonde
contate su di me!vorrei dare un contributo a questo comitato se è possibile .. a presto
michael- dyane500-

Offline Antodeuche89

  • Colonna
  • ****
  • Post: 6401
  • Agitare bene prima dell'uso
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #17 il: 03 Dicembre 2006, 12:25:07 pm »
----------------------en avant euro 0-------------------->>


Perché non facciamo gli adesivi con questa scritta o con una simile?!
Io normalmente non ne attacco su M&M, ma questo lo appiccicherei con grande orgoglio!!


Ci vorrebbe una 2cv con muso e andi incazvolato e minaccioso (stile Paperino postato da Anto in "una 2cv di...gesso!")... uffa...perché non so disegnare?!  :(
mmm (faccina pensante) io a disegnare la 2cv non sono propio bravo, ma conosco qualcuno che saprebbe aiutarmi!  (felice1)  (pugil)
Non avete nessuna prova

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #18 il: 04 Dicembre 2006, 13:39:20 pm »
bene bene.....
la nota non-focosità nordica coadiuvata dalle giornate grigie sta dando i suoi frutti....

attendendo la risposta dei Semprecarichi ( che si riuniscono stasera)...
invito calorosamente:

 i rappresentati dei vari  gruppi- club locali/nazionali a parlarne nelle rispettive riunioni ;

i 2civisti lombardi (e non solo) interessati all'argomento

a farsi avanti nel breve periodo....al fine di poter organizzare un'incontro con ad es. l'avvocato Genti e/o altre istituzioni-rappresentanti etc... per fare il quadro della situazione cosa che al momento, non sembra destare un grande interesse tranne a pochi.... (nonso) e fra questi diversi che risiedono altrove......

un saluto>>Luc

Offline anna

  • Colonna
  • ****
  • Post: 437
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #19 il: 04 Dicembre 2006, 13:50:36 pm »
Questa sera a Pavia c'é anche la riunione del Club Italia Bicilindriche Citroen, fra l'altro chi vuole partecipare lo puo fare anche se non é socio perché i nostri incontri mensili sono aperti a tutti, e sicuramente ne parleremo poi ti faremo sapere le nostre decisioni.
.....e quindi tiro avanti e non mi svesto dei panni che son solito portare : ho tante cose ancora da raccontare per chi vuole ascoltare.......

Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3457
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #20 il: 04 Dicembre 2006, 14:14:24 pm »
Come dicevo al Bar Freccia...
Urge una bella idea, una iniziativa forte ed un incontro tra gli interessati e cioè TUTTI, lombardi e non... perché tocca veramente tutti. Per questioni di libertà e giustizia sociale.
Che nessuno si senta escluso, assolto o miracolato!

Riunendosi e parlando può saltar fuori una bella iniziativa, può uscire qualche idea.
Ci vuole ben altro rispetto alla manifestazione sotto al Pirellone, non ci ha visti né sentiti nessuno...
« Ultima modifica: 04 Dicembre 2006, 14:17:41 pm da Elena MeM »
Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #21 il: 04 Dicembre 2006, 14:36:21 pm »
quella è la natura delle mie esortazioni.....

niente di +....oltre ad una bella riunione riccadi spunti propositivi e non piagnistei distruttivi........ (doppiomuro)
staremo a vedere......

Offline Watson

  • Colonna
  • ****
  • Post: 21875
  • Ero anch'io come sei tu e tu verrai come sono io
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #22 il: 04 Dicembre 2006, 14:45:10 pm »
Premetto che di meccanica non me ne intendo  (nonso)
ma girovagando su internet ho letto di filtri anti particolato FAP da usare per i diesel...
sembra che sia loro gli untori  (scherma) e che il filtro possa trattenere, ma forse non è corretto il termine, queste micidiali nanoparticelle  (?)

Io la butto li...

ma non esiste un filtro che blocchi l'emissione del PM10, se il blocco riguarda questo problema e se esiste un filtro, non potrebbe essere la soluzione da proporre ai politici?

secondo cane pensiero, ho letto su un quotidiano che a Napoli i soliti "furbi", per poter circolare con le proprie auto vecchiotte... sono corsi tutti a iscriverle a qualunque registro storico...
..non è che dopo che tutti avranno iscritto le auto vecchiotte ci vieteranno di circolare ugualmente?

Ciao dall'ignorante in meccanica  (felice)
W la vita

"non postare" è un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

Offline sert

  • Moderator
  • Colonna
  • *****
  • Post: 3822
  • ...s'i fossi foco...
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #23 il: 04 Dicembre 2006, 14:50:18 pm »
il rischio tra i molti è anche quello.....
oltrechè DOVER pagare una gabella ad un qualsiasi registro...magari le effettive libertà derivanti dall'iscrizioni sono irrosorie o questa fuga verso i registri (se reale) potrebbe generar da subito un giro di vite sulle supposte libertà.....

staremo a vedere contro a qua le muro scegliere di sbattere la testa......  (doppiomuro)  (doppiomuro)

Offline Elena MeM

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3457
  • La felicità è il contachilometri che gira.
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #24 il: 04 Dicembre 2006, 14:51:19 pm »
..non è che dopo che tutti avranno iscritto le auto vecchiotte ci vieteranno di circolare ugualmente?

E' per quello che non si deve guardare solo il proprio orticello ("2cv + Riasc io posso circolare e quindi non mi tocca"). Le leggi cambiano come le nuvole in cielo...

Quello che dobbiamo salvare ora sono i diritti alla libertà di circolazione, alla scelta di come vivere, il diritto di acquistare-buttare-riacquistare solo se siamo noi a deciderlo.
« Ultima modifica: 04 Dicembre 2006, 15:07:09 pm da Elena MeM »
Non ho tempo per le cose che non hanno un'anima.

obel-ic

  • Visitatore
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #25 il: 04 Dicembre 2006, 16:32:21 pm »
Volete sapere l'ultima...le centraline qui a Venezia rilevano concentrazioni di smog pari a mestre.....??!!! ma se le macchine qui non ci sono???
L'ho sempre detto io che le pantegane non hanno la catalitica!!!
Sono schifato  >:(
 (ciao)

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #26 il: 04 Dicembre 2006, 21:33:59 pm »
Per me è necessario una dichiarazione d'intenti prima di iniziare a pensare di agire in maniera unitaria .... sono convinto che ci siano molti punti che potrebbero causare divisioni al nostro interno e che, comunque, vanno chiarite fin da subito.

ma non esiste un filtro che blocchi l'emissione del PM10, se il blocco riguarda questo problema e se esiste un filtro, non potrebbe essere la soluzione da proporre ai politici?

Forse c'è ma qua si aprono diversi altri problemi.
Il primo è filone è tecnico ..... funziona? si può applicare a tutte le auto? migliora veramente le emissioni dell'auto? E' accettato da tutte le regioni? Se è un filtro è presumibile che si debba pulire ogni tanto ... e dove bisogna andare? Chi verifica che sia funzionante?

Il secondo forse più importante è sociale e si riassume in una domanda ..... quanto costerà?
Se si seguirà l'aspetto sociale dei blocchi insistendo sulle fasce deboli è chiaro che questo costo aggiuntivo al pari delle iscrizioni ai registri non è tollerabile soprattutto se, come penso, è un accessorio necessario per mettersi in regola ma di utilità pratica prossima allo zero.



ho letto su un quotidiano che a Napoli i soliti "furbi", per poter circolare con le proprie auto vecchiotte... sono corsi tutti a iscriverle a qualunque registro storico...
..non è che dopo che tutti avranno iscritto le auto vecchiotte ci vieteranno di circolare ugualmente?

I "furbi" non sono solo a Napoli ..... anzi i napoletani che si sono attivati per registrare le loro auto mi fanno tenerezza considerando anche il ritardo con cui leggi nazionali "storiche" in tema di circolazione (vedi casco e cinture) hanno trovato applicazione reale, con relative sanzioni e/o sequestri, a Napoli. Se pensi che questa è una legge regionale lombarda mi sembra che questi napoletani siano un po' apprensivi  ;D
Poi bisogna intendersi sul termine furbo ..... se uno ha una macchina/moto euro 0 e per circolare è richiesta l'iscrizione a un registro storico non lo considero "furbo" se lo fa.
Forse intendevi la registrazione di auto che la cattiva manutenzione avrebbe tolto dalla strada e che il proprietario cerca di salvare con l'escamotage dell'iscrizione .... in questo caso bisogna ricordare che esiste in ogni caso l'obbligo della revisione e su questo punto dovremmo essere molto fiscali nell'isolare chi non segue le regole ... o no?

Questo è il punto più controverso ..... usare un'auto "storica" è più costoso che usare un'auto "normale" e la tesi delle fasce deboli può essere usata ma sarebbe da miopi ritenere che si adatti a tutti .... dal pensionato primario che gira con la sua mercedes storica al pensionato muratore con la fiat panda c'è la sua bella differenza!

Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #27 il: 04 Dicembre 2006, 21:39:57 pm »
E poi di fatto non ho ancora capito se l'auto è la causa principale di questo inquinamento .... che non migliori l'aria è assodato ma che bloccando la circolazione si ottengano risultati di rilievo non è stato provato... o no?

Altro punto da chiarire è se la discriminante per la produzione di pm10 è tra le euro 0- euro4 oppure se invece non risiede nella alimentazione gasolio-benzina .... sembrava una cosa chiara ma le ultime interviste ai funzionari regionali mettono in dubbio anche questo aspetto.

Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus

Offline kaneda03

  • Colonna
  • ****
  • Post: 1697
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #28 il: 04 Dicembre 2006, 21:44:37 pm »
non so....
leggo che é approvata l'incentivazione alla rottamazione in finanziaria,che i verdi,che dovrebbero essere piu' sensibili ed informati ne gioiscono,che i biglietti del trasporto pubblico aumentano,che non si fanno zone pedonali e ciclabili nelle city,che mi sto' rompendo il .......
dico la mia.
allargate il discorso,cercate dati tecnici adeguatamente corretti,dimostrate che in europa si muovono diversamente,insomma, fate un po' quel che vi pare...alla fine pero',e il passato-presente-futuro valsusino me lo dimostra,o si fa i fuorilegge e ci si impunta,a proprio rischio e pericolo,oppure neppure un minomo di informazione verra' alla luce dai media,signori e sovrani,e le cose andranno solo in peggio...
sono sconfortato!
Se non sono io per me, chi sarà per me?
Se non così, come?
E se non ora, quando?”

Offline Pacifico

  • Colonna
  • ****
  • Post: 3784
    • Libia
Re: comitato liberazione euro 0
« Risposta #29 il: 04 Dicembre 2006, 22:02:58 pm »
allargate il discorso,cercate dati tecnici adeguatamente corretti,dimostrate che in europa si muovono diversamente,insomma, fate un po' quel che vi pare...alla fine pero',e il passato-presente-futuro valsusino me lo dimostra,o si fa i fuorilegge e ci si impunta,a proprio rischio e pericolo,oppure neppure un minomo di informazione verra' alla luce dai media,signori e sovrani,e le cose andranno solo in peggio...
sono sconfortato!

OK .... a questo proposito penso che sia assolutamente necessario studiare il "nemico" per scegliere la tattica più efficace.
Cosa passa in tv e ai tg? storie scabrose, tette, storie compassionevoli .... se esci da questo schema hai, forse, i tre minuti di cronaca la prima volta e i trenta secondi la volta dopo.
Più che manifestare in piazza bisognerebbe attrezzarsi con un efficace ufficio stampa che confezioni regolarmente le notizie sugli standard che ho esposto prima .... se fornisci questo materiale ai tg sei sicuro di avere risonanza.... per cui largo alla storia del pensionato che deve sopprimere i suoi cani perchè non può più andare a dargli da mangiare per via del blocco della circolazione, modella in perizoma incatenata su ds cabrio, il bambino cieco che non riconosce più l'arrivo del padre da quando ha cambiato macchina e cose così.
Poi ci vorrebbe un tipo/tipa incazzoso modello sgarbi prima maniera che durante una trasmissione televisiva vada di matto e faccia casino oppure che si inventi un triccheballache.
In ogni caso scendere in piazza non fa più notizia e l'unica cosa che si ottiene è l'odio di chi in quel momento si trova bloccato in mezzo.

Non camminare dietro a me, potrei non condurti.
Non camminarmi davanti, potrei non seguirti.
Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico. Albert Camus