Il Cammino di m.real

Aperto da zia anita, 22 Febbraio 2016, 16:54:22 PM

« precedente - successivo »

zia anita

evitate le maiuscole...

Ludo

La stupidità divora facce e nomi senza storia

m.real

 (felice) grazie zia grazie Ludo  (su) (su) (birra)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

 (felice) Skassamakkinen quando deciderai di farlo saro lieto di darti tutte le informazioni che vuoi  (su) (su)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

 (felice) Geologo Bicilindrico mi sa che forse ci siamo anche incontrati . io nel 2013 ero li nello stesso periodo ed e stato il mio cammino piu bello nonostante tutte le intemperie che ho preso io in piu ho preso anche la grandine ma le situazioni che ho vissuto durante quel cammino sono impagabili .sara per me un grande piacere vedere le tue foto :) e se ai voglia di raccontare qualche cosa non ce nessun problema  (su) buen camino  (su)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

GeologoBicilindrico

Ho usato la pausa pranzo per carcare le foto dei miei avvistamenti ed eccole qua....confermo abbiamo visto le stesse auto

la dyane di SJPD


e la 2CV di Logrono


infine questa avvistata in direzione Finisterre


....e questo sono io davanti alla cattedrale a Santiago. Magari davvero ci siamo incontrati lungo il Cammino

EffeCiIEmme

m.real

 (felice) allora la Dyane e la 2cv sono sono le stesse sai ero convinto che la 2cv fosse nella zona di Pamplona invece rivedendo le mie foto hai ragione tu siamo a Logrono.  (su) purtroppo non mi sembra di averti visto ti posto 2 mie foto la prima sll'Alto del Perdon con la barba che a Sant Jago ho tagliato e la seconda a Muxia senza barba. io sono partito da SJPDP  l' 8 maggio 2013
in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

 (felice) comunque anche se non ci siamo mai incontrati abbiamo condiviso una bellissima avventura  (su) chi e pellegrino una volta lo e per sempre ti auguro un buen camino per tutto quello che riguarda la tua vita  (superok)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

GeologoBicilindrico

Eh no confermo mi sa proprio che non ci siamo mai incontrati. Eri una decina di giorni davanti a me. Io sono partito da SJPDP il 17 maggio 2013 e sono arrivao a Santiago il 15 giugno....Che bello ├Ę stato muovermi per un mese a 5km/h, come cambia la concezione di distanza e di tempo rispetto ai ritmi a cui dobbiamo stare nella vita di tutti i giorni.
Io porto sempre con me la concha del pellegrino




Prosegui pure il tuo racconto mreal, cercher├▓ di seguirti senza interromperti pi├╣...E' un po di tempo ormai che riesco a seguire il forum molto poco. Sto facendo uno strappo alle regole per riuscire a risponderti (compu)  (puni)

EffeCiIEmme

m.real

 (felice) e vero io sono arrivato il 10 giugno avrei potuto arrivare prima ma una tendinite mi a bloccato 2 giorni a Ponferrada . puoi interrompermi ogni volta che vuoi non ce nessun problema  (su) bellissimo il tatuaggio purtroppo io non ho ancora li coraggio per farlo a me sarebbe piaciuto fare la flecia amarilla  (su)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

 (felice) ripartiamo col ricordo racconto . finita la mesetas si arriva a Leon una delle citta piu grandi del cammino e da qui in poi comincia la salita che e abbastanza tranquilla ma bisogna arrivare ai 1600metri fino alla Cruz de Hierro. <  la Croce di ferro in italiano> di cui parler├▓ piu avanti . prima di arrivarci mi sono fermato un giorno e una notte in un caratteristico paesino che si chiama Foncebadon abitato solo dalle capre e dai pellegrini di passaggio dalle foto che postero capirete il perch├Ę .in questo paese si vive il vero spirito del pellegrino si mangia tutti assieme nella piccola mensa della Chiesetta e si dorme dove c├Ę posto anche sul pavimento della Chiesetta per me e stata l'esperienza piu bella e piu vera che ho vissuto. l'atmosfera che regna in quel paesino  e veramente molto particolare .
in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

la Chiesetta alle prime luci del mattino
in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

a pochi chilometri da Foncebaton ce la Croce di ferro che non e niente di particolare e un semplice palo con sopra una Croce di ferro da qui il nome ma e forse il posto piu mistico e piu spirituale di tutto il cammino per via di un particolare che ora spiego. e usanza che ogni pellegrino deve portare un sasso preso da casa sua e depositarlo sotto la Croce di ferro e con gli anni e migliaia di pellegrini che passano si e formata una montagna di sassi .alcuni lasciano delle foto dei propi cari oppure dei foglietti coi loro pensieri e vi assicuro che l'atmosfera che si respira in quel luogo cosi semplice e davvero molto forte e ve lo dice l'ultimo dei credenti. ce qualche cosa di inspiegabile bisogna provarla io da parte mia ho portato 3 sassi uno da casa mia uno dal cimitero dove sono sepolti miei genitori e il terzo di un mio amico malato di tumore al quale il mio amico aveva allegato un foglietto che avrei dovuto leggere li ma non me la sono sentita di leggerlo ,era una cosa troppo personale non so voi cosa avreste fatto . e ripeto una delle esperienze piu forti della mia vita.
in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

alleggeriamo un po  :) a proposito di cartelli questo posto si chiama Manjarin e si trova appena dopo la Croce di ferro e ci abita l'ultimo dei Cavalieri Templari  (su)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

al primo paese che ho incontrato durante la discesa a El Acebo quardate cosa ho fotografato (su)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

Watson

Uhmmm il percorso si fa interessante, per esempio questa affermazione che a Manjarin si trovi l'ultrimo templari  (sorpreso) la devi raccontare, magari in una parentesi del tuo viaggio, mi interessa un pochino (o almeno interesserebbe moltissimo alla mia met├á (noncicredo))

Hai notato che in quella selva di cartelli, c'├Ę pure lindicazione per tornare a Roma (2475 km) ed a Trento  (guid) mica vorr├á significare che sono giunti a piedi fin li  ???


(vecchio) per quanto riguarda la montagna di sassi, ben lungi da criticare l'opera, immagino che ogni pellegrino abbia immerso ogni sua speranza in quella pietra, di solito quando uno non sa pi├╣ come fare si appoggia ad usi che non so dire se hanno origini ancora pi├╣ antiche precedenti al cristianesimo, ma come ho detto non critico questa usanza, ma....
(paura)

... il pericolo che tutti quelle pietre posizionate li sul bordo strada possano franare su chi transita , forse ├Ę una regione dove non piove mai


C'├Ę una tradizione simile, ma non so se ha lo stesso significato (non mi sono informato) qui da noi sulla strada per il Santuario di Sant'Anna, sopra Vinadio, dove alcuni pellegrini percorrono a piedi una strada non tanto lunga 15 chilometri con le scorciatoie, sul sito ho letto 4 ore, con un dislivello di 1100 metri e lungo il percorso depositano dele pietre una sopra l'altra, in ogni posto, non tutte insieme ma sparse ovunque....

... per├▓ non so cosa significhi  (?)


E per finire, bello (ma decrepito) il paesello con le capre sul tetto  (sorpreso)  ;D (appl)


Bravo m.real, poco alla volta riesci a trovare le parole per descriverlo (e siamo solo all'inizio)  (abbraccio)

(felice)



W la vita

"non postare" ├Ę un pregio se ci si accorge di non avere nulla da dire, ma non tutti se ne accorgono. [Magomerlino]  La vita dura poco, se non giochiamo ora...  Watson nel cuore Gaia felicemente... tra i piedi

m.real

 (felice) per quanto riguarda i Templari tutto il cammino e pieno di luoghi simboli e cose varie legati ai Templari piu avanti avro modo di parlarne ancora e di postare alcune foto . parliamo ora di Manjarin dove ce l'ultimo Templare io non mi sono mai fermato a dormire li per├▓ ho conosciuto pellegrini che ci sono stati e mi anno raccontato cosa succede . dopo cena il signor Fernando propietario del posto inscena una bella e suggestiva cerimonia che ora descrivo, ad un certo punto lui si veste da Cavaliere Templare con elmo spada e tunica bianca con la croce da autentico Templare e poggiando la spada sulle spalle di tutti i presenti come si vede nei film e dicendo alcune parole nomina i presenti Cavalieri Templari . a detta di chi me la raccontata e una cerimonia molto particolare,  questa foto lo fatta circa in un paese 50 km prima di Leon il nome del paese di dice tutto < Terradillos de los Templarios>
in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

per quanto riguarda i cartelli mon so  dirti se li anno portati dal luogo soprascritto pero ho conosciuto pellegrini partiti veramente a piedi dalla loro casa . dove ce la Cruz de Hierro piove e nevica tanto . il paesino Fonsebadon ci sono stato nel 2014 si e un po movimentato con l' apertura di qualche bar albergo ma ce sempre quell'impressione di paese fantasma. non ho mai sentito parlare della tradizione che mi hai descritto. ma conosco una tradizione che lega le montagne del Cunense con Santiago de Compostela  e volutamente la voglio tenere come finale di tutto questo racconto ricordo (su)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

m.real

  (felice)    dove ce la Croce di ferro si dice che anticamente cera un altare dedicato a Mercurio (su)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

Andre77

m.real, posso chiederti la maggioranza dei pellegrini che hai incontrato di che nazionalità era?
Posso immaginare che ci siano persone un po' da ovunque ma tu hai notato la prevalenza di qualcuno?
VIETATO VIETARE

Chi non sa ridere non ├Ę una persona seria

m.real

 (felice) rispondo ad ANDRE77 quello che ho notato io e che la maggioranza sono spagnoli sopratutto l'ultimo tratto poi al secondo posto noi italiani e secondo me a pari merito tedeschi e americani degli Stati Uniti, molti francesi e io ho incontrato molti australiani. ma vedendo il sito ufficiale della Cattedrale di Santiago che piu o meno dice quello che dico io nel 2015 al terzo posto ci sono gli statunitensi ed e vero perche anche io nel 2015 ne ho incontrati parecchi . oh provato a chidere a qualche statunitense il perche erano li e tutti mi dicevano la stessa cosa per via di un film che negli Stati Uniti aveva avuto molto successo che io non conoscevo. quando sono tornato a casa e stata la prtima cosa che scaricato da internet il titolo e<Il cammino per Santiago >con Martin Sheen il titolo in iglese credo sia The way e secondo me e un bel film lo consiglio.e chi e interessato al cammino (su)
in fondo al tunnel ce sempre una luce

GeologoBicilindrico

#88
Citazione da: m.real - 07 Marzo 2016, 20:12:02 PM
...prima di arrivarci mi sono fermato un giorno e una notte in un caratteristico paesino che si chiama Foncebadon abitato solo dalle capre e dai pellegrini di passaggio dalle foto che postero capirete il perch├Ę .in questo paese si vive il vero spirito del pellegrino si mangia tutti assieme nella piccola mensa della Chiesetta e si dorme dove c├Ę posto anche sul pavimento della Chiesetta per me e stata l'esperienza piu bella e piu vera che ho vissuto. l'atmosfera che regna in quel paesino  e veramente molto particolare .
Ho dormito anche io in questo albergue, davvero bella l'atmosfera. Tutti aiutano a preparare la minestra per la cena poi tutti insieme si mangia non prima di aver condiviso con gli altri pellegrini un pensiero sul proprio Cammino.
A foncebadon si sta bene ma l'esperienza più bella di ospitalità l'ho avuta a Granon, ti sei fermato qui m.real? 2 anziane signore di questo piccolo paese si occupano dell'albergue. Preparano la cena e la colazione del giorno successivo e si accontentano di una piccola offerta e di una canzone del proprio paese che chiedono di cantare ad ogni gruppo di connazionali...Mi sembrava di essere a casa della mia nonna da quanto si stava bene qui a Granon.


Citazione da: m.real - 07 Marzo 2016, 21:33:42 PM
a pochi chilometri da Foncebaton ce la Croce di ferro che non e niente di particolare e un semplice palo con sopra una Croce di ferro da qui il nome ma e forse il posto piu mistico e piu spirituale di tutto il cammino per via di un particolare che ora spiego. e usanza che ogni pellegrino deve portare un sasso preso da casa sua e depositarlo sotto la Croce di ferro e con gli anni e migliaia di pellegrini che passano si e formata una montagna di sassi....

Anche io ho portato il mio sassolino alla Cruz de Hierro....Quella mattina ho lasciato Foncebadon da solo prima degli altri pellegrini con cui ho fatto amicizia lungo il percorso. Volevo godermi qualche minuto in questo posto prima di proseguire....



Con il tuo racconto mreal mi stai facendo tornare in mente un sacco di cose belle di questo viaggio.... (abbraccio)
EffeCiIEmme

m.real

 (felice) ciao Geologo Bicilindrico anche io alla Cruz de Hierro ci sono stato da solo e alla mattina presto  e con una leggera foschia  e l'atmosfera era da brivido  (su) sfortunatamente a Granon non ci sono mai stato nel 2013 ho preferito fermarmi a Santo Domingo della Calzada e nel 2015 se hai pazienza verso la fine raccontero perche non mi sono fermato . mi fa piacere che ti vengono in mente de bei ricordi  (su)
in fondo al tunnel ce sempre una luce